La Germania riduce gli incentivi per le elettriche e taglia quelli per le Plug-in

27 Luglio 2022 101

Il Governo della Germania ha deciso: dal 2023 rivedrà in maniera importante gli incentivi per l'acquisto di auto elettriche e Plug-in. In particolare, saranno rivisti al ribasso i contributi per le BEV e saranno addirittura eliminati quelli per i modelli PHEV. Dunque, dal prossimo anno gli incentivi subiranno un netto taglio.

SOLO PER LE AUTO ELETTRICHE

Parlando dei modelli 100% elettrici, la volontà di ridurre il contributo statale risiede nel fatto che la crescente popolarità di queste vetture renderà superflui, secondo il Governo, gli incentivi.

I veicoli elettrici stanno diventando sempre più popolari e non avranno più bisogno di sussidi governativi nel prossimo futuro.

Le vendite di auto completamente elettriche in Germania sono quasi raddoppiate a 328.000 unità nel 2021 rispetto all'anno precedente. Sulle strade tedesche ce ne sono già circa 600.000.

Dunque, secondo quanto comunicato, gli incentivi per i modelli BEV con un prezzo inferiore ai 40 mila euro scenderanno, all'inizio del prossimo anno, dagli attuali 6.000 euro ai 4.500 euro, per poi diminuire ulteriormente a 3.000 euro nel corso del 2023. Per le auto con un prezzo compreso tra i 40.000 e i 65.000 euro, il contributo scenderà a 3.000 euro all'inizio del prossimo anno dai 5.000 euro attuali. Dal 2024, le vetture incentivate non potranno costare più di 45 mila euro e il contributo sarà sempre e solo di 3.000 euro.


Gli incentivi saranno eliminati definitivamente quando saranno andati esauriti i 3,4 miliardi di euro messi a disposizione per i prossimi due anni. Per quanto riguarda, invece, i modelli Plug-in, dal prossimo anno non saranno più erogati incentivi. In tempi recenti, alcuni esponenti del Governo avevano sollevato dubbi sui reali vantaggi, in ottica ambientale, dei modelli PHEV. Il Governo ha comunque deciso che concentrerà i contributi solamente sulle auto BEV.

La misura è destinata a far discutere visto che per diverse associazioni si rischia di rallentare la diffusione delle vetture a batteria. Per esempio, la Verband der Automobilindustrie (VDA) si è già detta contrariata di questa decisine che arriva in un momento in cui i costi stanno aumentando. Per il suo presidente si stratta di un brutto segnale per i consumatori che potrebbe portare ad un rallentamento della diffusione della mobilità elettrica.

5G senza compromessi? Oppo Reno 4 Z è in offerta oggi su a 269 euro.

101

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex

La germania ha azzi piu' importanti a cui pensare ultimamente. Se non trova gas per quest'inverno stan con le pezze al chiulo. Altro che elettriche

Veronika

Di che limitazioni stai parlando?

Salvatore Sgambato

Ma ti rendi conto che già oggi il petrolio sta a livelli insostenibili di prezzo per i meno abbienti? E secondo te perché? Se approfondisci troverai che oggi siamo già al massimo della capacità produttiva (100 mil di barili/giorno). La situazione peggiorerà con la diffusione delle auto in Asia e Africa... Molti ritengono che il petrolio schizzerà in pochi anni ben oltre i 200 dollari al barile, ma è normale che sia così, cinesi e indiani ne consumano sempre più e già oggi la domanda è superiore all'offerta. Il giorno che la benzina arriverà a 4 euro (ben prima del 2035) cosa vuoi fare? E questo al di là dell'inquinamento e delle emissioni, con le quali si giustificano le accise. Inoltre se le accise le metteranno sulle elettriche (bisogna vedere come) secondo te non aumenteranno anche per termiche, che non spariranno certo al 2035, quando saranno almeno il 70% del parco circolante?

Simplyme

Anche perché l'Europa produce ancora la corrente con carbone e diesel.

Avrebbe più senso rendere carbon-neutral la produzione d'energia piuttosto che puntare sulle elettriche.

italba

Tu no, sei tanto furbo che ti farai governare da qualcuno votato dagli altri

Vae Victis

Ecco bravo, vai a votare. Ciao.

Copyr

Non è un gran che, certo se hai una tesla che di base ti fa 500km e dopo 7-8-10anni ne perdi il 30% poco male, ma se hai una citycar che da nuova ti fa 150-200km al massimo e ne perdi il 30% non mi sembra in gran risultato

ACTARUS

No...sbagliato...compro un utilitaria a benzina con pochi km a 10.000 euro e la tengo 20 anni...ma anche 30 volendo

J0k3r_IT

il petrolio non è destinato a finire nel breve periodo e lo puoi importare in modo più economico che del gas via nave che costa 10 volte tanto che con tubo.

questa moda delle elettriche senza infrastruttura e senza costi accessibili significa solo avere un sacco di problemi nelle forniture con prezzi alti e pochi che possono permetterselo ovvero i ricchi e benestanti che girano tranquilli con le limitazioni tecnologiche del momento e i poveracci e la classe media a piedi o che subisce costi insostenibili anche perché in un mondo dei puffi dove tutti girassero in auto elettriche sarebbe impossibile, non ci sarebbe l'infrastruttura né l'energia elettrica prodotta o producibile per tutti.

Senza contare che non consumare più carburanti fossili significa spostare le accise sull'energia elettrica che diventerebbe da già costosissima a insostenibile. In Svizzera e Norvegia già ci stanno pensando.

Salvatore Sgambato

sono generalmente garantite fino al 70 per cento in 8 anni, vuol dire che possono durare almeno il doppio e usurarsi meno

Salvatore Sgambato

Le batterie hanno una garanzia di 8 anni, poi si possono rompere anche dopo (cosa alquanto rara), tuttavia non credo che sia così frequente come si pensa. Inoltre anche ad una termica può rompersi il motore e sono migliaia di euro, credo che un'auto termica col motore andato dopo oltre 8 anni non convenga rifarlo da capo. Poi c'è il catalizzatore, la frizione, il radiatore, le cinghie, il cambio, la trasmissione, la bobina... tutte cose che mi si sono rotte prima o poi, nonostante usi le auto con moltissima accortezza

Salvatore Sgambato

tutti a presupporre che l'auto termica costi meno per sempre, ma vi rendete conto che sono destinate ad aumentare di molto anche loro(euro 7 vi dice niente)? Inoltre ben vengano gli incentivi a pareggiare il prezzo, visto che nessuno pensa a quanto danno ai nostri polmoni si fa girando con il motore termico, 70.000 morti l'anno, 10.000 solo per i nox

Cpt. Obvious

Mhhh.
In USA ci sta, ci sono andati un po' più pesi sulla cosa.
Oltre a non amare particolarmente i diesel in generale e nemmeno le utilitarie europee.

Signor Rossi

Visti il crollo vistoso dei numeri di vendita della VW, secondo vari analisti della wall street il dieselgate ha le sue conseguenze. Negli USA nei primi sei mesi di quest’anno VW ha venduto un totale di 142’280 vetture - Hyundai 336´513 - KIA 321’916 e Tesla 282’071.

Se una utilitaria ibrida che fino a ieri pagavi 15.000 ora la paghi 40.000, arrivato a queste cifre tanto vale comprarmi una BMW

Finalmente, basta drogare il mercato!

J0k3r_IT

forse non hai capito che si sta arrivando a un punto dove solo i benestanti potranno permettersi il lusso (?) di un automobile visto che le elettriche costano uno sproposito e sono piene di limitazioni.

Quando capirai che ti stanno portando in una società dove non possiederai nulla e sarai "felice" (parole loro) allora sarà tardi

Cpt. Obvious

No, non la compri.
A quel punto la compri nuova e spedi 30K, ma dopo 10 anni, magari invece di buttarla e spendere altri 30K ne spendi 10K di batterie e la tieni ancora.

ACTARUS

Secondo te compro una utilitaria di 10 anni e ci spendo sopra 10.000 euro di batterie ?

Cpt. Obvious

Hyundai Kia hanno in effetti tirato fuori roba molto valida, risulati meritati.
VAG, sempre più costosa, sempre uguale a se stessa e sempre più brutte, ci sta il calo.
Su stellantis non ho il polso, da me vedo le solite carrettate di Panda, ma effettivamente Dacia e Renault sembrano aver preso il posto di quello che era Fiat prima (strano, senza più la punto nessuno lo avrebbe mai detto), ma anche qui è dovuto al fatto che da me le segmento B regnano.

Per il dieselgate, sempre non pretendendo di fare statistica, onestamente credo che l'impatto sia bassissimo.
Mai sentito nessuno che si è sentito truffato, al massimo chi si è preso un modello interessato si è ben guardato dal far installare l'aggiornamento che riportava nei parametri, dato ch eportava peggioramenti su consumi e affidabilità.
Certo, il diesel è sempre più raro, l'offerta è indecente e chi lo ha e ne ha realmente bisogno, si tiene stretta l'auto che possiede.

Signor Rossi

Vero, ma anche Hyundai/Kia 2021 ha fatto segnare un record di vendite ... il gruppo VW e Stellantis sono i principali responsabili per il calo drastico qui in Europa, sarà per il fatto che i loro prodotti piacciono sempre meno. Poi c’è la storia del dieselgate, credo che un sacco di gente preferisce acquistare vetture da chi non truffa i propri clienti ...

Salvatore Sgambato

Invece credo che la tassazione si sposterà su altre merci e servizi, posto che il bollo già si paga, anche se dopo 5-7 anni, ovviamente ridotto. Del resto le termiche esisteranno per i prossimi 30 anni almeno e se le elettriche pagheranno, lo faranno a maggior ragione le termiche

Mistizio

dureranno pure, ma ad esempio la tesla quando qualche cella smette di funzionare bene, pretende che venga cambiata tutta. e quando compri una macchina usata è un rischio che non vuoi correre. video su yt dimostrano pure che la cella singola possa essere sostituita al modico prezzo di 5k dollari (materiali e immensa manodopera)

Cpt. Obvious

Beh, sono beni di prezzi ben diversi, non puoi fare un paragone del genere.

Cpt. Obvious

E dai, dire BMW è come dire Tesla.
In un periodo in cui la forbice sociale si allarga e la classe media va in sofferenza sempre maggiore, citare che un brand premium va alla grande da poche informazioni.
E' come le vendite delle elettriche, e la percentuale di queste sul totale del mercato.
Ora come ora l'auto la compra solo chi non ha problemi di soldi, inutile sorprendersi di BMW e pari fascia.
Già il discorso toyota è più interessante, ma sarebbe da vedere come vanno le vendite di Yaris e Aygo (che ormai costano uno sproposito pure quelle, ma vabbé), rispetto ai modelli più costosi.

Signor Rossi
Signor Rossi
Copyr

vedremo fra qualche anno, dopo n cicli di ricarica quanti km perderanno autonomia

The_Th

In qualche modo i soldi li prenderanno, la butto lì, una tassa di possesso maggiorata, una tassa sui km percorsi, qualcosa sicuro trovano

Lunariano

Tu tieniti la puzza sotto il naso che io preferisca averla lontano da me

Salvatore Sgambato

La pacchia sta finendo per i vostri bei motori brum brum...

Salvatore Sgambato

In realtà ormai le batterie durano più del resto delle auto, ma voi continuate a paragonare le batterie delle auto con quelle dei tablet...

Salvatore Sgambato
Salvatore Sgambato

Con le elettriche dovrà rinunciare alle accise, dato che ci si può autoprodurre l'elettricità, spostando la tassazione su altri beni o servizi.

Luigi

Se abiti in una piccola città, altrimenti fino a quando un qualsiasi sindaco non ti impedirà di usarla.

Salvatore Sgambato

È normale, siete povery...

ACTARUS

smartphone, tablet, si buttano e si prendono nuovi e così sarà per le auto elettriche

Teomondo@Scrofalo

https://uploads.disquscdn.c...

Copyr

voglio sperare che le batterie verranno sostituite se l'auto sarà troppo vecchia, come avviene x pc,smartphone ecc..

italba

Quante volte la vuoi spammare questa pu##anata?

italba

Ma sei specializzato in slogan da decerebrati? Offri la tua consulenza alla Meloni o a Salvini per le prossime elezioni, ti pagheranno bene!

Vae Victis

Da quello che ho letto continueranno a regalare cifre spropositate agli inquinatori seriali che girano in auto elettrica.

italba

Lo sai benissimo cosa è successo nel 2020, 2021 e inizio 2022, caro il mio "diversamente serio". La diminuzione delle immatricolazioni dipende dalla pandemia, non dalle ca####e che spari tu

Signor Rossi

Visto il crollo drammatico delle vendite lo possiamo escludere ... 2021 il totale delle immatricolazioni in Europa era di 9.7 milioni di vetture - elettriche 880’000 … 2019 invece sono state immatricolate 14.3 milioni di vetture, sono 4.6 milioni di vetture in meno e la discesa continua.

Signor Rossi
Arale's Poopoo

Eh infatti.

Perché gli stipendi crucchi sono altissimi per quello che i crucchi chiamamo Otto Normalverdiener (cioé l'uomo comune con uno stipendio normale).

MatitaNera

Come no. Spulcia bene.

ferragno

mo voglio vedere se i prezzi si abbassano...

Con gli stipendi crucchi me ne sbatterei il ca degli incentivi sincermente.

ACTARUS

Il parco usato elettrico senza garanzia sarà un cimitero di rifiuti

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video

Vita Vera con l'auto elettrica: ritorno al passato, in Umbria a Miataland con le MX-5

Stop endotermiche 2035: tra polemiche, dubbi e fazioni, facciamo il punto | Video