Mazda 2 Hybrid, prova e consumi reali della migliore citycar ibrida | Video

20 Luglio 2022 319

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Da sempre conosciamo la piccola Mazda 2 e solo da poco, il costruttore giapponese ha deciso di affiancarle anche la nuova Mazda 2 Hybrid, un modello parallelo alla gamma già nota ma dotato della tecnologica motorizzazione full-hybrid.

In un'epoca caratterizzata dalla transizione energetica e dall’attenzione sempre più focalizzata sul contenimento delle emissioni (e dei costi di produzione), non dobbiamo così stupirci nel vedere costruttori collaborare per la realizzazione di progetti comuni (specialmente trattandosi del segmento B, delle citycar, poco redditizio). Si tratta ovviamente di un rebranding della Toyota Yaris ma, i due costruttori giapponesi, non sono nuovi a questo tipo di collaborazione, detenendo vicendevolmente delle quote azionarie.

Forse non sapete, ad esempio, che negli Stati Uniti, la Toyota Yaris presentata nel 2020 non era altro che la "nostra" Mazda 2. Ora però i tempi sono maturi per far si che i due costruttori si possano scambiare nuovamente il favore, vedendo infatti la necessità di Mazda di inserire a listino modelli piccoli più green, con minori emissioni: la nuova Mazda 2 Hybrid riesce infatti a rimanere sotto alla soglia dei 90 g/km di CO2, precisamente 87 g/km.

La scelta di "pescare" dall'esterno una motorizzazione full-hybrid risiede nella strategia Multi-Solutions di Mazda, volta a proporre ai propri clienti non una singola tecnologia meccanica quanto più un ampio ventaglio di possibilità, lasciando ai suoi automobilisti la libertà di scegliere quale motorizzazione meglio risponde alle loro esigenze. All'interno della gamma di Mazda troviamo infatti auto endotermiche, con motori benzina, diesel, entrambi anche mild-hybrid o a sei cilindri, senza dimenticare gli ibridi plug-in della nuova Mazda CX-60 o l'elettrico, con Mazda MX-30, in attesa anche del sistema range extender.

PIATTAFORMA E DIMENSIONI

È sempre realizzata a partire dalla tecnologica piattaforma TNGA-B di Toyota, nativa elettrificata per poter ospitare motori endotermici ma anche una meccanica full-hybrid, come nel nostro caso. È modulare, leggera e anche resistente, quasi un'eccellenza in questo segmento di appartenenza. La nuova Mazda 2 Hybrid non modifica quindi le dimensioni, con una lunghezza di 3,94 metri, 1,75 m di larghezza e 1,50 m di altezza, così da essere una perfetta alleata nell’intricata giungla urbana.

INTERNI

Sono da sempre un fan della Yaris, soprattutto per quest’ultima generazione. E’ tra le più compatte del segmento B ma all’interno non fa sconti in termini di spazio, infatti la piattaforma modulare TNGA-B consente di avere moltissimo margine per gambe e testa per i passeggeri anteriori, mentre nel retro si riesce ad ospitare senza troppi impedimenti altri due passeggeri, meglio però che non superino il metro e 80 di altezza, per non toccare con le gambe frontalmente. Ovviamente non sono disponibili le bocchette d’aerazione e nemmeno delle prese USB e, forse più grave, manca anche una luce di cortesia per la parte posteriore.


La plancia appare ordinata e piuttosto sobria, senza vezzi estetici che catturi particolarmente lo sguardo. Ci sono però molti vani e scompartimenti porta oggetti, sempre utili in città e in viaggio. Non manca la ricarica ad induzione per lo smartphone e una presa USB standard. I materiali sono prevalentemente plastici ma gli assemblaggi sembrano piuttosto resistenti.

C'è un'impostazione razionale, senza dover necessariamente ricondurre tutto al sistema multimediale: troviamo infatti dei comodi comandi fisici per la regolazione del clima automatico e di tutte le funzioni utili in marcia, comprese le scorciatoie per navigare nell'interfaccia dell'infotainment.


La Mazda2 Hybrid sarà pure una piccola citycar di segmento B ma nel bagagliaio c’è spazio a sufficienza per un vano di carico da 286 litri, il quale può salire fino a 950 litri abbattendo la seconda fila di sedili secondo uno schema 60:40. Lo scalino è un po’ pronunciato, ma più che normale in questo segmento.

INFOTAINMENT

Si può scegliere tra un display da 8 o 9" di diagonale, non particolarmente accattivante per quanto riguarda la grafica. Non è dei più moderni in commercio ma svolge bene le principali funzioni di mirroring del telefono, grazie ad Apple CarPlay e Android Auto via cavo, disponendo anche del bluetooth o del modulo wi-fi.


Purtroppo la navigazione non è di serie. Nella zona di fronte al guidatore trova invece posto una strumentazione digitale multicolore da circa 4", piccola e intuitiva, con il computer di bordo e altri sotto meno con cui interagire. Intorno ad essa si sviluppa una dashboard analogica, con l'indicatore della meccanica ibrida e della velocità. Non manca nemmeno un comodo head-up display, per non distogliere mai lo sguardo dalla strada.

MOTORE IBRIDO

È ottima per la città soprattutto per via della sua meccanica full-hybrid. Non fa mai male ricordarlo, un sistema ibrido full si compone di un motore termico a benzina principale, accoppiato ad uno o più motori elettrici dalla modesta potenza, i quali sono alimentati da una piccola batteria agli ioni di litio. Così, l’auto è in grado di marciare sia a benzina che in elettrico per brevi tratti, abbattendo le emissioni e i consumi.

Così infatti è organizzata la meccanica della Mazda 2 Hybrid, con un motore 1.5 3 cilindri a ciclo Atkinson, abbinato ad un cambio automatico CVT a variazione continua dotato di un ingranaggio epicicloidale, e ovviamente, troviamo un motore elettrico sincrono a magneti permanenti da 59 kW. Le due unità, sviluppano così una potenza di sistema da 116 CV (85 kW) e 120 Nm di coppia. Le consente così di scattare sullo 0-100 km/h in circa 9,7 secondi, per una velocità massima di 175 km/h.

PROVA SU STRADA

In città. Così, la seduta di guida, la meccanica ibrida, la presenza di un cambio automatico e la sua leggerezza la rendono perfetta per la città. Pesa solamente 1.190 kg e infatti scatta agilmente ai semafori ed è molto maneggevole nei cambi di direzione. L’assenza di una frizione ci facilità la vita nel traffico e lo spunto dell’elettrico è la chiave per essere sempre reattivi. Le frequenti frenate ci consentono poi di ricaricare la batteria, così da avere sempre energia a sufficienza per disattivare il motore termico e procedere a zero emissioni. Parlando quindi di consumi, siamo riusciti a tenere delle medie di circa 3,2 litri/100 km, quindi circa 31 km al litro (con piede gentile e guida attenta).


In extraurbano. Spostandoci in un contesto extraurbano la Mazda 2 Hybrid non entra in crisi, anzi, rimanendo sotto ai 90/100 km/h e gestendo a dovere il pedale del gas si può anche veleggiare per qualche km a zero emissioni. Il comfort acustico e delle sospensioni è ottimo, forse tra i migliori di questo segmento, digerendo bene qualsiasi buca o vibrazione del manto stradale. Essendoci meno frenate frequenti e richiedendo più spinta al motore termico i consumi salgono leggermente a 4,7 l/100 km, quindi 21 km al litro. In caso di zone montuose, consigliamo l'utilizzo della modalità "B", ovvero "Brake", dove viene impiegato il motore termico per frenare meccanicamente l'auto in discesa, così da non sovraccaricare i freni (in "B" non aumenta la frenata rigenerativa).

In autostrada. La piccola Mazda2 Hybrid entra in crisi solamente nei contesti autostradali, dove la quasi totale assenza di rallentamenti ci costringe a utilizzare sempre il motore endotermico. Viaggiando così sopra a 120 km/h penetrerà nell’abitacolo il classico rumore da "scooterone" del cambio a variazione continua e i consumi saliranno sensibilmente, arrivando così a circa 6,5 itri/100 km, quindi intorno ai 15,5 km al litro.

ADAS

La nuova Mazda2 Hybrid è tra le citycar più complete dal punto di vista tecnologico per la sicurezza. Con il pacchetto Safety Sense, si accede fin dal primo allestimento ad un sistema di guida assistita di secondo livello, con cruise control adattivo con stop e go, sistema di mantenimento della carreggiata, lettura dei segnali stradali, frenata di emergenza e monitoraggio dell’angolo cieco. Dolce nelle ripartenze il cruise control e precisi nella lettura della corsia i sensori, è quasi un piacere effettuare dei viaggi con l'ausilio di questi sistemi.

SCHEDA TECNICA

TECNICA

  • MOTORE: Euro 6d, 1.5 benzina, 3 cilindri
  • POTENZA: 92 CV
  • COPPIA: 120 Nm
  • MOTORE ELETTRICO: 59 kW (80 CV)
  • TOTALE: 85 kW (116 CV) e 120 Nm
  • TRAZIONE: anteriore
  • CAMBIO: automatico CVT
  • SOSPENSIONI: MacPherson, ponte torcente

DIMENSIONI

  • LUNGHEZZA: 3.940 mm
  • LARGHEZZA: 1.745 mm
  • ALTEZZA: 1.470 mm
  • PASSO: 256 mm
  • BAGAGLIAIO: 286 litri
  • CERCHI: 15 o 16 pollici
  • PESO: 1.160 Kg (in ordine di marcia)
  • BATTERIA: 0,8 kWh (178 V), peso 12 kg

PRESTAZIONI

  • VELOCITÀ MASSIMA: 175 km/h
  • ACCELERAZIONE 0-100 Km/h: 9,7 secondi
  • CONSUMI: 3,8 l/100 km (WLTP combinato)
  • EMISSIONI CO2: 87 grammi al km (WLTP combinato)

PREZZO: da 21.150 euro;

PRO E CONTRO
Consumi Dinamica di guida/comfort Buono spazio a bordo
Rumore del motore quando si richiede potenzaAssenza della luce di cortesia posterioreGrafica dell'infotainment
PREZZI E ALLESTIMENTI

La gamma della Mazda 2 Hybrid parte da una base di 21.150 euro per l’allestimento Pure, con cerchi da 15”, si sale poi a 23.200 euro per la versione Agile, con clima automatico, display da 8” e radio DAB con 8 altoparlanti, terminando con la nostra versione Select, da 26.750 euro che aggiunge i cerchi in lega da 16”, interni in tessuto e pelle sintetica, Fari full-LED e accesso keyless con chiave digitale.

Essendo stati da poco rinnovati gli ecoincentivi statali, è possibile ottenere uno sconto fino a 4.150 euro unito agli ecobonus Mazda, in caso di rottamazione di un veicolo usato inferiore ad euro 5, portando così il prezzo a ben 17.000 euro.

CONFIGURATORE ONLINE MAZDA2 HYBRID

VIDEO


319

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Buildmydream

Meno male che provate anche auto per l'impiegato.
Auto secondo me cara ma comunque in se molto valida, si tratta della Yaris per cui è molto presente in tutto il mondo. Certo col marchio Mazda si paga meno ma quando si rivende si prende meno. Non so se vale la pena prenderla a marchio Mazda.

La Toyota è amata da tutti. Se questa è la stressa auto perché non dovrebbe essere, insieme alla Yaris Hybrid, la migliore city car ibrida? Perché la gente non voleva lo stesso design?

svkap

Masturbati, che è meglio!

keynes

Mangiato pesante, quindi?

keynes

Altra coda di paglia?

keynes

Coda di paglia?

DarkVenu

Si però permettimi, lo stile di guida influisce sulla media dei consumi, non sui consumi ad andatura fissa.
Il dato a 60km/h, 100, 110,130 lo ottengo sia io che un pilota F1 che un nonno o una qualsiasi altra persona, alla guida del mio mezzo, perché è una costante.

Sulla media consumi se uno non sa guidare, tiene le marce basse ad alti giri inutilmente non fa neanche i 20 al litro di media.

Poi conta anche il luogo dove vivi, se uno vive in montagna, o in piena città tipo Roma, Milano è chiaro che non farà mai nel misto i 25km/l, perché la velocità media sarà quella di una bici.

Comunque anche io giro assai per lavoro.
Ah per inciso non sono un talebano o un hypermiler, i consumi che ti ho riportato sono con clima acceso.

Nicco Costa

Questo non credo perchè da quello che so il padre ne ha meno di lui :)

Tango_TM

poi chiamano la mami o il papi per chiedere i 6-700€ della rata

1.9L F8Q

Non sono di primo pelo nemmeno io visto che per lavoro guido auto, di qualsiasi genere, e 30km/L con quel motore a 100 non li fai. Ad ogni modo, se tu dici di farli, bene, vuol dire che sia tu che i tuoi conoscenti avete un ottimo stile di guida, migliore del mio che è, anche per contratto, tale da fare addormentare i passeggeri.

Non posso che farti i complimenti e chiedere scusa se ti ho offeso.

DarkVenu

Guarda che non son di primo pelo n'è uno che parla o scrive senza cognizione di causa.
I numeri che fa il Multijet 2 nel mio caso son quelli, ne aggiungo un altro di cui ho assoluta certezza: a 100km/h (95km/h reali) fa 30 al litro in quinta marcia.
Numeri che altri, conoscenti, chi più chi meno confermano.

MatitaNera

Eh, tanta roba

Nicco Costa

Bellissima ma io preferisco ancora Alberto Camerini.

A aspetta, è una cosa regionale quindi, non nazionale?
In che regione sei?

MatitaNera

Io la zebra a pois la ascolto sempre

1.9L F8Q

Si hai lì stesso motore della grande punto evo che avevo io
40km al litro non li ho mai visti .. si stava sui 25/26 di solito

1.9L F8Q

Ti credo ma se possibile ti inviterei a NON creder al computer di bordo ed a fare i calcoli ad mano

1.9L F8Q

La Clio è un 2001

Nicco Costa

Esatto.
Un pò come Ivan Cattaneo.
Non se lo fila più nessuno.

MatitaNera

Come dimenticarla. Un po' dimenticata dai media mi pare.

DarkVenu

Scusami ma la tua clio di che anno è?
Io ho un Opel Corsa del 2015 e il multijet 2 è un 1.3, la versione con turbina a geometria variabile da 95cv. Penso sia ovvio che un 1.9 sicuramente più datato e aspirato non sia altrattentanto efficiente. Solo il turbo incrementa l'efficienza di un 30%, specie se ha la turbina a geometria variabile.
Sul CBD leggo in quarta marcia a 60-65km/h 2.5l/100km spesso meno.
Poi nell'uso misto non può essere una media, infatti sto sui 25km/l e non ho nemmeno il piede di fata.
Credimi non ho nessun interesse a dichiarare una cosa per un'altra.

Nicco Costa

Ma è incredibile.
La conoscono tutti!!! :)

Nicco Costa

Eccicredo. Con quello che l'hanno pagata...

1.9L F8Q

Non mi permetto di trollarti, non è mia intenzione.
La mia Clio diesel con il 1.9 aspirato a 60km all'ora costanti per 400km fa 28km al litro.
https://uploads.disquscdn.c...
Abbi pazienza ma 40km/L mi sembrano un po' troppi.

MatitaNera

Chi ce l'ha se la tiene stretta

MatitaNera

È inutile che ti nascondi dietro una enfant prodige degli anni 80

MatitaNera

Questio non mi consola

sucaloro

Dovrebbe esserci più abuso di alcool e meno di auto

Chi pensi che paga il sistema che previene gli incidenti con pedoni e ciclisti? I ciclisti? Sono a carico dell'automobilista. Paghi 5000€ solo per gli ADAS. Ringrazia chi impone sistemi del genere su vetture che non ne avrebbero nemmeno bisogno. Su un SUV ha senso e pagare 50k 0 55k cambia poco. Sulle city car é un buon 25% del prezzo finale.

E' raro che vedi le condizioni di garanzia sul modello. Se vai in fondo alla pagina puoi però aprire il link della garanzia Toyota.
Non é mai stato a pagamento, il supplemento. Almeno non come optional (lo paghi nel prezzo iniziale).

Ho visto ora che la garanzia sulle vetture Toyota é di 15 anni, non più solo 10 anni.

Gabriele

Sul sito non é specificato che sono 10 anni

DarkVenu

Ma stai trollando?
Rileggi così forse capisci ...
40k/l li fa in uno specifico caso d'uso, mica di media.

1.9L F8Q

Per avere un resoconto esatto dei consumi e dell'efficienza serve uno storico che possiamo vedere tutti, con date precise, litri precisi e km precisi. Possibilmente anche con i prezzi del carburante precisi. Solo lì allora si può valutare. Altrimenti, 40km al litro mi sembra veramente esagerato. Se fosse così lo comprerebbero tutti un motore così. Consumi pari ad un 125cc mi sembrano francamente esagerati.

1.9L F8Q

La plancia non è assolutamente sobria con quel display in mezzo, appoggiato lì a caso

Luigi Melita
Luigi Melita
ACTARUS

Che senso ha fare una prova dei consumi su un auto che costa il doppio del suo valore effettivo

Sagitt

Guarda, io ti diró: ho avuto una clio 4, pagata nulla e dopo 8 anni era come nuova. Sì qualche simbolo sbiadito sul volante e scricchiolio ma mai un vero problema da averla ferma o situazioni gravi. Ora ho una captur plugin, a parte grandine e vetri per sassi il peggio che ho avuto è stata doverla portare per un agg. centralina o per delle vibrazioni su una plastica. Entrambe sempre garanzia (estesa). Ho 2 parenti con toyota, macchine molto solide, ma il rav4 di mio suocero dopo 10 anni dentro è consumato più della mia clio con 8, fap l’ha dovuto togliere perché rotto ecc.. la leggenda dei produttori con auto immortali è leggenda. Sicuramente toyota ha buona qualità e resistenza, sicuramente una bmw o mercedes è meglio di una kia rio… ma sta idea che produttori meno premium come renault, pegeout, kia ecc… siano inferiori ad altri di pari tipologia come toyota o vw è falsita. Paghi spesso molto di più per avere di fatto poco di più.

Vero. Importante é che sia proporzionale poi alla qualità. Quando compri una Renault, lo sai che non sia la più affidabile al mondo, ma il prezzo é onestissimo per quello che ricevi. E ci sta tutto.
Una Toyota costa un buon 50% in più, magari con gli stessi cavalli addirittura. Però hai servizi inclusi e una garanzia maggiore. Dopo 10 anni, sulla Renault, devi aprire la porta posteriore perché quella anteriore non si apre più, le guarnizioni cominciano a staccarsi e perdi pezzi per strada. Ti dici: tanto ho pagato poco. Ecco, una cosa così non può accadere su una vettura che é costata 6.000-10.000€ in più.

La questione rimane. Li valgono quei 6000-10000€ in più? Secondo me sì, anche perché una Toyota é costruita per tenere almeno 200.000km o 20 anni senza problemi. Una Renault, la cinghia del motore la cambi già a 100.000km o 10 anni, sulla Toyota solo oltre i 200.000km. Non c'è niente di più brutto che dover spendere 1000€ in riparazioni che non avevi programmato. Ecco perché a me piace pagare di più all'inizio. Ma condivido chi dice che preferisce pagare meno all'inizio e spendere un pò di più dopo 6-10 anni.

Poi ci sono appunto vetture come la Golf, che costa oltre i 30.000€ e la centralina (mai sentito di una centralina rotta su una Toyota) te la fanno pagare 1000€ anche se si rompe dopo soli 3 anni.

Sagitt

Pagherai, come ogni cosa, questo “prezzo” nel costo d’acquisto del veicolo.

Sagitt

Tutte le garanzie hanno dei limiti. Anche io ho 5 anni sulla mia “renault pessima”, ma come ogni produttore ci sono cose che pure in garanzia ti arrangi. Esempio: i fari hanno un limite, ok se ti sì rompono nei primi 12 mesi magari te li passano.. ma poi diventa usura anche se teoricamente hanno vita infinita i led e sei in garanzia… questo vale per quasi tutti i produttori, oppure l’apribile.. esempio ti sistemano se sì rompe la centralina, certo, ma se hai un problema dell’apertura dello sportello dopo i 2 anni canonici diventa usura anche con estensione. Le regole le fa la casa madre ovviamente, ma ribadisco che non tutto è coperto per quegli anni. In ogni caso ogni azienda permette l’estensione.. di fatti io ho 5 anni e non 2.

Antonio Guacci
Ciccillo73

Sto pensando di prenderla.

No, ti assicuro che é diverso.
Ci sono componenti che possono usarsi (tipo VW non voleva nemmeno dare la garanzia sui loro motori 1.4 che si rompevano tutti dopo 2 anni esatti). Sulle nostre 10 Renault laguna, non una é arrivata a 70.000km con il turbo.
Questi sono gli esempi in cui Toyota padroneggia e i clienti lo sanno bene. I miei fari LED costano 3000€ l'uno, non esiste che dopo 5 anni mi farebbero pagare il faro!
I tasti di Toyota sono di plastica, ma dopo 30 anni quei tasti sono ancora intatti e non consumati o rotti a metà (cosa che accadeva spesso su Opel e Ford fino a pochi anni fa).

I 10 anni di Toyota non sono da comprare o da estendere all'acquisto. Basta fare i semplici tagliandi e la garanzia si estende in automatico (logico no?).

Conosco chi si é lamentato dei 7 anni Kia in cui non volevano farlo passare in garanzia. Su una Toyota, dopo 7 anni, se la portiera non si apre (immagino che possiedi la Laguna, visto che é un problema comune per quella vettura) te lo riparano.

Ho usato l'alcool per pulire il navigatore e ora è sparito l'antiriflesso (9 anni). Ho chiesto al concessionario e mi ha detto che mi sostituirebbero il navigatore anche dopo 9 anni perché é un difetto.

Sagitt

Tutte le garanzie hanno dei limiti. Anche io ho 5 anni sulla mia “renault pessima”, ma come ogni produttore ci sono cose che pure in garanzia ti arrangi. Esempio: i fari hanno un limite, ok se ti sì rompono nei primi 12 mesi magari te li passano.. ma poi diventa usura anche se teoricamente hanno vita infinita i led e sei in garanzia… questo vale per quasi tutti i produttori, oppure l’apribile.. esempio ti sistemano se sì rompe la centralina, certo, ma se hai un problema dell’apertura dello sportello dopo i 2 anni canonici diventa usura anche con estensione. Le regole le fa la casa madre ovviamente, ma ribadisco che non tutto è coperto per quegli anni. In ogni caso ogni azienda permette l’estensione.. di fatti io ho 5 anni e non 2.

non così tanti anni fa. Quando era in crisi, Ford ha comprato una buona quota di Mazda (infatti la Mazda 2 era una Ford a tutti gli effetti). Grazie ai concessionari e la rete di Ford, Mazda é riuscita a uscire dalla crisi e si é ricomprata la parte che deteneva Ford (non so se tutto o solo una parte).
Che sia Mazda, Honda o Nissan... cercano tutti di rientrare nel mercato europeo ora (dopo averli messi in crisi con i motori diesel taroccati), ma faticano anche perché non hanno dei motori adatti. Mazda, Subaru, Suzuki (non ho capito se anche Honda) vengono aiutati da Toyota. Nissan dovrebbe essere aiutata da Renault che però non ha niente da proporre.
Faticano però tantissimo, perché Hyundai/Kia sta rubando tutta la quota di mercato.

mashiro84

Se monti il powertrain della Yaris su un veicolo che pesa 500kg invece di 1000kg probabilmente ne fa anche 40 di KM con un litro.
Basta togliere tutti gli aibag, fare la carrozzeria in plastica ove possibile, i sedili più leggeri possibile, togliere l'infotainment, mettere un volante semplice, togliere l'aria condizionata, togliere tutte le insonorizzazioni, ridurre i dischi freno, rimuovere tutti le parti che servono a insonorizzare, le cinture di sicurezza, i paraurti e tutta i "respingenti" per salvaguardare il pedone in caso di impatto, magari anche il tetto (mettendone uno più leggero in tela come facevano allora su 500...

Il problema è che quell'auto che dici tu non può più essere venduta.
E peraltro tutte le persone che hanno avuto un tumore al polmone grazie a quella 500 non possono venirti a ringraziare personalmente.

Cpt. Obvious

Giusto, dimenticavo la Supra Z4.

Cpt. Obvious

E' definitiva.

Compri questa e te la tieni per tutta la vita.
Più definitiva di così.

Hahaha... :P
Comunque mi riferivo a Mazda e i loro modelli precedenti. Se dobbiamo parlare di Toyota, finiamo a parlare pure di BMW e poi davvero nessuno capisce più niente.

Auto

Mercedes C300 e, una wagon ibrida plug-in come si deve | Recensione e Video

Auto

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Guide

Guida all'acquisto di una bici elettrica da città, cosa guardare, quanto spendere e come non farsi fregare | Video

Auto

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video