A Londra le prime panchine smart di Ford con ricarica wireless e Wi-Fi

24 Ottobre 2017 62

La strada per la realizzazione di una città smart passa anche per i dettagli, come questa interessante panchina smart realizzata da Ford in collaborazione con la startup serba Strawberry Energy. Le panchine hanno due caratteristiche salienti. Primo, offrono la possibilità di ricaricare i propri dispositivi portatili, come smartphone e accessori, sia via cavo USB che wireless, grazie ai pannelli solari.

Secondo, permettono di connettersi a internet grazie al Wi-Fi integrato. È gratis e lo possono sfruttare dispositivi di ogni tipo - smartphone, fotocamere, portatili, tablet e così via. Grazie alla connettività e ai sensori integrati, le panchine potranno mostrare anche informazioni in tempo reale su inquinamento acustico, livello di qualità dell'aria, umidità, temperatura e altri parametri. Infine, sarà possibile effettuare con semplicità donazioni ad alcune ONLUS locali.


La città pilota prescelta per testare questa iniziativa è Londra. La prima fase prevederà l'installazione di 20 Ford Smart Bench in località strategiche della metropoli - in particolare nelle aree di Islington, Lewisham e Southwark. Per chi si trova sul posto e vuol provare di persona il servizio basta collegarsi al sito ufficiale ed individuare la panchina smart più vicina, c'è una pratica mappa a disposizione.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 669 euro oppure da ePrice a 722 euro.
Samsung Galaxy S8+ G955f 64gb Lte Viola Orchid Grey è disponibile da puntocomshop.it a 599 euro.

62

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DeeoK

Ho fatto io stesso l'esempio del turista che può fare come si è sempre fatto negli ultimi vent'anni: compri una sim locale.
Se poi sei cittadino UE non si pone nemmeno il problema.

Gianni Papera

Io il senso ce lo vedo eccome.
Nono lo so se lo sai ma al mondo esistono i turisti che in città come Milano sono tipo il 50% delle persone che vedi in giro.
Non sono progettate per non farti pagare la fibra a casa e scroccare al comune.
Sono la versione 4.0 delle cabine telefoniche di una volta.

DeeoK

Continuo a trovare poco sensato il caso d'uso.
Oltretutto è wifi, quindi vuol dire che non devi attaccarti, basta stare in zona: con un numero sufficiente di panchine ci copri un'intera città con la stessa rete.
Alla fine mi sembra un arrampicarsi sugli specchi: costruisci panchine con wifi integrato (che hanno costi produttivi e di mantenimento ben superiori a quelli di una panchina normale) per consentire alle persone di usare tale wifi in caso di emergenza entro i 500 MB che la loro VPN gratuita consente di usare.
No, mi pare sensa senso.
Lo scopo è quello di un uso prolungato, come qualunque wifi pubblico, per non consumare i GB della propria offerta.
Personalmente preferisco tagliare la testa al toro e senza fare tanti giochi di prestigio mi faccio un abbonamento che mi consente di non restare a secco. E se esco dalla UE difficilmente sarà per pochi giorni quindi mi faccio una sim locale e amen. Se poi è per pochi giorni sto senza internet, mica muoio.

Gianni Papera

Il vantaggio è che si presume che non ti attacchi tutti i giorni ad una panchina smart in strada.
Ti serve in caso di urgenza, se sei in vacanza o per altri motivi.
Quindi 500mb al giorno di vpn bastano e avanzano!

Oppure tu solitamente esci di casa e ti siedi su una panchina a guardare video su youtube tutto il giorno?

DeeoK

Vedi però che fai dei distinguo: si parla più di trial di VPN a pagamento che di VPN realmente gratuite. E cambi semplicemente la domanda iniziale che ti feci che passa da:
"Ma se devi pagare per una VPN qual è il vantaggio di usare un wifi gratuito?"
a
"Ma se la VPN ti mette a disposizione solo 500 MB qual è il vantaggio di usare un wifi gratuito?"
L'utilità del wifi è che è gratis e flat. Se perdi uno dei due aspetti finisci con il beccarti solo gli svantaggi.

Alla fine non c'è tanto da scervellarcisi: se ti danno gratis l'infrastruttura vuol dire che monetizzano in maniera diversa.

Gianni Papera

Tieni conto che leggere le policy è importante, ci sono VPN gratuite con slot di 500mb massimo che rispettano alla grande la privacy.
Insistere su argomenti che non si conoscono minimamente non ha senso, poi fai come vuoi, anche le mosche se ci fai caso continuano a sbattere contro le lampadine.

Ratchet

E vabbè.

Squak9000

Yes... ma nessuno se le filava.

Ora, con iPhone, ti ritroverai le basi wireless anche nei bar e locali.

Squak9000

Ma non lo usava nessuno da nessuna parte... per il semplice fatto che nessuno inseriva le basi di ricarica

Vedi ora... verrano inserite ovunque.

Horatio

Si si, ho capito il tuo discorso, e ti do ragione, era per dire che quello standard esiste da molto, anche se non lo usava quasi nessuno, almeno qui da noi.

Simplyme

Ok grazie comunque :)

Tony Musone

non sono così informato, mi spiace :(

Simplyme

I pannelli che producono energia in penombra costano di più dei tradizionali o no? E se sì quanto in media?

Tony Musone

ma i motori li produce l'azienda che sponsorizza le panchine ;)

Squak9000

Si... ma non se lo è filato nessuno.

Una cosa rivoluziona veramente il mercato e lo stile di vista quando quella tecnologia diventa alla portata di tutti.

DeeoK

Questo non impedirà a chi fornisce servizi gratuiti di VPN di smettere di vendere il tuo traffico dati e le tue informazioni, eh.
Tieni conto che è l'unico motivo per cui tali servizi sono gratuiti.
Altri servizi VPN, più attenti alla privacy, ti chiedono un abbonamento (niente di esorbitante, ma c'è comunque da spendere).

Gianni Papera

Beh si da il caso che io mi occupo anche di privacy per lavoro e che dal 2018 tutte le aziende che trattano dati personali dovranno uniformarsi alla legislazione europea anche se la loro sede non risiede all'interno dell'EU. ;)

DeeoK

Sì e quelle delle VPN gratuite dicono che il servizio è gratis perché rivendono tranquillamente tutti i tuoi dati a terzi.
Oltretutto le leggi internazionali sulla privacy sono piuttosto blande ed è il motivo per cui la UE sta litigando da anni con numerose aziende USA.

Gianni Papera

Hai mai letto una policy? Ti sei mai occupato di privacy in vita tua?
Sai cos'è una profilazione? Conosci le leggi internazionali sulla privacy?

Horatio

Il mio Nexus 4 del 2012 ha la Qi

DeeoK

Mai fidarsi di una VPN gratuita...
Ti sei mai chiesto come finanzino l'infrastruttura non banale necessaria ad una VPN?

Gianni Papera

veramente è pieno di VPN gratuite...

Ratchet

Ma in questo caso non si parla di motori..

-|benzo|-

speriamo rivoluzioni le batterie allora, perche fanno pena la durata degli iphone.

DeeoK

Ma se devi pagare per una VPN qual è il vantaggio di usare un wifi gratuito?

DeeoK

Il problema è che gli aggiornamenti hanno un costo e per un certo periodo i sistemi saranno down e via dicendo. Può essere che all'estero ci sia più affidabilità ma non ci metterei la mano sul fuoco.
In UK, se non erro, la metropolitana è molto in profondità quindi non escludo che la ricezione della rete cellulare sia scadente. In Italia per quel che ho visto fino ad ora il problema non sussiste.

Dennis

Si pian piano stanno cambiando le tariffe italiane, io vivo in uk , il problema di internet limitato sul telefono non ce,quindi il wifi nella panchina nn servirebbe molto.
il problema nasce quando non ce connessione , quasi tutte le stazioni metro sono coperte da wifi e tutti in massa si connettono,( inmagina la sicurezza) quindi a quel punto la panchina diventa il problema minore.
Penso che i servizzi di aggiornamento siano molto piu veloci all estero.
Vedo proprio gli addetti al comune italiani o delle poste avere fretta per aggiornare i router... ;)
Speri con tutto il cuore che l italia pian piano si sistemi anche se nn sara facile.

zampemo

Haha beh sì certo, concordo con te :)
Dicevo solo che c'è comunque da stare attenti, come puntualizzava DeeoK . Non tutto è oro quel che luccica.

Gianni Papera

eh amico mio, non tutti sanno che sui siti internet di annunci per gli appartamenti ci sono le truffe allora che famo? Chiudiamo i siti di annunci?
Non tutti sanno che se giri nella via X in città a l'una di notte rischi la rapina o comunque di passare un brutto quarto d'ora che famo chiudiamo le strade?

DeeoK

Purtroppo sono concorde, c'è gente di un tirchio atroce in giro. O meglio, è tirchia per le cose sbagliate.
Comunque io ho 7GB e ci navigo nel senso che non riesco mai a finirli se non quella volta in cui mi ci ero messo anche a scaricare gli aggiornamenti del telefono. Ho visto che ora Tim offre come winback 20GB e minuti illimitati a 10€, quindi direi che il problema non sussista.

zampemo

Esattamente, ma non tutti sanno queste cose.

Gianni Papera

e pertanto ti usi una bella VPN e via.

Gianni Papera

a Milano mi sembra che in alcuni punti ce ne siano alcune...

Dennis

Purtroppo ne vedo tanti che per risparmiare 2 euri al giorno non hanno abbonamento internet, ora con i nuovi contratti forse si sta risolvendo, anche se con i 2 gb ( x dire) che danno in italia non ci vai molto lontano.
Comunque capita a tutti che si scarica il cellulare in giro, sia in giornata lunga che in nottata.

Al riguardo del wifi per clonare nn ti serve nessuna password,
Lo cloni senza password, butti giu l originale con deautenticazione, e la vittima connette al clone...

DeeoK

Aspetta, io non dico che il problema siano le panchine XD
Qualunuqe rete pubblica per me è da evitarsi.

Sul turismo è vero ma d'altro canto in UE non serve più e negli altri casi generalmente si sta per un tempo abbastanza lungo da giustificare l'acquisto di una sim temporanea.
Anche perché se da turista fai affidamento alle connessioni pubbliche significa che finirai per controllarci l'home banking e farci altre operazioni non proprio a rischio zero.

Comunque anche per clonare il wifi hai bisogno della password o quanto meno dell'accesso al router del wifi principale.

Dennis

Tu probabilmente hai provato a craccare la password non ha clonarlo... sn due cose ben diverse...

comunque i pro si rispecchiano sul fatto del turismo,
Sei in giro finisci la batteria, hai bisogno di una connesione al volo , eccola....
Non penso che usare una rete di starbucks oppure qualsiasi altra caffetteria sia molto meglio, anzi si va proprio li se si vuol imparare a spulciare ;)

DeeoK

Mica tanto: se c'è una falla è necessario un aggiornamento tempestivo ed a casa me lo gestisco io mentre negli hotspot pubblici devo sperare che venga gestito in tempi brevi.
Quello che dici sul fatto che è tutto a discrezione dell'utente è vero ma è anche vero che quando ci si fa l'abitudine si tende a diventare meno guardinghi.
E non è minimamente vero che il wifi di casa si clona in 5 minuti: ai tempi provai e non è minimamente così facile. Finché c'era WEP te la sbrigavi anche rapidamente, ora la situazione non è così semplice.

In generale io comunque faccio sempre un confronto tra i pro e i contro: i contro li ho già elencati, i pro quali sarebbero? L'unico che mi viene in mente è quello di non usare il proprio piano dati. Allo stato attuale però quasi tutti i piani prevedono abbastanza GB da rendere superfluo il wifi per quasi tutte le operazioni a meno che non si usi il cellulare per guardare video continuamente.
Diciamo che reputo sia meglio non incentivare l'uso compulsivo di internet mettendo wifi gratuito ovunque.
Oltretutto una infrastruttura simile ha un costo e preferisco che le PA investano in cose ben più utili del wifi pubblico.

Luca Vallino

a ivrea ce ne sono da un macello di tempo..le puoi usare anche come altoparlanti

Dennis

L ultima falla indica semplicemente che pubblico oppure privato il wifi è penetrabile al 100%.
Sta all utente finale magari accedere a determinati sito solo quando si è sotto rete sicura, oppure attivando alcune misure semplici per non farsi copiare i dati ...
Che il tuo vicino di casa ti cloni il wifi è una questione di 5 minuti...
alla fine questi hotspot piu che per accedere a dati importanti pensano vengono sfruttati per messaggiatica e cazzeggiamento...

Tony Musone

leggevo proprio ieri che ne stanno implementando una, nome in codice: fabio ;)

Tony Musone

ford! ;)

Tony Musone

sì, hanno un accumulatore, quanto duri però non lo dicono

p.s.
alcuni pannelli producono energia anche con luce indiretta, ergo, all'ombra, quando piove o è nuvolo

zampemo

Appunto, non è certo la prima postazione di questo tipo. Ovunque nel mondo ci sono hotspot aperti e pubblici e sebbene siano comodi e utili in molti casi, se non propriamente controllati e messi in sicurezza rappresentano una potenziale minaccia.
Parlo a livello teorico, ma sono certo che qualcuno utilizzi quotidianamente la pratica, "sniffando" pacchetti di rete.

DeeoK

Sulle onde radio che io sappia non c'è niente di definitivo, ma è comunque l'aspetto secondario.

Sulla sicurezza, l'ultima falla nel protocollo WPA2 dovrebbe dare una misura del rischio in cui si incorre.
Più in generale si è connessi ad una rete pubblica, alla quale sono connesse non si sa quanti e quale altre persone e si basa tutta la propria sicurezza sul fatto che le comunicazioni https siano completamente sicure. Più in generale nell'essere in una rete pubblica ci si espone ad una sequela di rischi ingiustificati.

Pippo

Qualche nomade ci attacca la ruolotte dopo qualche gg sicuro

Simplyme

Ma funzioneranno anche di notte/quando piove/quando non c'è luce?
Se sono alimentate da pannelli solari...

Dennis

Terribilmente insicuro?
Per quale motivo?
Onde radio... se ne è gia parlato , non sono nocive.

Dennis

Partiamo che tutti i wifi sono intercettabili da persone esperte, e anche da non troppo esperte.
HotSpot Zombie....
queste panchine Attualmente sono a londra, dove quasi ovunque hai il wifi gratis...

KingROG97

Capisco, concordo.

KingROG97

Se è per questo allora sono d'accordo con te.

Renault

Renault Scenic dCi 160 EDC Initiale Paris: recensione e prova su strada | HDtest

Renault

Renault Koleos: recensione e prova su strada

Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest