Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Carlos Tavares, la libertà di mobilità deve essere protetta dai costi elevati

06 Ottobre 2023 182

Per Carlos Tavares, la libertà di mobilità deve essere protetta da costi elevati e decisioni miopi. Si tratta di un tema, quello della libertà di mobilità, molto delicato in un'epoca in cui si dibatte di transizione ecologica e dell'accessibilità dell'auto elettrica. La posizione del CEO di Stellantis è stata espressa all'interno di un videomessaggio inviato all’Osservatorio Sharing Mobility.

Per diventare davvero reale e concreta, la libertà di mobilità deve essere protetta da costi elevati e decisioni miopi. Non ci sarà alcun futuro per le case automobilistiche se rinunciamo al valore fondamentale che rende il nostro lavoro essenziale per la società. E questo valore è la libertà di mobilità individuale.

Secondo Tavares, è fondamentale, per il futuro, avere accesso ad opportunità, persone e servizi, mentre si protegge il modo di vivere dal cambiamento climatico. Un lavoro che deve essere fatto da tutti ed è proprio per questo che Stellantis ha dato vita al "Freedom of Mobility Forum", nel quale si discute delle prospettive future partendo da fatti concreti.

Queste parole potrebbero suonare come un cliché da grande azienda. Ma non lo sono. Sto parlando di persone reali e delle loro vite. Si tratta di continuare ad avere accesso a opportunità, persone e servizi mentre proteggiamo il nostro modo di vivere dal cambiamento climatico. Questa libertà di mobilità dobbiamo costruirla insieme, con una forte collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti, ed è anche in quest'ottica che Stellantis ha dato vita al ‘Freedom of Mobility Forum’, nel quale discutere delle prospettive future partendo da fatti concreti.

Tra i temi discussi all'interno del Freedom of Mobility Forum, c'è quello del problema dell’approvvigionamento di energia che è la base per qualsiasi mobilità urbana pulita del futuro. Tavares ha poi ribadito che senza una rete di ricarica ampia, accessibile e veloce, la maggior parte delle soluzioni elettrificate non apporterà i benefici attesi.

SOLO LE AZIENDA CAPACI POTRANNO SOPRAVVIVERE

Guardando al futuro, il CEO di Stellantis ha affrontato brevemente il tema dell'intelligenza artificiale che cambierà radicalmente le auto.

Con l’intelligenza artificiale vedremo auto in grado di comprendere realmente l’ambiente urbano e di immergersi nel contesto che le circonda. Vetture che prenderanno decisioni sempre più simili a quelle che prenderebbero i nostri clienti.

Per Tavares, oggi stiamo vivendo in un "periodo darwiniano". Dunque, solamente le aziende capaci di adattarsi al contesto attuale riusciranno a sopravvivere.

Ormai è chiaro: viviamo un momento di trasformazioni epocali. Siamo diretti a gran velocità verso un futuro elettrico caratterizzato da tecnologie fortemente innovative. Allo stesso tempo, dobbiamo affrontare la concorrenza delle case automobilistiche cinesi e continuare ad offrire alla classe media nuove e accessibili opzioni di mobilità.

Questi cambiamenti potrebbero spaventare ma per Tavares rappresentano una grande opportunità per il settore automotive. Tuttavia, il dovere verso le future generazioni è quello di offrire dispositivi sostenibili, con cui poter continuare a garantire la possibilità di muoversi secondo i propri desideri. Per farlo, però, bisogna essere disposti ad ascoltare di più e meno inclini a decidere da soli.


182

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Kar Tar

Vivete in un mondo tutto vostro, i trasporti pubblici poi non sono economici

accakappa

Perchè non hai capito a cosa si riferiscono... Semplice.

Mercury

Ho smesso di leggere su COMPLESSITÀ DELLE EV.

nome

in russia aspettano gente per aiutarli

nome

sicuramente no, ma era per dire che altre piccole esistono ancora...

italba

I problemi personali riguardano solo te, ma già che ci siamo:
Hai provato a scrivere alle ferrovie o all' azienda di trasporti locale segnalando che l' orario dell' autobus è troppo vicino all' arrivo del treno?
Non c'è nessun altro mezzo per il ritorno ad un orario più comodo?
Ci sono altri che fanno lo stesso percorso tuo?
Alle volte basta un po' di organizzazione per risolvere problemi che sembrano insormontabili

Cpt. Obvious

Prendo l'auto perché in treno impiego altrettanto, ma senza nemmeno la certezza di poter arrivare a lavoro, visto che lo scarto tra orario di arrivo in stazione e la partenza del bus per la zona industriale è di soli 3 minuti, se scendo al binario 14 non faccio nemmeno in tempo ad arrivare alla fermata.
Per non parlare del ritorno, dove il primo treno disponibile è alle 19:20, peccato che esca alle 18 e che in auto alle 19:20 sia praticamente già a casa.
Ho fatto 20 anni di mezzi pubblici, lo farei ancora, se non mi fosse stato reso oggettivamente impossibile.
Qui si parla di investire in TPL, peccato che nella realtà avvenga il contrario.
Anche chi andava con i mezzi si è dovuto arrendere e tornare all'auto privata.
Non è che ci divertiamo a fare oltre 30000km l'anno, bestemmiare nel traffico e spendere un sacco di assicurazione e carburante, siamo costretti.
Ero ben più comodo anche io a dormire durante il tragitto o guardarmi film e serie con il portatile.

max76

La seconda che hai detto, tutti che fanno gli ecologisti con il deretano dei pendolari

max76

Investire nel trasporto pubblico?in Italia?
Tu credi nelle favole

max76

Applausi!

max76

Che il mercato sia saturo e il consumismo sia esasperato, è sotto gli occhi di tutti.
Che la classe media non possa permettere più una macchina nuova (perché i sindaci eco-radical-chic-green gli impongono di cambiarla) non esiste proprio e la tua affermazione è totalmente fuori luogo

max76

Se Tavares vuole vendere, deve fare solo una cosa: abbassare i prezzi.
Non ci vuole un genio

max76

Ha ragione sul fare cartello nei confronti dei prodotti cinesi...bisognava farlo già 15 anni fa...

Doggo (background)

Ora capisco il tuo nickname

cuccuruccu

Ne hai azzeccata solo una. La seconda.
La libertà è schiavitù.
L'ignoranza è forza.

italba

Lo dici per esperienza diretta?

accakappa

"A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l'altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. Dà a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro." ( Luca 6,27-31)
Non preoccuparti c'è posto anche per te.

italba

Il "particolare" lo devi progettare, adattare per quel particolare tipo di auto, se è composto da parti che fa qualcun altro le devi ordinare, cambiare le linee, il controllo qualità, le omologazioni... Solo i sempliciotti la fanno facile, nelle grandi industrie che producono oggetti complessi non è mai semplice come sembra. E poi dovresti costruire l'auto apposta per l'Italia e magari per quegli altri Paesi sottosviluppati che pensano di risparmiare chissà che togliendo un sensore o rilassando i controlli antiinquinamento, dove magari comprano già auto indiane o cinesi.... In sostanza è una pessima idea

Ma-io-che-ne-so?

Le linee di montaggio cambiano un particolare e ti producono anche le euro zero.

italba

Io vado in pace, tu vattene un po' dove meriti di essere mandato/a

accakappa

AAAAMEEEENNN Andate in pace.

italba

Ma fossi pure miliardario, perché mai dovrei perdere foss'anco due secondi per andare appresso alle str...upidaggini che scrivi tu?
1) Le assicurazioni inglesi non è detto che siano applicabili all'Italia.
2) Riguarda solo la kasco, non la Rca, e se prendi l'auto in leasing l'assicurazione è compresa.
3) Le auto elettriche usate o da rottamare per prenderne i ricambi sono rare adesso, tra qualche anno la situazione sarà uguale alle auto a pistoni.
4) Lo stesso dicasi per le officine specializzate.
In sostanza hai scritto una marea di fesserie ed io dovrei pure andare a cercarmi le fonti? Ma tu non stai bene proprio...

italba

Guarda che le fabbriche e le linee di montaggio ormai sfornano solo Euro 6, tornare ad Euro 5 vorrebbe dire spendere di più, non di meno

accakappa

Ci Ri sei o ci Ri fai. The Guardian on line e digita nel cerca "insurance". O prendendo il reddito di cittadinanza allora ti senti il dovere di non sbatterti...

Castoremmi

Ma si ascoltano quando parlano? Nessuno che gli ride in faccia quando dice queste cose?

Davide

Sta dichiarando pubblicamente di voler fare cartello. Dichiarazioni di una gravità incredibile

Aiitu kurosawa

Il lavoro rende liberi.
La guerra è pace.
Tavares aumenta i prezzi per ridare libertà di movimento ai poweraccy
Più mi tassano è più sarò ricco…

Ma-io-che-ne-so?

Demagogia per eco-ignoranti.
Le auto sono responsabili si e no dell'1% delle morti, tornare da euro 6 a euro 5 potrebbe portare all'1,2%, ma con i soldi risparmiati si possono efficientare le case e le aziende e a quel punto guadagnare in termini energetici e diminuire le emissioni tanto da diminuire le morti molto più di quel che il passo indietro da euro 6 a euro 5 implica. In sostanza stiamo facendo fuori l'industria europea delle auto invece di investire denaro per efficientare gli edifici. Un bella minkionata.

fedemc79
italba

Con te il dubbio se ci sei o ci fai non esiste proprio...
1) Mi dici di leggermeli in inglese.
2) Mi dici di cercarmeli tra tutti gli articoli sulle assicurazioni auto del Guardian e del Telegraph.
3) Me li hai tradotti.

COME ##### LO TROVO UN ARTICOLO IN INGLESE PARTENDO DA UNA TRADUZIONE IN ITALIANO????

jimbomix

Un'infinità in meno no, ma solo il metano inquina di meno.

accakappa

Ma ci sei o ci fai ? Li ho tradotti direttamente apposta.

Cpt. Obvious

Indubbiamente, anche in caso di rottura dell'auto.
Il punto è che il taxi è l'ennesima soluzione per chi vive e si muove in città, per tutti gli altri non è un'opzione.

Firebrand81

Veramente a milioni son già morti a causa dei gas di scarico...

italba

Non capisco perché mi racconti gli affari tuoi di quello che ti è successo quel giorno lì... Ma se ti si rompe l'auto mentre stai tornando dal lavoro non hai lo stesso problema?

italba

Ma davvero? Ed io mi dovrei mettere a cercare tutti gli articoli del Guardian sulle assicurazioni inglesi (delle quali mi scuserai ma non me ne può fregare di meno) per verificare quello che tu non sei in grado di linkare? E quanto mi paghi?

Gark121

Le auto a Gpl inquinano esattamente come i benzina, anzi, un pelo di più.

accakappa

Ho scritto in Italiano perchè ho fuso 2 articoli che parlavano della stessa cosa. Bastava collegarsi al sito di The Guardian Uk e nel cerca scrivere una semplice parolina : insurance e ti uscivano una serie di articoli sulla questione assicurazione in UK tra cui quello che ho tradotto. SVEGLIA. Non mi sembrava difficile prima da capire e poi da fare.

Kondoriano

si lo so era per commentare insieme le cose, comunque si ovviamente la casa andrebbe scelta in prossimità del posto di lavoro, ma non sempre è possibile purtroppo vista la situazione affitti fuori controllo di certe zone

Ma-io-che-ne-so?

Io dico che se torniamo a euro 5 nessuno muore, apriamo i centro storici alle auto e eliminiamo i parcheggi a pagamento e magicamente la classe media torna a comprare auto.

Ma-io-che-ne-so?

Abiti nella ZTL

Cpt. Obvious

Quando mi hanno cancellato il treno (si, una volta andavo con i mezzi, poi mi è stato reso impossibile da Trenitalia), il taxi si è rifiutato di portarmi a casa.
Eravamo in 4, sarebbe stato un viaggio di circa 35km+ altrettanti per il ritorno.
No, il taxi non è sempre una soluzione.

Cpt. Obvious

Vabbè, probabilmente mettere sassicaia nel serbatoio costerebbe meno.

Cpt. Obvious

Si, ma a che prezzi?
Non prezzi da classe media italiana.

Firebrand81

Carlos Tavares ci sta dicendo che la libertà di mobilità deve esser protetta da Stellantis. Sono d'accordo.

Gianluigi

Mai fatto affidamento sugli efuel. Il problema sono le rese di produzione e le leggi della chimica. Sono e resteranno non convenienti da produrre

Salvatore Sgambato

La normativa cinese sulle emissioni è per certi versi più restrittiva dell euro 6

Salvatore Sgambato

Sono d'accordo, qua non si parla di chi va a lavoro in provincia partendo dalla provincia, qua si parla di potenziare il trasporto pubblico da e per i centri medio grandi, dove peraltro si concentra maggiormente il lavoro. Esistono poi i distretti industriali, quelli commerciali, le cittadelle direzionali, tutti luoghi con alta concentrazione del lavoro dove investire in tpl. Molti milanesi non hanno l'auto di proprietà perche i mezzi sono decenti, a Roma credo proprio che non sia ancora possibile a causa del disastro del tpl che la caratterizza

italba

Di quale "inglese" vai cianciando se hai scritto in italiano? E di quali articoli vai delirando se non li hai linkati? Secondo te mi devo mettere a cercare in tutto quello che ha scritto il Telegraph o il Guardian se c'è qualcosa che assomiglia alle str...upidaggini che hai scritto?

mamo

Se non si potranno comprare auto cinesi allora venderanno ai poveri, altrimenti..

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Motorsport

Formula 1: ufficiale, Lewis Hamilton in Ferrari dal 2025

Auto

Hyundai Kona Electric (2024): prova consumi d'inverno e ricarica rapida | Video

Auto

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video