Candela C-8, la barca elettrica che "vola" sull'acqua al Salone Nautico di Venezia

23 Maggio 2022 18

Al Salone Nautico di Venezia 2022 che si terrà da sabato 28 maggio a domenica 5 giugno saranno presentate diverse novità tra cui la nuova barca 100% elettrica Candela C-8. Si tratta dell'evoluzione del modello C-7 di cui abbiamo parlato in passato e che ha già trovato una buona diffusione sia in Europa e sia negli Stati Uniti. Dunque, il nuovo modello dell'azienda svedese debutterà tra pochi giorni al Salone di Venezia.

La presentazione ufficiale si terrà esattamente il 27 maggio anche se il concept del nuovo modello Candela C-8 era già stato svelato lo scorso anno. Il punto di forza del modello C-8, come come del C-7, è la possibilità di ridurre l'attrito con l'acqua quando viene raggiunta una certa velocità. Il sistema Hydrofoil che utilizza la barca elettrica Candela C-8, infatti, permette di ridurre drasticamente l'energia necessaria per avanzare. La società afferma che il suo nuovo modello utilizza solamente il 25% dell'energia usata per navigare dalle altre barche elettriche di questa tipologia. Grazie alla sua tecnologia, questa imbarcazione si comporta sull'acqua come una sorta di aliscafo. Proprio per queste sue caratteristiche, la barca sembra "volare" sul pelo dell'acqua. Ridurre i consumi, significa, ovviamente, anche andare a migliorare l'autonomia complessiva. Aspetto importante visto che parliamo di un modello a batteria.


Candela C-8 va poi a creare pure una scia molto corta di appena circa 5 cm alla massima velocità. Questo significa che viene ridotto molto anche il moto ondoso che è una delle principali cause dei danni agli edifici che si trovano lungo i canali. Inoltre, grazie ai motori elettrici, la barca elettrica è, ovviamente, anche molto silenziosa. Si tratta di caratteristiche perfette per un'imbarcazione che deve percorrere i canali di una città come Venezia. Non stupisce, dunque, che il costruttore abbia scelto questa città per il debutto ufficiale del suo nuovo modello.

Parlando di specifiche tecniche, abbiamo un motore elettrico C-Pod da 45/50 kW che permette di raggiungere una velocità di crociera di 24 nodi (30 nodi la velocità di punta). Lunga 8,5 metri, la barca può ospitare fino a 8 passeggeri. Il costruttore parla di un consumo di 0,8 kWh per miglia nautica a 20 nodi. Sulla carta, questa imbarcazione può contare su più di 50 miglia nautiche di autonomia (circa 93 km). Secondo l'azienda, con circa 8 euro di energia si naviga per 2,5 ore. Il prezzo è di 290 mila euro più IVA. Si può già preordinare lasciando un deposito di 1.000 euro. La produzione per il 2022 è già andata esaurita. Chi prenoterà la barca elettrica, oggi, la riceverà solamente nel corso del 2023.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
disqus_uSJK7cFxtw

Non so quanto spesso ti capiti di girare in barca per la laguna veneta, ma il traffico è intenso anche tra le isole ed i canali stretti (se esci dalla zona dragata ti incagli). Non alzerebbero mai i limiti, che peraltro servono anche ad incassare qualche extra, dato che spesso si piazzano con il "barcavelox" dove sanno che la gente osa un po' di più (ad esempio nella zona antistante Treporti).

ice.man

sicuramente non ci si alza sui foil tra i canali, ma e' ottimo per spostarsi da un isola all'altra (es portare i turisti a Murano)
altra cosa: i limiti di velocita' presenti a Venezia e in Laguna non sono pensati per una questione di sicurezza nel traffico (come potrebbe essere per le auto) ma per il problema delle onde che sono pericolose sia per l'effetto erosivo sulla citta' sia per chi si muove in gondola. In andatura foil non si creano onde quindi potrebbe essere scritta una normativa ad hoc con limiti di velocita' diversi (piu alti) per i veicoli che procedono in modalita' foil

zdnko

yo soy candela

saetta

Beh, mi hai convinto, ottima riflessione

Filippo Vendrame

Benissimo, grazie della spiegazione. Trattiamo molto poco di nautica e quindi se c'è uno spunto per saperne di più è ben accetto.

lviss

Yo soy candela, soy una llamará
Y cuando siento el ritmo,
Mi cuerpo quiere más

MinoLLo

Io pensavo a qualcosa del motore.
Sei stato gentile a spiegarmelo.

MinoLLo

Per questa imbarcazione, alla fine, il gioco vale la CANDELA?

MinoLLo

Non sono ovviamente un esperto, ma quando parli di 'foil' che intendi?

ice.man

https://uploads.disquscdn.c... e FALSO quando riporti di usare una "controparte" a motore endotermico.

Infatti in nautica si differiscono 3 tipi di scafi con relative andature:
dislocante (quella a cui procedono TUTTE le barche a bassa velocita', ma ad oggi anche le tutte le navi), planante (quella raggiunta oltre una certa velocita' e particolarmente apprezzabile sui motoscafi) ed infine foil (quando lo scafo e' interamente fuori dall'acqua sospinto da sole e semplici ali sommerse). Una controparte deve avere le stesse caratteristiche (in questo caso una barca che permette andataura in modalita' foil/aliscafo) eccetto la specifica a cui si attribuisce la differenza (in questo caso il motore elettrico vs diesel).

Per fare un paragone col settore automotive tipicamente trattato su questo blog, sarebbe come confrontare i consumi di una Tesla model X con quelli di una VW Tuareg diesel a cui abbiano montato i cingoli da neve

Portobello

in quella barca ci sono anche cuccette/bagno o no?

disqus_uSJK7cFxtw

Esatto. Barca perfetta per molti nostri laghi, ma impossibile da utilizzare nella laguna veneta dove il limite di velocità non consentirebbe di farla sollevare sui foils, con il risultato di consumare di più e generare maggior onda. Aggiungo che i limiti in laguna ci sono perché il traffico e molto intenso e la probabilità di incidente elevata.

Limiti che esistono anche nei nostri fiumi, per cui niente nemmeno lì.

E la situazione in mare aperto sarebbe invece complicata dal moto ondoso, che mal si addice a quel tipo di carena e foils.

Insomma, presentata a Venezia, ma non adatta a Venezia.

Filippo Vendrame

La parola falso mi pare un "tantino" esagerata visto che semmai sarebbe errato solo il tipo di imbarcazione usata come confronto. Io avevo trovato così nella mie ricerche, ma non sono un esperto di barche quindi il dettaglio può essermi sfuggito. Dunque, approfondirò meglio. Grazie.

Maurob

Che c'entra... Non hai considerato gli inseguimenti di 007 e simili!

ice.man

@REDAZIONE

i dati comunicati sono falsi

INFATTI voi riportate "Secondo l'azienda, con circa 8 euro di energia si naviga per 2,5 ore,
pari ad un costo del 90% inferiore rispetto a quello dei modelli con
motore endotermico."
FALSO
il confronto non e' stato fatto con una controparte a motore endotermico, ma con una controparte NON foil a motore endotermico. E la differenza appunto la fa il tipo di navigazione coi foil e non tanto il tipo di propulsione

berserksgangr

Il limite è tra i 5 ed i 7 km/h difatti.
Comunque, a parte questo, l'imbarcazione è proprio bella

Danylo

"caratteristiche perfette per un'imbarcazione che deve percorrere i canali di una città come Venezia"
---
Per poter "volare" deve andare ad certa velocita' minima, che non penso si possa raggiungere nel canali di Venezia

ACTARUS

Meglio il salone Natico

Stop endotermiche 2035: tra polemiche, dubbi e fazioni, facciamo il punto | Video

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Hyundai IONIQ 5 RWD: prova consumi reali, quanto costa la ricarica e costo per 100 km

Mercedes EQB: primo contatto, prova ricarica IONITY e consumi in autostrada