Smart "ready to park": a Roma si parcheggia con un'app

30 Gennaio 2018 30

Aggiornamento 30/01/2018

A partire da oggi 30 gennaio 2018 sono disponibili sui rispettivi marketplace le applicazioni "ready to park", utilizzabili per il momento solo a Roma.

Articolo originale 08/01/2018

Chi vive a Roma sa bene quanto sia difficile trovare un parcheggio libero, che sia gratuito o a pagamento. Per chi possiede una smart, una delle auto più gettonate nella Capitale per le sue dimensioni ridotte, la tentazione di parcheggiare dove non si potrebbe è forte. Anche per questo, proprio da smart arriva una novità decisamente interessante per i tanti proprietari delle citycar del gruppo Daimler. Disponibile per il momento solo a Roma in beta, l'app "ready to park" nasce per liberare i cittadini romani dallo stress causato dalla ricerca del parcheggio nella Capitale.

Il sistema è semplice: prima di tutto occorre scaricare l'applicazione ready to park per iOS e Android, registrandosi seguendo la procedura guidata. Una volta fatto questo, sull'app è possibile cercare posto in tempo reale tra tanti parcheggi convenzionati con il servizio.


Scelto il posto, è possibile prenotarlo: il posto verrà riservato per un'ora gratuitamente. Arrivato al parcheggio, tramite la connessione bluetooth 4.0 presente sul proprio smartphone è possibile aprire la barra scorrendo con il dito l'apposito pulsante giallo (per le autorimesse non automatizzate, invece, tale comando avvisa il parcheggiatore del proprio arrivo).

Dal momento in cui si parcheggia l'auto parte automaticamente il tempo di sosta, che si può controllare in ogni momento dall'app. Il pagamento avviene alla fine del tempo di permanenza, ovviamente dall'app con il metodo che più si preferisce (al momento è possibile associare una carta di credito e un'utenza Paypal). Una volta pagato si hanno a disposizione 15 minuti di tempo per uscire dal parcheggio senza pagare alcuna somma aggiuntiva. In caso contrario verrà addebitata un'ora extra.

Il servizio ready to park è convenzionato con oltre 30 parcheggi, automatici e privati. Come anticipato, si tratta di un'applicazione attualmente in fase beta per il solo comune di Roma, ma presto arriverà nella variante definitiva anche in altre città italiane.

Maggiori informazioni pratiche sull'utilizzo dell'app e sulla registrazione del profilo sono presenti sul sito ready to park.

Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact, in offerta oggi da Clicksmart a 279 euro oppure da ePrice a 320 euro.

30

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
makeka94

Non ti preoccupare che dopo un primo periodo disastroso, in un secondo momento per forza di cose la gente si abitua

Leox91

Qualcuno ha già sottolineato l'ossimoro nel mettere nella stessa frase la voce del verbo "parcheggiare" e "Roma"?

Leox91

Per fare ciò che dici serve:
1. Civiltà
2. Infrastrutture (piste ciclabili, asfalto decente)
3. Civiltà
4. Incentivi dallo Stato
5. Civiltà.

ciro mito

Parcheggiare a Roma ?
Si a castello

Squak9000

Dici hanno regalato un smart a Nic?

BuBy

eee dipende quanto pagano

SamBeOne

scooter o moto, per quanto puoi essere prudente, c'è da farsi il segno della croce (ti scrive uno con oltre 300.000 km all'attivo su due ruote).
Strade che sembrano una mulattiera, no precedenza, no semaforo, no frecce, etc. etc. (basta aprire ogni giorno romatoday per vedere che purtroppo siamo quasi ad un morto al giorno di media).
Appena mi sono riprodotto (e lo so che potevo risparmiare al mondo questa cosa), per limitare la roulette russa che vivevo ogni giorno ho eliminato lo scooter che usavo per girare e comprato una smart..
La moto la uso ormai solo fuori porta.

Per quanto riguarda treni e metro.. non puoi affidarti a loro tutti i giorni (purtroppo). spesso non passano per gusti, quando non sono guasti c'è lo sciopero, quando non c'è lo sciopero la linea è interrotta, etc. (v. di oggi la notizia della conferma della sanzione di oltre 3 milioni all'ATAC). Tempo fa ho fatto un esperimento di una settimana. Tra auto e mezzi pubblici, per attraversare Roma (per chi conosce, sostanzialmente da tiburtina a prati), con i mezzi impiego il doppio del tempo (quando non rinuncio perchè dopo un'ora sono ancora ad aspettare il bus), nonostante nel percorso ci siano preferenziali etc. (per non parlare del fatto che il bus si risparmia l'agonia del muro torto).

Purtroppo la smart (o, per i temerari, lo scooter) a Roma è un'esigenza. Preferirei mille volte prendere un bus, tram e mettermi a leggere piuttosto che farmi ogni giorno la mia oretta abbondante di traffico.

Mauro B

Fantascienza.... xD

Squak9000

Azz... la seconda volta che lo pubblicate... ma sta super marchettona quando finisce?

makeka94

Io vieterei le macchine o altri mezzi privati nelle grandi città

Massi91

Il posto è riservato per un'ora??? a Roma??? ahahahah!!!

BONS

Mettessero in sincro i semafori tanto per iniziare

Gianni Papera

io credo che il passo per una viabilità sicura a roma siano i mezzi pubblici!

Oliver Cervera

Osceni è un complimento.
Ogni volta che devo andare a Roma spostarsi è un inferno...

XRedShark

Girare ancora ancora... Trovare posto è apocalittico...

Mauro B

Quello viene dopo, attualmente mancano segnaletica dedicata e corsi preferenziali degne di questo nome.

-|benzo|-

confermo :/

StriderWhite

Dev'essere un inferno girare a Roma con l'auto...

Leox91

Io direi potenziare i trasporti, che sono osceni per una capitale.

Simone

Ho visto conducenti a bordo di smart parcheggiare in modi che sarebbe da rimuovere la patente...

Mauro B

Io credo che il primo passo per una viabilità sicura a Roma siano le strade (nota, non parlo di solo asfalto o buche) da rifare quasi completamente e della segnaletica orizzontale, verticale e luminosa.

Fatto questo già si guadagna parecchio in sicurezza, fluidità del traffico e ingorghi in meno.

Poi si più puntare alle smart roads, car sharing ed a ancor più corposi incentivi alle auto elettriche.

O_Marzo

Finché non la ritrovi ribaltata, poi forse passa la voglia di parcheggiarla a pene di segugio

Gabriele Troscia

Appunto, le smart si lasciano a pettine nella fila indiana, ti serve l'app per trovare un buco di 1 metro?

Lukinho

Se parcheggi in seconda fila nessun problema...se vuoi parcheggiare civilmente, allora un app che ti indica i posti liberi può essere utile...ma sicuramente avrai frainteso a leggere...non ti aiuta con la manovra di parcheggio, ma a trovare un parcheggio libero.

BoORD_L

ma piu che per il traffico è il manto stradale il vero problema

DiRavello

beh dai...se stai attento rischi di meno. io in moto ci vado spesso a roma, non devi fare pazzie come certi scooteristi che credono di essere immortali. devi sapere che non esiste la precedenza e che nessuno ti regala nulla quindi prudente. mille occhi ad asfalto e macchine e turisti. insomma... se vai pianino hai buone probabilità di tornare a casa.

BoORD_L

sicuro e moto/scooter a Roma è un ossimoro

Gabriele Troscia

Se, con la Smart, hai bisogno di un'app per parcheggiare, hai seri problemi di orchite-cefalopode....

DiRavello

ci sono due modi sicuri per girare a Roma.. uno è andare in scooter/moto. due parcheggiare fuori Roma e usare mezzi come treni e metro.

Netflix is Love

Parcheggiare a Roma... Ahahahha

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2