Lexus porta al Salone di Tokyo 2022 due concept dall'anima off-road

14 Gennaio 2022 2

Lexus è presente al Salone di Tokyo 2022 (Tokyo Auto Salon) che si svolge da oggi 14 gennaio sino al 16 di gennaio con due particolari concept pensati per tutti coloro che amano l'avventura e la vita all'aria aperta. Il tutto con il massimo rispetto dell'ambiente visto che NX PHEV OFFROAD dispone d un powertrain Plug-in e il concept ROV di un motore ad idrogeno. Vediamo i principali dettagli di queste due vetture.

IL CROSSOVER

Il concept NX PHEV OFFROAD è strettamente derivato dalla NX 450h+, il nuovo modello PHEV di Lexus che è stato presentato da poco tempo. Si caratterizza per un corpo vettura rialzato, gli pneumatici di grande diametro adatti al fuoristrada e lo schema cromatico personalizzato in bronzo e nero opaco. Troviamo, infatti, griglia in nero opaco, calotte specchietti brunite, maniglie in nero opaco, badge del nome modello e logo Lexus bruniti e barre longitudinali in nero opaco.

Questo concept misura 4.660 mm lunghezza x 1.865 mm larghezza x 1.675 mm altezza. Il powertrain è composto da un motore termico abbinato a due unità elettriche. Disponibile, dunque, la trazione integrale. Complessivamente, il concept può contare su di una potenza di 227 kW (309 CV).

UN PICCOLO DUNE BUGGY

Il concept ROV di Lexus avevamo avuto modo di vederlo un po' di tempo fa e punta ad offrire un'esperienza di guida molto diversa da quella tradizionale. Si tratta di un mezzo grazie al quale le persone possono divertirsi lungo i percorsi off-road. Questo particolare veicolo offre sospensioni a vista, gabbia di protezione e specifici pneumatici per la guida sul fango.

La particolarità di questo concept è il suo motore che è alimentato ad idrogeno. Non parliamo di una soluzione Fuel Cell ma di un tre cilindri di un litro di cilindrata che utilizza al posto della classica benzina l'idrogeno. Le prestazioni non sono state dichiarate. In ogni caso, il marchio giapponese spiega che il propulsore immagazzina l'idrogeno compresso in un serbatoio ad alta pressione e sfrutta con precisione l'idrogeno tramite iniettori diretti.

Secondo il costruttore, grazie a tale scelta tecnica si ottiene un propulsore molto reattivo nella risposta grazie alla combustione rapida dell’idrogeno. Inoltre, il consumo di olio motore durante la guida è ridotto al minimo, con conseguente riduzione delle emissioni di CO2.


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
italba

Già vista e già scartata:
https://it.wikipedia.org/wiki/Veicolo_a_idrogeno
Già è una enorme ca####a un'auto ad idrogeno che adopera le fuel cell, bruciare l'idrogeno in un motore a pistoni meriterebbe il premio igNobel

rsMkII

Roba già vista, o sbaglio?

Auto

Recensione Dacia Sandero Streetway TCe 90 CVT, quella automatica | Video

Auto

Recensione Jeep Compass 4xe PHEV: SUV ibrido plug-in a trazione integrale | Video

Auto

Recensione Audi Q2: il restyling della #untaggable. Test 35 TDI 150 CV | Video

Auto

Recensione Volkswagen ID.4 GTX: sportività "elettrizzante"