Hyundai IONIQ 5, ecco il nuovo crossover elettrico

23 Febbraio 2021 125

Hyundai IONIQ 5, il nuovo crossover elettrico, ha finalmente fatto il suo debutto ufficiale. Si tratta del primo modello del costruttore basato sulla nuova piattaforma E-GMP dedicata esclusivamente ai veicoli elettrici. In alcuni mercati selezionati sarà disponibile nella prima metà del 2021. I prezzi non sono ancora stati comunicati. I clienti in Germania, Regno Unito, Norvegia, Paesi Bassi e Francia avranno l'opportunità di poter prenotare la speciale versione di lancio realizzata in 3.000 esemplari. Vediamo tutti i principali dettagli condivisi sino ad ora.

DESIGN ED INTERNI

Il nuovo crossover elettrico presenta un linguaggio di design ispirato al concept elettrico “45” visto al salone di Francoforte del 2019. Il look è elegante con linee pulite e nette. Frontalmente spicca un cofano a conchiglia pensato per ottimizzare l'aerodinamica. Il paraurti anteriore presenta una forma a V ed include le luci diurne caratterizzate da una particolare firma luminosa. Questi gruppi ottici a forma di pixel spiccano anche nella parte posteriore della vettura. Le maniglie a scomparsa permettono di migliorare l'efficienza aerodinamica.

I cerchi sono da ben 20 pollici e sono dotati di uno specifico disegno aerodinamico. Hyundai IONIQ 5 misura 4.635 mm di lunghezza x 1.890 mm larghezza x 1.605 mm altezza. Il passo è di 3.000 mm. Il bagagliaio dispone di ben 531 litri di capacità che salgono a 1.591 litri abbattendo i sedili posteriori. Davanti è presente un piccolo vano da 57 litri (24 litri versione a trazione integrale). I clienti possono scegliere tra nove colori per gli esterni, comprese cinque tonalità ispirate alla natura.

Tra queste spiccano due opzioni con finitura opaca: il colore di punta Gravity Gold Matte e Shooting-Star Gray Matte, a cui si affiancano Digital Teal-Green Pearl, Mystic Olive-Green Pearl e Lucid Blue Pearl. Completano le colorazioni esterne le tinte Atlas White, Galactic Gray Metallic, Cyber Gray Metallic e Phantom Black Pearl.

L'ampio passo della IONIQ 5 permette di offrire tanto spazio nell'abitacolo. Per gli interni sono disponibili tre opzioni cromatiche: il pacchetto base include Obsidian Black e Dark Pebble Gray/Dove Gray, mentre come optional è previsto Dark Teal/Dove Gray. Particolarità dell'abitacolo, la presenza di quella che Hyundai chiama "Universal Island". La consolle centrale mobile può scorrere indietro fino a 140 mm per agevolare il movimento all'interno e per consentire di uscire liberamente da entrambi i lati del veicolo in caso di parcheggi stretti

I sedili anteriori sono regolabili elettricamente. Inoltre, il loro spessore è stato ridotto del 30% per offrire maggiore spazio a chi si siede dietro. Numerosi elementi degli interni sono stati realizzati con materiali eco-compatibili e ricavati da fonti sostenibili, come bottiglie in PET riciclate, filati (PET biologico) di origine vegetale e filati di lana naturale, ma anche ecopelle lavorata con estratti vegetali e vernici biologiche.

Nuova Hyundai IONIQ 5 offre pure tanta tecnologia a bordo. La strumentazione è digitale e può contare su di un ampio schermo da 12 pollici. L'infotainment connesso offre un display da 12 pollici e dispone della piattaforma Bluelink che propone alle persone tutta una serie di servizi digitali. Ovviamente, è presente una comoda app che permette di poter gestire l'auto da remoto attraverso uno smartphone. Presente pure un assistente vocale per poter utilizzare alcune funzionalità del veicolo attraverso la voce.

Il crossover elettrico può disporre di un Head-up display ed è inoltre equipaggiato con un impianto audio premium Bose.

SCHEDA TECNICA

I clienti possono scegliere tra due opzioni per il pacco batteria, da 58 kWh o 72,6 kWh, e tra due sistemi di propulsione elettrica, sia con il solo motore posteriore o con entrambi i motori, anteriore e posteriore.

Scheda tecnica Hyundai IONIQ 5 (Standard Range)

  • potenza: 125 kW (173 kW dual motor - trazione integrale)
  • coppia: 350 Nm (605 Nm dual motor - trazione integrale)
  • velocità massima: 185 Km/h
  • accelerazione 0-100 Km/h: 8,5 secondi (6,1 dual motor - trazione integrale)
  • batteria: 58 kWh
  • autonomia: non dichiarato

Scheda tecnica Hyundai IONIQ 5 (Long Range)

  • potenza: 160 kW (225 kW dual motor - trazione integrale)
  • coppia: 350 Nm (605 Nm dual motor - trazione integrale)
  • velocità massima: 185 Km/h
  • accelerazione 0-100 Km/h: 7,4 secondi (5,2 secondi dual motor - trazione integrale)
  • batteria: 72, 6 kWh
  • autonomia: 470-480 Km (stimata - modello 2 ruote motrici)

, IONIQ 5 è in grado di trainare un rimorchio fino a 1.600 kg.

RICARICA

Grazie alla piattaforma E-GMP, la nuova IONIQ 5 dispone di un'architettura a 800 V. Questo significa poter ricaricare molto più rapidamente. Per esempio, da una colonnina in corrente continua a 350 kW, il crossover consente una ricarica dal 10% all’80% in appena 18 minuti.

L'auto dispone anche della funzione V2L che permette di poter collegare un dispositivo elettrico esterno come un monopattino o un'eBike, per poterlo ricaricare sino ad una potenza massima di 3,6 kW. La porta V2L si trova sotto i sedili posteriori e può essere attivata quando il veicolo è acceso, mentre una seconda porta è posizionata nello sportello di ricarica esterno e può fungere da alimentatore anche quando il veicolo è spento.

In alcuni Paesi selezionati, i clienti di IONIQ 5 possono usufruire di un abbonamento gratuito di un anno a IONITY, che fa parte di Charge myHyundai, il nuovo servizio di ricarica pubblica integrata di Hyundai che offre l'accesso a oltre 200.000 punti di ricarica in tutta Europa.

ADAS

La nuova IONIQ 5 può contare su tutti i più avanzati sistemi ADAS di ultima generazione di Hyundai. Dispone, in particolare, dell'ultima versione del pacchetto Hyundai SmartSense. Il crossover elettrico offre l’Highway Driving Assist 2 (HDA 2), che si affianca a Forward Collision-Avoidance Assist (FCA) con funzionalità junction turning /junction crossing, Blind Spot View Monitor (BVM), Blind-Spot Collision-Avoidance Assist (BCA), Intelligent Speed Limit Assist (ISLA), High Beam Assist (HBA), Driver Attention Warning (DAW) e tanto altro.


125

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide10

Estetica a parte (a me piace) se la gioca con ID.4 . I numeri sembrano eccezionali ma in realtà sono simili a ID.4, per dimensioni, bagagliaio, cerchi, dotazioni, e alla fine anche il prezzo. Forse come ogni asiatica con gli stessi soldi avrai qualcosa in più rispetto alle Europee, ma la differenza sarà minima. Secondo me.

Davide Moriello

Si vero, il consumo sulle macchine elettriche è altissimo da 70 ai 140 per l'attrito dell'aria. Una macchina endotermica non ha consumi quadrupli da 70 a 140 solo perchè a 70 consuma come se andasse a 140... (quasi). Una macchina endotermica ha un spreco tremendo di energia che non viene immagazzinata da nessuna parte, a velocità basse semplicemente tutta questa energia viene buttata, invece a velocità alte riesce ad utilizzarla tutta. Mentre su una elettrica non c'è mai nessun spreco.

Desmond Hume

Si

Hodd Toward

Esatto.

Coolguy

Oggi,visti i prezzi,e la rottura di cojoni per la ricarica,non me lo faccio andar bene. Permetti?

Desmond Hume

quella da te postata si, è una polo.

Signor Rossi
GinoGinoPilotino

Bella la leon elettrica

Roundup

Ah la 127!!

Olmo

non è proprio così... sarebbe interessante l'intervento di un ingegnere ma penso che il consumo sia esponenziale in rapporto alla velocità... come nell'auto a benzina, la differenza è che con quelle non ci fai caso... cioè, forse sarò smentito, ma penso che la differenza di consumo tra 70km/h a 140km/h sia il quadruplo...

tuttavia con queste auto che a breve in autostrada saranno autonome, non fregherà più niente a nessuno di andare a 150 invece che a 100... oggi si tente ad andare veloce perchè per chi guida è un momento di sospensione in cui non si può fare praticamente nulla se non ascoltare un po di buona musica e qualche telefonata veloce... ma se ti puoi leggere un libro nel silenzio, mezz'ora in più non ti cambia niente

Olmo

è vero!! viva Bertone!!

Olmo

non capisco di quali limiti parli: dell'esigua manutenzione? del silenzio? del maggiore spazio interno? della possibilità di caricarla a casa con i propri pannelli solari? questa generazione di elettriche in autostrada si sobbarca tranquillamente una sosta ogni 300km che è più o meno il limite psicofisico della maggior parte delle persone... nel giro di poco tempo le zone di sosta autostradali saranno piene zeppe di carichini (visto che costruirli è banale) e in venti minuti avrai caricato altri 300 km..... infine penso che a differenza delle auto a motore, che dopo dieci anni saranno obsolete... beh per un auto come questa sarà normale spenderci dei soldi per aggiornarla, fra interni logori e una lucidatura alla carrozzeria, il software si aggiornerà online e fra dieci anni le batterie di ricambio, anche più capienti, costeranno pochissimo... i costruttori frenano le elettriche perchè sono la morte dell'industria automobilistica tradizionale abituata a vendere tonnellate di gadget tecnologici delicati e costosi da riparare... auto che diventano obsolete dopo pochi anni... quel business è morto

Olmo

è grande come la tesla model Y, perchè dovrebbe costare meno? nelle versioni meno elaborate costerà più o meno come una id3 che però purtroppo, oltre a essere più corta, grazie al microportellone non è tanto fruibile... il mio cagnone non ci entra, la mia bici neppure... invece questa in sostanza è una sorta di grande monovolume, una macrogolf... anche Opel aveva proposto qualcosa di simile vent'anni fa.... dal punto di vista qualitativo sarà costruita molto bene... l'unica vera incognita è: meglio comprare il leader tecnologico del momento con dieci anni di esperienza: Tesla... o qualcuno al suo secondo tentativo?

Marco Micucci

Come avevo immaginato... bene.

Hodd Toward

È 'na Polo.

luca bandini

non sono minimamente paragonabili. di audi si paga pure il brand (che poi sia sopravvalutato o meno non importa, la gente le percepisce premium e sono ricercate nell'usato quindi tiene meglio il valore) mentre questa è una hyundai elettrica che riprende lo stile delle auto anni '80 e costa una sproposito

Kamgusta

brutta forte e costa 50k.... ma dove vogliono andare in hyundai

sgarbateLLo

Ricorda la Skoda fabia ma è due segmenti più grande

Francesco Dell'Ombra

bello il design, fino a quando non ho visto il posteriore, orribile.

Desmond Hume

Non capisco cosa stai cercando di dire

Desmond Hume

L’ultima è passabile ma proprio perché copia a piene mani dalla C-HR.

RavishedBoy

Allora anche la Juke e buona parte delle giapponesi.

RavishedBoy

Evidentemente perche per te le somiglia.
Non mi sembra difficile.

Zone Irrafer

Non so perché ma appena vista l'immagine ho pensato alla SZ https://uploads.disquscdn.c...

Coolguy

Ma lascia perdere.
Per i grossi limiti che hanno,le elettriche al momento sono una FREGATURA.
E un Audi e' meno accessibile al consumatore medio,e chi la compra,a meno che non sia chi si priva di mangiare,non ha problemi di soldi.
Ma spendere quanto per un Audi,per una elettrica Fiat,Peugeot,hyundai ecc,e' una vergogna!
Se le tenessero,a quei prezzi.

Hodd Toward

Tenevo un F150.

Poi non ho mai visto nessuno preferire come qualità la BMW rispetto alla Mercedes. (Inteso con i modelli di oggi).

Hodd Toward

Pure per me.

Hodd Toward

Basta, ti prego. Non serve che ti rendi così ridicolo.

Olmo

il pollo è l'acquirente medio delle fiat

Olmo

prima o poi anche quei catorci della fiat andranno elettrificati

Luigi Melita

BIRRA GRATIS
Ora che ho la vostra attenzione, il prezzo è basato sulle versioni di lancio e su precedenti commenti del presidente europeo di Hyundai. Ci saranno versioni di lancio in Germania, UK e Olanda ma non in Italia. I 60K (59.550€) sono riferiti quindi a quel modello "top di lancio" (con pacchetto Project 45) nel mercato tedesco ma il delta (e Kona l'ha dimostrato) posizionerà la base più in basso tanto che, sempre per il mercato DE, l'entry level costa 41.900€ senza incentivi. In Germania la top incentivata scende a 50K per intenderci.

I listini italiani però arrivano in probabilmente a cavallo dell'estate insieme ai primi modelli (giugno-agosto l'ipotesi di massima).

derapage

ma dove l'hai vista questa Fiat marchiata Alfa elettrica?! di cosa stai parlando?!

derapage

per me l'elettrico oggi è per solo le utilitarie (seconda auto) e solo grazie agli incentivi pesanti...

Olmo

peccato che gli addetti al settore in termini di qualità considerino Bmw superiore a Mercedes... comunque mi piacerebbe vedere dove hai letto che le ford americane sono migliori delle tedesche... non si finisce mai di imparare

Hodd Toward

Stai facendo la figura del pollo.

Olmo

ahahahahahahahahahahahahaha con questa panzana mi hai rallegrato la giornataaaaaaaa!!!! VIVA La Fiat!!! è ancora presto per ubriacarsi

Hodd Toward

Allora compro la grande Polo.

Hodd Toward

Qualitativamente parlando, quelle per il mercato interno sono 3 spanne sopra rispetto a Volkswagen, e più o meno in linea con BMW, ma meno di Mercedes

Hodd Toward

Per meccanica p*scia in testa alle tedesche, è la cosa più importante alla fine.

Olmo

la stelvio è una fiat del cavolo,,, elettrica o no... e bisogna essere dei mongoloidi per preferirla a una tedesca.... peraltro a costi simili... simili di listino perchè l'usato fiat precipita alla velocità della luce

Olmo

forse farà delle generaliste decenti ma certo nulla di paragonabile alle tedesche

Olmo

questa è grande come una passat

Hodd Toward

Ma la Stelvio non è elettrica.

PositiveVibes

Ancora poca autonomia.
Non ci siamo

o u t a t i m e

Figurati, spesso i due termini si sovrappongono più o meno erroneamente. Il termine prototipo è abbastanza generico. Da un lato, prima che andasse di moda "concept" era quello a identificare le showcar. Dall'altro è usato anche per le pre-serie, oltre che per i muletti test

Hodd Toward

Si ma a sto punto me compro una Polo.

Hodd Toward

Ford fa bene le auto per il mercato interno, quelle per il mercato globale sono un abominio.

Hodd Toward

Si, ma come possono pretendere che compri questi catafalchi elettrici, quando mi costano quasi il doppio di una macchina a benzina, e ho mille menate in più rispetto al benzina?

Davide Moriello

Sempre più interessante secondo me.
1 litro di gasolio genera 8,5 kWh di energia a tutte le velocità (dipende dal motore, ma è una media).
Una macchina elettrica mediamente ha una batteria da 50kWh e riesci a fare più di 400km (a velocità non troppo elevate, 200km sui 130km/h).
Quindi con una endotermica con solo 6 litri hai generato energia per una macchina elettrica per farla viaggiare più di 400km. Mentre con 6 litri di benzina se sei fortunato fai 120km (a tutte le velocità).

Olmo

60 prima degli incentivi significa che rottamando, e piagnucolando un po’ probabilmente si porta a casa a 50 con qualche optional

Auto

Auto elettriche e app di ricarica colonnine pubbliche: guida per principianti | Video

Curiosità

Apple Car, una storia infinita: cosa sappiamo finora | VIDEO

Motorsport

Formula 1: chi è Mick Schumacher? Storia e carriera del pilota Haas.

Auto

Audi Q5: solo mild-hybrid. Prova 40 TDI da 204 CV ibrida diesel con luci OLED | Video