Maserati MC20: un prototipo ripercorre le strade della Targa Florio

22 Maggio 2020 0

Maserati continua a portare avanti lo sviluppo della sua nuova sportiva MC20. Vista la ricorrenza dell'80° anniversario della vittoria alla Targa Florio, il marchio italiano ha deciso di tornare in Sicilia con un prototipo della sua auto per ripercorrere alcune delle strade dove è stata scritta la storia di questa importante competizione, come il tratto che ospita le ben conosciute tribune di Floriopoli.

Il 23 maggio del 1940, Maserati metteva a segno uno storico poker: per ben 4 volte di seguito, una vettura della Casa del Tridente vinceva la prestigiosa corsa siciliana. A scrivere il suo nome nell'albo dei vincitori, Luigi Villoresi al volante della Maserati Tipo 4CL.

MASERATI MC20

La MC20 è un modello molto importante in quanto segnerà il ritorno alle corse del marchio italiano. Inoltre, adotterà un motore di nuova concezione, innovativo ed interamente sviluppato e realizzato in casa. Questa sportiva è destinata a diventare un nuovo punto di riferimento per quanto riguarda stile e tecnologia per la Casa del Tridente.

I piani originali del marchio prevedevano in debutto di questo modello nel corso del mese di maggio. Tuttavia, i problemi causati dalla diffusione del virus che hanno portato ad annullare moltissimi eventi, hanno costretto Maserati a rinviare tutto a settembre. Si dovrà attendere quindi ancora qualche mese per scoprire finalmente questa nuova auto sportiva che in futuro sarà proposta pure in una versione elettrica.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Speciale

Pronti a ripartire? Il punto sul presente e il futuro dei viaggi | Podcast

Elettriche

Le migliori biciclette elettriche pieghevoli da comprare | Maggio 2020

Xiaomi

I 5 migliori monopattini elettrici da comprare | Maggio 2020

Auto

La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche