Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Stellantis, terminati i test sugli e-fuel: compatibili 28 milioni di vetture

06 Settembre 2023 210

Stellantis ha confermato più volte l’impegno di vendere il 100% dei veicoli elettrici a batteria in Europa entro il 2030. Tuttavia, crede che gli e-fuel possano rappresentare un'interessante opportunità per ridurre le emissioni del parco circolante. Una massiccia adozione degli e-fuel, secondo Stellantis, offrirebbe ai possessori di veicoli endotermici un’opzione semplice per decarbonizzare le proprie auto senza la necessità di sostituirle, di aggiornare il sistema di alimentazione del motore o di attendere una nuova rete di infrastrutture.

Proprio per questo, il Gruppo automobilistico aveva iniziato a testare gli e-fuel sui suoi motori presso i propri centri di ricerca in tutta Europa. Test che, adesso, si sono conclusi con risultati molto positivi. Infatti, si è arrivati alla conclusione che 24 famiglie di motori di veicoli europei di Stellantis venduti a partire dal 2014, pari a 28 milioni di veicoli in circolazione, sono pronte per l’utilizzo degli e-fuel, senza necessità di alcuna modifica.

I TEST

Dunque, ben 28 milioni di veicoli Stellantis in circolazione potrebbero già ora utilizzare gli e-fuel senza dover effettuare alcun intervento di modifica al propulsore. I test, racconta il Gruppo automobilistico, sono stati condotti grazie alla collaborazione di Aramco, un'azienda petrolifera, che ha fornito gli e-fuel del tipo "drop-in", cioè ottenuti facendo reagire la CO2, catturata direttamente dall’atmosfera o da un impianto industriale, con l’idrogeno rinnovabile.



Secondo Stellantis, l'utilizzo di questi carburanti sintetici è potenzialmente in grado di ridurre le emissioni di anidride carbonica dei veicoli a combustione interna esistenti di almeno il 70% nell’intero loro ciclo di vita, rispetto ai carburanti convenzionali. Ned Curic, Chief Engineering and Technology Officer di Stellantis, spiega:

La nostra priorità è fornire una mobilità a emissioni zero per tutti, con particolare attenzione all’elettrificazione, mentre la nostra collaborazione con Aramco costituisce un passo importante e complementare in questo percorso per la flotta di veicoli circolanti. Stiamo esplorando tutte le soluzioni per rafforzare la nostra ambiziosa strategia di diventare un’Azienda capace di raggiungere il traguardo di zero emissioni entro il 2038. Gli eFuel sostitutivi “drop-in” possono avere un impatto massiccio e pressoché immediato sulla riduzione delle emissioni di CO2 della flotta di veicoli esistente, offrendo ai nostri clienti un’opzione facile ed economicamente vantaggiosa per ridurre la loro impronta di carbonio, semplice come la scelta di una pompa di carburante diversa alla stazione di servizio, senza dover apportare modifiche ai propri veicoli.


210

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Matteo Rossi

Non lo so, sinceramente, vorrei parlarne per 2 ore con qualcuno del settore energia non radicalizzato. Poi potrei averne un'idea, di istinto vedo che potrebbero evitarci di avere centrali a gas e carbone

Garu Derota

ah certo, perché il TUO tempo vale più della salute dei miei figli? Vi sopravvalutate un po'troppo voi pro-benzina

Rick Deckard®

In Cina hanno più di 50 reattori, di cui molti enormi, coprono il 4%. Ne vale la pena?

Rick Deckard®

Prima non si poteva, oggi ci sono nazioni che lo fanno

Simone

È abbastanza falso quello che dici.
Le attuali soluzioni (per esempio HVO di ENI) sono dal punto di vista ambientali molto valide.
Ridicono le emissioni di CO2 e di inquinanti in modo estremamente significativo. Inoltre permettono di evitare labdispersipne di sostanze inquinanti.

Rispetto al un ciclo di raffinazione è necessario un miglior filtraggio, la centrifuga, l'idrogenizzazione dei grassi e la ramificazione degli idrocarburi. Il resto è quasi uguale ad una normale raffineria.

Il problema è se iniziamo ad utilizzare materiali Vegetali AD HOC per fare gasolio, invece di riciclare gli scarti. Per questo non so può fare molto, bisogna che il consumo di gasolio sia limitato altrimenti non riusciamo a stare dietro alla produzione

Matteo Rossi

Bacata è tua sorella, stai calmo, non hai capito tutto, poniti dei dubbi, non esistono i miracoli, l'energia segue delle leggi. Tutti vorrebbero un mondo decarbonizzato e silenzioso

Rick Deckard®

Quasi tutti i gestori di notte ti lasciano l'auto gratis fino alle 9 con la colonnina lenta... Di giorno hai 1-2 ore extra e 20 minuti alla veloce

Teomondo@Scrofalo

No hanno messo una tassa che dopo che l'auto è carica si paga una tariffa extra molto cara, possibile che non lo sai? Ti è sfuggita la notizia? Anche senza extra soglia da pagare perché dovrei lasciare l'auto parcheggiata in strada quando ho un posto auto condominiale in cortile? Vedi che l'auto elettrica se non puoi ricaricare in casa è solo una grandissima rottura di cojoni e se devo diventare schiavo dell'auto, no grazie.

Rick Deckard®

Di notte puoi rimanere alla lenta fino al mattino

Teomondo@Scrofalo

Quindi secondo io devo tornare a casa la sera andare a caricare, poi verso mezzanotte devo riuscire per spostare l'auto e cercare un altro parcheggio senza colonnina a Roma? Ma ci fai o semplicemente ci sei?

Rick Deckard®

Non è che non si indaga mai, ma più se ne parla più la gente li vota.. vedi Salvini con la Russia...
Poi ci si stupisce che il governo protegga il petrolio

Rick Deckard®

In realtà basta alimentare le fabbriche con energia verde per portare a 0 la CO2 sulla produzione.
Perché non è l'auto elettrica che inquina ma la fabbrica che la produce

Rick Deckard®

Pensa che 1 l di benzina per arrivare nel serbatoio di un'auto consuma più energia elettrica di quanto consuma un'auto elettrica per fare 20 km

Rick Deckard®

Usare il parcheggio con la colonnina è scomodo?

Rick Deckard®

Per ora costa 2500€/litro .

Rick Deckard®

Ehm si... Però con il nucleare di quarta generazione che non esiste

Rick Deckard®

Ma ai termovalorizzatori la gente è contraria proprio perché inquinano ed esistono tecnologie come il biotrattamento dei rifiuti che è molto più sostenibile e risolverebbe il problema

Rick Deckard®

Oh ma siete bacati... Le centrali nucleari sono delle grandi centrali a vapore, con tecnologie da dopoguerra e che non hanno mai prodotto percentuali significative di energia, Francia a parte.
Quindi si, anche senza quel 2% di energia prodotta da una decina di reattori nucleari si fa tutto.

Rick Deckard®

Che poi non inquina... -70% non vuol dire 0

Rick Deckard®

Fai 700 km al giorno sulla panda?
Poi non sono auto da 70k, non diciamo sci0cchezze.
Nel fare 700 km al giorno con una LR non hai problemi e a 300k km un'elettrica e a metà vita... Qualcosa vale ancora in teoria.
Fai conto che 700km al giorno sono 17kg di CO2 al giorno

BATTLEFIELD

siccome non credo che tu sotto il cofano abbia una centrale turbogas, l'efficienza del tuo motore si ferma al 40% scarso. cmq grazie delle info interessanti sulle centrali turbogas.

Vae Victis

Il valore 2,80 è già stimato per la produzione di massa. Potrebbe diminuire solo se subentrano tecnologie oggi sconosciute. Ti sconsiglio di fare il profeta come facevano quelli delle batterie al grafene.OL.
Tra 10 anni l'eFuel e le batterie costeranno probabilmente il doppio di oggi.
Se non cambiano le leggi bisogna farsene una ragione.

Teomondo@Scrofalo

https://uploads.disquscdn.c...

Teomondo@Scrofalo

Mai lette tante caxxate in solo posto complimenti hai vinto il pirmo premio.

Teomondo@Scrofalo

Si certo, sei il tuo tempo non vale niente soprattutto se hai il box auto e puoi ricaricare a casa. Altrimenti le auto elettriche fanno ca g a re a spruzzo per quanto sono scomode.

Teomondo@Scrofalo
Teomondo@Scrofalo

Ora il costo di produzione 2,80 è di al litro ma tra 10 anni potrebbe tranquillamente dimezzarsi il prezzo ed allora diverrebbe tranquillamente equiparabile come prezzo alla benzina tradizionale. Così chi non ha il box auto continuerebbe tranquillamente ad usare auto termiche ma carbon neutral.

Teomondo@Scrofalo

Al contrario dell Cina, il paese degli unicorni

Teomondo@Scrofalo

Peccato il 90% della produzione di batterie sia in Cina, dove la vedi tutta questa indipendenza?

Vae Victis

Le centrali turbogas hanno un rendimento massimo del 65%, a cui togliere un 10% di dispersione lungo la rete.
Le centrali nucleari e a carbone non superano il 35% di efficienza.

BATTLEFIELD

Guarda che l'energia termica si ottiene dalla conversione dell'energia chimica dei carburanti e se ci tieni a saperlo, con un'rendimento che non arriva al 40%, cioè ogni litro di benzina, ne sprechi 0,6l...

Signor Rossi

2022 produzione da rinnovabili 98 TWh - Germania 256 TWh

In Norvegia l’energia da rinnovabili supera di circa tre volte il fabbisogno nazionale e nonostante ciò, nascono nuovi giganteschi parchi off-shore ... la Norvegia è un eccezione solo perché tutti gli altri, ok non tutti, non copiano il loro modo di fare.

ps. ho sentito che Sgarbi è contrario all’eolico perché deturpa il paesaggio ... e chi ai termovalorizzatori.

italba

Metà del carico è una balla, consulta l'articolo su HdMotori che ti ho linkato prima, il carico trasportabile è esattamente lo stesso. Poi, ripeto, ci sono gli incentivi e gli sconti su bollo ed assicurazione. Per curiosità, quanto spendi di gasolio all'anno?

DjMarvel

Configuralo tu allora... il mio è LH2 passo lungo con clima automatico nav, radar led e sedili con poggiatesta in tessuto. Non ci vuole molto

DjMarvel

41mila + iva 120cv, come quello elettrico. Io ho i 160cv che viene 3 mila in più
Costa il doppio, porta metà carico e 1/3 di autonomia. Ci vuole un miracolo per farlo equivalente

italba

Sedili in cincillà o in pelle di leopardo?

DjMarvel

Sono arrivato a 93mila + iva con gli optional ora faccio il mio

italba

Vedi anche quanto costerebbe il tuo

DjMarvel

Comunque dal configuratore viene 87 mila iva esclusa

italba

Devi dire che in un anno i prezzi sono aumentati, sia del diesel che dell'elettrico. Tu magari non ci lavoreresti (forse) ma tantissimi altri sì e ci risparmierebbero pure un sacco di soldi

DjMarvel

E che devo dire. Però ci lavoro. Con l'altro no.

italba

E nella stessa configurazione a gasolio lo avresti pagato il minimo del listino?

DjMarvel

Prendi il modello da 70kwh passo lungo h2

italba

Il furgone e-Ducato costa di listino 60.800€ + IVA, con gli incentivi 42.700€ + IVA. Fai il conto di quanto spendi di gasolio e manutenzione e vedrai se non ti conviene

DjMarvel

Il mio furgone pesa 2150kg, e faccio 750 km tranquilli. Quello elettrico forse 280 e pesa 2800 kg. Che tecnologia del cavolo
Io l'ho pagato 40 mila l'anno scorso. Lelettrico verrebbe 80 mila come il mio. Pagliacciata

Marco B.

verissimo, ma la spinta popolare di cancellare questa scemenza e' veramente forte.

italba

"Per chi porta pacchi può anche andare bene", sono appena il 90% dei furgoni...

Vae Victis

Dubito che cambi qualcosa cambiando i politici.
Il lobbismo consiste nell'oliare i meccanismi decisionali a prescindere dagli schieramenti.
Finché non c'è una magistratura che controlla è probabile che la corruzione dilaghi (anzi è sicuro). Ma qual'è la magistratura che deve occuparsi dell'UE? Chi ha giurisdizione?

axoduss

Quanto costa? 50€/litro?

italba

E ti fai l'account nuovo apposta per scrivere queste boiate? Che peccato, non ci sono più i troll di una volta...

Auto

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Auto

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Motorsport

Formula 1: ufficiale, Lewis Hamilton in Ferrari dal 2025