Peugeot Advanced Grip Control, sulla neve senza 4x4: funziona davvero?

17 Marzo 2019 114

Grip Control è la tecnologia di Peugeot che ha fatto da apripista nel 2009 ai sistemi di controllo della trazione del gruppo PSA e che ha uno scopo: permettere di cavarsela in situazioni con neve, fango e sabbia senza dover ricorrere alla trazione integrale, più pesante e costosa.

L'ultima evoluzione si chiama Peugeot Advanced Grip Control che aggiunge il controllo della velocità in discesa, funzionalità pensata per semplificare la vita su strada o in fuoristrada a chi ha meno pratica di gestione dell'auto sui fondi a scarsa aderenza.

LA TRAZIONE INTEGRALE SERVE DAVVERO?

Domanda difficile a cui rispondere, come al solito il relativismo è il nostro miglior alleato per capire se la trazione integrale serve davvero o è uno sfizio. Ci sono tanti vantaggi nell'integrale, non solo nel fuoristrada ma anche nella guida sportiva in strada, dove la gestione delle quattro ruote motrici avvantaggia le prestazioni sull'asciutto (se l'auto che avete ne ha anche di telaio e di motore, altrimenti sarebbe inutile) e la sicurezza sul bagnato.

Oggi però siamo giunti ad un punto in cui i controlli elettronici riescono a garantire ottimi livelli anche sul bagnato e anche per una due ruote motrici, oltre al fatto che il vantaggio prestazionale ha senso solo su un certo tipo di vetture, non certo quelle che utilizziamo nella vita di tutti i giorni.

Resta quindi la casistica di neve, terra e fondi a scarsa aderenza. Nella maggior parte delle situazioni, fondi del genere sono affrontabili con una trazione anteriore e un minimo di esperienza: pur amando il fuoristrada, ho dovuto fare i conti con praticità, costi, dotazione e ho acquistato una Juke perché il mio quotidiano mi porta su strade non asfaltate e fuoristrada leggero ma nulla di così proibilivo da richiedere un 4x4.

La mia situazione è già molto più "estrema" (pur non essendolo in termini assoluti) di altri che potrebbero non mettere mai le ruote su erba, terra o sabbia: in quel caso, comunque, basta una buona altezza da terra e qualche conoscenza di fuoristrada piuttosto che le 4WD.

GRIP CONTROL: COME FUNZIONA

Oggi però sono pochi quelli che sanno come gestire due ruote motrici sulla sabbia ad esempio, e anche la neve può risultare un'insidia per i meno esperti. Peugeot si inserisce proprio qui con lo scopo di dare motricità al minimo sforzo per l'utente comune.

Il concetto è semplice: offrire a tutti la possibilità di affrontare anche quelle situazioni occasionali in cui una 2WD tradizionale rischierebbe di restare ferma. Per farlo Peugeot ci da una manopola semplicissima: scegliete il programma da attivare in base al terreno che state affrontando e guidate come al solito, lasciando all'elettronica il compito di fare da filtro tra la pressione del pedale e quello che succede alla ruota.

Il vantaggio è proprio questo: situazioni che potrebbero essere affrontate con una guida esperta, vengono gestite dal computer senza sforzo, nello specifico ecco cosa succede a livello di controllo elettronico:


  • Neve: attiva fino a 50 km/h, questa modalità ottimizza il pattinamento in funzione dell'ingranamento "neve su neve", sfruttando quindi il grip che si genera tra la neve sul terreno (ne abbiamo parlato nella prova dei Bridgestone LM005) e quella intrappolata nei tasselli della gommatura invernale o M+S (quattro stagioni)
  • Fuoristrada/Fango: la centralina permette un maggior slittamento delle ruote così da espellere il fango dai tasselli e il sistema permette di spostare fino al 100% della coppia da una ruota di trazione all'altra. La modalità è attiva fino a 80 chilometri orari e aumenta il pattinamento della ruota con minore aderenza così da eliminare il fango e tornare ad avere grip.
  • Sabbia: ripartisce in maniera uguale la coppia tra le due ruote di trazione, è attiva fino a 120 km/h e riduce il pattinamento in contemporanea sulle ruote così da far avanzare l'auto ed evitare di affossarla.
  • ESP OFF: disattiva ESP e aiuti alla motricità (sia ASR che Grip Control) fino a 50 km/h


L'Advanced Grip Control porta in dote il sistema HADC, controllo della velocità in discesa attivo fino a 30 km/h che vi fa superare pendenze superiori al 5% in tutta tranquillità, senza toccare il pedale del freno ed evitando quelle situazioni in cui, in panico, si pinzano i freni rischiando di perdere il controllo a causa del bloccaggio delle ruote. Sono due i livelli di intervento: con il cambio in prima il guidatore sceglie la velocità e il sistema mantiene quella impostata nel momento in cui viene tolto il pedale dal gas. Per le discese più estreme basta mettere in folle e l'auto sceglie la velocità fino alla massima di 3 km/h.

Advanced è disponibile su Peugeot 3008, 5008 e Rifter, gli altri modelli della gamma hanno il Grip Control tradizionale con le modalità di cui sopra. Da notare che ogni Peugeot con Grip Control viene proposta con pneumatici M+S in modo da poter beneficiare del lavoro di controlli elettronici con la gommatura specifica; nulla vieta di utilizzare anche pneumatici invernali per massimizzarne l'efficacia.

FUNZIONA DAVVERO? LA PROVA SULLA NEVE

Premesso che il fuoristrada vero è tutt'altra cosa, dopo la prova mi sento di consigliare il Grip Control a chi avrà a che fare nevicate frequenti, con l'occasionale gita in montagna, o abita fuori città e deve affrontare ogni giorno un tratto sterrato che rischia di cedere il passo al fango durante le piogge. Sono tutte situazioni che la trazione integrale affronta tranquillamente, ma perché spendere soldi in più e avere più peso e più consumi quando basterebbe anche una trazione anteriore intelligente come in questo caso?

Durante la prova sulla neve, effettivamente, il Grip Control ha aiutato a gestire con facilità l'auto, specie nelle ripartenze a ruote storte con poca aderenza. Avrei affrontato quella curva anche senza Grip Control? In tutta onestà sì, se non mi fossi fermato apposta a centro curva sulla neve fresca, ma situazioni simili non sono rare, e può capitare di dover partire (o ripartire) su fondi a scarsa aderenza trovandosi bloccati.

Utile anche la prova di trazione, il classico sparo da fermi sulla neve confrontando la stessa auto con e senza Grip Control. Partendo con il piede a fondo sul gas, l'auto con il Grip Control è riuscita ad ottimizzare la trazione evitando lo slittamento e arrivando per prima al traguardo. A parità di vettura la differenza nel test "GC-on vs GC-off" è ancora più evidente: la perdita di aderenza poteva essere compensata in parte modulando il gas, ma ancora una volta si tratta di una finezza che non è da tutti e in questo caso il ruolo del Grip Control è quello di darvi il massimo delle prestazioni possibili per quella situazione usando i dati dei sensori senza alcun impegno da parte del conducente e mantenendo la sicurezza.


Se lo scopo di Grip Control è quello di assicurare motricità in tutte le situazioni della vita quotidiana, incluse quelle più difficili, ecco quindi che il sistema di Peugeot supera brillantemente la prova, insomma ci da quella tranquillità di vivere la strada (e il fuoristrada leggero) senza alcuna preoccupazione, con la semplicità della pressione di un tasto.

Avendolo visto in azione, poi, posso aggiungere che probabilmente il Grip Control mi avrebbe salvato in una situazione capitatami tempo fa: stavo percorrendo con la mia Juke a trazione anteriore una strada interpoderale con buche e terra trasformatasi in fango a causa della pioggia abbondante. Durante la percorrenza il fianco sinistro della strada ha ceduto, trascinando le ruote in una situazione di assenza totale di grip. In quel caso, avere un sistema in grado di gestire lo slittamento dell'anteriore destra, l'unica in trazione, avrebbe probabilmente permesso all'auto di avanzare, magari quel poco necessario per riguadagnare trazione a sinistra e non dover chiamare in soccorso mio padre con il famoso Land Cruiser protagonista di questo pezzo.

Vi ho citato questo scenario, che per il momento resta un'ipotesi sulla carta, per darvi un altro spunto di riflessione, ovvero le possibilità che un utente più o meno esperto ha di utilizzare il Grip Control e le sue modalità per uscire da situazioni più difficili, magari non pensate in origine nelle casistiche di utilizzo del sistema.

Advanced Grip Control è disponibile come optional in un pacchetto con cerchi da 18" (16" su Rifter) e pneumatici M+S a prezzi che variano a seconda di modello e allestimento:


114

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Adriano

Eh si, ormai si va in questa direzione. L'elettronica si espande volente o nolente con i suoi vantaggi ed i suoi svantaggi. Mi chiedo davvero come gestire un cambio automatico con la neve. Deve essere un'esperienza abbastanza strana!

disqus_uSJK7cFxtw

Hai detto bene, ma hai anche precisato di avere una certa esperienza/competenza e che usi auto col cambio manuale.
Purtroppo moltissima gente sa a malapena guidare in città e oggi moltissime auto hanno il cambio automatico, rendendo quasi impossibile la scelta di utilizzare rapporti lunghi a bassissimi regimi.
Anni fa m'è capitato di andare in montagna con due auto molto simili (Audi A3 e Golf), una con cambio manuale e l'altra con automatico. Nella stessa stradina molto ripida con neve e ghiaccio sono salito a pieno carico (5 persone in auto) senza alcuna difficoltà con quella manuale, mentre con quella automatica ho faticato di più proprio a causa della difficoltà a gestire il cambio.
Se combini cambio automatico e scarsa competenza alla guida vien da sé che un ausilio elettronico possa essere d'aiuto per moltissime persone.
L'importante è che la gente non si aspetti miracoli e non pensi che una trazione anteriore con "grip control" possa affrontare percorsi da Camel Trophy.
E' e rimarrà un crossover con 2 ruote motrici, progettato per viaggiare su strada.
Se uno vuole fare off road deve guardare altrove.

Marco Pontello

Ricordo un test pratico di gomme invernali fatto in montagna, credo da Quattroruote, in cui uno dei SUV più pesanti non è riuscito nemmeno a lasciare la piazzola di partenza! :facepalm:

Adriano

Ci sono cose di base che dovrebbero restare manuali, concordo. Un po' come le care vecchie auto che facevi partire a spinta se ti scaricava la batteria e non avevi paura di bruciare qualcosa

Adriano

Diciamo che il controllo di trazione può essere utile come no. Il problema è proprio che magari non riconosce le situazioni nel modo corretto e può intervenire in situazioni in cui invece non dovrebbe farlo facendoti bloccare. In altre, che magari sono uguali anche con l'asciutto invece, potrebbe anche aiutare

met

Però devi considerare che la stragrande maggioranza di tutti i "suv" che vedi non sono dotati ne di 4x4, ne di nessun sistema tipo quello descritto nell'articolo

met
Enrico Dunghi

infatti, sennò sarebbe da pensarci dopo magari un quaife regolato al 20/25%

Fabrizio

Dovresti trovare qualcuno che vive in montagna, sui tornanti è una goduria oltre ad aumentare la sicurezza sulla neve, e i blocchi non dovrebbero andare oltre le grandi città

The_Th

certamente...
oltre al fatto che odio il freno a mano elettrico, sulle auto che ho usato che lo avevano non lo ho mai apprezzato più di tanto...
unica comodità è che si disinserisce da solo, ma è una comodità del piffero, e c'è pure la rogna che il motorino si può rompere, può saltare un fusibile e se hai la batteria a terra non sposti l'auto di un cm...

Adriano

Rientra nel discorso "l'elettrico è solitamente nemico della neve"

Adriano

È lì che serve l'esperienza. Ci vuole sensibilità. Devi giocare in proporzione col freno motore della prima e i vari dentini del freno a mano. Il punto focale è che non devi fargli prendere velocità, sennò sei fregato a prescindere. Poi ci sono altri fattori come il tipo di neve. Ci sono consistenze della neve differenti e quelle a contenuto d'acqua maggiore, quindi più melmose non hanno soluzione. Li ci vogliono le catene se non vuoi amazzarti

The_Th

il freno a mano su molte auto nuove non lo puoi usare, visto che è elettrico, e quindi quando lo azioni tira "tutto" e se provi a muoverti lo disinserisce automaticamente...

The_Th

concordo...
andare in montagna a sciare senza termiche e/o catene è da folli...

quello che dico è che per molti potrebbe bastare questo sistema al posto di un 4x4, sempre con gomme adatte, per le 3 occasioni annue dove si va a sciare...
ideale sarebbe avere la stessa auto sia in versione trazione anteriore con questo sistema per chi ne fa un uso occasionale che in versione 4x4 per chi ha esigenze maggiori...

met

Ti chiedo perché sono seriamente incuriosito.. A parte che alcune auto già al primo scatto frenano moltissimo le ruote posteriori, quindi forse non è una regola universale...mi chiedevo: visto che le condizioni di aderenza sono precarie, il fatto di tirare al minimo il freno a mano non porta comunque le ruote a bloccarsi molto più facilmente rischiando di perdere il posteriore?

Carlo

Non critico di certo gli avventori occasionali ma la fuorviante considerazione espressa nell'articolo dove, secondo loro, bastano 4 gomme m+s ed il "grip control" per muoversi agevolmente sulla neve, dando per facoltativo l'utilizzo delle termiche.

Fabrizio

La GTI performance dovrebbe avere il meccanico, ovviamente però stiamo parlando di un'auto abbastanza costosa sia da acquistare che da mantenere, soprattutto se si fanno lunghi viaggi.
Diesel non fanno nulla

disqus_uSJK7cFxtw

Comprendo perfettamente!
Una mia ex aveva una Lybra 1.9 JTDm che guidavo spesso e nonostante i "soli" 115cv andava di brutto e consumava pochissimo.
Oggi tra FAP, catalizzatori, euro 6, turbine minuscole e non so cos'altro, vetture con 130/150cv sembrano andare più piano e consumare di più.
Poco tempo fa ho avuto una Golf TDI 1.6 DSG con 110cv e per avere un minimo di brio dovevo andarci sempre pesante col risultato di fare 12Km/L di media.

Fabrizio

Golf GTI performance e Megane RS sì, Focus non so ma suppongo di sì sulla RS.
Capisci bene però che i costi di gestione sono ben diversi, guarda solo il consumo del 1.9 JTDm da 150cv che dopo 12 anni fa' sui 17Km/l vs i 2.0 Turbo benzina che ad andar bene ne faranno 10.
Senza contare (super) bollo eccetera

L'ultima speranza rimane la Focus ST diesel che arriva in estate, anche se il differenziale sembra solo elettronico

Adriano

Ho scritto tutto. Non devi tirarlo tutto se non vuoi ammazzarti

Enrico Dunghi

La Focus non saprei, ma la golf mai avuto l'autobloccante, ha l'XDS ma di meccanico ha nulla

Aristarco

eh infatti devo darla via quest'anno ma non è facile....i blocchi hanno azzerato la rivendibilità

disqus_uSJK7cFxtw

Focus e Golf non lo offrono più? Nemmeno nei modelli più spinti?

Fabrizio

Infatti..difficile staccarsene ma essendo Euro 4 non mi durerà ancora tanto.
Di fatto non c'è stata una erede che abbia dei costi di gestione fattibili

disqus_uSJK7cFxtw

Quello che i produttori chiamano "differenziale elettronico" NON è un differenziale. Che poi possa avere un minimo di efficacia ci possiamo pure credere, ma definirlo differenziale è del tutto incorretto!
Quando il fondo è scivoloso maggiore è il numero delle ruote che spinge e maggiore è il risultato.
Una 2WD senza differenziale autobloccante (quindi quasi tutte le auto in commercio) o con "differenziale a blocco elettronico" si ritroverà sempre a spingere con una sola ruota alla volta, quindi il risultato è pessimo.
Con il differenziale autobloccante (presente su auto molto sportive) le cose già cambiano, perché almeno fino a 20/30Kmh si potrebbe contare sulla spinta simultanea di 2 ruote.
Con auto e SUV 4WD la situazione è più o meno simile in quanto il differenziale centrale distribuirà la trazione su entrambi gli assali, ma su ogni singolo asse c'è un differenziale che limiterà la spinta ad una singola ruota. Quindi significa che alla fine si troverà a spingere quasi sempre con solo due ruote alla volta: una davanti ed una dietro. Certo, l'elettronica (come nel caso del differenziale a blocco elettronico) cercherà di fermare le ruote che girano a vuoto per ritrasmettere la coppia a quelle sul lato opposto, ma la realtà è che alla fine spingono solo due per volta.
Come già detto, un vero fuoristrada 4x4 deve avere 3 differenziali di cui almeno 2 bloccatili meccanicamente. In questo modo tutte e 4 le ruote spingono simultaneamente ed il mezzo può affrontare fondi difficili.
E se proprio vogliamo, devono pesare il meno possibile, avere le ruote di larghezza intermedia e con spalla molto alta. Ne consegue che un SUV da 2,5 tonnellate con ruote ultraribassate larghe 275mm, nonostante la trazione integrale e tutta l'elettronica del mondo, avrà molte più difficoltà di una Fiat Uno.

Aristarco

l'ultima vera è stata l'alfa q2

Luca Esse

Tutti i controlli attivi di emergenza funzionano bene quando il manto stradale è buono. Quando scarseggia l'attrito creano solo danni. Tante auto progettate per neve/ghiaccio hanno la possibilità di disinserirli manualmente proprio perchè i progettisti sono coscenti dei limiti della tecnologia implemetata. Questo non vuol dire i controlli non servono, vuol dire "i controlli possono essere dannosi in circostanze precise". Ciò che non deve mai mancare è un istruzione adeguata, prudenza e mezzo predisposto.

Luca Esse

Hai detto bene amico, hai detto la parola magica "Panda4x4". Fatti un viaggetto con i suv a trazione anteriore. Saresti dentro nel fosso ancora oggi

Desmond Hume

Diciamoci la verità. Sono le solite vetrine per far contento il costruttore di turno che ti invita lì, ti paga spese di viaggio, vitto, alloggio ecc ecc

Lo si capisce da certe premesse. "Sono tutte situazioni che la trazione integrale affronta tranquillamente, ma perché spendere soldi in più e avere più peso e più consumi?"
Forse perché vale la pena sostenere la spesa se la trazione integrale la si sfrutta? Se ci tieni ai consumi non ti prendi certo ippopotamo su ruote del genere.

Tony Musone

- Puoi dubitare e ascoltare quel che dicono gli altri ma sono solo parole, invece nel mio commento ci i numeri e quelli, per adesso, sono incontrovertibili.

- Il senso di confrontare i prezzi esentasse è quello di evitare di leggere cose come quelle appena lette: "la model 3 base non costerà 35 da noi, quindi nemmeno l'altro modello base non costerà 39..."

Enrico Dunghi

pur essendo una trazione integrale valida quella con l'aldex, io resto dell'idea che senza differenzale autobloccante in salita ad un certo punto ti fermi perchè purtroppo se le ruote non spingono in sincrono, CIAONE :-)

Enrico Dunghi

non generalizziamo, sulla neve e qui stamo parlando della neve serve il controllo MECCANICO del mezzo, l'elettronica serve in condizioni limite ma con le migliori condizioni possibili, l'emergenza sulla neve si parla di 25/30 km/h, in quel caso l'abs fa solo danni, capitato personalmente che quasi tampono quello davanti, levato l'abs più nessun problema, se non si riesce a gestire la frenata a quella velocità, c'è qualcosa che non va, gomme, abs, oppure poca sensibilità

met

Il dubbio mi è venuto quando un mesetto fa mi sono trovato ad affrontare il Passo Rolle sotto una bufera di neve e una buona quantità di neve fresca a terra... Non mi sono fidato a disattivare i controlli, ma gli unici momenti in cui è intervenuto il controllo di trazione sono stati in uscita dai tornanti in salita quando forse acceleravo leggermente troppo.. Ho una ds3 bluehdi 120cv, manuale nel cambio e nel freno a mano..quindi leggera e compatta, una mano me l'hanno data le ottime gomme Continental TS850P

Tony Musone

Non in tutti gli Stati costerà tanto quanto ma in qualcuno sì, in altri anche meno:
https://insideevs.com/buy-new-tesla-model-3-just-26250/
https://www.tesla.com/support/incentives?redirect=no

In Italia è possibile scaricare il 40% dell'IVA e il 20% del costo se l'uso è promiscuo ma se si dimostrasse un uso esclusivo per lavoro, la percentuale salirebbe per entrambe le voci al 100%

Ma il punto che mi premeva sottolineare, rimane sempre quello: l'auto ha un costo simile tanto in USA quanto in Europa, quel che cambia, sia lì che qui, sono le tasse.

The_Th

ripeto, se uno va a sciare 3 volte all'anno ci va anche con la punto a trazione anteriore, o qualsiasi altra macchina...
se ti piace un'auto più alta perchè è di moda, e sai che 3 volte all'anno vai in montagna magari pensi di inserire questo sistema, che ti aiuta un pò in alcune situazioni, fino all'anno scorso ci sei andato con la punto a trazione anteriore senza tanti sistemi, questo ti aiuta un attimo, senza costare, pesare e peggiorare i consumi come un sistema 4x4 che per 362 giorni all'anno non ti serve per nulla e in quei 3 non ti è indispensabile...

Carlo

Infatti i problemi non nascono in condizioni ordinarie ma quando parti col sole e torni che nevica

The_Th

quindi dalle auto togliamo ESP, togliamo ABS, togliamo servofreno...
tanto se uno è capace di guidare mica ne ha bisogno...

i sistemi elettronici è bene che ci siano, ovviamente chi guida deve sapere cosa sta facendo, ma nell'emergenza ti salvano...pensa a quanti incidenti ha evitato l'ABS...

eberg93

Io so solo che quelle volte che salgo in inverno su in montagna dove ho l'appartamentino faccio sempre ciao ciao con la mano a tutti questi suv che di suv non hanno proprio nulla e si impantanano come nulla fosse. La piccola swift 4x4 del 2007 col treno di gomme termiche si arrampica senza il minimo sforzo ed è dotata di un decimo di tutta l'elettronica che montano le auto di oggi.

The_Th

siamo sempre al solito discorso di cosa uno ci fa con la macchina...
Se uno va in montagna 3 volte all'anno a sciare difficilmente si trova in condizioni limite, visto che le strade verso le località turistiche sono tendenzialmente pulite, diciamo che questo sistema ti aiuta in caso di neve o in tratti più sporchi...

se uno abita in montagna e affronta spesso strade innevate o sterrate un 4x4, magari con blocco differenziale è il mezzo giusto...

In ogni caso su TGT hanno provato con la C3 aircross delle strade abbastanza difficili, il sistema è fratello di questo, e la macchina si è comportata bene...e non era il circuito come dici te...

The_Th

Lo hanno detto tutti che la model 3 base non costerà 35 da noi, quindi nemmeno l'altro modello base non costerà 39...

che poi nemmeno in America costa realmente 35, visto che appunto sono prezzi senza tasse, e considerare il prezzo senza IVA in Italia non ha senso, nessuno lo guarda, solo i titolari di PIVA che possono scaricare, e non tutti possono/vogliono intestare l'auto all'azienda, se ne devono fare un uso prevalentemente privato...

Enrico Dunghi

davvero...

Kent_Carl

è una bella domanda a cui tutti ti daranno una risposta diversa, nelle vecchie auto non esistevano ESP e nemmeno l'ABS, ma le macchine pesavano 900kg e avevano cerchi da 13" con gomme 155 e se mettevi le termiche o le chiodate (eh si si potevano montare) andavi dove volevi ed in caso di sbandata anche la sola neve lasciata dallo spazzaneve sul ciglio della strada ti fermava, oggi con auto che pesano 2000kg con cerchi da 18" e gomme 235 dove lo sterzo non è fisicamente collegato al piantone, il pedale del gas è elettronico, il freno a mano è un pulsante che non puoi dosare, praticamente l'unica scelta che hai è la velocità a cui andare e non hai nessuna sensibilità nella guida, a mio parere è meglio lasciare attivo tutto perchè è effettivamente qualcosa che controlla dove tu non puoi controllare.

Fabrizio

Peccato non facciano più anteriori sportive con differenziali autobloccanti meccanici seri a cifre umane

Kent_Carl

Sono auto da città, lo confermano i tipi di test come in questa prova che sono si fatti in montagna per scena ma su piazzali e ovali completamente in piano con 1cm di neve livellata, e ovviamente in città hanno un suo perchè sopratutto nel bagnato, perchè ormai in nessuna città italiana nevica così abbondantemente da richiedere un vero 4x4 e quindi per andare da A a B in strade pianeggianti vai bene ed in sicurezza, ma con queste auto ti basta uno stop in leggera discesa con la neve e ti ritrovi nel mezzo alla carreggiata od una curva in discesa ti rigiri, in primis perchè credi di avere un 4x4 super elettronico che si occupa di tutto e poi perchè sono auto che con due persone raggiungono le due tonnellate con gomme da 235 e cerchi di 18" e la fisica fa il suo corso.
io vivo in montagna e spesso vedo Land Rover Defender con le catene montate figuriamoci una Peugeot 5800 con le MS dove dovrebbe andare,
e bisogna anche ricordare che sulla neve dove va una Fiat Uno Fire con le gomme estive mezze finite una qualsiasi BMW X con termiche e assist tecnologici non ci arriva, o meglio forse ci arriva ma non ci ritorna a valle :D

Tony Musone

Puoi dubitare quanto vuoi ma i modelli attualmente in commercio non costano (esentasse) più che in dollari, la differenza (riconvertendo gli euro in dollari) è nell'ordine del 10%:

- la Model 3 Long Range in USA costa 47 mila dollari esentasse, in Italia costa 46.053 euro esentasse.
- La Performance in USA costa 58 mila dollari esentasse, in Italia 55.151 euro esentasse.

LucaMW

Esatto!

Aster

Si,che perfino la subaru xhe ha esperienza non riesce a fare molto con una trazione cosi,invece la mazda promossa a pieni voti.Io ho guidato una panda 4x4 per 8 mesi andava dappertutto, ma la Suzuki jimmy fa meglio. Quindi ci credo poco a questi miracoli tecnologici, per carità vanno bene per la maggior parte della gente in città o sterrati

met

Domanda da ignorante: perchè tirare il freno a mano?

met

Leggendo questo articolo mi è venuto un dubbio: con una normale auto trazione anteriore dotata di ottime gomme invernali, sulla neve (montagna, quindi salita/discesa non pianura) è meglio tenere attivo o meno ESP e TCS vari?

met

Se è per questo hanno anche mostrato che la C3 Aircross (che monta lo stesso identico sistema) si è arrampicata su per una montagna ;)

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti