Renault Austral, debutta il nuovo SUV erede della Kadjar. Solo motori ibridi

08 Marzo 2022 29

Renault ha portato al debutto il nuovo SUV Austral che va a sostituire l'attuale Kadjar. Un modello di segmento C completamente nuovo che introduce una serie di nuove tecnologie tra cui la nuova generazione dei powertrain ibridi E-Tech. Gli ordini si apriranno nel secondo semestre del 2022. Le prime consegne partiranno, invece, in autunno. I prezzi per il mercato italiano non sono ancora stati comunicati. Il nuovo SUV è prodotto nello stabilimento di Palencia, in Spagna. Vediamo, dunque, le principali caratteristiche di questa nuova vettura.

DESIGN ED INTERNI

Il marchio francese evidenzia che Austral è il primo suo modello ad utilizzare la piattaforma CMF-CD, sviluppata all'interno dell'Alleanza. Piattaforma che permette di disporre di maggiore spazio all'interno a tutto vantaggio del comfort per i passeggeri. Renault Austral misura 4.510 mm lunghezza x 1.825 mm larghezza x 1.618 mm altezza, con un passo di 2.667 mm. A seconda della motorizzazione scelta (tutte ibride), lo spazio di carico varia da 430 a 555 litri.

Del design del nuovo SUV avevamo già avuto modo di farci una prima idea grazie alle foto dei prototipi ancora leggermente camuffati condivise dal costruttore francese nel corso delle ultime settimane. Frontalmente, spicca la firma luminosa C-Shape che caratterizza i modelli Renault. La parte superiore dell’ampia calandra a scacchiera è attraversata da una linea orizzontale cromata che prosegue nei fari. Presenti pure ski anteriori e posteriori, protezioni laterali e sottoscocca a contrasto, altezza da terra e linea di cintura alta per garantire la protezione degli occupanti.

Ovviamente è presente il nuovo logo Renault. Complessivamente a disposizione ci sono sette colori per la carrozzeria e cerchi in lega fino a 20 pollici. Per chi vuole un tocco di sportività in più c'è la versione "Esprit Alpine" che si caratterizza per l'esclusiva colorazione Satin Shale Grey.

Parlano degli interni, invece, spicca il display OpenR a forma di L rovesciata composto dallo schermo della strumentazione (12,3 pollici) e da quello dell'infotainment (12 pollici). Si tratta di una soluzione già vista all'interno della nuova Megane E-Tech Electric. Presente pure un Head-Up-Display. Nelle versioni entry level, il display dell'infotainment è da 9 pollici. Dal punto di vista tecnico, l'infotainment poggia sulla piattaforma Snapdragon Automotive Cockpit di Qualcomm e su Android Automotive OS. Ovviamente, presenti le compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay. Supportati gli aggiornamenti OTA.

Per le versioni con il cambio automatico, la trasmissione si può gestire attraverso il comando digitale E-Shifter che permette di liberare spazio sulla console centrale. Non manca nemmeno la ricarica wireless per gli smartphone. Per le versioni top di gamma sono disponibili finiture di qualità come Alcantara e legno. L'abitacolo dispone pure di numerosi pratici vani portaoggetti per un totale di 35 litri (31 litri nelle versioni con cambio manuale).

MOTORI

Il nuovo SUV potrà contare su motori benzina e tutti elettrificati. Non sono presenti versioni con unità diesel.

Nuovo Renault Austral può contare su un’innovativa gamma di gruppi motopropulsori con un sistema E-Tech Hybrid di nuova generazione da 400V, in grado di erogare fino a 200 CV, ma anche con altri due motori benzina: un Mild Hybrid Advanced 48V da 130 CV e un Mild Hybrid 12V da 140 e 160 CV.

Entrando più nei dettagli, Renault spiega che la nuova motorizzazione E-Tech Full Hybrid si caratterizza per un powertrain composto da un nuovo motore turbo benzina 3 cilindri 1,2 litri da 96 kW, con 205 Nm di coppia. Questo è associato ad un motore elettrico più potente, dotato di maggior coppia (50 kW e 205 Nm), a una batteria agli ioni di litio di maggiore capacità (1,7 kWh / 400 V) e ad una trasmissione che passa da 6 a 7 rapporti (2 per la modalità elettrica e 5 per la modalità ibrida). Quest’ultima è ottimizzata in termini di capacità di coppia (da 350 Nm a 410 Nm), potenza, resa e piacere di guida.

Questo nuovo powertrain è proposto in due livelli di potenza: 160 CV (118 kW) e 200 CV (147 kW). Si parla di guida all'80% in elettrico in ambito urbano. Consumi pari a 4,6 l/100 km e 105 g/km di CO2 di emissioni.

La motorizzazione Mild Hybrid Advanced, proposta per la prima volta nella gamma Renault con questo nuovo SUV, è pensata per sostituirsi alle versioni diesel. Il nuovo motore turbo benzina 3 cilindri da 1,2 litri è associato ad una batteria agli ioni di litio da 48V e ad un alternatore starter. La potenza arriva a 130 CV (96 kW) ed è presente un cambio manuale. Il costruttore dichiara consumi di 5,3 l/100 km ed emissioni di 123 g/km di CO2.

Tale nuova motorizzazione Mild Hybrid Advanced è già pronta per le prossime evoluzioni, in modo da soddisfare la futura normativa Euro 7. Infine, abbiamo un motore turbo benzina 4 cilindri da 1,3 litri a iniezione diretta già disponibile in parte della gamma Renault e dotato della tecnologia Mild Hybrid 12 V. L'unità è disponibile in due livelli di potenza: 140 (103 kW) e 160 CV (118 kW). La versione più performante può contare su di un cambio automatico X-Tronic.

Con la motorizzazione Mild Hybrid 12V da 160 CV, il nuovo Austral presenta consumi di 6,2 l/100 km, per emissioni di CO2 di 136 g/km.

4 RUOTE STERZANTI

Il nuovo SUV porta al debutto la terza generazione del sistema a quattro ruote sterzanti di Renault: 4CONTROL Advanced. Il massimo angolo di sterzata delle ruote posteriori, nel senso opposto delle ruote anteriori, raggiunge i 5 gradi (in precedenza 3,5 gradi). Questa soluzione raffinata sarà disponibile su alcune versioni del nuovo Austral.

Parlando di ADAS, Renault ha curato molto questo aspetto. Sul nuovo SUV sono disponibili ben 32 dispositivi di assistenza alla guida che si suddividono in tre categorie: guida, parcheggio e sicurezza. Per esempio, tra gli altri, troviamo il cruise control adattivo con Stop & Go e Lane Centering, il Traffic Sign Recognition con Speed Alert, l'Eco-Driving Assistant ed il 360° Around View con 3D Camera per l'Automatic Park Assist.


29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
giuseppe

Ho un tucson hybrid e consuma tanto. Questa tecnologia va bene per auto piccole per me che faccio 50% di autostrada e 50% di città nn va bene. Di cosa te ne fai di 230cv quando poi al max vai a 120 km/h per avere consumi umani.

Simone Barban

come mai?

giuseppe

Esteticamente ben riuscito, ma full hybrid mai più nella mia vita.

Fandandi

Questo lo sappiamo tutti, ma sappiamo anche che in citta' il full hybrid aiuta eccome e neanche poco.

ACTARUS

I consumi dichiarati non sono mai quelli reali

Fandandi

Certo se fai 50.000km l'anno in autostrada non ti cambia nulla, ma se la meta' dei tuoi km e' in giro per la citta' i vantaggi ci sono eccome per quanto riguarda i consumi. Dal punto di vista dei problemi bho, non ho mai sentito molte lamentele per la manutenzione dell'ibrido.

Fandandi

Immagino per tutti quelli che non usano la macchina SOLO in citta'...

Fabrizio

Infatti, zero.
Ma le full hybrid in generale, anche con le batterie piccole, hanno senso, soprattutto considerando il vantaggio in termini di peso e costo rispetto alle plug-in.

Aristarco

Nah

MatitaNera

Dici che è finito?

Lele

Le full hybrid danno un grosso vantaggio in città, dove puoi sfruttare la parte elettrica. In questo frangente si abbassa molto il consumo, a prescindere dalla batteria.
In extraurbano e autostrada il risparmio è marginale

Aristarco

Forse durante il fascismo

Antsm90
MatitaNera

dopomercato

nickmot

Che senso ha un catafalco come questo SUV in città?

Aristarco

Quelli anteriori uniti della golf sembrano una tamarrata aftermarket anni 90

T. P.

ma chi lo sa! :(
personalmente anche io non ci sto capendo più una cippa!
nel dubbio, meglio abbondare! :)

Esiste il bodyshaming pure per i plumcake a 4 ruote?

Fabrizio

E' una full hybrid, in città ha senso. Con la yaris sfiori i 30 al litro.
Poi chiaramente rimane da capire l'utilità di un SUV in città, ma è un altro discorso

T. P.

un pò tozzo e culone ma rispetto alla Kadjar un miglioramento

così compenso la tua frase e a sentirsi offesi ora lo potranno tutti! :)

Giulk since 71' Reload

Si oramai vanno tutti di "zanne" anteriore o con i fari o con il paraurti, e fari collegati dietro, e diventata stucchevole come moda e anche bruttina

Harry_Lime

é una full Hybrid. Hai un motore elettrico che spinge l'auto insieme al benzina e la batteria serve per tenere in moto l'elettrico. Non c'entra una sega con le mild hybrid.

Harry_Lime

Bello questo Hyundai tucson con il peggior cockpit della storia.

Johnny

Che c'entra, è una FHEV. La Yaris (come le altre ibride Toyota) ha 0,8 kWh.

ACTARUS

Più che abbassare i consumi direi che
aumenta il peso e i problemi ...

Canvas

La Full Hybrid con batteria da 1,7Kwh, quanto mai potrà abbassare i consumi di benzina con una batteria così piccola. Mah, loro dichiarano 4,6 L/100km.

doctorstefano

Non dispiace affatto, se il prezzo sarà a fuoco ne vedremo molte in giro. Nella mia zona i motori e-tech sono secondi solo alle ibride toyota (cioè yaris) come numero.

MatitaNera

Sicuramente un passo avanti, un po' massiccia, il retro con i fanali che tendono ad unirsi mi ha un po' stancato

Un po’ tozza e cuIona ma rispetto alla Kadjar un miglioramento

Auto

Volkswagen Tiguan eHybrid, 2 settimane alla guida del SUV Plug-in

Auto

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla

Auto

Honda HR-V eHEV: spaziosa, pratica ed efficiente | Recensione e Video

Auto

La nostra avventura con un van camperizzato (e che van!) | Video