Boeing 737 Max, produzione sospesa

18 Dicembre 2019 123

Boeing ha deciso di interrompere la produzione dei 737 Max, negli ultimi periodi tristi protagonisti delle pagine di cronaca a causa dei disastri dei voli Lion Air 610 e Ethiopian 302 che sono costati la vita a 346 persone. Il costruttore statunitense non ha precisato quanto durerà lo stop, probabilmente perché al momento non ci sono informazioni sufficienti per stabilirlo: Boeing prevedeva che il ban imposto dall'FAA sarebbe durato al massimo fino a fine anno, e invece i tempi si stanno dilatando. La buona notizia è che non sono previsti licenziamenti o sospensioni dei dipendenti dello stabilimento di Renton, dove l'aereo viene costruito.

Breve ripasso dell'accaduto: secondo le ricostruzioni, i piloti dei due aerei caduti si sono trovati a combattere un software difettoso, convinto che l'aereo stesse andando in stallo. I piloti non sapevano disinnescarlo - in effetti non erano nemmeno a conoscenza della sua esistenza. Il software continuava ad abbassare il muso dell'aereo, senza lasciare ai piloti la possibilità di raddrizzarlo.

Per approfondire un pochino di più bisogna capire da dove nasce il progetto. Il 737 Max è nato in risposta all'Airbus A320neo, più nuovo e più efficiente nei consumi. Invece che progettare un nuovo aereo, per contenere i costi Boeing ha deciso di ammodernare il solito 737, montando dei motori più grandi e più efficienti, che però dovevano essere montati in posizione più avanzata. Questo incrementava le possibilità di stallo in alcuni particolari scenari.

Boeing ha così deciso di implementare l'MCAS, un dispositivo il cui lavoro era sostanzialmente di abbassare automaticamente il muso dell'aereo nel caso in cui rilevasse un principio di stallo. Il sistema includeva un singolo sensore posto all'esterno dell'aereo, senza prevedere alcuna ridondanza. Se il sensore si rompe, il software non può saperlo, e prende per buoni i dati inviati. Inoltre, Boeing ha deciso di risparmiare sulle spese di addestramento dei piloti non segnalando la presenza del nuovo sistema di sicurezza.

Attualmente Boeing 737 Max non è autorizzato a volare da praticamente nessuna agenzia aeronautica nel mondo. Da marzo, quando l'aereo è stato inizialmente messo a terra, Boeing ha continuato a produrre una quarantina di aerei al mese. Basta fare due rapidi conti per capire che fermi in magazzino ci sono circa 400 velivoli. Intanto, Boeing ha già aperto un fondo da 100 milioni di dollari per risarcire e assistere i famigliari delle vittime, e ne ha messi da parte altri 5 miliardi. L'amministratore delegato Dennis Muilenburg, inoltre, è stato privato della sua posizione nel consiglio di amministrazione dell'azienda.

Il medio gamma Huawei per eccellenza? Huawei P Smart Z è in offerta oggi su a 169 euro.

123

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tetsuro P12

Che poi tutto ciò che è connesso è hackerabile, meh.

Muffa

Se vai vicino alla caldaia e ti scoppia in faccia.. Hai messo la tua vita nelle mani del tecnico delle caldaie.

piervittorio

Ok, intendi i piloti collaudatori, non i piloti delle compagnie aeree.
Io mi riferivo a quelli.
E no, l'override ti fa rinunciare al solo MCAS.
Certo che se sei in decollo, bypassare il sistema proprio nella fase critica, condivido con te possa essere pericoloso.

AlphAtomix

Beh non penso che chi si occupi di certe cose chiuda gli occhi e metta la sua firma mandando a morire centinaia di persone. Già l'aggiunta di un secondo sensore non guasterebbe.

DrWolf2019

I piloti di test per definizione hanno l'aereo prima dell'omologazione, se no poi non si chiamerebbe "di test", e furono loro a raccomandare l'mcas perché senza l'aereo non avrebbe passato i test.
Cosa c'entra che i piloti sapevano come bypassarlo (che tra parentesi richiede di rinunciare completamente al controllo assistito)?

Luca Iozzino

Ricordati che erano a 1000 piedi , inoltre leggere il.manule in queste situazioni è una prassi standard, un pilota legge e l' altro pilota. Hanno applicato perfettamente la procedura, non ha funzionato perche la procedura era lacunosa, non era mai stata testata è altri apparati dell' aereo erano mal progettati ( ad esempio il volantino per il trim in manuale ) tutte queste sono cose che sappiamo.con certezza e sono i motivi per cui l' aereo è ancora a terra.

Luca Iozzino

Ma perché calunni due piloti morti? Nell' incidente Ethiopian è provato che i piloti hanno immediatamente riconosciuto il problema ed applicato la.procedura suggerita da Boeing, solo che la procedura era inadeguata e si sarebbero schiantati comunque ( era fisicamente impossibile con le forze applicate ) riportare il trim in posizione manualmente e non esisteva nessun tasto per disattivare Mcas ma solo 2 interruttori per disattivare il trim elettrico ( su cui Mcas agiva ), i piloti hanno dovuto scegliere ( in condizione di estremo stress ) se schiantarsi comunque per l' impossibilità di rimettere il trim in posizione, oppure tentare di riattivare un attimo il trim elettrico e poi rispegnerlo come.alla.fine hanno fatto lo stesso senza successo. Poi col senno di poi e tutto il tempo e la calma a disposizione si può dissertare sul fatto che avrebbero magari potuto togliere potenza ai motori, fare un Down e up etc. Ma di fatto si trovavano su un aereo mobile ingestibile da un normale pilota e certo, magari se facevano un miracolo riuscivano a salvarlo, ma la sicurezza aerea non si basa su piloti con doti sovrumane ma su aerei sicuri e procedure affidabili

Luca Iozzino

Guarda tutto quello che dici è inesatto, nel caso Lion MCAS non era nemmeno sui manuali, nel caso Ethiopian i manuali erano aggiornati con una procedura da seguire, cosa che i piloti nel poco tempo a disposizione hanno fatto, ma la procedura non ha funzionato perche inadeguata. Inoltre il problema avvenuto in fase di decollo è troppo pericoloso e stressante per un equipaggio anche esperto per potersi affidare unicamente ad una procedura che è un po' un " ultima spiaggia ". Per esempio era impossibile riportare il trim in posizione usando il volantino manualmente come.indicato dalla procedura, ormai erano destinati a schiantarsi.

Luca Iozzino

Il problema è che ne sono caduti 2 uno appresso all' altro per lo stesso problema e il fatto è che il problema non è risolvibile, su questo aereo obsoleto con motori inadatti alla sua struttura il Mcas è A) indispensabile B) intrinsecamente pericoloso. All' inizio la prima progettazione del Mcas era meno invasiva, ma hanno dovuto esasperarlo perché sennò l' aereo rimaneva difficilmente pilotabile. E non è accettabile un aereo di linea difficilmente pilotabile, anche ammesso e non concesso che si possano addestrare meglio i piloti

Luca Iozzino

Guarda che quell' aereo senza Mcas non può volare, e ti prego non argomentare con quello che dice Boeing che è " solo un ausilio" in determinate circostanze, se avessero potuto semplicemente disattivarlo e fare volare l' aereo lo avrebbero fatto. Quel sistema è essenziale se c' è è un pericolo se non c' è pure. La mancanza di ridondanza è dovuta a questo, comunque il sistema non può essere disattivato pena l' ingestibilità dell' aereo

Luca Iozzino

" eccesso di prudenza " ? Ma se fonti interne della Boeing hanno dichiarato che con l' aereo così ci si aspettava una media di un incidente disastroso ogni 2 anni.... Totalmente al di fuori dell' accettabile

Luca Iozzino

Giusto aggiungerei cheil tuo discorso è ancora più grave per le.vittime.del volo ethiopian, mesi dopo lo schianto del Lion per la stessa identica causa. Boeing sapeva che 150 persone erano morte per quei difetti e ne ha fatte morire altre 160, poi se non era per l' autorità cinese dell' aviazione che a quel punto partiva con lo stop ( quella europea e americana hanno aspettato e solo dopo si sono adeguate ) forse ora stavamo a 3 incidenti

Luca Iozzino

Appunto non è un aereo che va bene, l' unica soluzione è riprogettare l' aereo da zero oppure ricertificarlo incrociando le dita. È un progetto obsoleto.

Luca Iozzino

Purché lo fixino davvero e non solo a parole e carte bollate come temo accadrà

Luca Iozzino

In parte hai ragione, ma non è vero che volerà con le piccole modifiche necessarie, volerà con alcune piccole modifiche non sufficienti a renderlo sicuro ( rimarrà comunque un aereo instabile che si affida ad un software per volare cosa inaccettabile in ambito civile e accettabile in ambito militare, solo con i piloti con i seggiolini eiettabili ) però è un buisness troppo grande, non si limita ad una azienda grandissima ma coinvolge direttamente la bilancia commerciale degli Usa. Gli cambieranno nome faranno alcune modifiche insufficienti, addestreranno un po' meglio i piloti e lo faranno volare di nuovo incrociando le dita.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Be, a voler essere pignoli non è proprio così: il cibo che ti cucini potrebbe essere stato confezionato (ad esempio) male e contenere tossine velenose, chi ti ha fatto l'impianto del gas (o quello elettrico) lo ha fatto negligentemente per fare prima e risparmiare (lui) e così via...
Ovviamente tocchiamo il toccabile, èh!

Luca Iozzino

E certo Boeing ha fatto tutto bene, non c' è problema Madama la marchesa

piervittorio

Ma che stai a dire?
L'antistallo interviene SOLO in condizioni limite, e quando i piloti hanno preso in mano l'areo per la prima volta, aveva giá superato tutta la fase di omologazione, ed aveva giá l'antistallo di serie.
Ma l'hai almeno letto il comunicato ufficiale del sindato piloti americano, che dice che loro eeano perfettamente informati su come bypassare il MCAS in caso di malfunzionamento dello stesso?

DrWolf2019

Se fosse stato facile l'avrebbero già fatto e ricertificato, invece non succederà perché l'aereo è aereodinamicamente instabile e i motori tirano su il muso continuamente, senza mcas non sarebbe guidabile per lungo periodo. Infatti furono i piloti che lo provarono a chiedere il sistema mcas perché si faceva troppa fatica

AlphAtomix

peccato, ho preso un a320 e mi sembrava di gran lunga migliore dei 737 recenti di ryanair.
Fatto sta, che l'attuale trappola mortale sta a terra. Se poi lo "fixano" tanto meglio no?

Piersabato Della Valle

Lo fanno perchè non c'è "continuità territoriale" ed ovviamente cercano di incentivarti ad acquistare l'aereo.
Discorso inverso se devi fare un Milano-Roma, provate ad acquistare l'aereo qualche giorno prima ( chi viaggia pre lavoro non può prenotare mesi prima come per delle vacanze ) e guardate i prezzi.
Poi andate su Italo e confrontate la differenza.
Il treno, per quanto comunque non costi poco, mediamente è sempre più economico su suolo Italiano confronto ad un volo nazionale.

Teomondo Scrofalo

Quanto ci vuole in treno per Roma Parigi sia per i costi che per il tempo? Grazie!

Teomondo Scrofalo

Hyperloop è irrealizzabile punto.

MercuryMat

Mi spiace ma non è così semplice. Il 737 è un aereo vecchissimo (ecco perché è un best seller...ma il concorrente A320 ha quasi 30 anni di meno e performance di vendita identiche se non migliori), rimaneggiato troppe volte; e non ha record di sicurezza esaltanti (forse solo il NG...). "Queste cose NON capitano su aerei nuovi", specialmente nel 2019, e il MAX è stato certificato in meno di un anno, perché Boeing ha mentito su fatti eclatanti. Il MAX ha deliberatamente risposto a compagnie come Southwest che hanno espressamente richiesto un modello paragonabile a A320 NEO, senza dover richiedere training ai piloti, e quindi risparmiare soldi. Le scelte di Boeing (e le mancanze della FAA) hanno solo rispecchiato una politica di puro profitto e un concetto di primeggiare sul mercato a tutti i costi, anche violando le regole base dell'aviazione (nessuna ridondanza su MCAS). Il risultato è stato un aereo instabile che RICHIEDE un software per farlo volare in sicurezza (non è solo un sistema di sicurezza), e un aereo aerodinamicamente instabile non dovrebbe trasportare 200 passeggeri, ma al massimo un paio (vedisi i velivoli militari...). E non parlare dei piloti americani con più training, o dell'assenza di anomalie (meglio parlare di quanti report siano stati nascosti)...piuttosto leggete i documenti ufficiali degli incidenti: in entrambi i casi i piloti non sono stati in grado di usare il trim manualmente, a causa di un difetto nel design del cockpit già presente nel NG è mai corretto.
La maggior parte dei MAX volava in Asia, non negli USA...e i piloti di qualsiasi aereo ricevono il training per gestire tutti i sistemi di bordo (inclusi i trim override) o uno stallo etc...i piloti United hanno ricevuto esattamente il medesimo training di altri nel mondo e, come tutti, non sapevano dell'esistenza del MCAS, dato che nel manuale cartaceo non è presente da nessuna parte
La realtà è che il MAX non avrebbe mai dovuto essere nemmeno costruito. Hanno spinto oltre l'accettabile un design vecchio di 50 anni, e nascosto i problemi per una pura questione economica. Il fatto che non lo abbiano ancora ricertificato è un chiaro segno che c'è qualcosa di più, di quel che han dichiarato finora, che non va in quell'aereo.

Lupo1

Già fatto i calcoli, l'aereo è paradossalmente più conveniente.

Patroclo Grecia

in realtà pare che ryanair abbia bussato alla porta di airbus , ma i tempi sarebbero stati troppo lunghi per vedere i primi aerei.
ho i miei grandissimi dubbi che il max potrà volare ancora con "semplici" ritocchi software, staremo a vedere, perchè pare che questa volta (e per fortuna) la easa vuole certificarselo da solo il veicolo, e se la Faa ha certificato, ho meglio, ha lasciato che la boeing si certificasse l'aereo in casa, la stessa cosa non potrà di certo accadere una seconda volta

Francesco Renato

Il vero purtroppo è che l'uomo è un animale stupido e presuntuoso che impara solo con l'esperienza.

DanieleGB

Ora sono seduto sul divano con un libro, la mia vita non è in mano a nessuno. Fra poco mangio e anche li la mia vita non è in in mano a nessuno, poi vado guardo la tv e vado a dormire senza rischiare nulla.
Nessun difetto del libro, della tv o del letto mette in pericolo la mia vita.
Quindi no, non metto la mia vita in mano ad altri ogni istante della mia vita.

piervittorio

Evidentemente non se lo aspettavano, il 737 è uno degli aerei più affidabili del mondo e quello di maggior successo nella storia dell'aviazione.
Evidentemente pensavano che in caso di errore del sensore, il pilota avrebbe saputo come disabilitare il sistema perchè era ben spiegato sul manuale (lo stesso sindacato piloti americani infatti disse che loro erano stati bene istruiti sul come andare in override in caso di anomalia).
Cercati "United Pilots Say They Were Already Trained To Override Boeing 737MAX Automatic Stall Recovery".

piervittorio

Non è sbilanciato, lo diventa sopra un certo angolo di attacco, ove la stessa superficie dei motori inizia a generare portanza ed ad "impennarlo" ancor più. Non c'era altro modo di posizionare qui motori maggiorati, perchè diversamente avrebbero strisciato per terra durante l'atterraggio, la sola soluzione era portarli in avanti in modo che, grazie alla forma conica, potevano guadagnare luce da terra.
Di aerei con anomalie dinamiche in certe condizioni critiche ne hanno autorizzati a centinaia, ma ora, con tutti gli occhi puntati addosso, la questione diventa più politica che tecnica.

matteventu

Ogni istante della tua vita "metti la tua vita in mano ad altri", anche se non te ne rendi conto.

L'unica differenza é che quando prendi un aereo lo sai consapevolmente.

Modifiche software non bastano.
Sai bene che il problema più grande, ovvero quando é stato disegnato, era impossibile da risolvere. La FAA ha accettato il fatto che l'aereo fosse completamente sbilanciato.

La domanda a questo punto é: la FAA permetterà "aggiornamenti software" per rimediare l'errore di costruzione? Secondo me no. Dovranno ridisegnare/riposizionare le ali. Non può essere che sia il software a dover compensare errori meccanici che possono provocare cadute.

A quel punto magari si chiamerà Ultra. Ma un semplice aggiornamento software sarebbe improponibile secondo me.

DanieleGB

"Purtroppo queste cose, su modelli nuovi, possono capitare"
mmmhhhh, possono capitare se il problema è imprevedibile, se non è stato previsto per negligenza (come mi sembra in questo caso) allora non possono capitare.
quando sali su un aereo ( o qualunque altro mezzo) metti in mano la tua vita ad altri, e ti aspetti che tutti abbiano fatto ciò che dovevano fare.
se poi scopri che un aereo precipita perchè un sensore vitale non è ridondante e che i piloti non sapevano nemmeno che era presente e come bypassarlo in caso di difetto, credo che a questo punto parlare di "può capitare" sia eccessivo se non ridicolo.

DanieleGB

so benissimo che statisticamente l'aereo è più sicuro di altri mezzi di trasporto, ma crepare perchè un SW è bacato è proprio una brutta cosa.
sono queste cose che mi fanno dubitare sulla guida autonoma.

Gianni P.

invece chiudere 500 persone su un treno supersonico in un tubo nel quale deve essere mantenuto quasi il vuoto è sicuro? Ma da chi hai studiato, Topo Gigio?

Lupo1

Eh beh dai tollerabile...

Andrea

napoli milano però è decisamente diverso da roma parigi, napoli milano con italo o frecciarossa in 4 ore si fa, proprio xk hanno potenziato il sistema ferroviario italiano con l'alta velocità, x viaggi cosi non ha alcun senso l'aereo, col tempo che perdi ai controlli in treno sei già arrivato, ma su un roma parigi la storia cambia proprio x la mancanza di mezzi

Andrea

peccato che roma parigi in treno praticamente sia impossibile, x esperienza avevo controllato tempo fa un milano-parigi, a parte le 10-12 ore di viaggio contro una, diciamo pure 3 coi controlli in aereo, il prezzo del viaggio in treno era fuori da ogni logica, praticamente piu del doppio dell'aereo e non centro viaggiando con treni super lusso

Andrea

dovrebbero pensarci bene, al primo incidente serio rischiano di fallire, in europa incidenti del genere non sono all'ordine del giorno, e la gente si aspetta un certo livello di sicurezza, se poi aggiungiamo che rayanair è usato per lo piu dalle persone comuni, spesso chi non è abituato a prendere tanti voli e sceglie loro solo x via dei costi abbordabili, un incidente tipo quelli già successi su questo aereo avrebbe conseguenze notevoli.

Andrea

poi dicono che hyperloop non serve a niente, a me sembra che almeno in teoria sia decisamente molto piu sicuro, l'aereo sarà pure il mezzo piu sicuro ma resta il fatto che chiudere 150-200-300 persone in aereo che viaggia a 10000 metri resta molto meno sicuro che viaggiare su un binario, il problema piu grosso rimane dove piazzare la rotaia, in america problemi di spazio non hanno ma in europa, sopratutto in italia ne abbiamo molti, facciamo già fati a creare una corsia in piu x una semplice autostrada, senza contare che scavando da noi si fermerebbero i lavori ogni 3x2 x qualche ritrovamento storico

Frankbel

Ti condanno a vedere per 20 ore di fila indagini ad alta quota.

3DBoom

nel caso specifico però Boeing a favore del contenimento costi ha mostrato un dilettantismo pauroso.

piervittorio

No, tra pochi mesi, con le piccole modifiche necessarie (raddoppio del sensore e procedura semplificata per uscire dal controllo dell'antistallo) sará di nuovo in servizio, sia le centinaia che giá lo erano (e che hanno fatto decine di migliaia di voli senza problemi), sia i 400 sul piazzale oggi bloccati, sia i 4000 giá ordinati dalle compagnie.
Probabilmente cambieranno solo nome al modello aggiornato, da 737 Max a, che so, a 737 Ultra.
Per intenderci, tutto il rinnovo della flotta Ryanair é basato sui 737 Max, e non hanno alcuna intenzione di abbandonare Boeing.

piervittorio

Non é esattamente cosí.
Boeing deve rispettare gli ordinativi (ed ha 4000 unitá 737 Max da consegnare, perché nessuno ha annullato gli ordinativi), solo che hanno riempito il piazzale a causa del divieto di volo, che non consente alle unitá giá prodotte di liberare spazio volando a destinazione (e gli aerei, ahimé, si muovono volando, non é che li puoi spedire cin Bartolini...).
Ia scelta del software antistallo non é stata utilizzata per risparmiare sui costi di produzione, ma deriva dall'esigenza delle compagnie aeree di utilizzare l'abilitazione al 737 per pilotare anche il Max, ovvero senza che i piloti dobbano fare un "passaggio macchina", costoso in termini di tempi e di costi.
Grazie a quel sistema, si compensano le differenze di comportamento tra i due modelli in certe situazione limite (ed infatti, prima degli incidenti, il Max ha fatto migliaia di voli con le compagnie che giá l'avevano in uso, senza anomalie di sorta).
Il vero errore é che nessuna compagnia ha almeno imposto ai piloti la lettura del manuale del Max, che espressamente prevede la possibilitá di bypassare il sistema antistallo, posto che per il marketing "é solo un 737, migliore in tutto: piloti uno, sai pilotare anche l'altro".
A questo errore di comunicazione marketing, si é sommato quello di non prevedere una ridondanza del sensore, evidentemente ritenuto affidabilissimo.
I 737 Max, sia quelli giá consegnati, che quelli in attesa di consegna, sia quelli che saranno consegnati in futuro, saranno aggiornati.
Purtroppo queste cose, su modelli nuovi, possono capitare, nessuna societá ne é esente, per quanto severi e lunghi (si parla di ANNI) siano i collaudi e le onologazioni prima di essere messi in commercio.
É capitato a Boeing (gli era giá capitato in passato con un altro modello per un altro differente problema), é capitato ad Airbus (per fortuna durante in volo dimostrativo davanti ai clienti a Tolosa, senza passeggeri a bordo), capiterá in futuro.

Quindi dovrei fare Roma-Parigi in treno? O forse è meglio la barca a vela? Ma chi sei, Greta Thunbgerg?

Sarebbe dovuto arrivare oggi ma ci sono stati problemi sulla rete AV :P

undab

"Fará il tratto in 6 ore circa" (come riporta il corriere ma dal 2020), ma al momento sono 7..piú 3 e 18' ore del Milano-Roma: quindi al momento sono 10 ore abbondanti (10h 40' per l'esattezza), che diventeranno 9 abbondanti nel 2020...in piú c'é da calcolare che al momento non esiste tratta Roma-Parigi, ma devi cambiare: quindi con l'incognita se esiste una coincidenza fattibile (devi calcolare almeno 30' e, a differenza degli aerei, i treni non aspettano le coincidenze)...mentre sulle tratte corte , quindi un Roma-Milano, hai perfettamente ragione...

Piersabato Della Valle

A parte che hai scritto anche tu 4/5 ore.
2 ore di volo, 2 ore di spostamento e 1 ora di check in non ti bastano per un volo Europeo?
Non stai andando mica a NewYork o a Tokyo.
Non necessiti di nessun controllo documenti.

Ragioni ancora da turista: chi viaggia e dunque inquina, spesso lo fa senza neanche dover imbarcare il bagaglio in stiva perchè utilizza il bagaglio a mano.
E penso che saprai benissimo che esiste il check-in online per qualsiasi compagnia aerea.

Ma anche dovendo imbarcare ho aggiunto appunto 1 ora. Vuoi aggiungerne un'altra anche se tu stesso avevi affermato 5 ore? Facciamo 6. Col treno ne impieghi sempre 10 e per chi lavora 4 ore son tempo perso.

Antonio Mariani

Numero di persone per velocità del viaggio e tempi. Grandi spostamenti di cose e persone in poco tempo sono fattibili solo con aerei e treni, anche se virtualmente i treni hanno capacità di trasporto infinita (esistono treni merci con decine di vagoni) restano legati alla geografia dei luoghi e ai limiti intrinsechi del mezzo. Probabilmente il vero mezzo del futuro per le lunghe percorrenze è il treno elettrico. Ad oggi però superare l'aereo quanto a comodità e velocità è difficile

vincy

"diciamo anche 5"e dimentichi I tempi del check in

Recensione Monopattino elettrico Xiaomi (Mi Scooter): un vero mezzo di trasporto

Salone di Francoforte 2017: le novità dalla A alla Z

Italdesign: dove nascono "Automobili Speciali" | HDLive

Tesla Model 3: tutte le informazioni ufficiali | In Italia dal 2018