Ford SYNC 4, la nuova generazione: connessa, aggiornabile, personalizzata

04 Settembre 2020 90

Con la conferma di FordPass Connect di serie su tutte le Ford vendute in Europa, gli americani aprono la presentazione virtuale dedicata al nuovo sistema di Infotainment, SYNC 4, una generazione che nasce con il SUV elettrico di Ford e la sua interfaccia a sviluppo verticale sul tablet da 15,5" (risoluzione Full HD) al centro dell'abitacolo.

Il primo assaggio era arrivato al CES 2020 con la nostra anteprima di SYNC4 su un monitor che replicava quello Mach-E. Oggi scopriamo più nel dettaglio le sue caratteristiche, quelle visibili e quelle nascoste.

IMPARA E SI PERSONALIZZA

Prima caratteristica riguarda la connettività a tutto tondo: lo smartphone diventa il cuore di tutto il sistema e questo consentirà di personalizzare l'auto ancor prima di avere in mano le chiavi, trasferendo poi l'identità digitale da un veicolo all'altro, sia nel tempo (immaginiamo un cliente fedele o una famiglia con più auto a marchio Ford), sia nelle formule d'acquisto che potranno spostare la mobilità da bene a servizio.

Si tratta di operazioni a cui siamo già abituati nel settore della tecnologia, specie con smartphone facenti parte di un ecosistema come quello Apple, ma che il mondo auto inizia oggi ad abbracciare e in parte innovare: sarà il machine learning a far comprendere, con il tempo, i nostri gusti su musica, climatizzazione, percorsi e via dicendo.


Imparare è proprio quello che l'auto vuole: configurare la vettura prima di ritirarla serve ad anticipare questo processo e, tramite app, sarà possibile impostare:

  • foto profilo (inutile ma comparirà sull'infotainment per distinguere i diversi profili)
  • luoghi preferiti (utile per indirizzare nella giusta logica il sistema di auto-apprendimento percorsi)
  • stazioni di ricarica preferite (nelle vicinanze o in base alle nostre abitudini come palestra, supermercato ecc...)
  • programmare orari di partenza e temperatura abitacolo
  • programmare livello di ricarica desiderato (ad esempio 80% durante la settimana, 100% nel weekend ecc...)
  • scegliere e configurare modalità di guida preferita (Active, Whisper o Untamed per Mach-E)
  • phone as a key: impostare gli account e gli smartphone abilitati a fare da chiave per utilizzare l'auto

La parte di apprendimento riguarda le abitudini, non solo i percorsi ma anche quello che facciamo. Nella strada dall'ufficio alla palestra sono solito chiamare i miei genitori? L'auto imparerà questa abitudine. Lo stesso vale per la navigazione: se, ogni mattina, passo a prendere un collega prima di andare in ufficio, l'auto mi proporrà - alla partenza - di aggiungere quella tappa.

My Journeys poi analizzerà i nostri percorsi per darci suggerimenti di guida volti a migliorare fluidità e risparmio energetico.

AGGIORNAMENTI OTA: COME CAMBIANO

SYNC4 modernizzando un concetto nato tempo fa come chiuso e poco olistico. IL navigatore, IL vivavoce, IL climatizzatore, tutti questi elementi erano gestiti come entità a se stanti, oggi non più. Inoltre anche pratiche che nuove non sono, l'update ad esempio, cambiano profondamente. Gli aggiornamenti OTA esistevano già in casa Ford ma, con il nuovo sistema, oggi si scarica tutto in background e l'installazione è silenziosa e sfrutta una memoria tampone. La maggior parte degli update richiederà un paio di minuti. Quelli più sostanziosi, comunque, potranno essere programmati per l'installazione nel corso di una sosta notturna ad esempio.

Ford centralizza l'approccio: rispetto agli aggiornamenti legati a singoli moduli, la nuova tecnologia permette di intervenire su qualsiasi sistema della vettura, che sia elettrica o a benzina/diesel; che si tratti di un aggiornamento legato alla parte multimediale, ad un'ottimizzazione sulla centralina per i consumi o ad un richiamo di sicurezza. L'utilizzo di una piattaforma basata sul cloud permette poi di affrontare anche gli imprevisti, come ad esempio la scoperta di eventuali problemi di sicurezza o bug della nuova versione: tornare a quella precedente è istantaneo.

Anche il contenuto, infine, trae vantaggio dalla connettività: mappe, parcheggi, colonnine di ricarica; tutto è aggiornato con una velocità maggiore rispetto a quella a cui eravamo abituati con i sistemi di vecchia generazione.

SYNC e Fordpass lavorano poi per semplificare la ricarica, potendo creare percorsi e consultare le stazioni di ricarica anche in programmazione. Per migliorare l'interfaccia uomo-macchina, poi, arriva l'assistente vocale virtuale. In questo Ford abbraccia il filone degli "assistenti alla Alexa", inaugurato con Mercedes MBUX, in grado di riconoscere il linguaggio naturale, imparare dall'utente, evolversi grazie ai big data nel cloud (l'interazione di tanti utenti e il machine learning)

INTERFACCIA E NAVIGAZIONE

Spostare tutto sul touchscreen per "ridurre" le distrazioni. Sembra un paradosso ma era questo l'obiettivo di Ford e, dal primo approccio virtuale, parrebbero esserci riusciti.

Il sistema è infatti progettato per avere qualsiasi funzione fondamentale a portata di massimo due tocchi sullo schermo. Il volume si controlla al volo grazie ad una ghiera fisica "annegata" nel tablet. I controlli del climatizzatore sono sempre accessibili e la fascia centrale utilizza delle schede molto grandi, facili da trovare in ogni momento. Queste schede possono essere personalizzate nella loro disposizione e integrare eventualmente dei tasti di controllo rapidi.

L'interfaccia di SYNC 4 sarà solo verticale? No, Ford ha confermato che il nuovo infotainment è pensato anche per schermi a sviluppo orizzontale.

In Europa ci saranno 20 partner con AppLink (tra cui Waze) e ulteriori potranno arrivare in futuro. La navigazione è supportata da TomTom che fornisce i servizi online e utilizza le informazioni sul cloud - incluso traffico reale e meteo - per la pianificazione, tutto con il backup delle mappe offline di Garmin per quando la connettività non è disponibile.

Android Auto e Apple CarPlay Wireless sono disponibili di serie, utilizzabili fin dal lancio a patto di avere uno smartphone compatibile.


Per chi sceglie di usare il navigatore integrato, la pianificazione degli itinerari funziona sfruttando la connettività tra smartphone e auto. Diventa così possibile programmare percorso, soste e ricariche da casa e ritrovarsi tutto direttamente sullo schermo della vettura.

EV Trip Planner racchiude al suo interno anche un algoritmo basato su comportamento di guida, condizioni meteo, tipo di strada da affrontare (salita, discesa?) e big data raccolti nel cloud dove si sommano anonimamente le informazioni di tutti i clienti Ford. Intelligent Range è la tecnologia che macina tutte queste informazioni: l'auto è in grado di notificare quando, viste le condizioni, ci possiamo ritrovare con più o meno autonomia del solito proprio a causa alle diverse variabili ambientali.

Avere un numero reale diventa più importante di un "numerone" perché, una volta stabilita la fiducia tra conducente e computer (se il sistema si rivelerà effettivamente valido), l'ansia d'autonomia sarà inferiore anche a fronte di un dato chilometrico più basso. Piuttosto che avere una previsione di 400 km con l'auto in garage al caldo e vedere poi il dato scendere a 360 dopo pochi chilometri di guida sotto-zero, Ford Mustang Mach-E proporrà direttamente il dato aggiornato che tiene conto della temperatura della zona e delle previsioni.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da emarevolution.it a 458 euro oppure da ePrice a 521 euro.

90

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ciccio

Noleggiai una Skoda l'anno scorso,non ricordo il modello, ma quando ,sull autostrada, un tipo invase la mia corsia non riuscii a scansarmi in quanto il controllo corsie era attivo e l'auto opponeva un enorme resistenza alla sterzata..

Ciccio

Si, a parer mio non dovrebbero essere visibili quando l'auto è in movimento.

teo

Anche Citroen e Peugeot .. a me si è spento lo schermo della 308 aziendale e ciao aria condizionata a luglio

NEXUS

non solo skoda ma pure altre, fanno ridere. Per regolare la ventola devi fare 3 pasaggi

dicolamiasisi

tutto touch distrae troppo...in auto ci vogliono i tasti fisici... addirittura mi sembra che la Skoda per regolare la ventola dell'aria devi andare nella sezione climatizzatore e regolare la ventola con un leva digitale

dicolamiasisi

non distraggono troppo questi tablet enormi a cui si aggiunge il cruscotto digitale personalizzabile?

Simone

Dalla Fiat Panda, che monta di serie uno schermo simile, ovvio. Hihihi

Repox Ray

Mal che vada la metto in verticale

Zioe

Stai zitto macaco

AcommonAlien

50 e 50, pure metterlo orizzontale ma sopra la plancia è bruttissimo.
A mio parere, orizzontale senza che sporge, e magari anche metterlo inclinato verso l'autista per migliorare l'utilizzo da parte del conducente. Uno schermo grande diventa funzionale quando uno verticale attaccato al centro...

AcommonAlien

Cosa?

pollopopo

l'arte del vendere aria fritta :P scherzi a parte, a parte l'estitica non cambia molto fra un sistema e l'altro....l'evuluzione vera nelle auto sta negli adas

pollopopo

poco? la mia auto di 'rappresentanza' costa quasi 40000 e l'utilitaria quasi 20000.... parlo scontate...di listino di più.......certo, non sono audi a6 ma una una passat b8 e l'altra una clio 4....non sono economiche.....

pollopopo

figo esteticamente, all'atto pratico non cambia nulla

pollopopo

mercedes ha un riconoscimenti stile google/alexa... puoi chiedere in maniera semplice di regolare il clima ecc... fa comodo anche se, ripeto, il vero lato smart di un'auto è quello di capire come farti star bene a bordo, una volta impostata correttamente, senza dover pigiare niente...

marco

sono due sistemi diversi e non sovrapponibili, questo come vedi "contiene tutto" e sta su una schermo simil tv da 15" e oltre...

NEXUS

la cosa buona del tablet ford è che ha un pad fisico, cosa molto più comoda durante la guida, per esempio per l'aria condizionata ruoti come facevi prima, tutto touch sono scomodi e poco funzionali

AstralHD

Insomma vale la regola di chi ce l'ha più grande

Dea1993
unica ad avere un riconoscimento vocale decente


ho una ormai "vecchia" ford fiesta del 2015, con una delle prime versioni di sync, nonostante che ormai abbia 5 anni, e non ha android auto o carplay di apple, non sbaglia davvero un colpo.
poi ovvio era ancora uno dei primi assistenti vocali, fa solo una minima parte delle tante cose che fanno i nuovi assistenti vocali, ma meglio farne poche ma bene piuttosto che tante e capire la meta' di cio' che chiedi.
se e' per questo diversi anni fa su topgear ho visto anche la prova di assistenti vocali di auto costose tra cui mercedes, ed erano tutto tranne che precisi, poi non nego che sicuramente oggi la situazione e' migliorata, ma anzi ormai tutti si basano tutti su google o apple, quindi bene o male gli assistenti vocali sono quelli

Frankbel

Invece mi sono rivolto all'aftermarket che ha soluzioni anche superiori a quelle di fabbrica e costano 1/3.

ghost

Potrebbero venderli a parte quei tablettoni tanto After market lo sembrano già

Ikaro

Non deve essere elegante ma funzionale ;)

Ikaro

Si ma in verticale li puoi usare ;)

Vuoshino

No. Forsync è il programma di diagnostica utilizzato dalle officine e lo trovi facilmente. Attraverso quel programma puoi fare tante cose, sempre seguendo guide. L aggiornamento a sync l ho fatto scaricando un programma di cyanlabs. Ti crei una pennetta usb e la attacchi all usb della macchina. Nel giro di mezzora hai la macchina e le mappe aggiornate al sync 3.4. io ho una fiesta di quasi 3 anni fa e l ultima versione era la 3.0

sopaug

mah, a me continua a sembrare una roba appiccicata da un tuner di paese amante della vetroresina.

sopaug

metterla sul tunnel era troppo mainstream si vede

Woroty

Ma sono esperimenti per ora.
Per fortuna usano i ricchi come cavie.

Woroty

Vabbeh.
E' il prezzo della modernita'.

Woroty

Credo che cambiero' auto quando saranno pronti quelli...

Woroty

Un po' grezza come soluzione ma sicuramente piu' funzionale.

Woroty

E grazie al c...!

Woroty

... a destra.

Woroty

E dove dovevano metterla? Su un lato?

Woroty

Ma scusa.
Hai solo 27 anni e sei gia' cosi'.... vecchio da volere le manopole come una volta?
Che delusione sti giovani.

Woroty

E che dovevano fare?
Mettere un display per radio, gps, clima, etc?
Mica ci stavano tutti.
Tesla insegna.

Woroty

Il clima non e' migliore di 30 anni fa pero' e' molto piu' figo da comandare.

Woroty

Le case automobilistiche sono d'accordo con le assicurazioni.
Te lo dico io.

Woroty

Ma che te frega?
Mettono la frenata automatica proprio per questo motivo.

Woroty

Tu, secondo me, ti fidi troppo di quello che leggi in giro.

Woroty

Per fortuna che le auto ora costano relativamente poco.
Altrimenti questa cosa farebbe arrabbiare non poco.

Woroty

Cosi' la cambi prima l'auto.
Fanno bene.

Woroty

Vuoi dire che Ford e' peggio di Sony?

Woroty

Rassegnati su.
Hai sbagliato auto.
E non lo dico solo per il design.

Woroty

Se avessi comprato io l'auto da poco e fosse gia' vecchia... mi avresti convinto!

Woroty

Se non aggiornano i sistemi di sicurezza che succede?
Te la aprono con un telefonino?

Woroty

La Puma? Quella nuova? Quel coso sensa senso?

Woroty

Accidenti che sfortuna!
Andra' meglio la prossima volta :D

Woroty

Ma come sei antico.
Ora le auto si cambiano piu' o meno come i telefoni.

Woroty

Cioe' hai rootato l'automobile per poterlo fare?

Woroty

E' difficile saperlo.
Non credo che qua ci sia uno cosi' pazzo da averla comprata.

Auto

Honda Jazz Hybrid: solo ibrida, pratica e compatta | Recensione e Video

Auto

Renault Twingo Electric: prova su strada, prezzi e test autonomia elettrica in città

Auto

Hyundai: auto elettriche e mobilità futura. Intervista a Edoardo Torinese | Video

Auto

GR Yaris 2020: Toyota sportiva nata dal WRC, prova in pista e strada | Video