Autostrade per l'Italia dovrà rimuovere i Tutor: "il brevetto è copiato"

10 Aprile 2018 321

Sono passati oltre dieci anni ma, finalmente, Romolo Donnini può cantare vittoria: "Autostrade per l'Italia deve rimuovere e distruggere tutti i Tutor esistenti sulla rete autostradale perché costituiscono violazione di brevetto". Questa è la decisione della Corte d'Appello di Roma che ha anche ordinato ad Autostrade di "astenersi per il futuro dal fabbricare, commercializzare e utilizzare il sistema in violazione del brevetto".

Una vera doccia fredda per Autostrade per l'Italia che, oltre a pagare tutte le spese legali, dovrà anche pagare, a titolo di sanzione civile, 500 euro al giorno alla Craft, piccola azienda di Greve in Chianti fondata da Donnini, ex tecnico della Galileo. Autostrade, dal canto suo, ha deciso di impugnare la sentenza presso la Corte di Cassazione anche se, secondo i legali della Craft, si tratterebbe di una decisione inappellabile.

"Per mantenere attivo il sistema attuale fino alla sostituzione e evitare che vengano annullati i benefici del Tutor", Autostrade pagherà le sanzioni fino a quando tutti i Tutor non saranno rimossi e sostituiti con un nuovo sistema. Il tutto, afferma Autostrade, avverrà entro tre settimane.

La Craft aveva brevettato il suo sistema di rilevamento della velocità media verso la fine degli anni novanta e lo aveva proposto, senza successo, sia ad Autostrade che alla Polizia di Stato. Qualche anno dopo, Autostrade per l'Italia brevettò Sicve, un sistema di controllo uguale a quello della Craft. Dopo diversi contatti da parte di Donnini, Autostrade richiese una proposta per la vendita del brevetto. La richiesta fu di 1 milione e mezzo di euro ma gli furono offerti solo 150 mila euro. Dopo aver rifiutato l'offerta inizio la disputa legale che si è protratta negli anni.

La Craft, tuttavia, non ha ottenuto un risarcimento danni ma sta valutandone la richiesta. La società, inoltre, potrà nuovamente chiedere ad Autostrade di comprare il brevetto.


321

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Barabba

Effettivamente pare abbia scritto una boiata colossale fidandomi del vigile urbano di paese.
Sono andato convinto perché questi, neanche troppo tempo fa, mi disse che il velox i comuni lo mettono sulle strade comunali e non statali o provinciali perché sennò la sanzione va divisa in parti uguali con il gestore della strada.

Mai fidarsi di nessuno; tanto meno di chi la legge dovrebbe conoscerla.

Briccone

Non ho capito se il risarcimento dei 500 euro vale anche anche a ritroso per ogni giorno passato in cui è stato utilizzato o si limita solo ai giorni futuri. Avrebbe più senso la prima ipotesi

Nitro

non parlavo individualmente, ma di un discorso generale della comunità.

Se tutti vanno a 150 i consumi e di conseguenza l'inquinamento saliranno di molto

E K

Come speriamo, il codice della strada DEVE essere rispettato da tutti, comuni compresi, se non lo rispettano sono denunciabili.

Everything in its right place.

Ma secondo me sarebbero pure meglio. Sono tornato a Milano di notte ogni tanto e avrei dato qualsiasi cosa per poter arrivare un po' prima.

ydlale

Ma ... non ho capito le multe di tudor , il beneficiario e ministero dell'interno come tutte le multe della polizia di stato?

Max

Ero convinto che anche il Tutor lo facesse

Gennaro

Da sempre (a meno che tu non viva in Germania)

SacroLibra

Anche il tutor attuale tiene conto della velocità media ma non di quella istantanea

admix

Quello che dici tu succedeva con classico autovelox, perché rilevava solo la velocità istantanea, e quindi tra uno a l'altro potevi sfrecciare come ti pare. Vergilius comunque tiene conto della velocità media, quindi superare il limite non ti conviene in ogni caso

admix

Io uso quotidianamente un tratto con vergilius, e non mi è mai capitata questa situazione. Questo perché se sai di non poter superare in nessun caso i 130, ti mantieni al di sotto e basta. Secondo me per gli automobilisti Vergilius è più "fastidioso" del tutor, e quindi di conseguenza più sicuro

SacroLibra

Io imposto sempre il cruise a 145 e non mi è mai arrivato nulla, non so quale sia il valore limite per non prendere multe...

SacroLibra

Si non svernicio nessuno

SacroLibra

Adesso per assurdo potrei passare sotto al portale anche ai 200kmh e se la mia velocità media non supera i 130kmh non mi arriva nessuna multa mentre con questo "vergilius" tutti quelli che vanno oltre al limite inchioderanno sotto al portale creando situazioni pericolose.

Marco Seregni

Non smettono subito di utilizzarlo perché ha utilità pubblica

Marco Seregni

Sì ma se autostrade ormai sa che perderà è probabile che voglia accordarsi

admix

Potrei sbagliarmi, ma da quel che so il tutor al passaggio rileva solo targa e orario, così da poter calcolare la velocità media, mentre vergilius anche velocità istantanea

Alla ricerca del tempo perduto

leggi tutto il thread

Mistizio

Cosa c'entra il difetto del tutor? Informati bene: vergilius misura la media e la velocità istantanea quando passi sotto le sue colonnine, motivo per il quale ti arriva una multa se passi a 150. Se invece vai a 150 sotto quella del tutor, la multa non ti arriva, a meno che la velocità media tra due colonnine sia stata superiore ai 136,5 km/h. Te lo faccio presente per non far travisare utenti che non conoscono la differenza.
PS se sei a conoscenza di un bug, me lo diresti? Sarebbe davvero bello conoscerlo, ma solo per questioni acca demiche

Aster

Speriamo

Ginomoscerino

se il limite è 150, puoi benissimo andare a 130 per consumare meno, nessuno ti obbliga a stare al limite.

Ginomoscerino

infatti io ti ho dato il calcolo teorico dello spazio di frenata (senza spazio di reazione), non di quello di arresto che non può essere messo su una tabella, visto che varia da guidatore a guidatore
Non ho mai detto di voler modificare la distanza di sicurezza ma che i limiti di velocità su autostrada e superstrada andrebbero rivisti, visto che le auto odierne non sono quelle degli anni 90

Ruppolo

No non vale la pena per un viaggio turistico o per divertimento, ma per lavoro a volte il tempo guadagnato è un vero guadagno ovviamente nella piena sicurezza. Una auto moderna a 150 con visibilita' ottima viaggia in sicurezza.

Alla ricerca del tempo perduto

fotocamere che si attivano mediante sensori piezoeletrici annegati nell'asfalto (puoi intravedere la striscia longitudinale dei sensori guardando la zona pre e post gate). Il Vergilius non ha sensori ma una videocamera attiva 24/24

Max

Resta il fatto che c’è una differenza esponenziale tra 130 e 150 km/h

Max

Ah perchè il tutor non rileva anche la velocità istantanea?

Max

Non sapevo il tutor fosse eludibile... a dire il vero non ero a conoscenza neppure di sensori nel asfalto. Pensavo fossero solo fotocamere.

Tony Musone

Perdonami ma non capisco. Tu hai scritto che "una macchina non ci mette più 100m ma 50m per fermarsi" ti ho chiesto la fonte e mi hai allegato l'articolo a dimostrazione. Ora, ripeto quello che mi hai allegato elenca lo spazio di frenata di ciascun modello, non quello di arresto.

Poi, se vuoi diminuire la distanza di sicurezza spero solo di non incrociarti per strada ma se non sei tu è un altro, purtroppo siete in troppi, ormai è una mania e i controlli sono pochi.
In questo invidio i tedeschi, che a quanto ne so, possono denunciare le scorrettezze degli altri automobilisti, compreso questa. Salùt.

Max

Si, ci sono tratti, come Bologna Milano per capirci, dove i 150 non sarebbero un problema.

Alla ricerca del tempo perduto

sì, sono io Ciaca
vedi il mio profilo disqus

Neuzzo

Ma veramente ti metti a copiare post del 2014? spero almeno che siano tuoi..

Neuzzo

"Per mantenere attivo il sistema attuale" "Autostrade pagherà le sanzioni fino a quando tutti i Tutor non saranno" "sostituiti con un nuovo sistema"

Ti semplifico la frase, perché analizzare un periodo con più di 25 parole non riesci a farlo!

Gaio Giulio Cesare

Chi ha detto che non so come funziona la legge? La mia critica andava appunto sui metodi che utilizziamo!

Kyotrix

Lo so bene coi km che faccio in autostrada, foto targa orario, foto orario, calcolo spazio tempo per trovare velocità media, limite max non multabile 136kmh. In effetti non serve calibrazione col senno di poi, ho fatto domanda ridicola...

E K

0_o ma é legge. Un comune non puó non applicare una legge nazionale.

Adriano

Ma anche i 1.5 sopra 110 hanno un bello scalino di consumi

Ginomoscerino

secondo la teoria una macchina a 100km/h ci mette 100m a fermarsi in condizioni ottimali(esclusa la reazione del guidatore, pneumatici e freni usurati, asfalto bagnato o innevato e veicolo carico) ma dalla tabella di prima vedi che c'è una differenza di 40-50-60m in base al veicolo

Tony Musone

Mmm... quella che chiami teoria si chiama fisica, con delle leggi ben precise.

Poi non ho capito se per te la "grossa differenza di risultato, tra teoria e realtà" è migliorativa o peggiorativa. Per quanto mi riguarda, la realtà, con tutti gli annessi e connessi (qualità dell'asfalto, pendenza, stato delle gomme, dei freni, degli ammortizzatori, stanchezza, etc.) può essere solo peggiore di quella descritta dalla teoria.

Porco Zio

a per mantenere attivo il sistema attuale fino alla sostituzione degli apparati...appunto . Non capisci?

jacksp

Sai quanti pagano il pedaggio ogni giorno? Anche solo un aumento di 1 cent porta miliardi.
Ma ti sembra normale che la gente debba pagare per l'incompetenza altrui??

jacksp

E' una pagliacciata, ed è agghiacciante che ci sia qualcuno che difenda questo sistema.
Ci dovrebbe essere una sola causa, che appura la violazione e decide l'ammontare del risarcimento, tutto in uno.

Ginomoscerino

io ho scritto che le macchine di adesso frenano così, secondo la teoria c'è una grossa differenza di risultato tra lo spazio di arresto teorico (vel^2) e quello reale. poi le case posso dare come no lo spazio di frenata

Aster

Si anche a me in Italia e successo - 5km/h,pero dicono che alcuni comuni non lo applicano.

Tony Musone

Sono d'accordo ma l'eccesso di velocità è altrettanto grave. E ripeto, non è assolutamente detto che chi usa il cellulare alla guida e non rispetti il codice della strada, non superi anche i limiti di velocità, un mix devastante.

"Tra i comportamenti errati più frequenti sono da segnalare la guida distratta, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 41,5% dei casi). Le violazioni al Codice della Strada più sanzionate risultano, infatti, l'eccesso di velocità, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza e l'uso di telefono cellulare alla guida."

ISTAT 2016
https://www.istat.it/it/archivio/202802

E nel primo semestre del 2017 le cose sono pure peggiorate. Proprio in autostrada e in extraurbano, dove i limiti sono più alti.

"L'aumento delle vittime nel primo semestre del 2017 è dovuto soprattutto all'incremento registrato su autostrade e su strade extraurbane. A partire dai dati forniti dalla Polizia Stradale, si registra, infatti, un consistente aumento del numero delle vittime sulle autostrade: da 117 morti registrati nel primo semestre 2016 a 149 nello stesso periodo del 2017 (+27,4%). Anche per le strade extraurbane, considerando tutti gli organi di rilevazione, si registra un aumento delle vittime, compreso tra l'11 e il 12%."
https://www.istat.it/it/archivio/207848

Uno studio effettuato in 10 Paesi ha confermato come, con un aumento del 10% dei limiti di velocità, si registrino il 40% di incidenti mortali in più.
https://www.sicurauto.it/codice-della-strada/news/limiti-di-velocita-se-aumentano-del-10-si-ha-un-40-di-vittime.html

Limite a 30 km/h (?) E’ l’unico modo per salvare il 90% dei pedoni
https://www.sicurauto.it/codice-della-strada/news/limite-a-30-kmh-e-lunico-modo-per-salvare-il-90-dei-pedoni.html

Alla ricerca del tempo perduto

fatti presentare e fai amicizia con qualsiasi agente di PS che presti servizio in qualsiasi tratta coperta dal Tutor

Everything in its right place.

Apprezzo la tua pervicacia e la cortesia, ma sono abbastanza scettico delle parole non verificabili di un anonimo dell'internet.

Alla ricerca del tempo perduto

il SICVe nasce **esclusivamente** per eliminare quel difetto di progettazione che ha il Tutor, e che ha tuttora (difatti molti ne sono a conoscenza, e percorrono tranquillamente i 200kmh in autostrada senza sanzioni)

Ora installiamo direttamente il SICVe sulle nuove tratte di competenza (Salerno Autostrada o Tratto statale sorrentina) e non più il Tutor, ma non per motivi di "copyright" come puoi credere tu leggendo l'aritoclo, bensì perché il Vergilius non ha nessun difetto congenito, non è possibile eluderlo se non:

- utilizzando targhe "quadrate" (quelle che iniziano per Z e vedi sulle Jeep o vetture con paraurti americani)
- utilizzando targhe straniere
- utilizzando targhe manomesse

Everything in its right place.

Mi sembra difficile non prevedere conseguenze legali della truffa che stavano facendo.

Alla ricerca del tempo perduto

no, visto che il Vergilius (il nome reale è SICVe ) è nato esattamente 6 anni fa

Everything in its right place.

TI direi che il motivo dell'invenzione di Vergilius è l'argomento dell'articolo che stiamo commentando.

Auto

Mercedes EQA: 100% SUV, 100% elettrica. Prova su strada e consumi | Video

Auto

Kia XCeed Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi, risparmio e costi

Auto

Hyundai IONIQ 5: quanto costa e quando arriva in Italia | Video anteprima

Suv

Opel Grandland X Hybrid4, in pista da cross con un SUV Plug-in 4WD | Video