ADAS, troppa confusione: l'AAA propone nomi standard per i sistemi di sicurezza

28 Gennaio 2019 16

ADAS: negli ultimi anni, su HDmotori, abbiamo imparato a conoscerli, identificandone la collocazione all'interno dei livelli della Guida Autonoma | Speciale guida autonoma: nuovi livelli SAE e gli ADAS | e iniziando a testarne il funzionamento sui modelli di auto più diffusi.

Spesso, tuttavia, la moltitudine di nomi diversi per identificare sistemi identici o molto simili nella filosofia di funzionamento, ha reso il tutto più complicato per noi ma anche per voi lettori. Oggi, l'ente no-profit nordamericano AAA cerca di porre fine a questa confusione, suggerendo alle Case automobilistiche di applicare un sistema di nomenclatura standard per aiutare gli automobilisti e gli addetti ai lavori a distinguere i tanti ADAS oggi disponibili nei listini.

ADAS, LA SITUAZIONE OGGI
Una selezione dei tanti nomi con cui le Case identificano gli ADAS più comuni

In un report dettagliato (link in FONTE) l'AAA ha elencato i tanti nomi con cui i diversi enti e Costruttori hanno identificato, nel corso degli anni, i sistemi di assistenza alla guida avanzati. La Frenata Automatica di Emergenza, per esempio, è stata catalogata dall'NHTSA con tre diversi nomi (Automatic Emergency Braking, Dynamic Brake System e Collision Imminent Braking), mentre Thatcham Research parla di Autonomous Emergency Braking o Collision Intervention. La SAE non lesina di dettagli, inserendo (tra i tanti) nomi come Forward Collision Warning and Mitigation, Autonomous Braking (AB), Collision Avoidance System e Automatic Emergency Braking.

Se poi ci addentriamo nei listini delle Case automobilistiche, si rischia di fare notte: nel report dell'AAA, che ha preso in considerazione 34 brand commercializzati degli USA, sono stati individuati 20 nomi per definire il cruise control adattivo, 29 nomi per i sistemi di mantenimento della corsia, 48 nomi per i sistemi anticollisione, 19 nomi per i sistemi di controllo dell'angolo cieco, 5 nomi per i sistemi di visione notturna e rilevamento pedoni ecc. Numeri sufficienti a spingere per l'adozione di un sistema di nomenclatura standardizzato e il più possibile semplificato.

NOMI STANDARD ADAS: LA PROPOSTA

Per porre rimedio a quelle che vengono definite "inconsistenze", l'AAA suggerisce di suddividere questo mondo in 5 categorie di ADAS: Automated Driving Tasks, Collision Alerts, Collision Mitigation, Parking Assistance, e Visual Driving Aids. Una categorizzazione che naturalmente non tiene conto delle diverse tecnologie utilizzate da ogni sistema, puntando piuttosto a catalogarli in base alle funzionalità di ciascuno.

Il risultato? Per definire i sistemi di guida semi-autonoma si parlerà - semplicemente - di Adaptive Cruise Control (sistema che mantiene la velocità di crociera in base ad una distanza pre-definita dal veicolo che precede), Lane Keeping Assistance (controllo attivo dello sterzo all'interno delle linee di corsia) e Dynamic Driving Assistance (la combinazione dei sistemi attivi di mantenimento della velocità, della distanza e della corsia, ovvero la guida autonoma di livello 2). Nelle immagini inserite in questo paragrafo possiamo apprezzare un sistema di nomenclatura chiaro e snello, da affiancare a quelli già esistenti per dare ai clienti informazioni più precise e puntuali in merito ai sistemi di assistenza alla guida.





Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 435 euro oppure da Coop Online a 499 euro.

16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Eros Nardi

vietare il prefisso AUTO... auto guidi da sola...
ironico!

Massi91

per mercedes mi ricordo che avevano fatto un sacco di km tra le colline perchè avevano dei problemi con il cruise.
Per quanto riguarda invece il confronto tra sistemi di marca "normale" e sottomarca, quando ero andato in renault mi avevano detto che sulla sottomarca si utilizzava la tecnologia precedente per cui non era ugualmente efficace (paghi meno, hai meno.. non solo in qualità degli interni/carrozzeria)

iannacciamort

Mi accontenterei del pulsante delle 4 frecce messo da tutti nello stesso posto...

axoduss

Anche Fiat nonostante sia bistrattata

Dwarven Defender

per la meccanica esistono i test di sicurezza che però sono lontanissimi dal rappresentare una situazione realistica (sulle logiche dell'euroncap si potrebbero aprire un miliardo di discussioni anche osservando quanto fatto dal NHTSA) ... per gli ADAS la situazione si complica e non poco... è ancora difficile capire chi si comporta meglio nella sicurezza passiva, pochissima comprensione della sicurezza attiva "semplice", figuriamoci gli ADAS con le miliardi di variabili...

Davide

Per la meccanica ica esistono i test di sicurezza obbligatori, che poi il singolo pezzo possa non essere funzionante può capitare. In generale però i sistemi funzionano e sono collaudati.
Per i sistemi ADAS invece nessuno sa se l'implementazione di Renault sia efficace come quella di Mercedes o se il sistema sia in grado di individuare tutti gli ostacoli come lo stato dell'arte prevederebbe

Dwarven Defender

e come fai a sapere se i freni o lo sterzo o i sistemi di sicurezza passiva sono o meno efficaci e funzionali e funzionanti ? hai la certezza assoluta che l'airbag scoppierà nel modo corretto ? che il piantone dello sterzo si romperà nel modo giusto e non ti trafiggerà ? che l'abs in una frenata estrema ti permetterà di evitare l'ostacolo ? finché non ti trovi sano e salvo o finché non ti trovi spiaccicato non puoi saperlo...

500euro
Davide

Oh, bravi! Sarebbe anche ora, non è possibile che ognuno faccia come gli pare. Fosse per me creerei anche un'entità adibita al controllo del codice di questi sistemi, con test automatizzati e review manuale.
Come posso io utilizzatore fidarmi di Mercedes e sapere che il loro software, a cui è affidata la mia vita, sia esente da bug? Che poi un conto è Mercedes, ma chi compra una SSangyong o altre marche minori? I test sugli ADAS di qualche tempo fa mostrano comportamenti molto differenti, che in alcuni casi non rispecchiano quanto prevederebbe in teoria lo standard. Serve vigilanza anche sull'efficacia di questi sistemi.

paul

Soprattutto devono eliminare e vietare il prefisso AUTO, che poi i rimbambiti credono davvero che l'auto guidi da sola e si mettono a leggere il giornale/toccare il cellulare/guardare i video.

Prince

Mercedes non ha inventato proprio nulla, il brevetto dell'Adaptive Cruise Control è stato depositato da General Motors nel 1993 e la prima auto che lo ha impiegato è stata una Mitsubishi nel lontano 1995 seppur con funzioni limitate. Mercedes lo ha inserito nella Classe S nel 1999 ma prodotto ed ingegnerizzato da un fornitore, tant'è che nello stesso anno lo adottarono anche Jaguar e BMW.

Massimo

fanno bene

ghost

È per farti capire meglio l'importanza di uno standard

Account Anniversario

Mercedes ha inventato gran parte di quello che è l'automobile... Ne avrebbe di robe da ridire...

Account Anniversario

Questa è fenomenale ragazzi... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

HD network nel 2019 signori.

Immagina, (non) puoi.

XD

Gpat. (Ryzen+Mi8)

Mercedes forse avrà qualcosa da ridire, il cruise control adattivo l'hanno inventato loro con il nome appunto di Distronic...

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti