Mercato auto Italia, bene il mese di dicembre. Il 2022 chiude in calo del 9,7%

02 Gennaio 2023 119

Si chiude un anno molto complesso per il mercato auto italiano. L'ultimo mese del 2022 termina, comunque, con una crescita del 21%. Secondo i dati diffusi da UNRAE, nel mese appena concluso sono state registrate 104.915 nuove immatricolazioni contro le 86.717 unità di dicembre 2021. Tuttavia, nonostante la crescita costante degli ultimi mesi, il mercato auto italiano conclude l'intero 2022 con una flessione del 9,7%. Si parla di 1.316.702 vetture immatricolate, oltre 141.000 auto in meno rispetto al 2021. L'anno termina non troppo lontano, sottolinea UNRAE, dal minimo storico fatto registrare nel lontano 2013 (1.304.500 unità immatricolate).

Commentando i dati dell'anno, il presidente di UNRAE, Michele Crisci, ribadisce gli interventi prioritari per il comparto automotive.

Chiediamo al Governo una chiara indicazione per l’accoglimento delle nuove tecnologie e, intanto, il mantenimento e potenziamento degli incentivi all’acquisto per il rinnovo del parco circolante almeno fino al 2026 per privati e aziende, prevedendo l’eliminazione o quanto meno l’innalzamento delle soglie di prezzo. Altrettanto urgenti sono l’elaborazione di una politica infrastrutturale per ricarica elettrica e rifornimento di idrogeno, e la revisione strutturale della fiscalità del settore, modulando detraibilità IVA e deducibilità dei costi in base alle emissioni di CO2 per le auto aziendali.

I DATI DI DICEMBRE 2022

Tornando ai dati dell'ultimo mese del 2022, sul fronte degli utilizzatori, i privati ottengono una quota di mercato del 52,8%. Le autoimmatricolazioni, invece, chiudono all'8,9%. Bene il noleggio a lungo termine che nel mese di dicembre 2022 ottiene un market share del 28,7%. Invece, il noleggio a breve termine può contare solo su di una quota di mercato a dicembre del 2,5%. Le società ottengono un market share del 7%.

Venendo alle alimentazioni, benzina e diesel ottengono, rispettivamente il 25,5% e il 20,5% del mercato di dicembre. Molto bene, come al solito, le ibride (HEV) che chiudono l'ultimo mese del 2022 al 34,6% di share (10,3% le full hybrid e 24,3% le mild hybid). Il GPL termina l'ultimo mese dell'anno con il 9,5% delle preferenze. Il metano si ferma allo 0,5% del mercato.

Nel mese appena concluso, le elettriche chiudono al 4,3%, in flessione rispetto allo stesso periodo del 2021 (7%). Per quanto riguarda le Plug-in, nell'ultimo mese del 2022 ottengono una quota del 5,1% (6,4% nel 2021). Venendo ai Gruppi automobilistici, Stellantis fa segnare una crescita del 3,49%. Molto bene il Gruppo Volkswagen, con un +30,74%. Cresce anche il Gruppo Renault che chiude dicembre 2022 con una crescita dell'8,69%.

Da segnalare pure il +32,52% del Gruppo Toyota, il +29,72% di Ford, il +16,73% del Gruppo BMW e il +47,51% del Gruppo Daimler. Incremento del 79,25% per Kia e del 33,53% per Hyundai.

[Fonte dati: UNRAE]


119

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Disqutente

Ok...Ok...

Disqutente

Forse non sono stato chiaro io, ma è davvero difficile con te.
Ti è per caso balenato in mente in un tuo raro lampo di lucidità che considero una cavolata quello che hai scritto?
Temo di no...

Vabbè... Cercherò ora di essere molto chiaro, se qualcosa ti sfugge chiedi pure, che un po' di formazione come meastro di supporto potrebbe sempre tornare utile:

1 - Le cose che tu sostieni e che la controparte con cui discuti ritiene errate, ti aspetti che vengano confermate dalla controparte che è in disaccordo con te o trovi più logico che i riscontri alle affermazioni fatte le fornisca chi ha scritto l'affermazione stessa?

2 - Puoi trovare riscontri alla tua affermazione e fornirli? Sia mai che fossi io a sbagliare, potrei imparare qualcosa di nuovo.

3 - Se non riporti nulla possiamo mettiere agli atti che non è vero esistano chimiche quasi infinite delle batterie per EV e che ne hai sparata un'altra delle tue?

4 - Ribadisco il concetto iniziale: se qualcosa non ti è chiaro chiedi pure prima di scrivere ulteriori cose non inerenti all'argomento. Grazie.

Disqutente
Sagitt
Rick Deckard®

Scusa ma il tuo non mi sembra un buon consiglio finanziario...

Se spendo subito per ottenere un vantaggio futuro non ho buttato i soldi.
Comprare un'auto e mantenerla è sempre una spesa e a me diver sborsare dei soldi tutti i mesi solo per girare scoccia... Con l'auto elettrica anche se giro devi usare di più l'auto non è un problema...
Se adesso voglio prendere un caffè a Milano mi costa 12€ non 50€..
L'auto elettrica la compri e quello che guadagni lo spendi per te stesso, non per mantenere un'auto..

Rick Deckard®

Ma figurati se sta a me colmare l'ing0ranza altrui...
Basta che guardi chi ha il petrolio e la stabilità politica media di quelle nazioni e non c'è più bisogno di dire altro...
La corrente la puoi generare anche con una semplice dinamo, ed accumulare trasformandole in qualunque cosa, che sia acqua su una diga, idrogeno, batterie ecc...
Il petrolio se non lo hai dipendi da stati stranieri dalla politica instabile.

l'Europa, con i mezzi elettrici, l'industria 4.0, l'abbandono del metano nei riscaldamentie producendosi l'energia in modo sostenibile da sola ha tantissimi vantaggi: economici, politici, sociali, salvaguardia dell'ambiente, evitare malattie e disastri naturali.

Questo ancorarsi alle auto endotermiche non ha davvero alcun senso e sono l'origine di tutti i mali.

Così anche come il nucleare, che ha una percentuale di rischio di disastro ecologico, economico e sociale, va abbandonato...

Ripeto, usiamo le pale eoliche ma l'energia si può anche produrre tramite il calpestio di superfici, facendo muovere una dinamo ad animali, sfruttando principi della natura, senza per forza dover distruggere tutto e lo stesso vale per le automobili

Disqutente

Io resto allibito dalla stoltezza umana.
- Se devi acquistare una vettura la confronti con quella che cambi? Il confronto è ovviamente inteso tra le ipotetiche vetture che puoi/vuoi acquistare.
- Se ti chiedo in ordine di importanza le caratteristiche che ti portano a scegliere la tua nuova vettura e tu parti con "compatta" è ovvio che sia la prima caratteristica da prendere in considerazione e non confronterai mai una id3 con una X7 o una smart.

Non so più che dire, sei sempre in grado di stupirmi in negativo.

Disqutente
Rick Deckard®

Ma no perché ho avuto una grande punto a metano (con prezzi dell'epoca, ossia 11.900€ che ora non sono nulla per un'auto), che è una categoria B con una id3 che è ben più grossa (cat. C).
Alla fine mi costava uguale in 9 anni... Sono circa 20.000€ di differenza di spese di differenza rispetto a quanto spendi per l'acquisto se non hai troppi imprevisti...

Ho fatto il conto in 9 anni perché ho visto che a me, che faccio 15/20.000km a 9 anni l'ho sempre cambiata.

A me dare i soldi al benzinaio o a una finanziaria non cambia tanto, salvo che un piccolo finanziamento mi ha salvato tanta liquidità e la spesa la ho solo per 3 anni, ho le garanzie della casa, i tagliandi, gli aggiornamenti, l'assistenza... Poi adesso gli interessi ho visto che si sono alzati molto quindi andrebbero rifatti i conti..

Sagitt

intendevo dire esattamente quanto detto sopra con l'esempio corsa, ma sei tu che capisci mele per pere.

un'auto con la media di 160-180 cv ha un bollo attorno ai 350-400€, mediamente le EV di fascia media hanno quelle potenze (vedi ioniq 170cv), di fatto quindi risparmi una cifra attorno ai 400€ annuali di solo bollo se consideri di prendere un veicolo di quel genere.

di certo non si può paragonare la ioniq ev da 170 cv alla versione 100 cv benzina con cambio manuale. se poi l'azienda NON realizza una proposta a benzina di pari potenza\accessori, è un discorso differente.

Sagitt

ma sviare cosa?

Disqutente

Che falso!
Questo è la tua affermazione da cui sei partito: "Solo ogni anno (valutando di pari potenza) risparmi mediamente 400€ di bollo"
Tu intendevi che se compri una EV risparmi quei soldi perchè la corrispondente termica va valutata di pari potenza! E' chiaro quello che intendevi.

E io ti ho spiegato invece più volte che un confronto tra vetture si fa partendo dalla stessa categoria di appartenenza, non dalla stessa potenza della vettura!

Disqutente

E' chiaro che hai detto una cosa totalmente inesatta e ora cerchi di sviare il discorso.

Disqutente

Esatto, come prima caratteristica parli della categoria di appartenenza... Non so che altro dover aggiungere, è quello che ho tentato di far capire all'altro utente.

Tutte le considerazioni successive sono corrette e sono valutazioni che servono appunto per scegliere ciò che più si addice alle nostre necessità valutando ciò che il mercato ci offre nella categoria di vetture di nostro interesse.
Tu hai appunto confrontato modelli simili, ovvero di pari categoria.

Sagitt

È un esempio di come facendoti i calcoli puoi spendere in un’auto di maggiore costo risparmiando comunque.

Sagitt

Non ho parole… è quello che sto dicendo dall’inizio e che tu non hai minimamente compreso.

Sagitt
Sagitt

Non ho parole… è quello che sto dicendo dall’inizio e che tu non hai minimamente compreso.

Disqutente

Tu lo hai affermato e io devo cercarlo?
Dai dimmene solo un paio di dozzine che sono effettivamente utilizzate nelle batterie dei veicoli.

ACTARUS

Non è questione di essere ricchi, se già ti fai i calcoli a lungo termine stai facendo il passo più lungo della gamba

Rick Deckard®

Non c'è bisogno, basta che te le cerchi.
Non tutte hanno le stesse sprestazioni ma esistono e ne puoi trovare di nuove.
Inoltre accumulare energia lo fai in tanti modi, non solo con le batterie

Rick Deckard®

Compatta (non famigliare o SUV) sia per spostamenti in città che per dimensioni garage (dove ho altre cose oltre l'auto), spaziosa dentro, economicamente vantaggiosa (no diesel o benzina)...

Avevo guardato gli usati ma le uniche auto decenti con pochi anni e km erano cabrio, che ci stavano ma avevano tutte la cappotta di tela ed erano quasi tutte diesel e comunque il rischio era di spendere intorno ai 20k per un'auto con 100k km...

Quindi ho visto che id3, Nissan leaf e altri modelli con incentivi e auto da rottamare partiva (nel 2021) da 22/23.000€ e ho deciso di approfondire...
Alla fine con messa nel pratico per id3 almeno 24.000 li dovevi spendere e ci ho messo optional e l'ho presa come piace a me.. ne ho spesi 30k di cui una parte anticipo, qualche rata e una maxi rata inferiore all'auto usata che volevo comprare inizialmente.
Ci ho fatto i conti e elettrica conveniva, anche rispetto alle punto metano (quando il metano costava poco)

Rick Deckard®

Non ci sono compromessi per essere usate, praticamente solo vantaggi. Chi nuova non la può prendere tra qualche anno prenderà gli usati

Patrocinante in Cassazione

truffa?

Copyr

no, i prezzi salgono ANCHE x i rincari delle materie prime, ma è ormai assodato che gli incentivi vengono assorbiti dalle concessionarie

Copyr

quindi? x l'utente medio costano comunque troppo e necessitano di mille compromessi x essere usate, basta ed avanza questo x far si che le persone non le prendano nemmeno in considerazione

Copyr

si ma la plugin quanto costa? 25-30K? chi ha budget 10K non la prende nemmeno in considerazione la plugin, non è un discorso di risparmiare dopo col carburante

Disqutente

Percuotere inteso come "spingere la diffusione" non è propiamente corretto. Percuotere significa colpire/picchiare/battere o pizzicare se riferito ad uno strumento a corde.

Io non la penso come voglio. Sei tu che lo fai oltretutto dicendo delle cose false!
L'Europa dice chiaramente il motivo di questa scelta che porta al divieto della produzione di vetture con motore termico al 2035, infatti non vieta di produrre motori termici ma:
A partire dal 2035, tutte le nuove auto in arrivo sul mercato devono essere a emissioni zero e non possono emettere CO2. In questo modo si potrà garantire che entro il 2050 il settore dei trasporti possa diventare a emissioni zero.
e il motivo per cui si fa è esattamente questo:
Per raggiungere l'obiettivo della neutralità climatica entro il 2050, l'UE sta adottando misure per ridurre le emissioni delle automobili, poiché il trasporto su strada rappresenta un quinto delle emissioni di CO2 dell'UE.
https://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/economy/20221019STO44572/il-divieto-di-vendita-di-auto-nuove-a-benzina-e-diesel-nell-ue-dal-2035#:~:text=Quando%20entrer%C3%A0%20in%20vigore%20il,possa%20diventare%20a%20emissioni%20zero.

Ora cortesemente se mi trovi qualche indicazione del parlamento Europeo che smentisca o che aggiunga qualcosa a quanto detto bene, altrimenti ti prego di smettere di dire cose non vere mettendoti in ridicolo.
Grazie e buona giornata.

Disqutente

Quindi adesso paragoni una Corsa ad una Corsa... Cioè stessa categoria di vetture. Potevi farlo tra Corsa e Clio, Polo o Punto, eccetera e teneva sempre senso...
Forse qualcosa allora, anche inconsciamente, ti è entrato in zucca: quando sei nella stessa categoria, ovvero hai il mezzo che ti consente di fare quello che necessiti, scegli cosa puoi prendere in funzione di prezzo, motorizzazione, cavalli, allestimenti, eccetera...

Anche senza disegnino grazie che hai confermato il ragionamento che ti ho più volte spiegato!

Disqutente

Ed onestamente elencami le prime 3 caratteristiche ti servivano in ordine di importanza.

Disqutente

Elencami queste chimiche quasi infinite. Dimmene un centinaio dai...

Rick Deckard®

Inutili?
È provato che sono molto meno inquinanti.
La peggiore delle EV inquina molto meno che la più virtuosa delle endotermiche...

Rick Deckard®

Le batterie possono essere realizzate con chimiche quasi infinite.. il petrolio o lo hai o ti manca

Rick Deckard®

Tu sei troppo ricco...
Io prima di spendere 30.000 euro, ma anche per 1.000€, due calcoli li faccio

Rick Deckard®

Ma non è detto.. dipende dall'auto...
Comunque io quando l'ho presa non ho guardato tanto categoria e potenza, ma caratteristiche che mi servivano e altre auto che ho avuto in passato (molto meno potenti) complete di tutti i costi...
Alla fine l'elettrica costava meno ed era molto più piacevole alla guida (oltre che più potente)

Rick Deckard®

Se non sbaglio con la Panda ci sono difficoltà nell'adattare la piattaforma

Rick Deckard®

Il problema è che sono entrate anche in vigore nuove limitazioni del traffico che hanno reso vetuste molte categorie...
Chi vuole oggi un euro 3 o un euro 4 diesel? Pochi...
Quindi di auto "commerciabili" da 1.000€ non ce ne sono più...

Sagitt

L’utente medio è capace di spendere 10k per un 3000 benzina e lamentarsi che costa mantenerlo spendendo 2000 extra l’anno e non 20 k per un motore economico e una vettura migliore che alla fine del ciclo vitale gli avrà fatto spendere meno.

Io avevo una clio diesel, ormai insostenibile coi prezzi attuali. Facevo 3 anni fa mediamente 200€ di diesel al mese. Oggi ho 180 di rata per una plugin ma di carburante spenderò 50€ al mese. E 2 anni da spendevo forse 20€ al mese.

In pratica spendo uguale ma ho un’auto nuova.

Sagitt

Te lo rispiego io, visti che spari cose a caso:

Cavalli a caso pure io. Oggi vado in concessionaria e trovo la corsa benzina da 110 cv a 10k, poi trovo la corsa benzina da 150 cv a 15k, entrambe se le voglio con cambio automatico ci aggiungo 2k, se le voglio con buoni accessori altri 3k.

Ora vado a vedere la corsa-e da 160 cv a 25k, non la paragono alla corsa da 110 cv ma a quella sa 160, con cambio automatico e buoni optional

Quindi la differenza di prezzo effettiva tra l’endo e la elettrica non è 15k, ma di 5k.

Mentre molti dicono eh vedi quella benzina 10k quella elettrica 25k.

Ora capisci o devo farti il disegnino?

Sagitt

Percussori, da percuotere: qualcosa che percuote altra cosa, ovvero che le smuovono.

Una macchina elettrica non è obbligatoriamente a batteria, può essere anche ad idrogeno o altra fonte capace di generare energia elettrica (in futuro), esattamente come le batterie stesse che possono essere realizzate in vari modi. Una volta lanciato il mercato il tempo genererà altri modi di fornire energia, compresa volendo la benzina (vedi nissan). Come avvenuto per le endotermiche tra metano, gpl, benzina e diesel. Peccato questi siano tutti in mano alla stessa gente.

Detto questo pensala come vuoi, ma la realtà è questa. 50% ambiente 50% gioco di potere

Patrocinante in Cassazione

i prezzi delle auto salgono per colpa del rincari di tutte le materie prime

Luca_87

Chiaro.. Ti dico io ho dovuto comprare l’auto nuova per tutta una serie di cose, mi ero ri promesso di non gettare i soldi via così, ma ora vivo fuori città e ho una famiglia da gestire, ho puntato ad un’auto ibrida che non rientra in nessun bonus se non con rottamazione e 28k ho dovuto cacciarli..

Copyr

peggio ancora, chi acquista auto da 70K non ha bisogno di bonus

Luca_87

Si peccato che i bonus sono vantaggiosi solo per alcune tipologie di auto e parliamoci chiaro comunque 30/40k lì devi tirare fuori..

Disqutente

Alle EV sparano? Chi le percuote?

Quello che dici è fuffa. La transizione si fa per un ben preciso motivo ed è la riduzione delle emissioni di CO2.
Da schiavi del petrolio a schiavi delle batterie sai quanto cambia?
Cambia che prima schiavi del petrolio ma comandanti delle vetture.
Dopo schiavi delle batterie e schiavi di produttori di EV.
Che affare!
Speriamo giusto che serva a qualcosa per la CO2, ma ne dubito.

ACTARUS

Puoi dirlo forte...per ogni fesseria carro attrezzi

Copyr

il problema sono proprio gli incentivi, il governo incentiva e il prezzo sale, se prima l'auto la pagavi 20K senza incentivi (se non lo sconto del venditore), oggi se hai 5K di incentivo magicamente la stessa auto ne costa 25K cosi la concessionaria assorbe l'incentivo e tu l'auto la paghi sempre 20K. Ottimo, continuiamo a dare incentivi.

Disqutente

Parlare con te è inevitabilmente perdita di tempo, te lo riscrivo un'ultima volta:

a logica si confronta la clio da 75 cv con la corsa da 70cv con la polo da 80 cv... (cv detti a caso) Stessa categoria di appartenenza, perchè i confronti si fanno per valutare cosa acquistare per le proprie esigenze.

Quindi si parte dalla dimensione (o categoria di appartenenza), si passa alla alimentazione e poi si valuta anche la potenza confrontando modelli verosimilmente sovrapponibili.

Poi arriva il senza senso di turno che crede che invece i confronti si fanno tra una Fiat 500-e da 120Cv e un Fiat Doblò da 115Cv .
Oppure tra una Clio da 220Cv e una GLC da 240, ma perchè non tra una 812 Superfast da 800Cv ed un Iveco Trakker da 850v?

Chissà quanti miliardi di persone a questo mondo sono state in dubbio se acquistare una Clio pompata o una Mercedes perchè dispongono della stessa potenza.
E ciò è ovvio secondo la logica di certi personaggio perchè con una o l'altra vettura ci fai le stesse identiche cose...

Copyr

d'altronde finche i governi danno bonus su bonus cosa ci aspettiamo?

Copyr

fosse solo la questione ambiente, in realtà il problema principale è che costano troppo e già solo quello taglia fuori molti acquirenti, in piu chi magari potrebbe acquistare è frenato dai mille compromessi che devi fare x usarle. Per ora sono un giocattolino x benestanti o fissati che si indebitano x avere l'ultimo giocattolo tecnologico

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla