Stop alle vendite delle endotermiche dal 2035: sì del Parlamento Europeo

08 Giugno 2022 1300

Il Parlamento Europeo ha detto sì allo stop alle vendite delle auto endotermiche dal 2035. Con 339 voti a favore, 249 contro e 24 astenuti è passata la proposta della Commissione Europea che ha fatto molto discutere nel corso degli ultimi mesi e che è uno dei pilastri del pacchetto Fit for 55 che include una serie di misure per contrastare i cambiamenti climatici. Il voto favorevole non era scontato. Come abbiamo visto, il Parlamento si era presentato spaccato alla vigilia del voto. In particolare, era stato presentato un emendamento dal Ppe (Partito Popolare Europeo) che proponeva di ridurre dal 100% al 90% il taglio delle emissioni inquinanti per consentire di allungare la vita dei modelli endotermici. Un modo per dare "respiro" a tutte quelle realtà che lavorano nel settore automotive e che potrebbero venire fortemente penalizzate dalla "corsa" verso l'elettrificazione. Non è passato nemmeno l'emendamento per salvare specifici produttori di nicchia (come quelli presenti nella motor valley italiana)

Proprio al riguardo, il Governo italiano, così come le associazioni di categoria, aveva espresso più volte la sua preoccupazione, sottolineando l'errore di voler puntare solamente sull'elettrico e ribadendo più volte il concetto della "neutralità tecnologica", cioè la possibilità di utilizzare altre tecnologie per arrivare a decarbonizzare i trasporti.

Ma con una maggioranza non certamente ampia che mette bene in evidenza la spaccatura all'interno del Parlamento Europeo sul tema, la proposta della Commissione ha avuto il semaforo verde.

CHE SUCCEDE ADESSO?

Il percorso per arrivare all'approvazione definitiva non è certo concluso, anzi, ci sono ancora diversi passaggi da affrontare. Tuttavia, l'approvazione da parte del Parlamento Europeo è certamente un risultato molto importante.

Adesso, il testo sarà sottoposto a quello che viene chiamato "trilogo". Sostanzialmente, si tratta delle trattative tra il Consiglio Europeo, la Commissione Europea e il Parlamento Europeo. Dunque, le discussioni non sono terminate. Certamente, già dalle prossime ore arriveranno le prime reazioni al risultato del voto.

Va detto che se la proposta dello stop alla vendite delle endotermiche dal 2035 ha ricevuto il via libera, è stato bocciato il rapporto sulla riforma del mercato UE Ets. Gli Ets sono i diritti di emissioni che possono essere scambiati sul mercato. Le aziende virtuose possono vendere sul mercato parte delle proprie quote alle aziende meno virtuose. Il rapporto tornerà alla commissione Ambiente.


1300

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
nickmot

Ma infatti non avrebbero mai dovuto porre date finché non ci saranno maggiori certezze.
Nel frattempo avrebbero dovuto lavorare si come assicurarsi che l'infrastruttura si sviluppi decentemente, molto più utile ed efficace.
Invece no, abbiamo le auto mozzarella, da comprarsi preferibilmente entro il 2035.

Copyr

le leggi non le faccio io, a me sembra probabile che se l'infrastruttura sarà indietro rinvieranno questa cosa, l'alternativa sarebbe impedire a milioni di persone anche solo di andare al lavoro, crollerebbe tutto, vedi lockdown

nickmot

Ah, beh...
Mettiamo a rischio centinaia di migliaia di posti di lavoro, e miliardi dell'industria automobilistica europea (se non l'industria stessa) perché nel 2022 al parlamento europeo si sentono Paolo Fox e prevedono il futuro dalle stelle, tanto se va male la proroga toccherà a qualche altro poveraccio tra 15 anni.
Mi sembra una condotta ineccepibile.

Copyr

no, rimanderanno tutta la questione di altri 10 anni o piu, se le infrastrutture non ci sono, e probabilmente non ci saranno, non puoi certo obbligare le persone a comprare auto che non possono ricaricare, o meglio puoi obbligare le persone tramite incentivi e regolette fino ad un certo punto ma se ci troveremo che il 70-80% degli utenti non avrà modo di usare un elettrica verrà rinviato tutto

an-cic

i dati sono questi, e l'italia è il secondo paese nel rapporto auto/colonnine... quindi non la vedo tragica come la metti tu.

https://uploads.disquscdn.c...

questo per la distribuzione

https://uploads.disquscdn.c...

in autostrada freetox ha 26 cantieri in corso, di cui una gran parte verrano aperti entro luglio e arrivera nel 2023 a coprire un autogrill si e uno no... quindi una stazione hpc ogni 50 km.

poi sei libero di continuare a pensare che non si fa nulla, le tue idee restano tue, ma i dati ed i fatti a me sembrano diversi

nickmot

Si il 50% di crescita significa che dove prima c'era una colonnina ora ce ne sono 2...
Parliamo in numeri assoluti?
Parliamo di distribuzione sul territorio?
O parliamo dei bandi per l'installazione in autostrada fermi?

an-cic

ti è sfuggita la parte del numero di colonnine che in italia cresce del 50% anno su anno? fare è solo se fanno la colonnina davanti al tuo portone?

nickmot

Ma è proprio questo il punto.
Non bisogna aspettare e vedere, bisogna fare!
Aspettare e vedere è la ricetta per il fallimento assicurato.

an-cic

e torniamo sempre al discorso che le colonnine in italia stanno crescendo di oltre il 50% anno su anno e che mancano altri 13 anni. tu non credi che ci sarà una infrastruttura adeguata e l'unica cosa che puoi fare è aspettare e vedere. resta il fatto che se da oggi si vendessero solo auto elettriche servirebbero 30 anni per sostituire il parco circolante, quindi altro che 2030

nickmot

E' uguale, chiunque debba comprare un'auto dopo quella data, dovrà avere l'infrastruttura o non potrà comprarla.
Quindi l'infrastruttura serve prima, non dopo il 2035.
Se poi già nel 2030 il grosso dei costruttori UE passerà 100% ed EV, serve ancora prima.

an-cic

non mi risulta che nel 2035 impediscono la circolazione delle termiche...

nickmot

Oggi? Nessuno, ma nessuno mi dice che al 2035 o quando sarà avrò la colonnina con certezza.
Che la elettrica la impongano a quei 20 milioni con il box, ma agli altri non provino ad imporla senza che gli venga garantita la colonnina.

an-cic

e chi ti dice che devi comprare oggi l'auto elettrica se non hai modo di ricaricare a casa, non hai modo di ricaricare al lavoro e non hai neanche colonnine nelle vicinanze? istat ci dice che in italia ci sono 17 milioni di box auto privati in italia... significa che da domani 20 milioni di auto potrebbero essere elettriche senza il minimo problema di ricarica... ma ogni volta si riduce il tutto al caso di chi oggi ha oggettive difficoltà come se quella fosse la situazione di tutti gli italiani

nickmot

Beh, se la colonnina più vicina è a 3Km di distanza in un altro paese, si.
O ci passo la notte, o ci passo la notte.

nickmot

E vabbé, quindi nel 2035 cosa faremo?
Compreremo usate termiche dai paesi Extra Europei?

Rick Deckard®

Dipende che macchine paragoni...

Perché è normale che se paragoni una panda a metano e un segmento C ci vogliono 10 anni ad ammortizzare...
Se prendi una pari categoria magari 2000 di cilindrata il passo è breve.

Io ho preso una id3, uno che conosco una golf... Grazie agli incentivi dello scorso anno come acquisto abbiamo speso praticamente uguale..

Nello_Roscini

guardati le ultime puntate di report sulla rete SNAM
con le telecamere a infrarossi ;

il metano è un gas serra PEGGIORE della CO2
e la rete del gas italiana è tuttaltro che priva di perdite

il metano ha un solo vantaggio , o meglio l'aveva ,

costava poco

altra storia è il BIOGAS , metano prodotto :
dal trattamento dei rifiuti umidi urbani,
dalla depurazione delle acque fognarie delle città,
dal trattamento dei liquami degli allevamenti ,
dal tattamento deii rifiuti dell'industria alimentare

ecc.

non recuperare e utilizzare il biobas

è un danno ulteriore al clima oltre che uno spreco di risorse

molto diverso dal gas fossile

Ibenfeldan

Il solito qualunquismo da due soldi...

Ibenfeldan

Se siete dei morti di fame non è colpa mia...

Copyr

si model 3 che pochi possono permettersi al giorno d'oggi, anzi la media dell'utente forse puo permettersi una dacia spring si e no, con 150km di autonomia

Copyr

si solo che x arrivare ad avere auto popolari ci sono voluti 50 anni e piu, qua si vuole obbligare nell'arco di 10-15 anni si e no a comprare auto elettriche costose, lunghissime da ricaricare, e con scarsa autonomia a milioni e milioni di persone tutte insieme

Copyr

ma una persona non è che può comprare 2-3 auto, se uno compra la up che ha 150km di autonomia ok ci andrà al lavoro si e no e per il resto? la volta che va a fare un giro da qualche parte che cosa fa? ricarica ogni 100km e sta fermo 3h ogni 100km?

Copyr

l'elettrico è il futuro ma non a queste condizioni, oggi non è appetibile x quasi nessuno, i motivi sono 2, autonomia scarsa, soprattutto sulle citycar, e soprattutto tempi di ricarica troppo lunghi

an-cic

quindi tu pensi che devi aspettare in macchina mentre carica e la sere devi fare un pigiama party? sul serio?

Skreepers

Anche io ho fatto i calcoli, erano molto simili ai tuoi, ovvero avrei finito l'ammortamento dopo una decina d'anni di utilizzo dell'elettrica. Quindi, alla fine della fiera, il risparmio l'avrei avuto su un'elettrica con dieci anni sul groppone, con un'auto ormai sul viale del tramonto, con batterie meno performanti e possibili guasti o cosettine da riparare come tutte le auto, perché se è vero che un'auto elettrica ha meno meccanica rispetto a una con motore diesel/benzina, è pur vero che molte parti dell'auto rimangono tali e quali (sospensioni, sistema frenante, sterzo, elettronica ecc). Se faccio un parallelismo con i pannelli fotovoltaici ci capiamo subito, se si ammortizza in 3 anni allora si può fare, ma dopo 10 anni è troppo....per dei pannelli manco tanto, per un'automobile si.

Copyr

xk cosa dovrei farci con l'elettrico se non usarlo tanto come uso il diesel? se non fa o non ci posso fare le stesse cose vuol dire che l'elettrico non è adatto alle mie esigenze e neanche a quelle del 90% degli utenti xk la norma dell'utente non è viaggiare x lavoro, ma fare qualche km x lavoro e la gita fuori porta ogni tanto

Copyr

chi non ha box privato o avrà la fortuna di avere colonnine sottocasa sempre libere o non comprerà elettrico, anche se avessi 3-4 colonnine nel mio quartiere non comprerei mai elettrico, se un domani i miei vicini comprassero elettrico anche loro cosa facciamo, ci litighiamo le colonnine? resta impensabile avere ogni posto con la sua colonnina, o calano i tempi di ricarica o l'elettrico fa la fine del metano, carburante di nicchia che guardacaso solo ultimamente ha avuto successo xk ci sono molti piu distributori

Copyr

-"Abbiamo ancora una dozzina di anni per vedere un ampliamento della rete di colonnine": sicuramente si, ma con tempi di ricarica di ore ci deve essere una colonnina x ogni posto auto, il che è impensabile

"Probabilmente tutti i super mercati saranno attrezzati con colonnine di ricarica per fare il pieno mentre si fa la spesa": questo mi sembra il minimo sindacale, e non nel 2034 ma ben prima, e non solo supermercati ma tutto, palestre,cinema, parcheggi pubblici di ogni genere, compresi anche i parcheggi aziendali

an-cic

Semplicemente perché non è una alimentazione pulita, ma solo un pò meno sporca

Marco

ok grazie della risposta anche se la mia domanda era un po' differente, a livello di inquinamento anche se "termico" alimentazione a metano da quel che so e' pulita ,allora perche' non fare una distinzione prima di di stop a tutto il termico?

Nello_Roscini

cerca rendimento "motore termico vs motore elettrico"

il metano ha/aveva un solo vantaggio , COSTAVA POCO

un fisico birraio,James Prescott Joule, del 1800
ha stabilito una tabella di equivalenza tra le varie forme di energia

è grazie a lui che possiamo dire che un motore elettrico è molto più efficente di un motore termica

c'è solo un caso in cui il motore termico è migliore , il COOGENERATORE
in un COOGENERATORE , si recupera il calore che in un auto viene SPRECATA per scaldare acqua

i modorni coogeneratori possono produrre eneriga elettrica per un appartamento e energia termica ,acqua calda, per quattro appartamenti ..

my 2 cent di omaggio alla birra

ACTARUS

Mercury...guarda che l'ho capito...Non sono tonto..e fai pure bene....il discorso vale anche per tutte le elettriche in circolazione a cominciare dalla 500e...sono solo sfizi....la conversione di tutti gli automezzi è un altra cosa, in italia non è fattibile adesso ma nemmeno fra 10 anni...

Ibenfeldan

un centinaio di metri da casa. pago 0.45 al kWh, considerando che carico la macchina dal 20% fino al 90% sono più o meno 52 kWh, quindi 52 kWh *0.45 Euro = 23.4 Euro per una media annua di 400 Km per ciclo di ricarica (sono meno in inverno, di più in estate).

ACTARUS

Hai detto bene la burocrazia e poi che non sia tutta fuffa start papp ... apparizioni sparizioni

Mercury

Io ho preso tesla perché mi piaceva. Stop. Poi si è anche conveniente. Sicuramente la macchia con 500cv più conveniente sul pianeta.

Mercury

Forse non parlo Italiano. Non ho preso la macchina per risparmiare, non mi interessa risparmiare. Ti ho detto, in lingua Italiana, che apprezzo anche il fatto che una macchina da 500cv non abbia alcuna manutenzione o costo di gestione o costo fisso. Se avessi preso una Volvo XC60 avrei speso di più e avrei avuto bollo, manutenzione ecc ecc. Spero ora ti sia chiaro. Se volevo barare ai costi compravo una panda usata del 99 diesel. Ma non voglio diventare il più ricco del comitero.

Gianluigi

Talmente tragica che è uscito un articolo su Quattroruote (no certo uno sponsor delle elettriche) in cui si narra di come tutte le case auto hanno piani per produrre solo EV (no idrogeno, ibride, altro) in EU al 100%...al 2030!!
2030, non 2035 o altro.

Gianluigi

Invece da un articolo di Il Giornale di oggi, ci sono in attesa di installazione impianti FV ed eolici galleggianti per sostituire nell'immediato un terzo del gas russo. 15 GW, per 40 TWh l'anno. Creando posti di lavoro tra l'altro.
Le soluzioni non solo ci sono, costano anche meno del gas e del carbone e sono semplicemente in attesa di essere fatte partire. In coda c'è una quantità ben maggiore di installazioni che attendono.
Il collo di bottiglia è solo la burocrazia. Le aziende hanno già i fondi stanziati e le richieste già presentate

Marco

Si ma se i tempi di ricarica sono questi io la spesa la faccio in 30/40 minuti massimo , quanta carica avro' accumulato?

Marco

Una domanda o meglio su queste cose me ne intendo poco, ok fine motore termico ma teoricamente i motori con alimentazione a metano da quel che so inquinano pochissimo o erro?

Teomondo@Scrofalo

Quanto dista la tua colonnina più vicina? E quanto paghi al KW? Grazie

sucaloro

Ottimo

ACTARUS

Tutto quello che dici di risparmiare l'hai già speso quando hai versato 50.000 euro...te ne accorgerai fra 10 anni quando ne avrai perso 40.000

ACTARUS

Beh finalmente l hai ammesso..perché avevo creduto che avevi preso 50.000 euro di Tesla perche non avevi i soldi per mettere la benzina

Rick Deckard®

Si vede che hai studiato davvero poco...
l'URSS prima di essere tale era un posto da fame e pianificando si è contesa il posto di leader mondiale... Così la Cina...
Il crollo dell'URSS è dovuta a un'apertura non controllata al mercato.

La favola del libero mercato senza regole non regge.
Nessuna nazione deve il proprio successo al libero mercato: Africa docet

gianni polini

Personalmene preferisco lavorare a contatto con le persone in ufficio, ma non posso svuotare il mare con un secchiello di plastica. Il futuro sara' 90% da remoto. Ovvio che ci sono categorie di lavoratori che non pssono lavorare da casa, immagina metalmeccanici, o gli uffici statali, postali.
In futuro pero' tutto sara' automatizzato e il lavoro manuale sara' sempre meno.

Mercury

Ti voglio dare una notizia sconcertante. A molti anzi moltissimi non interessa nulla della convenienze ma bensì scelgono la macchia per il piacere e gusto personale. Soprattutto sulla fascia 40/50k. Io ho preso la Tesla perché mi piaceva non perché fosse conveniente. Poi ho anche il plus della convenienza perché mi costa praticamente zero di manutenzione, bollo, consumo, tagliandi ecc ecc

Mercury

Vedi che ogni cosa che dici non ha senso. Prima scrivi che tu puoi andare alla velocità che vuoi e con il clima a palla. Poi scrivi che non è obbligatorio stare a 130 ma bensì a 90. Se io con la Tesla stessi a 90 dietro ad un Tir consumerei praticamente zero. Di cosa parliamo? La seconda fesseria è che la tua auto farebbe 16/18. Manco se la vedo. Lo dichiara 18 ( dichiarato non reale ) una Suzuki 1.0 celerini. La macchia. Che consuma ( dichiarato ) meno in autostrada per classifica. Nella prova a 130 consuma 15/16. Vedi ti.

mashiro84

Mhm. Credo che gli ordini abbiano superato la disponibilità, tanto che alcuni produttori non li accettano più.

Ibenfeldan

Colonnine nel mio paese e Supercharger quando viaggio.

MiMo 2022: i numeri e le nostre interviste al pubblico | Video

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Mazda CX-60: prova (su strada) di maturità per il SUV PHEV da 60 km elettrici | Video

Mercedes Classe C All-Terrain: ibrida-diesel da viaggio. Versatile, ma non SUV | Video