Sony, la concept car Vision-S si prepara per i test su strada

28 Febbraio 2020 11

Ve la ricordate Vision-S, la concept car elettrica che Sony aveva svelato durante il CES di Las Vegas di gennaio? Nessuno si aspettava una discesa della società giapponese nel settore delle auto anche se poi Sony si era affrettata ad affermare che la concept car non avrebbe avuto un seguito, cioè che non si sarebbe stata trasformata in un modello di serie. La Vision-S era stata creata solo per ribadire il ruolo di fornitore di tecnologie di Sony, mettendo in risalto cosa potrebbe fare per il mondo dell'auto.

Eppure qualcosa si sta muovendo nel senso che la concept car è tornata in Austria dove Magna International ha costruito il prototipo. Ma c'è molto altro. Sony ha pure condiviso un breve video in cui si vede l'auto su strada e nella descrizione si può leggere che l'auto sarà sviluppata assieme a Magna per avviare i primi veri test su strada nel corso del 2020.

Un'affermazione molto importante per più motivi. Innanzitutto perchè Magna costruisce per conto terzi auto e quindi potrebbe benissimo allestire una mini produzione di questo modello. In secondo luogo perché una concept car non ha bisogno di essere testata su strada visto che il suo ruolo dovrebbe essere solo quello di prodotto d'immagine. Che ci possa essere un futuro per la Vision-S di Sony è, al momento, solo una speculazione ma queste novità hanno sicuramente solleticato la curiosità.

E se poi dovesse davvero essere prodotta, la Vision-S sarebbe davvero un'auto interessante. Oltre all'abbondante dotazione tecnologia inserita da Sony, l'auto dispone di due motori elettrici in grado di erogare complessivamente 544 CV. La velocità massima è di 240 Km/h mentre l'accelerazione da 0 a 100 Km/h richiede appena 4,8 secondi.

VIDEO


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tetsuro P12

E' evidente che un'automobile elettrica nel complesso pesi di più, quindi c'è uno spreco di materiali maggiore (peraltro di materiali più rari). Quel che dice è perfettamente sensato.

Grewal

Il punto é che non puoi paragonare auto elettriche con quelle motore termico in questa maniera, basandosi sul peso delle batterie... Sarebbe come pretendere che un motore diesel pesi quanto un benzina, che un aspirato dia le stesse prestazioni di un turbocompressore etc etc
Avere batterie da poche decine di kg sarà impossibile, anche tra 50anni, questo anche se la densità energetica delle batterie aumenterà i produttori preferirà no fare auto con maggiore autonomia che auto con la stessa autonomia delle auto del 2020 (nel 2040) ma "più leggere"

StadiaPlus

Dalla risposta si capisce subito che non hai idea di come funzioni un qualsiasi veicolo elettrico. Il grosso del peso in un'auto classica è dato dal motore, che in un'auto elettrica viene sostituito dalle batterie, essendo il motore elettrico molto più piccolo e leggero.

PassPar2_

Troppe cornici

Babi

A fine giornata bisogna fare il backup

Vae Victis

Quel marchio ha me ha dato qualche delusione in passato, come spesso capita con i marchi giapponesi la qualità è scarsa e il prezzo alto.
Ho spesso pensato che avrebbero dovuto darsi all'ippica, invece si sono buttati nel settore auto.

DjMarvel

Le batterie sono il serbatoio, non il motore.

Grewal

Neanche un motore pesa poche decine di kg...

hassunnuttixe

L'ideale sarebbe uno ZPM (Zero Point Module) :D

DjMarvel

devono inventare accumulatori da poche decine di kg, non si può installare quintali di batterie in un auto. è assurdo.

Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren