Toyota Mirai, la flotta di CleverShuttle ha percorso 5 milioni di Km senza problemi

27 Marzo 2020 34

Toyota da sempre crede nella tecnologia delle auto ad idrogeno per una mobilità a zero emissioni. Per dimostrare la bontà di questa soluzione, il costruttore giapponese ha fatto sapere che una flotta di Toyota Mirai utilizzata dal servizio tedesco di ride pooling CleverShuttle ha percorso in soli 2 anni e mezzo oltre 5 milioni di Km. Trattasi di un chilometraggio enorme pari a sei volte e mezzo la distanza dalla Terra alla Luna e ritorno.

La collaborazione tra le due società era iniziata nel 2017. In un primo momento l'accordo prevedeva l'utilizzo di 20 Toyota Mirai nella sola città di Amburgo. Successivamente, la flotta è aumentata a ben 45 autovetture. E per dimostrare ulteriormente l'affidabilità di questi mezzi, Toyota ha sottolineato che in tutto questo periodo, le sue Mirai hanno ricevuto solamente della manutenzione ordinaria. Infatti, non è stata effettuata alcuna riparazione.


La prima generazione della Toyota Mirai è stata presentata nel 2014 ed è arrivata in Europa nel 2015. Di recente, il costruttore giapponese ha annunciato la seconda generazione di questa sua autovettura la cui produzione inizierà in Giappone nel corso dell'anno. Un nuovo modello che si rinnova sia dentro che fuori ma che, soprattutto, aumenta ulteriormente l'autonomia a disposizione. I prezzi, al momento, non sono ancora stati comunicati.


34

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
O_Marzo

Certo che posso continuare a controbattere e non perchè me lo dici tu. come si dice dalle mie parti: stacce. hai detto na castroneria.

Tetsuro P12

Sei ancora in errore. I castelli giapponesi ti appationo esteticamente brutti? E i templi? E le katane? E i kimono? E le pietanze? E i cartoni animati? E la Subaru Impreza? E la Toyota Celica? E la Toyota Supra? E la Honda NSX? E la Mazda Miata? Il bello è bello per tutti gli umani, con le dovute eccezioni (chi ha un cesso al posto del cervello, eccezioni presenti in ogni popolo).

La verità è che il designer della Mirai ha un cesso al posto del cervello, tutto qui. Poi puoi continuare a controbattare...

O_Marzo

Non puoi definirlo appunto! È un fatto culturale, prendi un popolo dall'altra parte del mondo e ha canoni estetici diversi dai tuoi, vedo che ancora non ti è chiaro il concetto.

Tetsuro P12

'Ben proporzionato', 'consonanza di tratti', 'accordo', 'conformità'.

Perché nel vestiario si abbinano i colori? Perché nelle automobili si abbinano le forme? Il fine è di produrre qualcosa di armonico che sia esteticamente gradevole.
Se affianchi a questo catorcio una Yaris e chiedi a dieci persone di valutarle la stragrande maggioranza ti dirà che la seconda è più bella. Se affianchi alla Yaris una macchina egualmente bella questa differenza si assottiglierà. Vale per tutte le cose.
Definiscila, sono curioso. Confrontala con la nuova Yaris, questa è più bella?

O_Marzo

stai sparando cose a caso, e la definizione di armonioso? Non c'è una regola, ci sono studi, canoni estetici che ti assicuro sono stati valutati anche in questo caso e no, i vantaggi aerodinamici non sono ininfluenti. Evidentemente stai parlando di qualcosa che non conosci. Puoi continuare a dire che è brutta certo, è una tua opinione e come tale va rispettata ma sbagli, ed è giusto fartelo notare, quando parli in senso assoluto. Nota bene, non ho mai definito quest'auto bella o brutta, il mio discorso verte proprio su tutt'altro ma continua a sfuggirti.

Tetsuro P12

In questo caso il vocabolario ci è amico: 'Aspetto bello; forma armoniosa.'
Forma armoniosa, questa è la regola. La Mirai ha una forma armoniosa? No, per cui è esteticamente sgradevole.
La funzionalità, la galleria del vento, etc. non hanno nulla a che vedere con l'estetica, o meglio... è stata sacrificata quest'ultima per ottenere vantaggi (lievi?) negli altri campi.
Che poi l'estetica per te non conti nulla ci può pure stare, ma io se mi innamoro di una donna è perché fra le altre cose è bella (la bellezza è anche lei funzionalità), e se altri esseri umani investono denaro nella bellezza di un oggetto mi pare tutto assolutamente naturale. Se così non fosse non godresti delle bellezze di questo mondo ma vivresti in un mondo cessoso. A me importa, a te non so.

O_Marzo

Regole che detta chi? Dai su, non spariamo panzane, può non rispettare i tuoi canoni ma non esiste nulla di oggettivo in questo campo. Questa, come la prius, sono auto che mettono al centro l'efficienza aerodinamica, è normale che qualche compromesso casa fatto ma non si può definire universalmente brutta

Tetsuro P12

La bruttezza è ingiustificabile. L'estetica non è soggettiva, il piacere è soggettivo, l'estetica è soggetta a regole. Questa Mirai è tutta storta.

La nuova Yaris è relativamente equilibrata e armoniosa, anche se eccentrica. Può non piacere ma non si può dire che sia brutta.

O_Marzo

la differenza è che in tali design si ricerca la funzionalità, soprattutto in auto come questa l'aerodinamica è a livelli che non trovi su vetture di pari segmento. Il design è soggettivo, per me c-hr e corolla hanno una marcia in più rispetto alle concorrenti anche a livello di design, anche la nuova yaris non sfigura affatto

Tetsuro P12

Le altre automobili mi paiono comunque funzionali, la tecnologia giapponese è certo di qualità, il design da dito in gola.

O_Marzo

funzionale, come solo i giapponesi sanno fare

Tetsuro P12

Brutta come solo Toyota sa fare.

PassPar2_

Ma auto a reazione nucleare?

PassPar2_

Oltre che sulle tasse risparmia anche sulle spese del meccanico

O_Marzo

Toyota ha standard altissimi anche in europa, mio suocero, tassista, ha 540.000km di sola manutenzione ordinaria

italba

Le colonnine sono estremamente facili da installare (basta un cavo elettrico) e molto economiche, si tratta di una presa, un relè e un controller. Con tutta probabilità 300/400 colonnine costano meno di un Km di strada asfaltata

italba

"Due minuti" proprio no, chi ha l'auto a metano impiega una decina di minuti e l'idrogeno va compresso molto di più

Giulk since 71'

Aggiungo che il problema è che in Italia c'e tanta gente come detto, che non ha proprio il posto auto, se vai a Roma in una zona popolare troverai migliaia di auto in strada parcheggiate ovunque, come fai a caricarle?

Ma senza scomodare la metropoli, io abito in un paesino a nord di Roma, zona Monterotondo, saremo un 2000 persone, zero colonnine, e zero colonnine nei dintorni, paese vecchio, come molti in Italia, le case avranno 100 anni almeno, posti auto di proprietà praticamente zero, parcheggiano tutti in strada, in posti dove non sarebbe proprio da parcheggiare xD, ammesso che su 2000 persone ci fossero anche 500 macchine, significa mettere circa 300/400 colonnine, insomma mica una passeggiata, e parliamo di un paesino

Certo uno poi dice, la macchina mica deve stare sempre sotto carica, quindi servono meno colonnine, ma la dovresti togliere quando carica, ma sai chi torna la sera a cena e la mette sotto carica, a chi gli va poi di scendere e spostarla per lasciare il posto libero? andando poi a cercare un altro posto senza colonnina, un casino

Poi chiaro se abiti in un posto dove puoi montare un wall per la ricarica e lasciare l'auto in carica la notte, magari in zone dove ci sono incentivi forti, io l'auto elettrica ( a batterie ) la comprerei pure, mica sono contro a prescindere.

Però insomma al momento vedo veramente molti problemi tecnici di difficile soluzione per molti eventuali acquirenti

Marco

Di certo il bilancio non è a favore di nessuna auto qualunque essa sia l'alimentazione.
Per l'elettrica c'è anche il minor inquinamento dovuto dal trasporto (neanche l'ultimo miglio); permette di usare meno i freni etc. Le batterie si riescono già a riciclare (compresa buona parte della black mass). Il limite maggiore dell'elettrico è la scarsa presenza di colonnine e il tempo di carica. Di certo qua in Italia è presto per parlare di full electric, ma in altri paesi no (esempio quelli scandinavi).
Per ora in Italia ha senso al massimo l'ibrido plug-in, però in casa bisogna avere almeno i 4,5kW o ancora meglio i 6kW (i costi all'anno non sono così alti, anzi).

Giulk since 71'

Non lo è nemmeno l'elettrico a batteria se e per questo, il punto come detto è che quest'ultimo al momento ha dei limiti che lo rendono inutile per molti acquirenti, tipo io che non ho un posto dove caricare la notte

Se la tecnologia delle batterie non fa poi un balzo avanti dubito che diventeranno di massa, per ora le vendono ( poco ) solo a fronte di parecchi incentivi

Marco

Ok, ma per il momento, alla fine dei conti, l'idrogeno inquina di più. Non è green come si pensa o come i media vogliono far pensare.

Giulk since 71'

La Voyager stava nel quadrante Delta, avoia a chiedere aiuto xD

Giulk since 71'

La discriminante sono i tempi di ricarica e il modo di caricare, con l'idrogeno puoi rimanere con i distributori classici e fare il pieno in due minuti, con l'elettrico a batteria te la puoi caricare a casa se puoi

Secondo me sono due tecnologie che possono convivere in parallelo, ognuno ha pregi e difetti, chiaramente allo stato attuale, tra dieci anni non so come evolverà la tecnologia in tal senso.

Per quanto riguarda il costo in energia, anche li bisognerà vedere in futuro quale tecnologia avrà più margine

Madfranck

ma c'è il teletrasporto :D

Giulk since 71'

SI ma li non c'e la colonnina per chiedere aiuto xD

Cri85

Sto rivedendo la serie, ogni tot di tempo cercano il dilitio.

Livio Penta

Beh.... 5.000.000 di km...... 45 auto..... sono meno di 120.000 km cadauna, non è che poi abbiano fatto questo gran test....

ally

sono due approcci diversi, non so il costo in termini di peso di un serbatoio da 500/600km quanto potrebbe essere. Da tale dato ci si puo' muovere con il ragionamento. A naso direi che il vantaggio dell'idrogeno sta nella ricarica del serbatoio e nello smaltimento dello stesso. Non c'è deterioramento di celle. La produzione inoltre potrebbe essere fatta h24 e lo stoccaggio potrebbe essere molto piu' semplice per i distributori. Lo stesso non si puo' dire per l'elettrico, perfetto nell'uso diretto dal sito produttivo ma molto complesso nel momento in cui si deve passare per strutture di stoccaggio...

Madfranck

la bmw sta uscendo con la mascherina e due reni enormi. la Mirai con due prese d'aria enormi. Ma allora e' vero che fanno vebdere le cose grandi perche' ce l'hanno piccolo??

Madfranck

anche se finisci la benzina in mezzo all'autostrada.

Marco

Però bisogna abbassare i costi e soprattutto quanti kWh servono per produrre 1kg di idrogeno

Giulk since 71'

Si ma se diventava esausto il cristallo di dilitio erano cavoli amari xD

Giulk since 71'

Continuo a pensare che l'idrogeno può essere una valida alternativa sia alle auto a combustione che a quelle elettriche a batteria

Cri85

Ma questa resta imbattuta https://media1.giphy.com/me...

Auto

Auto elettriche e app di ricarica colonnine pubbliche: guida per principianti | Video

Curiosità

Apple Car, una storia infinita: cosa sappiamo finora | VIDEO

Motorsport

Formula 1: chi è Mick Schumacher? Storia e carriera del pilota Haas.

Auto

Audi Q5: solo mild-hybrid. Prova 40 TDI da 204 CV ibrida diesel con luci OLED | Video