Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Monopattini elettrici in sharing a Roma: le nuove regole del Comune

30 Giugno 2022 92

L'utilizzo dei monopattini elettrici in sharing ha creato una serie di problematiche in diverse città, soprattutto a causa dell'utilizzo scorretto da parte degli utenti. Di questo tema ne abbiamo già parlato molte volte. Il Comune di Roma ha dunque deciso di mettere ordine ed ha predisposto nuove linee guida per l’autorizzazione dei servizi di noleggio in sharing di monopattini ed eBike. Inoltre, ha predisposto alcune regole specifiche per l'utilizzo dei monopattini elettrici.

REGOLE CHIARE

Entrando nel dettaglio, la Giunta capitolina ha deciso che, con un nuovo bando, dal primo gennaio 2023 gli operatori di sharing saranno ridotti dagli attuali 7 a 3. Questo significa che i monopattini passeranno dagli attuali 14.500 ad un massimo di 9.000 di cui 3.000 nelle zone centrali e i restanti equamente divisi tra gli altri Municipi. Per quanto riguarda le eBike, invece, si passerà da 12.500 a 9.000.

Oltre ad una razionalizzazione della presenza di questi mezzi per la micromobilità elettrica all'interno della città, il Comune di Roma ha predisposto una serie di precise regole per il servizio di sharing dei monopattini elettrici.

Sarà compito del Comune individuare le nuove aree no parking e dove realizzare gli stalli. Verrà introdotta anche la distanza minima di 70 metri tra gli stock di mezzi dello stesso operatore, che potrà piazzare non più di 5 unità. Per chiudere il noleggio servirà fotografare il mezzo nello stallo e spedire la foto alla società di noleggio.

Oltre a tutto questo, i monopattini dovranno essere dotati di una targa metallica. La velocità massima, come da normativa italiana, non dovrà superare i 20 km/h. Velocità che dovrà scendere a 6 km/h nelle aree pedonali. Il noleggio potrà essere effettuato solamente da maggiorenni. Per l'iscrizione ai servizi di sharing servirà la carta d'identità. Inoltre, il monitoraggio dei mezzi dovrà essere effettuato ogni ora.

In caso di mancato rispetto del regolamento, gli operatori rischieranno la sospensione della licenza. Il Comune di Roma aggiunge che per l'assegnazione delle licenze attraverso il nuovo bando saranno valutati anche il sistema di manutenzione, il controllo e la redistribuzione della flotta, il sistema di contatto con la clientela, la sostenibilità ambientale, la possibilità di offrire abbonamenti, le agevolazioni per gli utenti del trasporto pubblico e gli sconti per spostamenti sistematici. Roberto Gualtieri, Sindaco di Roma, sul nuovo regolamento ha commentato:

Abbiamo trovato una situazione senza regole e senza programmazione e ci siamo mossi per mettere ordine concretamente, in un confronto aperto con gli operatori che spingerà da subito a risultati tangibili. Oggi diamo il via libera ad una razionalizzazione della presenza dei monopattini in città, riducendoli nel numero e garantendo regole chiare che favoriscano il servizio su tutto il territorio cittadino e limitino gli abusi, nell’utilizzo, nella velocità e nelle possibilità di parcheggio. Un altro passo nell’impegno per il decoro della Capitale, che nella mobilità si affianca agli investimenti sul rinnovo del parco autobus, sulle nuove tranvie, sulle manutenzioni di rotaie e convogli delle metropolitane e sui disincentivi all’uso dell’auto privata.


92

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
nickmot

Francamente, sono sorpreso che non sia così qua.
La prima volta che li ho visti in quantità è stato proprio a Berlino

salvatore esposito

ah... cosi si. qui è una giungla.
con una regolamentazione seria (e applicata) semaforo verde ai monopattini.

MrPan

Qua in Germania, dove vivo, quando finisci una corsa nell'app hai delle zone predefinite dove lasciali. In caso contrario la corsa no nsi chiudi e continui a pagare

MrPan

in Germania, dove vivo, i monopattini elettrici a noleggio o privati hanno le targhe.
Quelli per acquisto privato devono avere la certificazione per la circolazione stradale.

salvatore esposito

se I milanesi sono più incivili della media, non è un mio problema

NOP7356

"almeno non lasciamo auto su marciapiedi, di traverso a terra, avanti a ingressi di negozi/condomini/passi carrabile"
scusa ma dove vivi? paesino sperduto nel nulla di 100 abitanti?
"senza contare che se qualcuno va contromano in auto si prende una contravvenzione"
mai stato a milano eh?
PS
mai utilizzato un monopattino in vita mia

salvatore esposito

almeno non lasciamo auto su marciapiedi, di traverso a terra, avanti a ingressi di negozi/condomini/passi carrabile... senza contare che se qualcuno va contromano in auto si prende una contravvenzione, voi invece vi ribellate anche ad eventuali targhe (perché lo scopo è fregarsene del codice della strada) e assicurazione (per evitare di risarcire nei casi, più e più volte documentati, di danni a cose e persone).
se foste un minimo civili, non vi spaventerebbe una risoluzione simile

NOP7356

perché gli utilizzatori di auto invece sono super civili eh
o di moto e scooteroni
Già già

salvatore esposito

per far posto ad incivili su monopattino?
la mia terza auto è in strada, le altre 2 in garage.
più che pensare a togliere auto, pensate prima a diventare più civili.

salvatore esposito

la mia barba non è bianca ma almeno sono più civile della stragrande maggioranza degli utilizzatori di monopattini

Pentium

Si tratta di priorità

MeddLife

la bacchetta magica non esiste

NOP7356

giusto, è pieno di neonati sui monopattini
ah ma tu sei uomo vero con la barba bianca, mi scusi

ZiuZiu

si hai ragione sarebbe la soluzione migliore, il problema è capire il come fare. Termino la corsa, posiziono bene il monopattino e poi qualche bravo figliolo lo sposta in mezzo alla strada...!!!

Funz

l'italiano non rispetta le regole, i vigili non le fanno rispettare, e quando per una volta lo fanno, l'italiano si lamenta.

Funz

fossi un tassista venderei la licenza finché vale ancora qualcosa.

Funz

giusto togliere parcheggi alle auto, compratevi un garage o andate a parcheggiare fuori città!

Alfonso

Già visto :)

nickmot

La soluzione é metterle, non certo avere monopattini ovunque.

CRV

se ci fossero

nickmot

Il punto C dovrebbe essere statisticamente a non piú di 2-300m, direi che non sarebbe un problema lasciare il monopattino e fare 4 passi se ci fossero rastrelliere a quelle distanze.

CRV

ma se io (utente) devo andare da punto A a punto B con il monopattino, e ne noleggio uno, lo lascio al punto B e amen. se devo raggiungere il punto C (posteggio dei monopattini) e farmi X metri a piedi per raggiungere il punto B, devo cominciare a valutare se il gioco vale la candela (anche perché non credo ci sia gente che prenda il monopattino a noleggio per fare grandi distanze).

Chicco Bentivoglio
dario Rossi
an-cic

Infatti ho detto esattamente il contrario

massimo mondelli

E il benaltrismo?

Pentium

Grande Gualtieri, non preoccuparti della mondezza vai avanti cosi, monopattini e ciclabili

Mari/o

Secondo me è giusto così, anzi, troppo poco. Proviamo con 9k e le stazioni, se funziona e c'è richiesta si può aumentare il numero ma credo che 9k siano più che sufficienti vista la quantità enorme di mezzi fermi tutto il giorno.

Rettore Università di Disqus

Beh guarda caso i monopattini sono i mezzi preferiti dai turisti in tutto il mondo.
La lobby dei tassinari ha da pagá il mutuo della licenza…

megamattia

Di sto passo si ritornerà alle biciclette a stazioni

salvatore esposito

1 monopattino = 1 moccioso a cui hanno appena tolto il ciuccio di bocca che dovrebbe essere preso a calci per la sua inciviltà per poi tornare a casa a prendere altre randellate da padre

In Italia le regole sono consigli..

Zoro

Ma perchè sta netta riduzione??? Assurdo e ridicolo

Surak 2.04

Se metti delle rastrelliere (per semplificare, ma possono pure essere semplici postazioni) ogni 300 metri hai il monopattino-bici più vicino a 150 metri massimo, ma statisticamente sei più vicino di solito, ed a quadrati di 300 metri di lato, fai presto a coprire anche cittadine pure sparse su vasta area come Roma, poi chiaro...conta la strada non eventuali aree edificate, o aperta campagna pure nei confini cittadini. Non so a Roma, per dire, ma qui a Firenze ci sono cassonetti ogni 100 metri di media, ed a gruppi di 4 o 5 ed enormi nonostante edifici bassi, generalmente nei posti dove più danno fastidio. Una postazione per bici e monopattini anche da 10 occupa meno di un cassonetto tradizionale. Non serve la rastrelliera classica dato che quella è per prendere e lasciare uno specifico mezzo, mentre lo sharing decide lui quale devi prendere, quindi il primo della "serie", il più libero (che poi lo diventerà il secondo). Posso capire che se piove uno preferirebbe averlo fuori dalla porta, ma se piove ti bagni lo stesso anche senza fare 150 metri in più. Quelli a cui sta fatica fare quattro passi sono, generalmente, quelli che poi lo abbandonano a casaccio, è la stessa "piega" mentale.

Palm Bitch

Mamma mia. Li romani

L0RE15

Speriamo. È un passo avanti ma penso non risolverà del tutto i problemi. Vediamo come evolve.

L0RE15

Certo, perchè trovare un posto autoegolare in centro a Roma è meglio che esser sicuri di trovare un posteggio regolare per il monopattino ma a 100 metri dal luogo di destinazione. Mi pare assurdo ciò che sostiene.

Antsm90

Vabbè un monopattino pesa 2Kg, se dà fastidio lo sposti

Antsm90

Dipende dal numero di rastrelliere, se sono capillari tipo il bike sharing in centro a Milano (ma anche più capillari, dopotutto i monopattini sono più piccoli) il problema manco si pone

salvatore esposito

basterebbe mettere targhe ai monopattini così da rendere sanzionabili sti 4 burini e chi li mette a noleggio può tranquillamente girare la contravvenzione al burino che l'ha noleggiato.

supermariolino87

E le buche? E i cinghiali? E gli incendi? E gli omicidi su commissione? E...

an-cic

quella che tu chiami comodità è l'inciviltà che stanno provando a ridurre con le norme. se invece di lasciarlo sul marciapiede davanti al portone dove devi andare dovessi lasciarlo in una rastrelliera che sta 50/100 metri più giù non sarebbe comunque più comodo del dover cercare un parcheggio con la macchina ?

matrix

si ma questo è solo uno dei tanti problemi che affligono chi ha problemi di mobilità. Per ogni monopattino fuoriposto c'è un auto parcheggiata a cavolo che blocca anche chi non ha problemi di mobilità

Corradox22

Il problema del parcheggio dei monopattini, come delle bici, a noleggio NON è solo di Roma. Adesso sono in una località balneare sulla costa della Maremma Toscana e qui ci sono molte aree riservate al loro parcheggio (a 100/150 metri di distanza) ma sovente li vediamo abbandonati dove capita perché CAMMINARE COSTA FATICA!.
Per condurli ci vorrebbe il cervello obbligatorio.

matrix

molta gente il monopattino lo usa di sua proprietà, questo riguarda solo lo sharing. Il noleggio io lo vedo usare sopratutto da ragazzini che ora saranno esclusi

matrix

multe salate? A Roma prima di arrivare alle multe ai monopattini ci sono da multare altri 1000 comportamenti sbagliati.
Le auto a Roma sono troppo impunite. Il parcheggio di un auto alla razzo di cane crea molti più problemi di un monopattino.

matrix

allora è finita la comodità del monopattino sharing. Prima si lasciava ovunque e lo trovavi ovunque, così invece devo andare da qualche parte per prenderlo.

nickmot

Potrebbe anche essere 1 monopattino=1 persona in meno sui mezzi pubblici e auto sempre uguali.
Ma per il resto concordo, mettere le rastrelliere e finché il monopattino non torna li, fatturare come non ci fosse un domani.

an-cic

condivido che ci debba essere una regolamentazione ma non credo che queste misure servano a qualcosa....
partiamo dal principio che 1 monopattino=1macchina in meno che circola, quindi basta togliere un posto auto e metterci una rastrelliera dove entrano minimo 10 monopattini.
il monopattino lo paghi dal momento in cui lo togli dalla rastrelliera fino a quando non lo riagganci ad una rastrelliera. fine dei problemi e dei mezzi abbandonati in ogni dove.

Giorgio

Io faccio il mio lavoro loro facciano il loro, non c'è nulla da discutere

BYD Seal, prova su strada e prezzi Italia ufficiali, da 46.890 euro | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video

Hyundai IONIQ 6: prova su strada. Ottimi consumi e tanto spazio | Video

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video