Audi A6 allroad quattro: la wagon che sfida i SUV sporcandosi le ruote | Prova 45 TDI

20 Ottobre 2019 82

La storia di Audi A6 allroad quattro non è radicata in profondità nel passato, eppure è riuscita a diventare in breve un'icona. Dal 1999 sono cambiate tante cose, sia nel look che nella tecnologia, ma è rimasta la missione di questa wagon tuttofare, un'auto che unisce da un lato il comfort delle station e le novità della gamma Audi A6, dall'altro la tecnica necessaria per farle fare fuoristrada.

Non esiste una definizione univoca di fuoristrada, specie se consideriamo che ognuno lo intende in modi diversi, partendo dal più facile Tout Terrain alla francese e arrivando al mondo del crawling dove ci si arrampica come solo le capre oserebbero fare.

SFIDA I SUV: LA TECNICA PER IL FUORISTRADA

Se rispetto al 1999 Audi A6 Allroad ha perso il riduttore, la quarta generazione del 2019 non rinuncia alla trazione integrale quattro e alle sospensioni pneumatiche, tutto aiutato da un'elettronica finemente tarata grazie alle modalità Allroad e Offroad che lavorano con ESC e ABS per ottimizzare le prestazioni sui fondi a scarsa aderenza, sia gestendo la coppia (tramite ripartitore centrale può essere trasferita fino al 70% all'anteriore e fino all'85% al posteriore), sia favorendo con la logica dell'ABS l'accumulo di materiale davanti alle ruote in frenata. In condizioni normali l'auto viaggia distribuendo la coppia 40/60 tra anteriore e posteriore.

Le modalità Allroad e Offroad hanno la stessa gestione elettronica, varia solamente l'altezza da terra

Il sottoscocca è protetto perché la ghiaia e i rami non devono essere un problema ed è lo stesso motivo per cui le pneumatiche permettono di variare l'altezza da terra:

  • 13,9 cm: altezza standard
  • 18,4 cm: altezza Offroad (fino 35 km/h)
  • 16,9 cm: altezza Allroad (fino 80 km/h)
  • 12,9 cm: modalità dynamic
  • 12,4 cm: modalità autostrada (sopra i 120 km/h)

Si può subito notare come il valore di 18,4 cm sia addirittura superiore a quello di alcuni SUV/crossover in circolazione e la sfida alla ruota alta, da cui A6 Allroad riprende il design della calandra single frame se guardiamo al mondo Q di Audi, è lanciata anche negli angoli caratteristici del fuoristrada:

  • 14,3° di angolo di attacco
  • 18,1° di angolo di dosso
  • 17,9° di angolo di uscito

Non sono certo valori straordinari ma, unendo la buona articolazione delle sospensioni, Audi A6 Allroad riesce nell'impresa apparentemente impossibile di far twistare una wagon....a patto di essere così coraggiosi da provarci!

Ci sono poi ulteriori caratteristiche: la prima è la capacità di traino di 2,5 tonnellate già dalla entry level, A6 Allroad 45 TDI da 231 CV. La seconda è l'aggiunta della schermata nell'infotainment con le informazioni su inclinazione longitudinale e trasversale, stato delle sospensioni, angolo di sterzata delle ruote (utile quando si guida nel fango, una finezza che neanche alcuni veri fuoristrada hanno) e pendenza laterale con l'indicazione della zona rossa in cui ci si avvicina al rischio ribaltamento/danni alla carrozzeria. Infine l'Hill Descent Control lavora su pendenze dal 6 al 60%.

COME VA IN FUORISTRADA?

In un percorso molto facile, tra terra e ghiaia - se escludiamo le mie deviazioni per provarla in qualche pendenza laterale più marcata - Audi A6 Allroad non ha stupito tanto per la capacità di affrontare il sottobosco, impresa possibile per qualsiasi trazione anteriore, quanto per il potenziale che ha dimostrato nel farlo mantenendo sempre il controllo.

Spingersi oltre al proprio limite è facile: il 3.0 TDI da 231 CV Mild Hybrid a 48 V è sempre lì a darci la coppia che serve e in modalità Allroad la A6 si guida come se fossimo su asfalto, con un'elettronica che consente la sbandata controllata sulla ghiaia anche a velocità poco adatte ad una strada stretta fra un bosco e un letto di un fiume.

La differenza sta proprio lì, nella facilità con qui la trazione quattro lavora costantemente per farci affrontare senza affanno alcuno qualsiasi condizione, tutto con la gommatura di serie in questo caso. Il V6 diesel eroga 500 Nm di coppia massima affrontando salite e offroad senza problemi, sebbene il peso sia percettibile ma il bilanciamento resti in grado di restituire un buon handling considerando la lunghezza dell'auto.

Su strada, poi, è un gran viaggiare, specie se consideriamo le quattro ruote sterzanti che la rendono agile in città e tagliente in curva. Di questo, però, ve ne ho già parlato nella prova della Avant che trovate qui sotto.

COME VA LA 45 TDI E CONSUMI

Solo diesel, solo MHEV (Mild Hybrid) e solo sei cilindri a V con cambio tiptronic...almeno per ora. Ai V6 a gasolio di lancio si affiancherà un benzina ma la prova è stata effettuata con l'unità d'ingresso da 231 CV che spinge facilmente i 2.100 chilogrammi (in ordine di marcia con adulto di 75 kg e pieno al 90%) oltre a trainare 2,5 tonnellate. In strada il diesel è impercettibile, merito dell'insonorizzazione, e al trotto viaggia con una rotondità disarmante permettendo al cambio a nove rapporti di spingersi in alto con le marce e in basso con i giri per risparmiare il più possibile.

Quando si viaggia in autostrada o extra-urbano, interviene la gestione MHEV intelligente: una spia nella strumentazione e una piccola vibrazione del pedale del gas ci avvisano che è tempo di veleggiare sfruttando magari quella discesa che ci aspetta fra pochissimo: l'auto lo sa perché i sensori e la cartografia satellitare la avvisano per tempo. E se si seguono le sue indicazioni, i consumi si avvicinano al dichiarato, anche perché il Mild Hybrid serve anche a spegnere l'auto con lo start/stop già da 22 km/h.

Il 48 V di Audi permette di veleggiare tra i 40 e i 160 km/h per un massimo di 60 secondi. La batteria è da 10 Ah e l'auto è considerata ibrida, finché non cambieranno le normative per definirla tale visto che il risparmio sui consumi dichiarato è di 0,4 litri/100 km.

Butto giù il gas per un sorpasso e la modalità Auto si occupa di cambiare istantaneamente l'erogazione, il V6 si fa sentire nell'abitacolo e la coppia arriva immediatamente ma con classe, la stessa che contraddistingue la taratura di questa ammiraglia, fatta per essere potente si ma mai nervosa.

I motori diesel della Audi A6 Allroad quattro sono degli Euro 6D-Temp, qui la nostra guida con le differenze con Euro 6D

Alla fine della prova il consumo medio era di 8,1 litri/100 km, molto vicino al dichiarato. L'extra-urbano è il suo mondo e qui può fare bene, anche se si può arrivare facilmente ad una media intorno ai 10 l/100 km quando si forza il piede.

LA 55 TDI HA RUBATO IL MOTORE ALLA S6

La sceglieranno in pochi, ma una menzione speciale va fatta alla A6 Allroad 55 TDI, la top di gamma che ha rubato il motore alla S6.

Il V6 di questo allestimento è un gioiello di tecnica sulla carta e su strada: al top dell'evoluzione diesel di Audi, all'unità biturbo, si affianca un compressore elettrico che compensa i limiti fisici di quelli a gas, intervenendo nelle fasi in cui questi hanno un rendimento inferiore. Il risultato è l'annullamento del turbo lag con una guida difficile da descrivere a parole

ABITACOLO E INTERNI

Inutile perdersi in parole per l'abitacolo e la qualità degli interni, specie considerando che ne abbiamo già parlato in occasione della prova di Audi A6 Avant. Riassumendo ci troviamo con dettagli di qualità in qualsiasi zona dell'auto cada l'occhio, persino nella vaschetta del doppio fondo del bagagliaio, nel rivestimento stesso del bagagliaio, nel display del climatizzatore per chi siede dietro, nella resa dei diversi touchscreen (quello inferiore ha il feedback aptico) e via dicendo.

Il passo di 2,93 assicura spazio per quattro adulti oversize (comodi in altezza e spazio per le ginocchia) che beneficiano del già citato display touch a colori per la gestione del climatizzatore con bocchette centrali e laterali, una 12 V e due prese USB (in totale sono quattro contando le due anteriori). Il tunnel centrale è presente e non permette di sfruttare benissimo il posto centrale.

Quasi impossibile trovare qualcosa da criticare sulla qualità degli interni: nessuno scricchiolio, nessun rumore sospetto neanche quando si viaggia su strade bianche, e qualità praticamente impeccabile...salvo scoprire qualcosa che solo l'uso quotidiano e il tempo potranno rivelare.

DIMENSIONI E BAGAGLIAIO

Audi A6 allroad si presenta con lunghezza 4.951 mm x larchezza 1902 mm e altezza 1.514 mm. Il passo è cresciuto di 20 mm e il bagagliaio va da 565 litri in configurazione a cinque posti a 1.680 litri abbattendo il divanetto proposto di serie con frazionamento 40:20:40. Il portellone è ad azionamento elettrico.

Il peso di 2.100 chilogrammi è dichiarato in ordine di marcia con conducente di 75 kg e serbatoio (73 litri) al 90%.

PREZZI

Audi A6 allroad quattro 45 TDI costa 67.550 euro, prezzo che sale a 69.300 euro per la 50 TDI e a 75.500 euro per la 55 TDI con sovralimentazione elettrica. A novembre debutterà anche la 55 TFSI con 3.0 da 340 CV abbinato al cambio S tronic.

La dotazione di serie è abbastanza ricca: proiettori full LED con lavafari, cerchi da 18", sospensioni ad aria, ADAS (monitoraggio corsia, frenata automatica con riconoscimento dei pedoni), clima bizona automatico, portellone elettrico, MMI plus, limitatore e cruise control, sensori anteriori e posteriori, display da 8,8" a colori e secondo schermo da 8,6".

Il pacchetto Innovative Assistant aggiunge la guida autonoma di LVL 2 (qui il nostro speciale), interfaccia smartphone, Audi Maxtrix HD con frecce dinamiche, Virtual Cockpit e impianto audio migliorato.

Configuratore Audi A6 allroad quattro

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 417 euro.

82

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TheEnd

Bellissima. Ne ho comprate due e le uso a giorni alterni.

luca bandini

15k é border line per alcuni marchi (in vw ne devi fare almeno 20k per rientrare con il diesel) Dipende dal tipo tragitto allora. Io con 11/12k non mi sono posto problemi

turbognu

Guarda le ibiza e polo a metano sono quelle che in generale mi piacciono di più, ma il vincolo di non poter fare metano quando il distributore è chiuso mi frena parecchio. Se non fosse monovalente non ci sarebbero problemi.

turbognu

In fondo all'anno arrivo comunque 15000km, mi farebbe comodo un'alimentazione alternativa.

Bronski

comunque l'a7 dovrebbe essere la versione coupè dell' a6

Bronski

sulla rs6 ti do ragione, e anche sulla mini, ma è troppo facile sceglierla con l'a1 ahaha io non la sceglierei manco contro una 500 normalissima...la mini fa troppo tamarro per me

Giova91

La serie 1 è sul livello della A3, il paragone adesso non credo sia corretto, tra qualche mese con la nuova A3 vediamo.
La A1 sarebbe sul livello della Mini, sempre BMW, e tolti i soliti bimbiminkia o figli di papà non credo si potrebbe preferire la macchina di Mr. Bean alla A1.
Per la RS6 non credo esista auto che, personalmente, me la farebbe passare in secondo piano. Quell'auto, prese almeno le ultime 3 serie, sono un miracolo di ingegneria, la M5 in confronto stona.
Sinceramente non c'è una fascia per la quale preferirei BMW ad Audi, forse la X3 ma non sono sicuro, il nuovo Q5 merita.
Q7, Q8, Q3 SP, A8 tutte spettacolari.
L'unica particolare la A7 ma non sono mai riuscito ad individuarne la fascia....

Bronski

prendi l'a1 base e il serie 1 base per esempio....poi se mi dici rs6 è meglio di m5 ci può stare

Aristarco

Con il tetto rialzato é il top

realist

Oppure quella modificata per sedie a rotelle.

realist

Sulla Ibiza ti do ragione, mio fratello aveva il 115 td cavalli e consumava pochissimo. Io personalmente ho un Doblò, uno perché non mi va di spendere soldi , mi piace viaggiare comodo e avere spazio, e odio chinarmi quando entro in macchina. Poi l'anno scorso sono partito da Reggio Emilia fino a Catania facendo tutta la Salerno Reggio Calabria, e da Reggio fino lá, ogni 200km circa avevo il distributore a metano.

Giova91

Non sono d'accordo

Bronski

io parlo in generale, la qualità media è superiore all'audi

Heisenberg

Ben più comodo di questo? Nel fuoristrada o nella guida da autostrada? Nel fuoristrada ti posso dare ragione ma come tiene le curve questa ti sfido a trovare un sub così..

luca bandini

ma da quanto ha scritto la usa per pochi (prendere il pane e poco altro) quindi il metano è solo una rottura di scatole perchè perdi tempo, ammesso che ci siano i distributori, a fare il pieno.
quanto all'auto è vero che è una spesa ma in molte zone è necessaria perchè non ci sono alternative...non tutti vivono in città
ah per potenza intendo pochi cv in più; per dire una ibiza a metano ha 90cv ma per muoverla agilmente è meglio il 1.0 da 115cv che consuma pochissimo (lo possiedo quel motore) e va benone complice la gran coppia (proporzionata al motore ovvio, 200nm sempre non li offre nessuno se non in overboost come il ford)
oltre i 120cv su auto di segmento b per fare pochi km è uno spreco

Aristarco

solo se hai la versione malibu

sgarbateLLo
realist

Ma con tutti i Velox che ci sono che te ne fai della potenza. Una macchina a metano non e che e più predisposta a rotture, e la manutenzione e calata moltissimo negli ultimi dieci anni. Si risparmia un sacco oltre a non inquinare te stesso e gli altri. Poi se uno deve andarci a prendere solo il pane, allora e tutt'altro discorso. La macchina ha un costo già di base tra assicurazione,bollo, e manutenzione ordinaria, se la si usa veramente poco non conviene nemmeno acquistarla, ma adoperarsi di altri mezzi

Giova91

Basta che ne sei convinto. Per chi fa tanta strada in auto la sicurezza della trazione quattro le altre non riusciranno mai a raggiungerla, per non parlare dei fari .atrix, copiati dalle altre e dell'audi pilota dietro al volante, anche quello copiato

pollopopo

in termini di spazio a poco o nulla... è un esempio lampante l'a4 che è grande come un b8 ma dentro è claustrofobica se messa a paragone..

i veri vantaggi si hanno nel confort acustico... ma non servo 20 centimetri o più per del fonoassorbente :P

servono solo a farla più bella :P

luca bandini

per fare pochi km un semplice benzina piccolo è la soluzione migliore a mio avviso,
si spende meno all'acquisto, è un motore più semplice e spesso più potente dei corrispettivi a metano/gpl e su tratte di pochi km non incide molto il maggior costo di mantenimento.
quanto alle norme euro e leggi locali un benzina non avrà problemi per i prossimi anni

Massimo

Hai considerato Toyota Hybrid ?
Preso da poco a mia sorella ottimo per la città

met

Yaris Hybrid? Se non hai troppa fretta potresti aspettare il nuovo modello

turbognu

OT: Parlando di segmento b, volendo evitare di prendere un benzina puro, e considerando che un diesel non è molto adatto ai molti percorsi brevi che faccio (sotto 10km spesso), che consigliate? Ho pensato a polo/Ibiza ma il fatto di usarla anche nei weekend mi frena dato che se finisce il metano hanno solo 10 litri di serbatoio benzina. Ho pensato al gpl (clio/sandero) ma attualmente non le vendono fino a gennaio. Consigli?

Nitro

ma i passaruota lucidi? Non rischiano di strisciarsi al primo sassolino che schizzerà dalle ruote?
Comunque non riesco proprio a farmi piacere le nuove griglie audi, con i radar buttati lì, non era possibile integrarli nel loco?

Per il resto sono sicuro che sarà una gran auto, però esteticamente continuo a preferire la versione precedente.

Ajeje Brazorf

ma anche no. Che non sia più il segmento più richiesto IN ITALIA sono d'accordo. Ma dire che una all road si svaluti è pura demagogia

sgarbateLLo
DefinitelyNotBruceWayne

Bellissima. Venderanno solo in Europa, ma le SW sono necessarie per completare la gamma. Non so dove volesse andare FCA con Alfa Romeo: BMW, Mercedes e Audi hanno un modello per tutti i gusti.

BlackLagoon

Se devi prenderti un Land Rover tanto meglio prendersi l'originale, ovvero una Tata (visto che ora i capitali sono indiani). I Land Rover sono famosi per l'inaffidabilità dei motori, oltre a vari problemi stranoti sempre di affidabilità sulle sospensioni pneumatiche.

realist

Più SUV del mio Doblò non ce n'è

Mister chuck revenge

genere di auto ormai andato, che svaluta a bomba...ormai ampiamente rimpiazzato dai suv ben più comodi di queste.

Bauscia

Comunque questa cosa che mettete gli articoli di HD motori in HD blog deve finire.
Non è possibile trovare i commenti di tutti sto bimbimin k ia

Bronski

migliore di sempre finchè non arriva mamma bmw e papà mercedes...e allora audi torna in cameretta a fare la nanna :)

Bronski

ma a me pare che ormai i restyling vengano fatti ogni 6 mesi, anzi manco restyling, completamente nuove versioni...parlo sia di audi che di bmw

tulipanonero1990

Credo che la principale clientela sia per la neve e ghiaccio. Infatti credo ne vedremo solo in paesi ricchi e freddi. Scelta tra l'altro più che comprensibile.

pollopopo

prima o poi me la comprerò l'a6 ... mi fa paura solo la lunghezza da furgoncino .... già mi trovo male con la passat b8 che è una normale station da 4.80mt...l'a6 se non ricordo male supera inutilmente i 5mt (lo spazio a bordo alla fine è identico a quello della b8)......

peyotefree

7e

Giova91

Ah già

ffvv

Appunto =)

richj94

gusti personali amico mio

Nix87

Indiani

Aristarco

Sardegna? Sono stato quasi ovunque in italia ma.mi mancano Umbria, Lazio e Sardegna, da dove ti é venuta?

All road, ovvero la versione per guidare sulle strade italiane.

Nessuno ci va. È ovvio.

Serendipity

Ma te quando commenti lo fai con un senso o così a caso? Capisco che in Sardegna siete strani ma non pensavo fino a questo punto.

Serendipity

Allestimento tamarro non scenico... Poi dicono che siamo noi italiani i tamarri! pfff

Aristarco

La magia del gruppo vag

Aristarco

Ahhhhhh allora va più forte di una ferrari

Pinzatrice

Angolo di attacco 14 gradi AHAHAHHAHHAAHAHAHAHAAHAHAHAHQHAHAHAHAHAHAHQHQHQQH

Non vedo l’ora di recuperare il genio di turno trainandolo col mio Suzuki smarmittato.

Giova91

Una è un'auto inglese acquistata dai cinesi, l'altra, l'altra è la solita migliore se di sempre :)

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti