Ferrari, ecco i nomi dei piloti per il Mondiale Endurance

10 Gennaio 2023 3

Finalmente, Ferrari ha svelato i nomi dei piloti dei due equipaggi che affronteranno la stagione 2023 nella classe Hypercar del Campionato del Mondo Endurance FIA WEC a bordo della nuova 499P. La nuova avventura del Cavallino Rampante inizierà con la 1000 Miglia di Sebring, nel mese di marzo.

La Ferrari 499P eroga una potenza massima di 680 CV (500 kW, limite di regolamento) grazie al V6 biturbo derivato dalla versione stradale e l'ERS, il motopropulsore ibrido, può contare sul recupero dell'energia e su una potenza massima di 200 kW (272 CV). L'impianto elettrico lavora a 900 Volt.

I 6 PILOTI

Alla guida della 499P numero 50 si alterneranno Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen. Maranello racconta che l’italiano Antonio Fuoco, classe 1996, ha già maturato diverse esperienze nelle gare di durata e con lo spagnolo Miguel Molina si è aggiudicato il successo nella 8 Ore del Bahrain. Inoltre, Molina, classe 1989, nella sua carriera può vantare il titolo di campione dell'European Le Mans Series (2021).

Abbiamo poi il danese Nicklas Nielsen, classe 1997, che nella sua carriera di pilota ha conquistato il titolo di campione del mondo nella classe LMP2 Pro-Am. Inoltre, da diversi anni è protagonista nel Ferrari Challenge.

Invece, alla guida della 499P numero 51 si alterneranno Alessandro Pier Guidi, James Calado e Antonio Giovinazzi. Il sodalizio sportivo tra Alessandro Pier Guidi (nato nel 1983) e James Calado (nato nel 1989) dura da diverso tempo, e ha permesso ai due piloti di ottenere diversi successi.

Il sodalizio, alla sua sesta stagione nel mondiale, vanta un palmares unico: nessuno, prima di loro, si è laureato campione per due volte consecutive nella classe LMGTE Pro e nessun equipaggio si è aggiudicato tre allori (2017, 2021, 2022). I numeri del duo italo-britannico, in 7 stagioni nel WEC, rappresentano un biglietto da visita inequivocabile: 11 vittorie e 23 podi su 39 partenze.

Con loro ci sarà Antonio Giovinazzi (nato nel 1993) che ha disputato alcune stagioni in Formula 1. Sarà impegnato per la prima volta a tempo pieno nel mondiale endurance dopo l’esperienza in occasione della 24 Ore di Le Mans del 2018. Nonostante questo ruolo, l'italiano continuerà a svolgere il ruolo di pilota di riserva anche nel 2023 nella Scuderia Ferrari (Formula 1). Antonello Coletta, responsabile Ferrari Attività Sportive GT, ha commentato:

Con la scelta degli equipaggi completiamo l’ultimo tassello del programma che ci separa dal nostro debutto a Sebring. Dal primo shakedown della 499P dello scorso luglio, abbiamo lavorato senza sosta coinvolgendo i piloti della famiglia Ferrari. La decisione relativa ai nomi non è solo funzionale alle gare che disputeremo, ma anche alla crescita che continuerà nel corso del campionato. Abbiamo molto chiaro quello che possiamo chiedere loro in termini di sviluppo e consistenza, non solo di velocità.


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
rsMkII

Io no, preferisco tifare per la Bastian Contrari Corse

T. P.

vero!

Watta

speriamo bene!

Auto

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Auto

Cupra Born eBoost 231 CV: è lei l'elettrica più bella del reame VAG? Prova e video

Auto

Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid: le differenze spiegate bene!

Auto

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video