Incentivi auto elettriche 2022, arriva un extra bonus per i redditi più bassi?

28 Luglio 2022 207

Sono in arrivo novità per quanto riguarda gli incentivi per le auto elettriche e le Plug-in? Stando a quanto riporta La Repubblica sembrerebbe di si. Pare che all'interno del decreto Aiuti bis possa essere introdotta un'importante novità che permetterebbe di rendere più appetibili questi contributi, almeno per una fascia della popolazione. Ovviamente, il tutto va preso con le dovute cautele. Sappiamo benissimo che tante "ipotesi" di provvedimenti non si sono poi tradotte in realtà.

ARRIVA UN BOOST ALL'UTILIZZO DEGLI INCENTIVI?

Secondo quanto raccontato, l'idea sarebbe quella di inserire una nuova variabile legata al reddito. In sintesi, con un reddito inferiore ai 30 mila euro, l'incentivo aumenterebbe del 50%. Oggi, il contributo per l'acquisto di una BEV è di 3.000 euro senza una vecchia auto da rottamare e di 5.000 euro con rottamazione. Per quanto riguarda i modelli PHEV, l'incentivo è di 2.000 euro senza rottamazione e di 4.000 euro con rottamazione.

Dunque, se quanto raccontato si tradurrà in un'azione concreta, per i redditi sotto i 30.000 euro, i contributi che si potranno ottenere sono i seguenti:

  • Acquisto elettrica con rottamazione: 7.500 euro
  • Acquisto elettrica senza rottamazione: 4.500 euro
  • Acquisto Plug-in con rottamazione: 6.000 euro
  • Acquisto Plug-in senza rottamazione: 3.000 euro

Nulla è ancora deciso e certo ma questa novità sarebbe a costo zero visto che i fondi a disposizione per queste due categorie di vetture sono ancora abbondanti. Anzi, questa novità dovrebbe permettere di accelerare l'utilizzo dei fondi che il Governo ha stanziato nel 2022 per le BEV e le PHEV, rendendo maggiormente accessibili ad alcune fasce di popolazione questi modelli.

Del resto, abbiamo visto come gli incentivi per le elettriche e le Plug-in non stiano andando molto bene e da più parti era stato chiesto di modificare alcune regole per potervi accedere. Sembra poi che il MISE intenda anche introdurre un nuovo bonus per l'installazione di un punto di ricarica privato. Si parla di un contributo dell'80%, nel limite massimo di 1.500 euro per ogni richiedente ma che sale a 8.000 euro se l’intervento avviene nei condomini.

Non rimane che attendere per capire se davvero il Governo intenderà introdurre queste novità nel decreto Aiuti bis.


207

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DeeoK

Torna, perché il coefficiente con un figlio è di 2,04. Le proprietà influiscono pochissimo, tra altro, almeno finché si parla di prima casa.

Marco Vidali
piail

Ma vivi al sud?

piail

Che poi non hanno capito che gli italiani non possono comprare auto nuove al massimo usate e date i 7500 per auto usate a sti poveri schiavi che pagano per sei mesi solo tasse

Markk

Così se lo prendono i balneari che dichiarano 10000€ l'anno di redditi.

strada sempre liscia e mai una buca li?

uncletoma

Si, ma i soldi per assumerli chi li deve mettere? i tecnici o i politici nazionali e regionali?

Ema

Attenzione, RAL non è reddito. E il reddito non è ISEE

Ema

Noi con 2 RAL per una somma totale di 85k, mezza casa pagata dal valore di 250k circa e una 50ina sul conto, siamo a 41 di ISEE con 1 filgio

Ema

La solita dacia che vedi ovunque

Ema

Idem ! Va beh... 18 in realtà ! E percepisco un reddito che è quasi il doppio di 30. Ma di certo nn li spendo per l'auto !

Ema
Cpt. Obvious

Eh.
Speriamo che l'aumento delle termiche sia dovuto semplicemente ai problemi produttivi e che poi tornino a prezzi più consoni una volta che la situazione sarà normalizzata.
Certo, dato che la domanda è comunque più alta dell'offerta la paura che i prezzi restino alti è concreta.
Per le elettriche, il segmento alto non è nemmeno male come competitività dei prezzi, ma il costo delle batterie rende fisicamente impossibile scendere per quanto riguarda i segmenti inferiori.
Ad oggi per abbassare il prezzo dovrebbero tagliare sull'autonomia, che in quella fascia è già al minimo accettabile.

Salvatore Sgambato

Ma sì, anche se lo calcoliamo, tra 12 anni ci saranno al massimo 4-5 milioni di elettriche e il resto (30 milioni) saranno tradizionali... Parliamo di numeri limitati per oltre un decennio

Salvatore Sgambato

Anch'io sono d'accordo che le elettriche non stanno calando di prezzo, questo è il maggiore problema. Solo che anche le altre auto stanno aumentando...

ThePaq

Rispondi così perché ti ho colto in fallo, e basta rileggerti come consigli tu per capire che ho ragione.
Fai pure a meno di rispondere a questo messaggio, sono solo dispiaciuto per gli altri utenti ai quali farai perdere tempo.

1.9L F8Q

Probabilmente credo che non darò più retta a un utente che offende in questo modo. Se vorrai rileggere i miei messaggi e cercare di capirli correttamente e discuterne in modo civile benissimo altrimenti non riceverai più risposte da me

1.9L F8Q

Un auto elettrica? Ho guidato una model 3 di un familiare mentre aspettavo la Clio.
Avevo una tale ansia addosso di rimanere a piedi per qualsiasi motivo che non vedevo l'ora di levarmela dalle scatole.
Purtroppo per problemi squisitamente burocratici il passaggio di proprietà si è protratto di due settimane quindi diciamo che l'ho provata per tre settimane punto non comprerei elettrico a queste condizioni per nessun motivo

Cpt. Obvious

Eh...
In 6 giorni ho fatto fuori un pieno da 60l di gasolio, colonnine al parcheggio (pubblico) a casa non ne ho nemmeno al parcheggio (pubblico) a lavoro.
Direi che ho DECISAMENTE bisogno di altro.

Cpt. Obvious

Ora no, non potendo caricare a casa, non avendo colonnine vicine ed usabili dove sosto a lungo e facendo parecchi Km giornalmente.
Ipotizzando di abitare altrove con possibilitá di caricare a casa e meno Km da fare, sceglierei certamente una elettrica se i prezzi fosserosimili.

Salvatore Sgambato

Domanda: se una segmento B, con gli incentivi o meno, ti costasse uguale o meno di una termica, la compreresti?

Cpt. Obvious

Ma infatti non ho mai detto niente di diverso da "per me".
Se cerchi nello storico dei miei messaggi vedrai che considero la spring (e la Twingo) ottima come seconda auto cittadina per chi puó caricare a casa e che, in quelle condizioni la prenderei di sicuro rispetto ad una panda.
Peró contesto anche il fatto che la spring sia da prendere come esempio del fatto che le EV stanno calando di prezzo, dato che ha un range d'uso estremamente piú limitato rispetto ad uan termica pari prezzo.
Che poi, all'interno di un certo utilizzo e con la giusta dose di incentivi sia piú che ottima non lo nego minimamente.

Salvatore Sgambato

Ni, cioè ricaricare a casa è spesso quasi d'obbligo ma anche al lavoro o nei pressi. Io faccio 42 km al giorno per lavoro, sto sui 15.000 km compreso il resto di utilizzo, carico una volta a settimana. Con un'auto più piccola si può ricaricare ogni 3 giorni, se si può al lavoro o a casa è l'ideale, ma anche nei pressi non è male. Chi fa più chilometri forse ha bisogno di altro, ma visto che la media delle auto italiane è 11.000, vuol dire che le percorrenze delle utilitarie elettriche già bastano per la media delle auto circolanti in Italia, con buona parte segmento A o B

Salvatore Sgambato

Ma ne hai mai provata una per, che so, una settimana? Comunque nessuno ti obbliga, almeno fino al 2050, poi credo che le auto siano un lusso e vadano ridotte in numero, le previsioni per l'Italia prevedono 24 milioni di auto al 2050, 14 milioni in meno, spero che il trend sia quello, le strade sono strapiene di auto, spesso poco utilizzate e molto inquinanti, con la responsabilità di decine di migliaia di morti solo in Italia per le emissioni inquinanti

DeeoK

C'è un problema di fondo che è quello del parlare di reddito. Per com'è scritto nell'articolo non si capisce a che reddito faccia riferimento. Se fa riferimento al reddito del solo acquirente, si aprono un mare di opzioni, perché si ignora completamente il reddito del resto della famiglia.

Nel caso più probabile si parli di ISEE, si aprono anche qui parecchie casistiche.
La famiglia monoreddito non è in grado di acquistare alcunché, quindi va esclusa. La famiglia tradizionale, nel senso di due genitori lavoratori ed uno o più figli rientra senza problemi in 30k di ISEE anche portando a casa diversi soldi (ricordo che in Italia lo stipendio medio è comunque di 1500€). Nel caso del single monoreddito, è difficile pensare al mutuo a 600€ a meno di non parlare di grandi città (ma i più sono pendolari). Insomma, gli incentivi sono finiti abbastanza in fretta e considerato gli attuali prezzi direi che ci sia una discreta platea interessata. Ironicamente diventa forse più facile acquistare un'elettrica rispetto ad una plugin che io scartai proprio per i prezzi parecchio alti (sotto i 40k c'è poco anche tenendo conto del bonus) e dei vantaggi risicati se non si fanno tanti km.

Salvatore Sgambato

Ti ripeto, non è per tutti, ma per molti sì, diciamo quel 30/40% che fa tragitti extraurbani medi (la maggioranza delle auto è a 10.000 - 15.000 l'anno, ovvero 50-60 km al giorno) e può ricaricare a casa o a lavoro. Per gli altri no. Ma se anche fossero il 10%, sarebbero circa 4 milioni di auto, rispetto alle 250.000 di oggi ce ne passa

DeeoK

I prezzi attuali sono scorrelati ovunque ma pure quelli dell'usato. Di contro, no, la svalutazione che c'era prima ora non c'è. L'usato oggi come oggi lo paghi poco meno del nuovo, soprattutto su modelli che vendono.

Giulk since 71' Reload

E allora prenderò usato :), per fortuna per ora non ho bisogno di cambiare auto, ma i prezzi attuali sono veramente scorrelati almeno nel nostro paese, al costo della vita, stipendi etc, senza contare poi quanto un'auto si svaluta velocemente

ThePaq

C'è poco da discutere con chi si contraddice di continuo.
Non puoi dire di non volere una cosa per ragioni apparentemente etiche e poi ammettere di potere avere tutte le analoghe "sull'unghia".
Risulti poco credibile, al limite del trollaggio.

ThePaq

Pannelli gratis sul tetto di una villetta ristrutturata quasi interamente a gratis grazie al 110.
Per caricare un'auto comprata sommando un botto di incentivi.
E in vacanza (perché sembra quello il problema vostro) si va all'estero in aereo che costa molto meno che stare a farsi prendere in giro in Italia.
Fatevi furbi.

1.9L F8Q

Non mi sembra tu voglia discutere in maniera seria.

1.9L F8Q

Cosa intendi esattamente? È anche tecnico! Senza autisti che guidano, non ci sono i mezzi ed al momento del cambio flotta, se ne acquistano di meno.

ThePaq

Compri cose che per tua stessa ammissione sono uno spreco di denaro e tempo, peraltro in contanti.
Non male ^2.

1.9L F8Q

Si. Io compro sull'unghia.

uncletoma

Ma quello non è un problema tecnico, ma solo squisitamente politico.

ThePaq

In ditta da me, attraverso la rappresentanza sindacale, abbiamo ottenuto l'installazione di di 2 (sole per ora) colonnine per la ricarica.
Nel frattempo però in piazzale dipendenti possiamo ricaricare con dei comunissimi cavi che escono dalle finestre degli uffici.
E il capo con la classica Audi da burino muto.

ThePaq

Hai descritto ottimamente OGNI bene di consumo dell'era moderna che allora immagino tu non abbia o comunque boicotti.
Non male.

Andreunto

Mi domando se ci siete o se ci fate

ThePaq

In che città abitate, perché a Brescia stiamo benone.

ThePaq

Dato che sembri il ministro della semplificazione da quanto la fai facile, due figli e un border collie dove li metto su una Twingo?

Cpt. Obvious

Scusa, ferma un momento...
Non vedo come "famiglia che porta a casa 2500-3000é al mese" sia uguale a tizio single che porta a casa 1700€/mese ( o peggio, famiglia monoreddito dal 1700€/mese).
Stavamo parlando di situazioni completamente diverse, ovvio che le considerazioni non tornassero.
Nel tuo caso certo che puoi prendere l'auto da 20K, nel mio decisamente no.

DeeoK

A me sì perché lo faccio e l'auto è costata 26k. Per una famiglia senza esigenze particolari e che porta a casa 2500, 3000€ al mese in totale è fattibile (io ho pure figlio piccolo e cane da mantenere).

Per la coppia con figli con stipendi da 1000€ ciascuno ovviamente no ma, sorvolando sul fatto che non sia la casistica che va per la maggiore, quella coppia difficilmente cambierà macchina a prescindere dai bonus e se la cambia è per prendere roba da 2 o 3000€ al massimo.

DeeoK

No, stiamo parlando di persone con RAL di 30k. Qui si parla di reddito, quindi inevitabilmente è quello personale. Se si parla di famiglie allora si parla di ISEE (e credo che sia così e l'articolista abbia sbagliato perché mi fa strano che si guardi il reddito di chi acquista e basta). Se si parla di ISEE fino a 30k, anche considerato solo due componenti, si ha 1,57 di scala di equivalenza, quindi si arriva ad una RAL complessiva di oltre 47k (a meno di non avere un sacco di proprietà). Basta anche un solo figlio e la RAL può superare i 60k.

DeeoK

Da 17 a 20 non è che ci sia chissà quanto. Comunque oggigiorno con 17k di nuovo prendi pochissimo.

an-cic

Come ho detto sopra in Italia l'unico strumento che esiste è l'isee. Il reddito non viene misurato da nessuno strumento

Cpt. Obvious

Non é cosí scontato, alcune cose vanno sul reddito, altre su ISEE, altre "puoi scegliere" cosa presentare.

Ovviamente 30000 ISEE sarebbe buono.

an-cic

che poi diventerà isee dato che è l'unico strumento che c'è in italia

an-cic

non mi sono spiegato bene mi sa :)

parlavo di 15 per la twingo non per la 500

Cpt. Obvious

Tocca andare in concessionaria.

Ormai siti e pubblicitá danno i prezzi in modo creativo, quando danno il prezzo, perché non é raro dare direttamente la rata mensile e basta.

Kri666

Quindi il dubbio rimane perché non lo sai nemmeno te se comprende già gli incentivi o no.. uff grazie comunque

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video

Vita Vera con l'auto elettrica: ritorno al passato, in Umbria a Miataland con le MX-5

Stop endotermiche 2035: tra polemiche, dubbi e fazioni, facciamo il punto | Video