Energica Bolid-E: moto elettrica connessa con smartwatch Samsung

31 Ottobre 2018 23

Energica Bolid-E è l'ultima novità del produttore di moto elettriche che, grazie alla collaborazione con Samsung, pareggia i conti del settore delle due ruote, spesso indietro rispetto alle auto per quanto riguarda l'applicazione della tecnologia.

Se infatti specchietti con monitor e videocamere, connettività agli smartphone, GPS integrato e avviamento keyless sono caratteristiche che spesso abbiamo visto nel mondo delle quattro ruote, in parte con vari concept, in parte con molti modelli da produzione, sulle moto gli esempi sono limitati.


Energica BOLID-E nasce dalla Eva EsseEsse9 e abbraccia la filosofia Smart Ride, un progetto che permette di sfruttare Bluetooth e NFC per far interagire la moto con lo smartwatch Galaxy Watch, dal Gear S3 in avanti. Così Eva si trasforma grazie agli specchietti intelligenti, due Samsung Galaxy A8 integrati negli specchietti che fungono da Head-up Display e consentono di analizzare in tempo reale il video delle videocamere (una anteriore e una posteriore) per funzionalità di sicurezza attiva, segnalando ostacoli e pericoli sul percorso. I due smartphone svolgono il ruolo di monitoraggio angolo cieco, segnalazione pedoni in carreggiata e visualizzazione punti di interesse con le colonnine di ricarica AC o DC.


Tramite app per smartwatch e si potrà localizzare la moto (dotata di GPS di bordo), verificare lo stato di carica e l'autonomia, far suonare il clacson e consultare i dati del computer di bordo.

Galaxy Watch fa anche da chiave digitale sfruttando l'NFC, accendendo la moto avvicinando l'orologio al serbatoio, e si potrà scegliere di condividere l'accesso ad un contatto abilitando in futuro eventuali possibilità nel mondo della sharing economy. Tramite un'interfaccia si potrà visualizzare sulla mappa la posizione della moto e definire un raggio all'interno del quale è consentito l'utilizzo, ricevendo una notifica nel caso in cui il conducente a cui abbiamo prestato BOLID-E si allontani troppo.


Infine, per non dimenticarsi del lato "social" della moto, il Track Recording consente di rivivere il percorso unendo i dati registrati dallo smartwatch con quelli delle videocamera, condividendo poi il tracciato con gli amici.

Energica BOLID-E è oggi un prototipo ma il produttore è intenzionato a portare avanti la collaborazione con Samsung e trasformarla in un futuro modello destinato alla commecializzazione.


23

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Frank

Luigi se ci sei a Eicma avrei piacere a conoscerti. :)

Maledetto

La moto in sé non sembra(se ci fosse stato qualche dato tecnico sarebbe stato meglio), i cellulari ammetto che fanno strano e non poco... Ma quei fari sono orribili

Paolo C.

Ma sei mai andato in moto?

uncletoma

Piccolo problema: il prezzo :)

GIEC

Per quanto mi piacciano le Energica, questa secondo me è davvero mostruosa. Hanno preso la Eva EsseEsse e le hanno tagliato il codone mettendoci un faro da treno e attaccando un Note8 alla dashboard, praticamente...De Gustibus. Molto interessnate invece la parrnership con Samsung, per quella che alla fine è pur sempre una piccola azienda modenese, si tratta sicuramente di un altro traguardo importante!

Ikaro

In che senso? Sei uno di quei celoduristi che se non sentono mi svegliano la domenica mattina perché loro sò maschi e devono da sgasa?

Ikaro

In che senso? Sei uno di quei celoduristi che se non mi svegliano la domenica mattina perché loro sò maschi e devono da sgasa?

Ikaro

In che senso? Sei uno di quei celoduristi che se non mi svegliano la domenica mattina perché loro sò maschi e devono da sgasa non son contenti?

Hazard

È proprio un bolid-e.
Ok, ho fatto la battuta.

steek

Basterebbe un headup display sulla visiera del casco.

steek

Le cose importanti tipo batteria, autonomia, tempi di ricarica, motore non menzionate nemmeno.... Boh...hdspecchietti.

Garrett

Alla prima caduta, con tutta quella mercanzia posticcia, la riparazione costerà più della moto.

Garrett

Infatti, è con questa teoria che VaLentino Rossi è terzo.

Garrett

Mi sembra abbastanza oscena. Forse è questione di abitudine.
Ad ogni modo spero che la moto che sta in equilibrio da sola, arrivi presto. Ovviamente combinata con l'elettrico.

uncletoma

Idea interessante però, esteticamente, è orrenda.
In primis una moto che vuole essere connessa è pensata per il mercato dei cd "long riders", ovvero chi fa lunghi viaggi in moto.
Sono loro che hanno bisogno di informazioni costanti, mappe, indicazioni, eccetera.
Il problema è che darle tramite specchietti retrovisori pare bello, ma è una caVVata.
In primis le informazioni sulle stazioni di ricarica dammele centrali, sul o vicino al cruscotto.
Tutto il resto gestiscilo via BT all'interfono del guidatore, che basta e avanza.
E se vuoi chi affronta lunghe distanze piazza una semicarena, b0i4 faus.

Top Cat

Sembra fatta col lego.

nutci

Immagino.

andrewcai
Pip

Io sono motociclista ma mi piacerebbe molto avere una moto enduro elettrica sulla falsariga della f800

https://uploads.disquscdn.c...

Crowley

La moto elettrica non è per motociclisti ma per poppanti

Utente9000

Già li chiamano donorcycles per una ragione, aggiungiamoci pure queste distrazioni...

Pip

È una bella idea ma ammetto che mi sa troppo di poverata. Magari è geniale, ma il primo pensiero che mi è venuto è "Vogliamo ma non possiamo, quindi ci siamo trovati una soluzione fai da te"

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!