Jaguar e Land Rover al lavoro sull'algoritmo che riduce il mal d'auto

05 Novembre 2018 11

Il Gruppo Jaguar Land Rover è al lavoro su una soluzione in grado di cancellare quella che rappresenta per gli automobilisti una vera e propria piaga: il mal d'auto. Scientificamente noto come chinetosi, il mal d'auto è un disturbo che affligge circa il 70% degli automobilisti, anche se poco è stato fatto finora per cercare di arginarlo.

Per questo, Jaguar Land Rover sta sviluppando un algoritmo in grado di generare un "punteggio benessere" per ogni passeggero, utilizzabile per personalizzare alcuni parametri dell'abitacolo e delle modalità di guida per ridurre, a detta degli esperti del Gruppo, gli effetti del mal d'auto fino al 60%.


Questo "punteggio benessere" deriva da una rilevazione di alcuni parametri di guidatore e passeggeri mediante sensori biometrici. Questi vengono combinati con i dati relativi alla dinamica di guida per consentire all'auto di prevedere il mal d'auto da parte di un occupante.

Tutto è nato dalla constatazione secondo cui, con l'avvento della guida autonoma, l'auto diventerà sempre di più un luogo in cui svolgere le attività più disparate: leggere/scrivere email di lavoro, guardarsi una serie TV o schiacciare un pisolino. Pertanto è fondamentale creare delle condizioni che rendano possibile lo svolgimento di queste attività con il minimo disturbo per i passeggeri.

A questo scopo, gli uomini di JLR hanno raccolto dati relativi al mal d'auto per quasi 25.000 km di guida, testando gli effetti causati dallo svolgimento delle attività sopracitate durante la marcia. La prima fase di questa ricerca, che mira a creare un'esperienza di viaggio sempre più personalizzata per guidatore e passeggeri, terminerà a fine mese.

Già oggi alcuni veicoli Jaguar o Land Rover sono in grado di adattare i propri parametri di guida per migliorare l'esperienza di bordo, come ad esempio il sistema Adaptive Dynamics di E-PACE, che "cancella" le onde a bassa frequenza provenienti dal rotolamento degli pneumatici sul manto stradale attraverso una variazione dell'assetto ogni 10 millisecondi.


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
matteventu

Pure io :(
Infatti ho riscoperto il piacere di viaggiare in auto solo quando mi sono messo alla guida.

peyotefree

eccomi ! se non guido io soffro le pene dell inferno in macchina. soprattutto dietro.

DarkVenu

Basta guidare una Jeep al posto di una Land Rover oppure una Maserati al posto di una Jaguar, tranquilli, scendete pure col sorriso!

FrancescoC

Interessante, ma molto futuristica come cosa...

La cinetosi deriva da un mismatch di informazioni tra il sistema visivo e quello vestibolare. Se sto leggendo il cellulare ad esempio i miei occhi dicono al mio cervello "sono fermo", il mio sistema vestibolare captando le oscillazioni del peso e le varie accelerazioni o flessioni del mezzo su cui viggio, dice al cervello "mi sto muovendo". Questa informazioni diverse cozzano tra loro e causano come risposta automatica del sistena nervoso autonomo gli effetti che conosciamo.
Quando si dice "guarda la strada altrimenti ti senti male", serve proprio per far collimare le informazioni tra i due sistemi.
Alcune persone hanno una rigidità molto elevata tra questi sistemi e lo soffrono molto di più, ma la cinetosi spesso si può aiutare molto con degli esercizi specifici di integrazione visiva-vestibolare.

JoeMacMillan

Io soffro terribilmente se non guardo la strada o se mi metto a leggere in auto, proprio non ci riesco, credo pero che si possa fare ben poco.

Pippolo

Giusta osservazione

GTX88

eh infatti, non l'avevo mai sentita sta cosa

Maurizio Mugelli

"Motion sickness affects over 70% of people" - nel testo originale non specifica "automobilisti".

di solito il fatto di star guidando l'auto (che quindi da un feedback diretto ai comandi dati) elimina o riduce enormemente il mal d'auto, il problema sono i passeggeri.

Aster

Probabile

Aster

Magari

GTX88

mi sembra assurdo che 7 guidatori su 10 soffrano di mal d'auto

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida