Ferrari, un impianto Fuel Cell da 1 MW per alimentare i suoi stabilimenti

23 Giugno 2022 45

Ferrari ha dato poco presentato il suo nuovo piano industriale. Accanto al lancio dei nuovi modelli come il nuovo SUV Purosangue e all'ampiamento della sua fabbrica, Maranello ha focalizzato la sua attenzione sugli obiettivi di sostenibilità. In particolare, si punta a voler raggiungere la neutralità delle emissioni di carbonio entro il 2030. Per questo, il Cavallino Rampante punterà sia sull'elettrificazione della sua gamma e sia sulla riduzione delle emissioni delle sue attività. Per esempio, installerà pannelli fotovoltaici e sistemi basati su celle a combustibile.

Adesso, arriva la notizia che la Ferrari ha fatto un ulteriore passo avanti nel suo percorso di sostenibilità grazie all’installazione di un nuovo impianto da 1 MW di celle a combustibile a ossido solido presso gli stabilimenti di Maranello.

IL 5% DEL FABBISOGNO ENERGETICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Questo impianto è stato realizzato da Bloom Energy e l'installazione si è conclusa da pochi giorni. Basandosi sui dati del fabbisogno energetico del 2021, il nuovo impianto Fuel Cell andrà a coprire il 5% dell'energia necessaria per sostenere l'attività produttiva. Il tutto, riducendo, ovviamente, il consumo di carburante e le emissioni.

Rispetto a 1 MW prodotto dai sistemi di cogenerazione CHP (Combined Heat and Power), il fabbisogno di gas del sistema fuel cell è infatti inferiore di circa il 20% con un notevole risparmio energetico.


Il nuovo impianto non solo è molto efficiente ma è pure flessibile. Infatti, è possibile scegliere tra diverse fonti energetiche: idrogeno, gas naturale, biometano o una loro combinazione. A tutto questo si aggiunge la riduzione, rispetto ai sistemi equivalenti, di oltre il 99% dell’inquinamento che causa la formazione di smog e particolato. Su questa importante novità, Benedetto Vigna, Amministratore Delegato di Ferrari, ha dichiarato:

Ferrari è più che mai focalizzata a diventare carbon neutral entro il 2030, attraverso l’adozione di tecnologie all’avanguardia e di un approccio scientifico che sono parte del nostro DNA. Siamo entusiasti di collaborare con Bloom Energy, visto il forte impegno comune per un processo di decarbonizzazione, e orgogliosi che il loro primo progetto in Europa sia stato realizzato con noi.


45

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rick Deckard®

Ok, gli aerei oggi inquinano e non ti dico che non ne prendo, ma se la tappa è europea e entro i 1000km prendo volentieri il treno.
Bottiglie monouso non le utilizzo da anni (anche se sono riciclabili, così come il food delivery può essere fatto anche con mezzi ecologici (PS forse inquina meno uno che fa delle tappe piuttosto che 100 persone che vanno al ristorante).

Freni e gomme ovviamente inquinano e spero che anche lì qualcosa si inventano.
Ad ogni modo OGGi non è possibile non inquinare ma si può comunque fare la differenza se non si pensa che FA LO STESSO e un domani arrivare anche al 100%.

La storia delle Supercar, SUV e del comunismo non ha senso, puoi benissimo avere auto di lusso a basse emissioni e limitate ai 160km/h.
Faccio anche notare che i materiali quali pelle, radica ecc sono anche nettamente meno impattanti che la plastica, quindi basterebbe una limitazione vera al massimo delle emissioni per abbassare l'inquinamento da auto del 20% domani.

Un porche macan emette 265g di CO2/km
Una Ferrari roma 255g/km
Lamborghini urus 325g/km
Una Stelvio 191g/km
Audi A4 126g/ckm
Una golf 98g/km
Una up GPL 89g/km

Secondo me la soglia limite dovrebbe essere intorno ai 130/140g di CO2 ad oggi, non ha senso catalogare certe auto come euro 6 e lasciare fuori le punto che fanno 115g/co2.

A me che la tua auto sia lussuosa non interessa ma siccome il pianeta è anche mio, la salute è anche la mia nessuno dovrebbe aver il potere di inquinare a piacimento solo per sizio e inquinare non dovrebbe essere "figo" ma riprovevole.

Fabio Biffo

No, non mi riferivo solamente alla CO2.
Ti faccio un esempio banalizzando il sistema, ma almeno é facilmente comprensibile.

Inventassero per miracolo domani un auto a fusione nucleare, per la sua produzione ci sarebbero comunque una minima parte di materiali di scarto non recuperabili, l'usura delle pastiglie dei freni e dei penumatici stessi porta a materiali d'inquinamento di polveri sottili impossibili da eliminare. Secondo i calcoli di scienziati di un certo valore, ci saranno danni climatici per colpa di quest'ultimi? Molto probabilmente no (ambientali, non salute locale). (a parte per esempio i pneumatici se buttati direttamente in mare e non riutilizzati per fare mattoni o altro come succede spesso nel secondo o terzo mondo).

Cosa causa danni al pianeta ed al suo ecosistema? CO2, gas dannosi come metano e gas altri che interferiscono con l'ozono. Da aggiungere, il mancato riciclaggio di materiali riciclabili, ed il mancato stoccaggio e riutilizzo di materiali non riciclabili come i pneumatici (che vanno spesso in mare o nelle falde acquifere o addirittura bruciati all'aria aperta).

Detto questo, si puó quindi certamente fare di meglio, abbassando l'impatto ambientale con diversi sistemi prossimi allo 0, ed é possibile e lo stanno giá facendo.

Togliere la libertà personale di comprare una supercar o un SUV, nel momento nel quale si compensi debitamente al loro inquinamento, con un impatto ambientale effettivo prossimo allo 0 (includendo non solo CO2, ma tutto il processo fino allo smaltimento) la trovo una trovata scelta piuttosto comunista.

Hai utilizzato nella tua vita i seguenti sevizi:
-Viaggio aereo
-Food delivery
-Bottiglie/contenitori di plastica monouso
-Comprato Online con packaging non riciclabile
Presumo ben di si se vivi in questo mondo. Benissimo, durante la tua vita hai giá inquinato ben piú di una Ferrari o un SUV, e moltiplica il numero per milioni.

Allora dato che un minimo (anche ad impatto prossimo allo 0) si deve inquinare, se inquini tu con i tuoi "vizi" e passioni va bene, ma invece se lo fanno gli altri con i loro non a va bene, anche se i loro sono meno inquinanti ma a te non piacciono?

La trovo un idea piuttosto ipocrita urlare l'inquinamento altrui, ignorando il proprio perché fa comodo.

Emissioni effettive 0 sono pienamente d'accordo, biocarburanti e tecniche di riciclaggio efficienti a tutta birra, ma ho il diritto di fare a guidare quello che voglio nel momento che reco danno prossimi allo 0 al pianeta, e certamente non devo sentire la morale di ipocriti che alla fine inquinano piu di me con i loro stile di vita.

Rick Deckard®

Calcoli sempre solo la CO2 ma molte emissioni dei gas di scarico non sono compensabili...

È come se dicessi che è la massa che inquina quindi io posso tranquillamente buttare la plastica direttamente in mare perché tanto non cambia l'equilibrio ambientale.

Se ci fosse un governo intelligente e che realmente ha a cuore il pianeta Supercar e SUV sarebbero già vietati.

Se proprio dobbiamo scendere a compromessi manteniamo il mondo delle corse, le sfilate di auto d'epoca e compensiamo quelle

Fabio Biffo

Quello che non comprendi tu, é che non inquinare come intendi tu non é semplicemente possibile, neanche ai tempi della pietra lo era. Forse perché non conosci a fondo ne i sistemi di produzione o funzionamento dei sistemi o veicoli moderni, ma quello di cui stai parlano tu é semplicemente utopia sia dal punto di visto tecnico-scientifico, sia dal punto di vista economico.
L'unico modo per preservare la qualità e stile di vita moderno, e allo stesso tempo salvare il pianeta, é quello di essere in pari con le emissioni (e lo dicono gli scienziati, non certo io che mi sveglio la mattina).

Questo significa ridurre al minimo le emissioni non necessarie, e compensare per quelle inevitabili in modo tale da azzerare gli effetti sull'ambiente.

Dal punto di vista pratico, qualche Ferrari (produzione limitatissima) che brucia combustibili green é un inquinamento non solo ridicolo, ma che puó essere facilmente compensato visto i costi dei veicoli con diverse tecniche efficaci.

Attualmente, stanno facendo di gran lunga piú danni ambientali le auto elettriche "green" prodotte in massa OGGI, che TUTTE le Ferrari insieme che verranno prodotte non solo oggi, ma nei prossimi decenni assieme.

Questo non vuol dire che la massa non debba guidare auto elettriche, anzi. Le auto utilitarie dovrebbero essere tutte elettriche, con batterie e sistemi di produzione d'energie piú green possibile come rinnovabili e nucleare.

Ma pensare che non debbano piú esistere motori a combustione di nicchia o pensare che possano fare la differenza nell'inquinamento globale é ovviamente una sciocchezza.

Rick Deckard®

Ci sono solo perché oggi i processi produttivi non sono green.. è un cane che si morde la coda e finché si ragiona così non se ne esce.

Devi metterti in testa che inquinare è sbagliato, quindi se rubi 1.000€ o 10.000€ siamo d'accordo tutti che il reato è lo stesso, così anche inquinare
.
L'unica differenza che ad oggi non è possibile vivere senza inquinare e quindi dobbiamo fare il possibile per andare sempre verso il 100% green e questo lo possiamo fare solo facendo delle scelte.

Ferrari se non si adegua, come tutti gli altri, rimarrà tagliata fuori. Deve innovarsi come ha sempre fatto e offrire il meglio sul mercato.

Fabio Biffo

La produzione e mantenimento di un auto elettrica (si, anche se si ricarica con pannelli solari), ha comunque delle emissioni indirette elevate, purché inferiori a quelle di un auto termica.
Se si utilizzano biofuel ed altri carburanti sintetici, e si compensa alla CO2 indirettamente, non ha senso distinguere LE EMISSIONI di elettriche e termiche in produzioni molto limitate come Ferrari, Lamborghini etc perché le emissioni a livello globale non fanno alcuna differenza, ne sono distinguibili tra loro in maniera significativa.

Rick Deckard®

Ok ma un conto è compensare, un conto è non emettere. Si parla sempre di CO2 ma le emissioni sono tante e difficilmente riassorbibili

Rick Deckard®

Ma l'auto spenta non consuma il 5%.. ha una perdita ridicola

Rick Deckard®

Secondo me devono solo fare una elettrica in stile Ferrari, che si distingue dalle utilitarie per prestazioni e stile.
In questo porche è molto avanti

italba

I rendimenti delle ibride sono tutti truccati, partono con la batteria carica al 100% e quando finiscono la prova la batteria è scarica, praticamente sono andati più in elettrico che a benzina.
Quanto al fantabuloso motore cinese
https://www.ilsole24ore.com/art/diesel-record-nasce-motore-efficienza-termica-superiore-50percento-ADvP34p in effetti realizzato in collaborazione con la Bosh, parlano di efficienza termica, ben diverso dall'efficienza reale litri per 100 km, tanto è vero che dicono pure che i migliori motori oggi raggiungerebbero il 46%.

Al 50% ci arrivano a stento i grandi motori navali, con caratteristiche di funzionamento improponibili per i veicoli terrestri.
Le centrali elettriche a pistoni si usavano cent'anni fa, se ti capita a Roma c'è la centrale Montemartini trasformata in museo con ancora i giganteschi motori diesel che producevano, insieme alle turbine a vapore, l'elettricità per Roma fino al 1960

Vae Victis

Con il Mild hybrid le efficienze sono quelle.
Con il full hybrid si superano.

italba

Quelle che stai dicendo sono le efficienze teoriche massime dei motori a combustione, valide solo per velocità costante ad un ben determinato numero di giri per fornire una certa potenza. Ovviamente la Panda sarà ottimizzata per la potenza necessaria ad andare a 110 all'ora in autostrada, la Ferrari nelle condizioni ottimali andrebbe a 300 all'ora quindi in pratica non la sfrutterai mai. Inoltre quando rallenti o quando ti fermi, finché non entra in funzione lo spegnimento automatico, le auto a combustione consumano carburante per niente, quelle elettriche recuperano energia in frenata. Tra una cosa e l'altra a parità di energia consumata un'auto elettrica percorre tre volte la strada di un'auto a benzina della stessa classe, senza neanche contare l'energia necessaria per raffinare il petrolio e distribuire la benzina

Vae Victis

No, non scherzo. Il motore di una Panda ha una efficienza del 35%. Quello di una Ferrari sarà almeno al 45%.

Le centrali elettriche invece oscillano tra il 30% del nucleare al 60% di una turbogas (solo quelle più moderne).
A questo devi sottrarre un 10% di dispersioni nella rete elettrica.

italba

Spero tu stia scherzando

Mario Rossi

sono auto d'elite: la domanda rimarrebbe comunque alta fino al 2035, anno in cui, forse, per legge dovrebbero diventare per forza elettriche. ma e' anche evidente che si debbano adeguare ai tempi e quindi passare, immagino gradualmente, all'elettrico

Vae Victis

Le centrali elettriche invece sono tremendamente inefficienti.

Vae Victis

"nessuno li obbliga a farlo"
Vivi su Marte tu?

Vae Victis

Più che altro è una prima predisposizione, in attesa che possano ricevere l'idrogeno attraverso la rete del gas.

Mario Rossi

nessuno li obbliga a farlo. ma e' evidente che si debbano adeguare alle mutate richieste del mercato.

Davide10

Appunto, tra 50 anni. E aggiungo: se e solo se Ferrari lo vorrà, e quindi ovviamente gli acquirenti di Ferrari. Non sono d'accordo sul passare all'elettrico (di queste auto) per imposizione

Mario Rossi

ah ok, stiamo mettendo i puntini sulle i. ok. riscaldamento domestico, riscaldamento delle fabbriche riscaldamento delle auto elettriche e riscaldamento della patata delle donne.. ok? va bene cosi'?

IceMatrix

Che tu hai dato la colpa SOLO AL RISCALDAMENTO! e leggi BENE cosa ho scritto in totale.

Mario Rossi

anche io?? e' un dato di fatto. non lo dico io ma i dati sulle misurazioni. E poi tu stesso dici che e' ovvio, quindi di cosa stiamo parlando??

IceMatrix

Anche tu incolpare che sia solo colpa del riscaldamento ;) Ovvio che in inverno c'è maggiore richiesta per tutti i settori di energia visto la stagionalità come anche le caratteristiche della stessa a livello di pressione, ventilazione, nubi ecc.
Tranquillo con i nuovi inverni miti vedrai che calerà, ci risentiremo :)

Mario Rossi

pensaci, non e' difficile

IceMatrix

Quindi, Perché non c'è inquinamento in estate?

Mario Rossi

le fabbriche lavorano anche d'estate, sai?

IceMatrix
Mario Rossi

il realtà' l'inquinamento vero viene dai riscaldamenti: infatti d'estate il problema inquinamento e' relativamente basso.

Mario Rossi

ma anche no. i motori elettrici sono decisamente più' efficenti e prestanti. Sempenssssimo solo alla "tradizione" saremmo ancora fermi ai cavalli.

Mario Rossi

tra 50 anni i commentatori diranno: le Ferrari, nonostante siano diventate elettriche sono il massimo dell'efficenza energetica e della potenza sportiva. non si riesce a capire come si potesse apprezzare ancora le auto termine che, in termini di efficenza, erano al 35% circa. ed il bello di tutto questo sarà' che avranno 4/5/6/700 cavali con un'accelerazione mostruosa ed in totale silenzio. alla faccia degli estimatori del baccano "duro e puro".

Roman

la ferrari può rimanere a fare auto termiche, l'inquinamento prodotto da esse è davvero poco

DeeoK

Beh, si, questo tipo di investimenti conviene diluirli iniziando con un progetto pilota.

frank700

Sì, ma sono molto ma molto più efficienti di altre vetture di pari categoria, ovvero inquinano di meno.

T. P.

coprire il 5% dell'energia necessaria
speriamo sia solo l'inizio! :)

Davide10

Per me questo commento è follia pura. Ferrari vende pochissime auto all'anno, sono auto diverse da tutto. Farle elettriche significa uccidere l'essenza stessa della Ferrari. Più in là vedremo, ma adesso la Ferrari non merita di essere messa sullo stesso livello delle altre auto di massa. Sulla sostenibilità della fabbrica invece, tanto di cappello.

tulipanonero1990

Quello è un inquinamento che vale la pena tenere.

tulipanonero1990

Non avrebbe senso l’idrogeno verde, tanto vale usare direttamente l’energia

italba

Ed infatti si stanno dando una mossa, almeno a parole

https://motori.ilmattino.it/blog/milleruote/ferrari_svolta_elettrica_2030_80_produzione_spina_vigna_capital_market_day-6764894.html

italba

Questo tipo di fuel cell possono funzionare direttamente a metano, molto più interessante

giovanni

Se per farlo funzionare useranno idrogeno verde prodotto da rinnovabili bene, se usano idrogeno blu derivato da gas naturale hanno fatto il lavoro di Maria Calzetta.

Fabio Biffo

Con i numeri che vendono all'anno, e con il prezzo medio di una loro auto, possono benissimo compensare le emissioni nella maniera che vogliono e persino essere in positivo.

Ottoore

Verissimo. Hanno infatti detto esattamente il contrario.

IceMatrix

Perché sono le auto in generale che inquinano... i dati nel periodo del covid hanno parlato chiaro!

Skanky

Si e poi fanno auto tra le più inquinanti come CO2 in circolazione.
Se non accelerano sull'elettrico rischiano parecchio.

Auto

ABB E-mobility: in Italia il più grande impianto di stazioni di ricarica DC | Video

Auto

Lightyear 0, abbiamo guidato l'auto che si ricarica con il Sole | Video

Articolo

MiMo 2022: i numeri e le nostre interviste al pubblico | Video

Auto

MINI Cooper SD Clubman ALL4, quella diesel da 190 CV | Recensione e Video