Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Incidenti stradali nuovamente vicini ai livelli pre-pandemici

22 Febbraio 2023 62

La commissione europea ha pubblicato i dati preliminari sulle vittime della strada per il 2022, rivelando un aumento del 3% rispetto all'anno precedente. Come in molti avranno intuito, il motivo principale è il ritorno del traffico ai livelli pre-pandemia, che ha portato a un numero totale di circa 20.600 decessi.

Va comunque detto a scanso di equivoci che rispetto al 2019, anno precedente la pandemia, la tendenza è comunque in calo del 10% e le vittime in meno sono circa 2000. Inutile dire che si sperava in una diminuzione più cospicua, ma si guarda avanti: l'obiettivo dell'UE e dell'ONU molto ambizioso e prevede di dimezzare il numero di vittime della strada entro il 2030.

Tuttavia, le tendenze cambiano a seconda degli stati membri e in certi casi risultano diametralmente opposte. Prendiamo ad esempio paesi, come la Lituania e la Polonia, che hanno registrato una diminuzione superiore al 30% delle vittime della strada negli ultimi anni, mentre altri, come l'Irlanda, la Spagna, la Francia, l'Italia, i Paesi Bassi e la Svezia, hanno visto un numero relativamente stabile, o solo parzialmente in aumento, di vittime.

Scopriamo così sulla base dei dati del 2022 che le strade più sicure si trovano in Svezia (21 decessi per milione di abitanti) e in Danimarca (26 decessi per milione), mentre i tassi più elevati sono stati registrati in Romania (86 decessi per milione) e in Bulgaria (78 decessi per milione). La media dell'UE è stata di 46 decessi per milione di abitanti, mentre quella dell'Italia è di 53 decessi per milione di abitanti. Lo schema a seguire chiarisce meglio il tutto.


Stando ai dati risalenti al 2021 (quelli dettagliati per il 2022 non sono ancora disponibili) la maggior parte delle vittime della strada si è verificata su strade extraurbane (52%), seguite dalle aree urbane (39%) e dalle autostrade (9%). Gli uomini hanno rappresentato il 78% delle vittime, mentre il 45% erano conducenti o passeggeri di autovetture, il 18% pedoni, il 19% utilizzatori di veicoli a motore a due ruote (motociclette e ciclomotori) e il 9% ciclisti.

Nelle aree urbane, invece, il 70% delle vittime sono stati utenti vulnerabili della strada, come pedoni, ciclisti e utilizzatori di veicoli a motore a due ruote. La maggior parte degli incidenti mortali che si sono verificati in queste zone hanno visto coinvolti automobili e autocarri, sottolineando la necessità di proteggere maggiormente gli utenti della strada vulnerabili.

Sebbene la bicicletta stia diventando un mezzo di trasporto sempre più popolare in molti Stati membri, preoccupano i dati riguardanti il numero di ciclisti uccisi sulle strade dell'UE. A causa della mancanza di infrastrutture adeguate, i ciclisti sono l'unico gruppo di utenti della strada che non ha visto una riduzione significativa degli incidenti mortali nell'ultimo decennio.

L'UE ha stabilito l'obiettivo di ridurre del 50% il numero di morti per incidenti stradali entro il 2030, e per la prima volta anche il numero di feriti gravi. Tale obiettivo è stabilito nel piano d'azione strategico sulla sicurezza stradale della Commissione e nel quadro strategico dell'UE per la sicurezza stradale 2021-2030, che definiscono inoltre piani relativi alla sicurezza stradale al fine di azzerare il numero di vittime della strada entro il 2050 (obiettivo "zero vittime").


62

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MeneS

Sicuramente capiresti l'italiano
Forse se ti impegni ci arrivi, spiegarti le cose è un po' una perdita di tempo quindi lascio perdere..

Teomondo@Scrofalo

https://uploads.disquscdn.c...

SteDS

Bho guarda io ti parlo della mia zona, per dirti, sulla statale che percorro abitualmente (Franciacorta direzione Brescia) i controlli sono quasi giornalieri, anche nell'hinterland abbondano, forse qualcuno di meno in zona lago (dG) nella stagione turistica per evitare ulteriori rallentamenti

Giorgio

Io ci vengo 2/3 volte al mese per lavoro in auto e col bello anche 2/3 al mese in moto per divertimento.
Avrò kulo io, ma girando tutta Italia in auto penso di avere una fotografia completa di quelli che sono mediamente i controlli.

SteDS

Ha ragione lui, anche io vivo nel bresciano e di controlli ne fanno, essere fermati in media due volte l'anno è assolutamente plausibile. Poi dipende del caso, tu non sei mai stato fermato (quelle volte che sei venuto in zona) e magari un altro si è breccato anche 5 controlli in un anno (io!)

ste

complimenti, che commento 1diota

FCava

attenzione.... ci sono gli imbecilli e chi invece ha una paura fo...ta di andare in auto ma ci va lo stesso e provoca danni (compresi intasamenti, viaggiare contromano, azioni inconsulte, stress agli altri automobilisti)

BATTLEFIELD

La tendenza è in calo ...sará perchè il carburante è aumentato parecchio?

Antonio Guacci

Quelli sono i primi a tenerli sempre disattivati.

Cpt. Obvious

Perché abbiamo questo brutto vizio di voler mangiare, avere un tetto sopra la testa, magari non girare nudi.
Ergo bestemmiamo ad ogni pieno, ma l'auto dobbiamo usarla.

Kamgusta

sei troppo un bomber, insegnaci

giovanni cordioli

La foto nell articolo con la fila mi fa capire che comprare casa in aperta campagna tanti anni fa, è stata la scelta giusta.

Andreunto

Che top!!!

Vae Victis

https://twitter.com/i/status/1591903774062288897https://twitter.com/JoshuaPHilll/status/1591903774062288897?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1591903774062288897%7Ctwgr%5E066422f9eaf43d1c2e19a19c0569cfc6d0c60657%7Ctwcon%5Es1_c10&ref_url=https%3A%2F%2Fimpakter.com%2Ftesla-autopilot-crashes-with-at-least-a-dozen-dead-whos-fault-man-or-machine%2Fhttps://twitter.com/JoshuaPHilll/status/1591903774062288897?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1591903774062288897%7Ctwgr%5E066422f9eaf43d1c2e19a19c0569cfc6d0c60657%7Ctwcon%5Es1_c10&ref_url=https%3A%2F%2Fimpakter.com%2Ftesla-autopilot-crashes-with-at-least-a-dozen-dead-whos-fault-man-or-machine%2F

ACTARUS

Alcuni sono di serie, ma l'imbecille va oltre le regole della fisica e dell'elettronica..per colpa loro stanno imbottendo le auto di stronzate

ACTARUS
Vae Victis

C'è il cartello che ti avvisa, problema risolto.

Cpt. Obvious

E certo.. chiudiamo il Bo per andare a Ca' Foscari.
Utile

Vae Victis

Molti, ad esempio la frenata automatica, sono di serie. Ma si incidentano lo stesso.

Giorgio

Ci vengo spesso in moto (che è molto peggio che l'auto) mai fermato.

Cpt. Obvious

Guarda, gran parte del mio lavoro prevede di parlare con gente dall'altro capo del mondo e/o di collegarmi a PC remoti.
Dovermi svegliare alle 5:30 ogni giorno per andare in ufficio non vedo come Possa migliorare i rapporti sul luogo di lavoro.
Ormai non vado nemmeno alla macchinetta del caffè, me ne servirebbero troppi, sono passato al Thermos

Diu7

Ohhh finalmente inizia la ripresa

Sim Bert

Con tutti gli studenti a Padova, che sono "gazzati" al massimo per studiare per forza ci saranno questi livelli di PM. La soluzione è chiudere qualche università di troppo, tanto in Italia manca manodopera qualificata.

dragatoresullaluna

con la moto mi sentivo il re della gggiunla e della strada, mentre i pecoroni cantavano sui balconi

dragatoresullaluna

ma infatti, il traffico praticamente NON INDICE nei livelli di PM10 nelle città.

dragatoresullaluna

che bello credere che l'inquinamento derivi dal nonno che gira con la uno del 1995. Che bel mondo il tuo cervello, mi piacerebbe viverci

virtual

Ma se sono optional e non li comprano...

Luca

Un sentito augurio di tante buche a chi li utilizza

Andreunto
ste

numeri irrilevanti visto che parliamo di qualche decina rispetto a migliaia, ma per voi fanatici anti monopattino/elettrico/qualsiasicosamoderna i numeri contano poco. ossessionati

ACTARUS
ACTARUS

Sopratutto togliere i rincoglioniti che generano traffico

ACTARUS
mg787878
uncletoma

fancuNo le auto

ilariovs

e bei soldi risparmiati alla fine del mese.

Scusami se è poco

bianconiglio

Quelli che messaggiano su whatsapp li becchi subito, 30 Km/h a zig-zag.
In confronto gli ubriachi sono dei piloti provetti, almeno sono concentrati sulla strada (o ci provano)

Il corpo di Cristo in CH2O
Per fortuna doveva cambiare il mondo col covid

doveva cambiare anche con il nuovo millennio. ci si deve fare l'abitudine.

Il corpo di Cristo in CH2O

se vai a guardare una mappa dell'inquinamento, vedi che nel centro africa l'aria è più inquinata di qui stando ai parametri. ora, si vede bene che quando si parla di "particolato" non si intende unicamente quello derivante dalla combustione. però uno è relativamente "sano", l'altro non ci scommetterei.

Giorgio

O stai nella zona più malfamata d'italia o hai un'auto da rapina o non possono averti fermato 50 volte :D
Io giro tutta Italia per lavoro, spannometricamente ho guidato per 600 mila km e ne avrò fatti quasi la metà come passeggero.

mg787878

Pensa anche io ho la patente giusto dal 96,mi avranno fermato almeno una cinquantina di volte in questi anni, direi che dipende dalla zona, da quanto strada si e dal puro caso:)

Cpt. Obvious

Che non è poco.
Ma se avessi 5gg di smartworking, sarei uno in meno sull'autostrada ogni giorno.

Giorgio

In autostrada non cambi quasi nulla, forse snellisci un po il traffico in entrata nelle città

Cpt. Obvious

Intanto togli dalle strade chi potrebbe farne a meno, ne guadagnerebbero tutti.

Mattia_Krav

Eh si lo SW risolve proprio il problema inquinamento. A Padova (giusto per citare una città) in pieno lockdown avevamo la città deserta ma i livelli di PM10 nell'aria sono SEMPRE stati fuori scala. Sicuramente lo SW aiuta su diversi campi, ma non risolve il problema dell'inquinamento.

Giorgio

Avete la fissa con sto sw, tutta la gente che viaggia in autostrada non fa certo sw anche potendo

Giorgio

Ma controlli de che?
Ho fatto 2 mila km in 5 gg tra autostrada/tangenziali avessi trovato 1 posto di blocco

MeneS

Per non parlare dell'inquinamento
Problemi facilmente risolvibili con smart working imposto dal governo ma evidentemente non frega a nessuno sia dell'inquinamento che del benessere dei cittadini

Giorgio

E dovrebbero cominciare anche a bastonare forte, non è possibile che veda gente in autostrada intenta a chattare in mezzo al traffico o col tablet appoggiato sul volente che legge i quotidiani online finchè guida.

mg787878

Sicuramente, c'è da dire anche che i controlli e le "punizioni" sono diventate ben più severe, io sono abbastanza vecchio da ricordarmi le stragi del sabato sera, ti assicuro che guidare ubriachi era la norma, ci sono anche oggi per carità, ma siamo su numeri ben diversi ,anche perché giustamente adesso ti fanno passare la voglia, prima a meno che non fossi palesemente ubriaco , nemmeno ti facevano il controllo alcolico se ti fermavano :)

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video