Stellantis: ADAS più efficienti grazie al 5G e al cloud. Partono i test

20 Settembre 2021 19

Stellantis sta sperimentando in Nord America i suoi nuovi sistema ADAS, gli aiuti alla guida per il conducente, con l'ausilio di una connessione alla rete 5G e il cloud, utile per lo scambio di dati tra veicoli e infrastrutture. Più nello specifico, il Gruppo si sta occupando di effettuare alcuni stress test sulla piattaforma MEC (Multi-access Edge Computing) e con tecnologia Safety Cloud.

Grazie a una connessione in rete, i nuovi sistemi della vettura potranno caricare in cloud gli eventi e i pericoli che si sono presentati, per esempio, in un parcheggio o in un incrocio particolarmente trafficato, cosi da salvare le informazioni sul web e metterli a disposizioni di altre vetture. Successivamente le altre auto, basate su piattaforma MEC, potranno scaricare i dati e avvisare il proprio conducente di imminenti pericoli o ostacoli sul percorso tramite alcuni avvisi di notifica. Insomma, in poche parole, Stellantis punta alla creazione di alcuni scenari connessi e comuni.

IN COLLABORAZIONE CON GRANDI NOMI DEL MONDO TECH

In collaborazione con 5G Automotive Association (5GAA), di cui fanno anche parte Intel, Verizon, Harman, Altran, Telus e American Tower, Stellantis sta cercando di capire come un veicolo connesso possa comunicare efficacemente al proprio guidatore, ma anche agli altri protagonisti della strada, i possibili pericoli e ostacoli che potremmo incontrare nel nostro tragitto.

I test dei veicoli Stellantis saranno condotti presso il Mcity Test Facility dell'Università del Michigan per poi spostarsi a Detroit, con la collaborazione del Dipartimento dei trasporti del Michigan. Per le prove iniziali saranno utilizzate due Jeep Wrangler 4xe con motorizzazione plug-in e dotate di sistema infotainment Uconnect. Successivamente i test saranno effettuati con alcune Dodge. La tecnologia della piattaforma MEC dovrebbe essere lanciata a livello nazionale entro il prossimo decennio.


19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Anatras

Be oddio, se mettessero delle specifiche base, come l'invio e ricezione di messaggi vocali, sicuramente qualcosa cambierebbe.

Potrebbero anche implementare qualcosa che fa capire a chi invia i messaggi che l'utente è alla guida.

Per quanto riguarda l'app whatsapp (ma anche telegram), se fatta bene in modo da non distrarsi troppo, potrebbe aver senso.

SoUlSnAkE
3nr1c0

Quindi quelli della teoria virus per via del 5G tra qualche anno non compreranno piu auto nuove ?

Lello

https://uploads.disquscdn.c...

Fabrizio

Ma non direi proprio, vag ha erroneamente puntato sul vecchio protocollo v2x basato sul wifi che è in via di dismissione, FCA/Stellantis e praticamente tutti gli altri gruppi stanno investendo sul C-V2X che è lo standard di riferimento per il futuro, sia per comunicazione diretta fra veicoli che con le infrastrutture. Ha il doppio della copertura e più sicurezza del vecchio wifi (cellular-grade vs best effort).
Anche altri tedeschi come BMW ci stanno investendo, e hanno anche fatto progetti congiunti (esperimenti sul corridoio Monaco-Brennero), nell'ambito della 5G automotive association.

I cinesi rimangono comunque più avanti, là il C-V2X diventerà obbligatorio per legge

Anatras

Io un periodo mentre andavo/tornavo dal lavoro, mi mettevo a contare quanti erano al telefono e veniva fuori che ogni 10 auto più della metà era al telefono.
Uno schifo totale, sono costantemente distratti, invadono la corsia di sorpasso di continuo e ogni tanto frenano senza motivo.

Giorgio

Io la maggior parte li vedo che hanno il cellulare all'orecchio e parlano.
Poi ci sono quelli che cmq ci fanno tutto, dall'audio, all'sms, etc...

Anatras

Il problema oltre a quello delle chiamate è anche l'invio costante di audio su whatsapp.
E la colpa non la do solo alla gente, ma anche google e apple hanno la loro, perché non è possibile che su android auto e carplay non c'è modo di ascoltare e inviare gli audio.
Poi anche le forze dell'ordine hanno la loro colpa, perchè non fanno assolutamente nulla per contrastare questo vizio di m***a.

masked?who

gruppo vag gia avanti su questa funzionalità, ciaone stellantis

Giorgio

E anche quello che pattuglia molto spesso si fa il giro in auto e fa finta di non vedere nulla e continua la sua bella chiacchierata purtroppo

ally

mi chiedo come si faccia a scrivere articoli del genere. Il 4g non è in grado di caricare sul cloud dati da usare per il machine learning?

Lukinho

Io purtroppo quasi ogni giorno ho a che fare con una persona che lavora nella mia stessa zona industriale e abita nella stessa zona residenziale, e avendo gli stessi orari, percorriamo la stessa strada con l'auto.
Lui appena mette piede in auto, si piazza al telefono, e averlo davanti è una tragedia, dato che continua ad inchiodare senza alcun motivo apparente.
Ad uno così sarebbe da prenderlo, andargli addosso con la macchina, e poi quando scende dargliene ancora.

Ovviamente niente bluetooth, dato che utilizza macchine vecchie.

Diabolik82

confermo...anche da mia esperienza personale sono in maggioranza donne con macchine troppo grandi per l'uso cittadino (sì, il suv è il più diffuso). E' un malcostume diffuso, preferiscono rischiare di causare incidenti e complicarsi la vita, per non sapere o volere perdere 2 min del loro preziosissimo tempo, una tantum, per configurare il proprio smartphone col BT dell'auto. Dovrebbero multarne di più e si risolverebbe.
Credo che uno dei motivi principali del malcostume, sia registrare/ascoltare i msg vocali durante la guida, e quello non sono certo che si possa fare tramite menu dell'auto, correggetemi se sbaglio.

Corradox22

Sono imbecilli e raramente sono sanzionati. Per farlo in città ci vogliono pattuglie motocicliste in borghese ma il personale disponibile non è sufficiente e neppure le moto ma ti garantisco che la faccia di chi viene fermato in flagrante dai "Falchi" è uno spettacolo.

Marco P.

Perché sono mong..
Io posso capire qualche navigatore che è ostico chiamare e non ha il microfono integrato. E nemmeno in quel caso.

Ma hanno Android Auto/Apple CarPlay e non lo usano.

Giorgio

Forse 1 è già tanto e lo fai na volta, proprio non capisco il motivo.
Anche perchè, oltre la multa e la sicurezza stradale, che evidentemente viene rimbalzata e kazzi altrui, è molto + scomodo tenerlo in mano quando per chiamare o rispondere fai coi comandi al volante o vocali.
Peggio delle scimmie

jonname84

Troppo difficile spendere 2 minuti per configurare il Bluetooth dell'auto.

L'illuminato

io li vedo di continuo, quasi tutte donne, col suv nuovo di pacca.

Giorgio

OT mi spiegate perchè la gente usa il cellulare in mano per chiamare finchè guida in auto da sola con auto che hanno il bt integrato?
Sono imbecilli o esiste un motivo a me nascosto?
Perchè possiamo mettere tutti gli aiuti e menate alla guida ma rimane cmq un fattore di rischio e mortalità non da poco questo.

Auto

I pericoli che non ti aspetti in tema di sicurezza, hacking e ricarica auto elettriche

Economia e mercato

Crisi dei chip e ritardi consegne auto nuove in Italia | Risultati sondaggio

Auto

Gomme invernali, quando si cambiano. Regole e sanzioni

Auto

Nuova Volkswagen Polo 2022: prova in anteprima, 1.0 benzina e metano | Video