Lotus prepara la coupé elettrica Type 135. E promette altre sportive agili e leggere

24 Giugno 2022 8

La rivoluzione elettrica di Lotus, in un certo senso, è già ufficialmente iniziata con l’arrivo della Evija e della Eletre, hypercar la prima, Suv la seconda, già mostrate nelle loro versioni definitive. Guardando la strategia della Casa di Hethel, però, si potrebbe anche dire che il nuovo corso a zero emissioni, in realtà, partirà solo nel 2026.

Quello sarà l’anno della presentazione della prima Lotus elettrica sportiva per tutti (la Evija sarà prodotta in soli 130 esemplari venduti a oltre 2 milioni di euro) e sarà il momento in cui il pubblico prenderà il polso del brand britannico e giudicherà davvero se la transizione verso le zero emissioni sarà riuscita o meno.

I presupposti per il successo, diciamolo subito, ci sono tutti. La sportiva elettrica in arrivo, per ora chiamata Type 135, sarà simile alla Lotus Emira e alle precedenti Elise, Exige ed Evora. Avrà baricentro rasoterra, dimensioni compatte e una forma che ricorderà le sportive a motore centrale. Questo per due motivi: una migliore distribuzione dei pesi e la possibilità di ospitare la famosa batteria che Lotus adotta sulle auto realizzate sulla piattaforma LEVA e che si sviluppa anche in altezza, dietro ai sedili.

L’auto sarà sviluppata in collaborazione con Alpine, che dalla stessa base tirerà fuori l’erede della A110 (anch’essa a zero emissioni, come ha più volte specificato il CEO di Renault Luca De Meo) e sarà costruita a Hethel, probabilmente sulle stesse linee della Evija, che sono altamente flessibili.

Ma perché ha un significato così importante? Lo spiega Matt Windle, managing director della Casa, che in un’intervista alla rivista inglese Autocar ha detto: “Con l’arrivo della Type 135 Lotus alzerà i volumi produttivi arrivando nel 2027 a vendere 100.000 vetture all’anno".


Per noi questo traguardo rappresenta una grande sfida ma, una volta raggiunto, ci permetterà di ampliare la gamma con altri modelli in pieno stile Lotus: non vogliamo allontanarci dal concetto di sportive leggere e agili che da sempre ci contraddistingue, non vogliamo lanciarci nel mercato delle vetture di massa.

La strategia nelle sue linee guida è stata definita – conclude Windle – ma con la Type 135 dovremmo sederci a un tavolo e decidere nel dettaglio cosa fare nei 10 anni a venire. Faremo auto sportive in diversi segmenti, nel rispetto della nostra filosofia, ma dobbiamo stabilire tempi e modi.

5G senza compromessi? Oppo Reno 4 Z è in offerta oggi su a 269 euro.

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Axe Capital

Forse in italiano corretto volevi scrivere
Al massimo possono vendere 123 Lotus?
Non si capisce in italiano quello che hai scritto

Dark!tetto

L'aumento di fatturato e vendite non è necessariamente proporzionale all'aumento degli utili, magari devi produrre e vendere di più per guadagnare di meno e sopravvivere, in questo modo entrambe le affermazioni sono corrette e coerenti.

Skanky

Spettacolo, stessa strada che dovrebbe prendere Ferrari per essere al passo con i tempi e avere auto ancora più veloci.

antonello

Grande azienda!!

Franco Ricciardi

e Greg muto

Zeronegativo

il CEO di una azienda qualsiasi: "prepariamoci ad una fase di recessione per i prossimi anni"
lo stesso CEO: "nei prossimi 5 anni quintuplicheremo vendite e fatturato"

T. P.

Stella!!!

ho vinto qualche cosa?
niente, niente...
[cit.]

nickmot

Al massimo posso avere Lotus 123

Auto

Mercedes C300 e, una wagon ibrida plug-in come si deve | Recensione e Video

Auto

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Guide

Guida all'acquisto di una bici elettrica da città, cosa guardare, quanto spendere e come non farsi fregare | Video

Auto

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video