Hyundai anticipa la IONIQ 7 con i teaser della Seven Concept

04 Novembre 2021 18

Hyundai punta ad allargare la gamma IONIQ con l'arrivo di nuovi modelli. Come sappiamo, nel 2022 debutterà la IONIQ 6 basata sul concept Hyundai Prophecy e nel 2024 la IONIQ 7, un SUV. E proprio su questo secondo modello elettrico ci sono interessanti novità. La casa automobilistica coreana, infatti, ha condiviso alcune immagini teaser della Seven, un concept che sarà svelato ufficialmente durante il Salone di Los Angeles, il 17 novembre.

Si tratta di un concept molto importante in quanto Hyundai evidenzia che "anticiperà le innovazioni tecnologiche e di design del prossimo SUV completamente elettrico". In altre parole, questa vettura anticiperà forme e contenuti della futura IONIQ 7. Del resto, anche il nome, Seven, è una chiaro riferimento al nuovo SUV a batteria della famiglia IONIQ.

PRIMI DETTAGLI DEL CONCEPT

Una delle immagini mostra un dettaglio del frontale della concept car. Nello specifico, si vede la particolare forma dei gruppi ottici composti da pixel quadrati. Si tratta di una soluzione che Hyundai chiama Parametric Pixel e che probabilmente troveremo anche su altri modelli futuri della gamma elettrica del costruttore coreano.

Sugli interni, il marchio racconta che si caratterizzano per l'utilizzo di materiali sostenibili. Inoltre, offriranno tanto spazio e diverse configurazioni. Probabilmente, si tratta di riferimenti al fatto che il SUV potrà essere proposto anche con 3 file di sedili per offrire sino a 7 posti.


Le premesse sono molto interessanti. Fortunatamente, bisognerà attendere poco meno di 2 settimane per scoprire tutti i dettagli della concept car che anticiperà i contenuti della futura IONIQ 7. Sullo sviluppo del SUV a batteria ci sarà, comunque, molto tempo per saperne di più visto che il debutto è atteso solamente per il 2024.


Per il momento, alcune passate indiscrezioni parlavano di un powertrain con doppio motore elettrico da 230 kW, una batteria da 100 kWh ed un'autonomia vicina ai 500 km. Non sarebbe strano, comunque, che alla fine questo modello possa essere commercializzato in più versioni. L'unica certezza è che il SUV poggerà sulla piattaforma E-GMP sviluppata dal Gruppo Hyundai espressamente per i modelli elettrici e già utilizzata anche dalla IONIQ 5 e dalla Kia EV6.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
BlackLagoon

no. Non è economicamente vantaggioso fare una segmento B con 77kWh. Il costo delle batterie sarebbe maggiore a quello del resto della vettura.. non ha senso.

simo

La verità è che lanciano solo macchine costosissime perche su quelle hanno piu margine

simo

Ma chi l'ha detto? Un pacco batterie del genere costa 10k, una segmento b 20k. Non bastano 10mila euro per il resto contando xhe non serve la trasmissione, il cambio, l'impianto di raffreddamento ecc ecc?

Cristiano Bertoli

Oltre al risparmio di bollo ecc devi considerare che alcune compagnie elettriche applicano sconti per la corrente di casa se possiedi un'auto elettrica per la ricarica domestica

BlackLagoon

ah perché tu pagheresti 30k euro (sconti compresi) per una polo? Io con 5k euro in più ho preso una Giulia Benzina 200cv nuova, ordinata dal concessionario, con tanto di palette al volante, vernice personalizzata, navi 8", telecamere, fari bixenon con afs etc..

axoduss

Non avete ancora capito che c’è un marea di gente che con l’utilitaria da 15k€ ci va in vacanza

axoduss

Se invece di chiamarla Punto la chiamassi Polo e ci aggiungessi 10k€ di incentivi vedi che la cosa sarebbe accettabile

BlackLagoon

hai una 50kW da quello che vedo, non direi proprio fast... Inoltre come ti dicevo, il costo non è così diverso dal metano.. se prendi una octavia che fa circa 22/25km con 1kg di metano ti servono in totale dai 52 ai 59 kg di metano per fare i tuoi 1300km.. pre-aumenti il metano veniva circa 1€ e quindi a conti fatti il rispamio sul "carburante" non c'è.

TRAMEZZINO79'

Ok grazie della risposta, però ho visto che duferco fa un abbonamento mensile flat da 61 euro per 300 kw, con cui percorrere oltre 1300 km, questa sarebbe un'ottima offerta

BlackLagoon

77kWh e Segmento B non vanno d'accordo. Quel pacco batterie è troppo grande per essere economicamente sensato su una Segmento B. Avresti una Punto da 40k euro minimo. Chi la comprerebbe?

BlackLagoon

Spendi grossomodo come una vettura a metano (pre-aumenti). In realtà è difficile fare il conto perché ci sono tantissime variabili: che tipo di ricarica fai (lenta/veloce), eventuali abbonamenti, se hai un garage, efficienza del mezzo elettrico, stile di guida, tipo di percorso..

Comunque l'elettrico non ha sto gran risparmio sulla spesa di "carburante". Ma ce l'hai sommando a quella anche i risparmi del bollo, tagliandi, parti di ricambio etc

TRAMEZZINO79'

Comunque bisognerebbe vedere quanto consuma in termini di kw e km, perché non lo scrivono quasi mai, io al momento ho 1 kia niro e con i costi della benzina di oggi spendo 70 euro per percorrere circa 1050 km, con una vettura solo elettrica quanto spenderei per percorrere gli stessi km, caricando dalle colonnine pubbliche?

Marco

Aggiuntiva era la batteria non la macchina

Davide10

No aspè, spendo 20mila € per una macchina e poi per fare un viaggio devo noleggiarne un'altra ? Esistono anche i viaggi non pianificati, viaggio non è solo la vacanza. Mi serve andare urgentemente in una città che dista 300km, perchè devo noleggiare un'auto ?

Bertone

attenzione, il concetto della centoventi era diverso, i blocchi batteria erano modulari ma serviva per fare l'upgrade in fase di acquisto non temporaneo. Comunque era un concetto molto valido, bellina anche nel design, peccato sia finito nel dimenticatoio. Lato autonomia secondo me una utilitaria dovrebbe avere range diversi in base alle esigenze proprio come su quelle di fascia maggiore, posso dover percorrere lunghe distanze anche con auto di piccole/medie dimensioni, non ci vedo nulla di male, basterebbe aver la possibilità di scegliere.

simo

Ma chi lo ha detto che non serve? Io la macchina in città non la uso quasi, ma il finesettimana vado in giro e percorro centinaia di kilometri. Non mi posso permettere una macchina da 50k difficile da parcheggiare perché enorme.

E non posso sempre andare a noleggiarle. La verità è che l'autonomia è ancora troppo bassa, o cambiano tecnologia o mettono batterie piu grandi.

Marco

Se ci pensi però ha poco senso, aumenti costo e peso, per avere un'autonomia che "in teoria" ad un'utilitaria non serve. Una macchina da città magari percorre al max 50/100km al giorno, servono 77kwh? Dovrebbero pensarla come la Fiat centoventi, batteria piccola, poi se serve x un viaggio, vai in concessionario e noleggi una aggiuntiva.

simo

Benedetto il giorno in cui metteranno una 77kwh in una utilitaria di segnento B in modo da ottenere un'autonomia reale sui 600 km piuttosto che mettere batterie piccole o fare suv enormi

Auto

Kia UVO, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kia XCeed Plug-in Hybrid

Auto

Arrival Van: furgone elettrico che cambia tutto. Tesla dei veicoli commerciali? | Video

Auto

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Auto

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio