Paoluca

Non capisco questa ritrosia delle case motociclistiche ad integrare le funzioni degli smartphone nella strumentazione. Si pensa che il problema maggiore sia la distrazione che può generare l'utilizzo delle applicazioni durante la marcia, ma oggi, col cellulare ancorato al manubrio non è praticamente la stessa cosa? I vantaggi di questa dotazione secondo me sono infinitamente maggiori, basti pensare alla navigazione, con le mappe più facilmente consultabili, posizionate proprio di fronte al pilota, e comunque con la più semplice fruizione delle diverse funzioni a mezzo di pochi comandi posti direttamente sul manubrio, a portata di pollice.