Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Ringbrothers Tusk, al SEMA Show 2023 la Dodge Charger del 1969 da oltre 1000 CV

02 Novembre 2023 8

Ringbrothers ha svelato al SEMA Show 2023 di Las Vegas il primo dei tre progetti che presenterà quest'anno. Si tratta di una straordinaria Dodge Charger del 1969 soprannominata Ringbrothers Tusk, ben diversa dalla generazione più moderna della berlina sportiva. È stata equipaggiata con il motore crate più potente mai realizzato da Mopar, ossia l’Hellephant V8 sovralimentato da 6.2 litri.

Prima di installare il nuovo propulsore, il tuner americano ha dedicato tempo e risorse al miglioramento della base della muscle car. La Charger in questione ora vanta un telaio personalizzato fornito da Roadster Shop, con sospensioni riviste che includono ammortizzatori Fox RS SV, sospensioni posteriori indipendenti, una carreggiata di 149 cm e una roll-bar anteriore da 3,17 cm. Inoltre, le ruote anteriori sono state spostate in avanti di 5 cm.

Solo dopo questi aggiornamenti è stato possibile inserire il potente otto cilindri a V. È abbinato alla trasmissione manuale Bowler Tremec T-56 Magnum a 6 rapporti, con un albero di trasmissione in fibra di carbonio QA1 REV Series e un differenziale posteriore Strange Engineering Ford da 22,86 cm. Mopar ha costruito solo 100 esemplari del motore Hellephant, ciascuno in grado di erogare 1014 CV di potenza e 1288 Nm di coppia massima alle ruote posteriori.

Con tutta questa potenza, è richiesta anche una grande forza frenante, motivo per cui il preparatore americano ha installato un set di pinze Baer Extreme 6S a sei pistoncini.

IL DESIGN E L’ABITACOLO

Anche l'esterno della speciale Dodge Charger del 1969 è stato oggetto di un lavoro minuzioso da parte di Ringbrothers. Ad esempio, il frontale ora sfoggia un nuovo rivestimento in fibra di carbonio con una singola striscia cromata. La parte anteriore è stata completamente ridisegnata, così come la forma dei paraurti anteriore e posteriore.

Inoltre, sono state allungate le estremità del parafango posteriore, aggiunti nuovi rivestimenti per le portiere e abbassati i pannelli laterali. La Ringbrothers Tusk è stata verniciata esternamente in Black to the Future, abbinata a diversi elementi dorati, tra cui i cerchi HRE e le grafiche speciali.

L'interno è un vero e proprio capolavoro. È stato completamente rinnovato e ora include una nuova strumentazione, un volante personalizzato, un sistema HVAC Vintage Air e un impianto audio JL.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Stiui

e toretto muto!

serverlibripidf

sì la roll bar è altra cosa, infatti non capivo cosa volesse dire 3cm di roll bar

Tamarrata americana senza senso... MA E' BELLISSIMA!!!!!!

T. P.

sembra un modellino!

https://media0.giphy.com/me...

Jotaro

Se non esce dal cofano il bocchettone dell'aria non è una vera Charger del '69.

Suppaman

Quella che avete tradotto come "roll bar" e' in realta' la barra di torsione...

Corradox22

Guidarne una conservata come quella del film Bullitt, che era una bellissima auto, deve dare delle emozioni senza pari https://uploads.disquscdn.c...

RavishedBoy

Bellissima!
P.s. bisognerebbe fare un servizio sul SEMA, ci sono tantissime auto che meritano di essere mostrate

Auto

Peugeot e-3008 elettrica: fino a 700 km, il SUV alla prova su strada | Video

Auto

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Auto

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video