Smart EQ fortwo: recensione auto elettrica, consumi e autonomia | VIDEO

07 Luglio 2018 212

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Secondo mese del progetto HDelettrico che procede a gonfie vele. Mentre la Juke diesel e la Street Triple R piangono per la mia assenza e si dividono il mantenitore di carica a turno, giugno è stato il mese di Mercedes e Smart, forti del loro nuovo brand EQ che ha portato in strada la prima vettura con il nuovo marchio, Smart EQ fortwo. Accompagnata dalla cabrio e dalla forfour, la cittadina per eccellenza ha in realtà una storia profondamente radicata nel mondo elettrico: tutto il progetto Smart è nato con in mente l'alimentazione a batterie tanto che, dal 2020, sarà solo elettrico...insomma, non ci saranno più le Smart a benzina (o le diesel già uscite di scena).

Un piccolo missile elettrico

Cosa cambia tra EQ ed ED 2017? Niente, o quasi. Estetica e brand a parte, l'auto resta la stessa perché il progetto era già stato rinnovato. Su questa, Smart aveva infatti cambiato le batterie rispetto alla vecchia generazione, mantenendo la capacità di 17.6 kWh ma migliorando la densità energetica e l'efficienza del motore. Così le nuove celle LG pesano 20 chili in meno, il motore è più potente e i chilometri dichiarati sono 160.

E qui bisogna subito fermarsi e fare una puntualizzazione. Dopo una giornata piena di imprevisti, dal tubo dell'acqua che si rompe esattamente sopra alla presa con il caricatore al parcheggio dell'aeroporto che si è dimenticato di caricarmi l'auto ho fatto 23 chilometri da record con un consumo medio di 13.1 kWh incluso un buon tratto di tangenziale.

L'altra faccia della medaglia è però rappresentata dal motore, un 60 kW che - su un'auto dal passo corto, baricentro ribassato dal pacco batterie e ottima agilità - rischia di incitarvi a premere sull'acceleratore perché questa smart EQ fortwo è divertente da guidare, specie con la coppia di 160 Nm disponibile da subito.

Giusto per farvi capire: la Brabus si spara lo 0-100 in 9.5 secondi con i suoi 109 cavalli, questa in 11.5 ma scatta fino ai 60 km/h in meno di 5 secondi. E se eliminiamo la Brabus? La 90 cavalli con l'automatico fa 11.3 secondi ma su EQ abbiamo un motore elettrico in presa diretta che ha più coppia.

Smart EQ fortwo: consumi e ricarica

Il risultato? Smart EQ fortwo è un piccolo missile dal passo cortissimo, batteria centrale per un bilanciamento dei pesi da motorsport, tanto che c'è anche il monomarca e-Cup dedicato, trazione posteriore e un'agilità impressionante con il solito raggio di sterzo che vi consente di girarvi in un niente

Ed è proprio questo il problema: complice un'aerodinamica non eccelsa e una gestione termica migliorabile, unita alla tanta potenza disponibile, Smart EQ fortwo rischia di farvi consumare tanto perché farsi prendere la mano è davvero facile. Alla guida dell'elettrica vi divertirete quasi come una sportiva ma i consumi aumentano. Commutando in ECO si possono placare i bollenti spiriti: la modalità cambia la gestione del pedale e la curva dell'acceleratore si appiattisce, limita la velocità massima, imposta su un valore fisso per il recupero dell'energia e riduce la potenza del climatizzatore. Il boost del kick-down è lo stesso ma limitato nel tempo.

Tirando le somme, Smart EQ fortwo è un'auto dalla doppia faccia nei consumi: nel traffico noioso da pendolare potete arrivare tranquillamente ai 13 kWh, con punte più realistiche intorno ai 14. La media viaggia verso i 14 alti con il climatizzatore e arriva fino a 16 se avete il piede pesante. Tradotto in chilometri, si parla di 130 con una carica nella vita reale, carica che sarà lenta o veloce a seconda di quanto volete attingere al portafoglio:

Di serie smart EQ fortwo ha un caricatore da 4.6 kW ma si può scegliere il 22 kW (optional da 861€) che permette di beneficiare delle varie colonnine rapide in AC. Manca la ricarica in corrente continua ma, con un 22 kW reale, in un'ora siete pronti a ripartire.

Con l'acquisto è inclusa la Box Station da 7 kW di Enel, consegna e installazione comprese. Con questa utilizzerete la Tipo 2, altrimenti è disponibile il caricatore con la shuko che allunga i tempi ad almeno 6 ore. Chi non ha un box per la wallbox riceverà 1.100€ in buoni per l'utilizzo dei servizi di parcheggio e ricarica


Smart EQ fortwo interpreta più della termica il concetto di auto premium: nonostante la produzione francese c'è tanta Germania in questa Smart, tanta Mercedes che significa tecnologia a tutto tondo, applicata non solo alla sicurezza ma anche al mondo delle sportive come nel caso di Mercedes-AMG GT R.

Le finiture sono di buon livello, con la verniciatura completa del telaio anche nella sezione del bagagliaio. All'interno abbiamo il rivestimento soft della dashboard e i sedili semi-integrali dal look sportivo e, nascosta alla vista, c'è la tecnologia che più ho apprezzato: il radar, utile per l'anticollisione con frenata automatica, serve anche per il recupero dell'energia in frenata.


Se con Ioniq dovevo fare tutto a mano usando le palette, qui ci pensa il computer: quando ho strada libera il recupero in rilascio è quasi nullo e l'auto veleggia per sfruttare l'inerzia. Se si frappone un'auto, il sistema calcola automaticamente spazi e velocità e imposta il setup ideale per la rigenerazione scegliendo tra 5 livelli. Infine il Crosswind Assist garantisce la stabilità in caso di raffiche di vento laterali.

Qualcuno potrebbe dire che mancano gli ADAS ma EQ fortwo è un'auto da città, nonostante io ci abbia fatta almeno un 60% di extraurbano e tangenziale vivendo in Brianza e recandomi spesso a Milano. Escludendo quindi il cruise adattivo (c'è quello tradizionale), dell'assenza del monitoraggio angoli ciechi non ci si può lamentare perché la Smart "non ha angoli ciechi", è talmente compatta che vedrete tutto.


Difetti? L'odiosissimo Mirrorlink, sistema di connessione per gli smartphone che non ha nulla a che vedere con Android Auto e Apple CarPlay, di gran lunga più rapidi e migliori ma, qui, assenti. In più il display della strumentazione è lento nel cambiare schermata, voglio qualcosa di più moderno.

Meglio l'infotainment ma il look resta "anni novanta", sebbene siano presenti le mappe TomTom con i servizi Live e con la possibilità di connettersi all'app EQ Control (disponibile da settembre 2018) avrete tutta la gestione di ricarica remota, pre-climatizzazione e stato dell'auto su smartphone. In più, tra i difetti, ci aggiungo un indicatore digitale di autonomia residua piccolino: l'analogico è affascinante ma da solo la percentuale e non i chilometri rimanenti. Stona leggermente anche la presenza dei proiettori alogeni, solo le diurne sono a LED.

Il prezzo di smart EQ fortwo? Si parte da 23.819€ e la batteria è garantita 8 anni o 100.000 chilometri. Non è poco ma come vi dicevo per Ioniq, oggi l'elettrico è qualcosa da early adopters e per essere i primi bisogna pagare. A rate ve la portate a casa con zero anticipo e 285€ al mese.

Però considerate che fra meno due anni tutte le smart saranno elettriche: se sapete cosa significa il termine economia di scala, è chiaro che vedremo una notevole riduzione delle cifre in ballo e, forse, Smart riuscirà a farlo prima e con una facilità maggiore rispetto ad altri produttori.

Il gruppo è infatti al lavoro anche per creare l'ecosistema: ready to park e ready to charge (da luglio 2018) significa avere più di 130 parcheggi tra Roma, Firenze e Genova entro la fine del 2018 con due/otto punti di carica a rimessa: prendete l'app, cercate parcheggio, prenotate e parcheggiate mettendo l'auto in carica.


212

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pussydestroyervodka

sei troppo 1di0ta per esserci . booooo che razza

Gianni Papera

Forse non hai letto il mio commento perchè io parlavo di non avere il Box.
No box, no colonnina, no gestione termica.

Voglio vederla la resa delle batterie dopo un'invernata a ghiacciare la notte.
La batteria la saluti proprio.

italba

Quali mazzette? Le industrie automobilistiche hanno tutto l'interesse a ritardare il più possibile l'avvento delle auto elettriche, sarà per loro un costo spaventoso, oltre al rischio che venga fuori qualche nuovo concorrente. Riguardo alla macchina o allo scooter a quattro ruote, ognuno sceglie l'auto che più si adatta a quello che ci deve fare: Se la usi solo in città e se non hai mai bisogno di più di due posti (oppure se hai anche un'altra auto) la Smart va benissimo, chi sei tu per sindacarlo?

P.s. La Smart ha valutazioni nel crash test Euro NCAP di 4 su 5, la Panda 3 su 5. Alla faccia della macchina e dello scooterone!

LowRangeMan

"neanche le prime automobili erano convenienti rispetto al calessino a cavalli. E con ciò?"

E con ciò non ci facevano gli articoli spacciandole per oro colato come fanno ora, in nome delle mazzette.

"P.s. Tra 10 anni la Panda puoi star sicuro che in città non entrerà neanche dipinta, e la potrai rivendere, forse, a solo a qualcuno che abita in aperta campagna"

Certo, perchè se la compro oggi a KM0, magari a 9000 euro, fra 5 anni la cambierò e avrò comunque speso meno rispetto al giocattolo Smart a batterie AA.

E poi, ripeto, la Panda è una macchina, questa NO. E' uno scooter con 4 ruote.

Ciccio

Quindi masochisti e poi sadici.. Wow

italba

A parte che qualcuno che prende l'Eurostar per andare al lavoro c'è pure, neanche le prime automobili erano convenienti rispetto al calessino a cavalli. E con ciò?

P.s. Tra 10 anni la Panda puoi star sicuro che in città non entrerà neanche dipinta, e la potrai rivendere, forse, a solo a qualcuno che abita in aperta campagna

LowRangeMan

Si, e forse dopo 10 anni avrò recuperato i costi della scatola di tonno... Ma dai su... Io non ho niente contro l'elettrico, anzi, ma qui sono i numeri che parlano. Questa macchina è conveniente come un Eurostar per andare al lavoro.

LowRangeMan

Si è vero, mi sono accorto dopo di essere stato molto largo... Senza contare le varie Kia, Hyundai, Suzuki, che le city car te le tirano dietro...

Lupo1
Teomondo Scrofalo

E chi non ha ne casa con giardino e Box in città? Come fa?

Pip

"E prima di dieci anni"
No, direi di no, a meno che non compri auto senza gestione termica, cosa da non fare assolutamente

italba

Ci entri pagando (almeno a Milano), esattamente come posso entrarci io con la mia diesel euro 4 FAP. Chi ha l'auto ibrida ci può entrare gratis fino all'ottobre 2019, chi ce l'ha elettrica invece ci può entrare gratis sempre

Desmond Hume

Hai ragione ma almeno ha già più senso di esistere a partire dalla autonomia che è il doppio della smart ed avendo una diffusione più larga si potrebbe riuscire a strappare qualche sconto. Comunque al momento con questi prezzi ridicoli hanno più senso le ibride per quanto mi riguarda.

Max

Perché si esauriscono... E prima di dieci anni

Max

Non lo trovo strano, visto che la situazione parcheggi è pietosa come il resto. Anch'io ci ho pensato per mia moglie, ma poi ho optato per un auto vera

Ciccio

Ahaha, sbloccarlo significherebbe essere masochisti

Mauro B

Strano che Roma sia il comune con più Smart al mondo...

Carlo

Ma intanto quanto vuoi spendere per averla? Non mi oare che una delle sue "concorrenti", la zoe, costi meno...

Desmond Hume

Ottimo 24k per un mezzo che ha una autonomia tale da delimitarne l'uso prevalentente come citycar.
Pure sulla Forfour con 80cm in più di lunghezza non si potevano sforzare di metterci una batteria più grande?

Desmond Hume

Oltre ad essere stato mooolto largo sui prezzi della panda dimmerda dovresti confrontarla con la smart forfour che parte da 24656€ allestimento base da straccioni.

Una panda lounge km0 da me costa 10mila€ ma le risate maggiori le avresti confrontando i prezzi della smart fortwo benzina e quelli della smart fortwo elettrica. Ballano 10600€ di differenza a parità di allestimenti. Prima di 10 anni non ce la fai a recuperare i soldi spesi in più rispetto al benzina.

Desmond Hume

Il bollo su queste auto è talmente irrisorio da non meritare neanche menzione, saranno meno di 150€/anno dai su... Potrei capire ancora ancora le strisce blu.

Desmond Hume

Ma basta anche solo salire sulla smart a benzina per rendersi conto che è una twingo sovrapprezzata.

LowRangeMan

Ci entro, perchè è a metano! Così spendo ancora meno rispetto alla scatola di sardine a pile.

LowRangeMan

Ma infatti.. Cioè, dovrei spenderne 24mila per una cosa che, piaccia o no, è uno scooter con 4 ruote?

LowRangeMan

Io non dico che non abbia il suo perchè eh... Avessi 70mila euro da spendere prenderei una Tesla, non una Jaguar.

Il problema è che non ha il suo perchè su una macchina simile...

Lupo1

Screen shot di che?

francesco bianchi

si bhe prezzi folli ma in teoria quando produrranno solo elettrico il prezzo sarà rivisto. Si parte praticamente da 24.000€ follia per una smart! se nel 2020 saranno ancora questi i prezzi.. direi che se la possono tenere!

The_Th

penso che Mauro B abbia ragione, i benzina prenderanno valore...per mille motivi, gente che non si fida dell'elettrico, gente che non ha un box o non vuole impazzire con prese e ansia da autonomia...

io per primo sarei diffidente dalle prime serie, poi a questo prezzo...

The_Th

Ci sono delle considerazioni da fare...
- il bollo è zero, oggi, fra un tot di anni non sappiamo ovviamente
- 8000km/anno sono 22km/giorno, compresi sabato e domenica, non lavorativi, altrimenti circa 38 solo gg lavorativi...posso assicurarti che c'è gente che ne fa molti meno di questi al giorno..
- La manutenzione sulle elettriche sembra sempre regalata...
che poi non so se avete una Panda o macchina simile, la manutenzione è minima, a 10000km/annui si fa un tagliando da 100/150€ ogni 2 anni praticamente...

Ciccio

ma che caxxo sta scrivendo?Mi posti lo screenshot per favore...

italba

https://uploads.disquscdn.c...

Lupo1

Sei un povero dement3 un altro da mettere in ignore

Lupo1

Ah ok...

Carlo

Sbagliai!

Mongomeri

La Comunità europea non c'è più dal 2009, si parla solo di Unione europea.

Ciccio

Perché è bloccato già da due giorni e non posso leggere le caxxate che scrive...

francesco bianchi

effettivamente!!! bhe meglio cosi per me quando la venderò! :)

italba

Tranne te, evidentemente

Mauro B

No, siamo un paese di vecchi. Appena il benzina non sarà più ordinabile nuovo, l'usato come il tuo si apprezzerà.

Immagina un italiano medio che acquista un'elettrica: fantascienza!

Pip

Se è spenta ma in carica, la gestione termica c'è comunque, se non è in carica, ovviamente non c'è nulla.
In ogni caso, se la batteria sta li a non fare niente, non è poi tanto influenzata dal caldo o dal freddo, la cosa veramente importante è gestire la temperatura durante la carica/scarica

Gianni Papera

Ti rispondo da ignorantone quale sono, ma a macchina spenta e parcheggiata che gestione termica c’è?

Lupo1

Si certo, ca nisciuno è fesso...

Lupo1

Perche non posti anche le risposte che mi ha dato italba?

Lupo1

Mia opinione personale, è una scatola di tonno, perché la trovo orrenda esteticamente (preferivo il modello precedente) che c'entra il tuo discorso non capisco, anzi ha prezzi elevati quindi non è accessibile a molti è tutt'altro che un auto per pezzenti!

Pip

Dipende se hanno la gestione termica o no.
La Hyundai ha la gestione termica, così come le tesla, e la vita delle batterie è pari o superiore a quella dell'auto.
Ora, non so la smart, anche se ne dubito, ma sarebbe l'ennesimo motivo per non comprarla...

Giusto per far capire quanto possa essere efficiente la gestione termica: La hyndai ioniq, con le sue batterie da 28kwh, percorre più km della leaf da 40kwh, che ha le batterie raffreddate ( o riscaldate) ad aria

Pip

Perchè dovresti cambiare le batterie dopo 10 anni?

Dike Inside

Per carità i conti "della serva" son da fare, e la convenienza non è certo dalla parte delle elettriche, MA:
- non consideri il bollo, che sulla elettrica è 0
- 17 km con un litro in città? A meno che non guidi con un uovo sotto al pedale non li farai mai, se non in qualche tratto di extraurbana a 70 km/h
- 8000 km l'anno son pochi pochi, almeno 10/12k li faccio io che ho il lavoro a 5 minuti da casa.
- La manutenzione non la conti, ma su una elettrica è parte del risparmio! Meno consumo di freni perchè sono rigenerativi, nessun consumo di olio, filtri carburante ecc... Insomma non contandoli fai un favore al benzina, non un pari!

Oltre a questo
- L'elettrico ha più coppia ed è più prestazionale nella guida da città
- ci sono i blocchi del traffico in centro
- Se hai la carica a casa, non devi più andare dal benzinaio

Insomma l'elettrico è tutto rosa e fiori? No ma ha il suo perchè

Carlo
Pip

"Garantito" non significa che dopo 8 anni la devi sostituire...
Semplicemente dopo 8 anni, anche se la capacità scende sotto la soglia limite della garanzia, non la sostituiscono gratuitamente.

Ed è un problema di molto poco conto sulle auto con batterie a gestione termica, le tesla, dopo 200.000km, hanno ancora più del 90% di capacità...

Pip

Quella è la ricarica veloce, che effettivamente ha dei costi fuori dal mondo. La ricarica rapida è possibile, ma non è la norma.
Le auto elettriche si prestano alla perfezione a continue ma piccole ricariche, fattibili anche con la corrente di casa, che costa 25 centesimi al kwh, e certe volte anche meno. La ricarica rapida serve solo per i viaggi

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

HDBlog.it

Boosted Board Stealth: un missile a 4 ruote da 38 km/h | Recensione