Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Chi è OMODA, il brand cinese in arrivo in Italia. I piani per la rete di assistenza

21 Gennaio 2024 178

Il mondo dell'auto sta subendo grandissimi cambiamenti e diventa sempre più difficile stare dietro ai nomi nuovi. Se, fino a qualche tempo fa, chiunque poteva riconoscere il marchio sul cofano di un'auto che passava, oggi l'arrivo di brand cinesi da noi sconosciuti rende tutto più difficile.

OMODA è uno di questi, brand che sta approcciando l'Europa e l'Italia e con cui ho avuto modo di parlare per capire quali fossero le reali intenzioni.

CONCESSIONARI, ASSISTENZA E RICAMBI

Quando si parla di brand cinesi, il timore di tutti è che si tratti di un fuoco di paglia: nessuno vuole acquistare un'auto da decine di migliaia di euro per poi trovarsi senza supporto o senza assistenza in caso di parti di ricambio necessarie per normale manutenzione o dopo un incidente per le riparazioni.

Ovviamente nessuno ha la sfera di cristallo per prevedere il futuro, per questo dobbiamo basarci sulle dichiarazioni del produttore, integrandole eventualmente con la storia del marchio che può darci un'idea della sua solidità. Partiamo proprio da questo secondo aspetto: Omoda è un brand del Gruppo Chery, fondato nel 1997.

Con i suoi 27 anni di vita alle spalle, Chery non ha certo la storicità dei marchi occidentali centenari, ma ha dimostrato, negli anni, di poter scalare in maniera interessante la sua produzione, arrivano nel 2020 ad una produzione di 730.000 unità e, nei venti e oltre anni di attività, ha raggiunto 11 milioni di vendite cumulate. Nel corso del tempo ha poi stretto alcune partnership, tra cui quella con il Gruppo Jaguar Land Rover e con tech companies come Huawei, Horizon Robotics e Alibaba.

OMODA nasce come brand del Gruppo esattamente, per fare un paragone, come Peugeot è un brand del gruppo STELLANTIS. Il marketing ha deciso di dare un target ben specifico al brand: nello specifico punta sul mondo del fashion e della moda con un taglio spiccatamente tecnologico.



Passando alla fondamentale rete di assistenza e officine, a domanda diretta OMODA risponde che entro la fine del 2024 ci saranno in Italia 80 punti di servizio realizzati insieme ai partner locali e che questi saranno in grado di gestire le richieste di riparazioni e ricambi. Tra i principali partner ci sono Intergea, Gruppo Bossoni, Gino Motors, Carraro, Pasquarelli, De Bona e Brandini: questi alcuni dei gruppi che si apprestano ad avviare la vendita delle vetture nei loro showroom sul territorio italiano.

Ultimamente, poi, ha iniziato a diffondersi una voce sulla creazione di un impianto produttivo in Europa, carta che è servita anche ad altri produttori cinesi per poter legittimare la loro presenza sul mercato e per cercare di aggirare i possibili dazi e blocchi commerciali di uno scenario geopolitico mutevole, specie negli ultimi anni. OMODA ha confermato che la factory rientra nei piani perché creare un polo produttivo locale fa parte della strategia per l'espansione in Europa, e sono in corso trattative sia per joint venture con altri produttori, sia con i governi locali nell'UE.

In attesa di confermare questi sviluppi, alcuni dei quali sono già in corso e verranno a compimento nel 2024, il piano di OMODA è di vendere 10.000 unità già quest'anno, puntando a raggiungere le 20.000 unità nel 2025.

OMODA 5: BENZINA, ELETTRICA E FULL HYBRID

OMODA 5 è il modello che farà da apripista: si tratta di un SUV che viene proposto sia in versione termica, sia in versione elettrica. Il prezzo è chiaramente fondamentale nell'attrarre clientela, e qui l'intenzione è di proporlo a 27.000/28.000€ in un allestimento medio/alto, restando sotto ai 30.000€ per la top di gamma (termica). L'elettrica, invece, è confermata con un target di prezzo sotto ai 40.000€ e il lancio avverrà in aprile dopo una presentazione prevista a febbraio.

Sviluppata come global car, fatta quindi per incontrare i gusti di un pubblico più ampio e per uscire dai confini del mercato cinese, OMODA 5 1.6 TGDI è un crossover da 4,4 metri di lunghezza con un passo di 2,63 metri e un bagagliaio da 292/360 litri. Nella versione termica utilizza un quattro cilindri in linea, motore turbo benzina da 1,6 litri di cilindrata e 185 cv (275 Nm di coppia massima tra 2.000 e 4.000 giri), trazione anteriore, cerchi da 18" in lega e telaio con McPherson anteriore e multi-link posteriore. I consumi dichiarati sono di 7,6 litri/100 km.

OMODA 5 EV, la versione elettrica, propone le stesse misure con un bagagliaio da 380 litri mentre il motore, sempre anteriore così come la trazione, è un elettrico da 150 kW (204 cv) e 340 Nm di coppia. Resta inalterato lo schema meccanico mentre sull'elettrica, già valutata con le 5 stelle EuroNCAP, la dotazione di sicurezza prevede 7 airbag, ADAS di Livello 2. Completano la dotazione i due display da 12,3", Android Auto e Apple CarPlay, V2L (uscita AC da 3,3 kW) e vetri oscurati.

Sempre nel corso del 2024 arriverà poi una versione full hybrid.


178

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andrearocca
Disqutente

Forse il mio commento si riferiva al fatto di proporre la vettura termica e quella ibrida?
Trovo che molto difficilmente riescano a trovare un mercato.

Certo leggere l'articolo è importante, ma pure comprendere il senso delle parole non lo è da meno.

MatitaNera

Boh. Prima c'era la gestione Disqus integrata e ora è sparita.

Luigi Melita

ammetto che non li ho mai seguiti, cosa è successo?

damiano l
Disqustoso

Audi è VW, la Giulia ha preso lo stesso telaio della Bmw m3, la mercedes dipende quale modello (la classe a e b sono orribili sì, la a sembra una brera), ma le altre non sono così male (glk pure fa schifo). Vw ha la solita polo, la solita golf e poi ha fatto t-roc e tiguan. Il t-roc è carino, la tiguan è proprio brutta a vedersi, la t-cross è orripilante. L'audi ha quasi tutti bei modelli tranne q2, q5, q6, q7 e il nuovo q8 (quello vecchio era infinitamente più bello). Per la bmw vale lo stesso: quelle che fanno schifo a vedersi sono solo quelle della serie x, tranne la x6 e la x8. Di italiano non è rimasto più nulla, ma comunque sia di brand "premium" al massimo e non "lusso" o "supersportivi" che cosa c'è rimasto? La Giulia che è un m3? La mito che è una punto? La Tonale che è orribile nel posteriore ed è una jeep? Di italiane degne di questo nome son rimaste Stelvio (capolavoro dell'ingegneria) e Giulietta, poi le Maserati. Le altre sono brand di supersportive (lambo, ferrari).

TheAlabek

Diciamo che ora c'è un mercato dell'usato assolutamente malato...ma per esempio chi ha preso nel 2019 un'auto accessoriata il giusto, non ha nulla da invidiare a una del 2023/2024...

damiano l

dimenticavo ... i problemi dopo 8 anni ?
ma ci hai lavorato in assistenza delle concessionarie?
la qualità è cresciuta un po' in tutti i marchi ... (anche perché la componentistica è prodotta esternamente).
Tutt'ora ci son richiami su vetture di mezzo pianeta per i "soliti " airbag della Takata ... o grossi guai per dispositivi AdBlue (chiedi clienti Citroen etc)

damiano l

mah ... una volta era cosi... infatti mio padre cambiava l'auto con quel ritmo ... anche perché dopo 8 anni c'era ancora la stessa auto.. con piccoli aggiornamenti.

Io ho accelerato il ritmo si sostituzione dopo il 1994 ossia l'inizio diffusione iniettori elettronici e centraline + accessori + airbag , esp, etc
L'obsolescenza tecnologica ha accelerato tanto...
Le prime Fiesta con airbag a volte "sparavano" l'airbag per una buca! ... io .. in Peugeot... ero contento che la 205 non lo avesse .

Adesso le auto son mega-tablet da corsa ... se la cambi velocemente ci riprendi abbastanza a fare il salto verso la nuova ... (e chi te la compra magari approda a qualcosa che nuovo manco lo sogna).

TheAlabek

E tu invece pensi che tutti abbiano possibilità di piazzarsi dei pannelli in testa e comprare macchine da 30k con la promessa che risparmieranno strada facendo, dovendo muoversi in base ai bisogni della macchina...direi entrambi utopiche come visioni no?

ilariovs

Ecco, anche TU rappresenti una MINIRANZA ossia quelli che NON HANNO BISOGNO DI RISPARMIARE.

Ecco il problema, tu pensi che tutti possano spendere e spandere senza curarsene. Ma siete una minoranza, purtroppo.

TheAlabek

In realtà, un'auto ben tenuta inizia a dare reali problemi dopo 8/10 anni...quindi il vero guadagno lo hai fra i 5 e gli 8 anni dove non hai ancora esosi costi di manutenzione ma hai ammortizzato il costo dell'auto

TheAlabek

No no, fidati che se non hai la comprensione del testo la calcolatrice serve a poco.
Tu fai i conti senza l'oste, visto che in Italia rappresenti l'eccezione.
Ma anche non fosse così, posso permettermi il lusso di pagare la benzina quanto voglio, permutando i miei soldi per il mio tempo, come si fa da quando è stato inventato il denaro.
Non mi interessa risparmiare, mi interessa poter muovermi come meglio mi aggrada senza dover rincorrere le colonnine e pagare l'energia il triplo

damiano l
ilariovs

Vedi qual'è il tuo errore, ti affidi alla compre dione del testo.

Invece dovresti affidarti alla CALCOLATRICE quella NON sbaglia.

Prendiamo una banale MG4 luxury, acquistabile da OGGI alle 10 al prezzo di 30800€.
17KWhX100 Km di media, a 21cent a KWh sono 3,57€X100 Km. Tu con la tua macchina spendi dal doppio se un'utilitaria a GPL al triplo se una macchina benzina/diesel.
Per altri 18 mesi ho il contratto BLOCCATO di fornitura quindi qualunque cosa succeda, compreso che gli Houti bloccano le petroliere o che l'Iran e Israele si scontrano io pagherò 21 x cent a KWh.

A te lo fanno un contratto che per altri 18 mesi paghi la benzina, il gasolio, il GPL, il metano a prezzo bloccato? NO tu devi sperare che tutto va bene per pagare fra il doppio ed il triplo di una che ha una macchina elettrica.

Aggiungi a questo che io a Gennaio ho prodotto 5,6KWh al giorno di corrente... e questa quantità QUADRUPLICHERÀ da qui a Giugno. Per cui dai primi di Aprile ne farò abbastanza per casa (9KWh al giorno) e un po la metterò in macchina per cui comincerò a pagare MENO di 3,57€ X 100 Km.

Mentre TU devi sperare che in Cina arrivi la crisi economica per i fallimenti immobiliari ed il prezzo del petrolio scende, se invece i cinesi trovano il modo di superare la cosa e la loro economia ricomincia a correre allora continuerai a pagare 1,7/1,8€ a l.

Non serve il testo, ti basta la calcolatrice per capire che è quello dipendente e chi è quello libero.

TheAlabek

Qui chi spera nella sorte siamo in 2 mi sa, ma invece chi ha la comprensione del testo pari allo 0 uno solo

italba

Perché rispondi per slogan da terza elementare invece di cercare di dire qualcosa di vagamente intelligente nel merito?
Credi che qualcuno possa prenderti sul serio se ti comporti così o di suscitare qualcos'altro che ilarità e compassione?
Forse non ci arrivi proprio, mi spiego meglio: Io criticavo l'atteggiamento di quello a cui ho risposto perché ha espresso una sua convinzione sbagliata invece di informarsi prima, eppure gli sarebbe stato così facile!

ilariovs

No continua a sperare nella sorte.
E poi mi raccomando lamentati qua do va male. Quello si che aiuta.

TheAlabek

Sicuramente, la soluzione sono i pannelli, corro a metterli

TheAlabek

Ottima idea, ma inizio troppo presto

TheAlabek

Forse quello che non capisce sei tu, ma tutto apposto, stai tranquillo

TheAlabek

Altra mia paura, che si brasino prima del cambio macchina

Sistox v2

La situazione quindi è estremamente drammatica

L0RE15

Oggi il 99% dei blog sopravvive grazie alle marchette. Senza paura, mi vedo costretto a ribadirlo.

Ratchet

Vedremo se andrà di oMODA !

italba

L'ultimo a poter parlare di intelligenza sei tu

damiano l

io spero solo che sti' Oled LG esposti per anni a gelo/caldo non facciano la fine degli schermi LCD prima, touch poi che ho visto "morire" dopo qualche anno (o "sfogliarsi" sulle Jeep made in Mexico) e che tra l'altro vanno facilmente "in blocco" su fuori range temperature ... che se non hai anche i "tasti fisci" poi comandi poco o nulla in auto ... (altra cosa che apprezzo sulla mia BEV)

Sportman

Mi sembra che in Italia la DR venda abbastanza nonostante le limitazioni che propone e le motorizzazioni scandenti.
Quindi inutile dire che e' Cinese a prescindere.
Purtroppo il fatto di offrire solo motorizzazioni a benzina che consumano quanto una petroliera o full Electric che da noi se le vendono solo tra concessionari e' una strategia perdente.
Non dico che dovrebbero avere il diesel che sulle Cinesi in pratica non esiste ma una full hybrid dovrebbe essere immancabile.
E invece forse non ci sara'.
Misteri del dragone

italba

Forse non capisci quello che leggi...

Ma perché "non credere" ed esporsi a figure di ##### quando basterebbe
scrivere "african car brands" per trovare subito la risposta giusta?
Gayantares

Io credo che opterò per i trasporti pubblici visto che si diventa più poveri

ilariovs

E NO sei tu che non hai notato quello che è successo negli ultimi due anni ne quello che è successo 50 anni fa.

Prega che Isrele ed Iran non si confrontino da vicino o il sogno finirà male quando tornerai dal benzinaio...
E non servirà a niente dire "non lo sapevo"...

TheAlabek

Forse il "non credo" l'ho letto solo io...

TheAlabek

Stai delirando...

TheAlabek

I fari semplicemente led...ma matrix ancora di più, la svolta vera...per il resto gli schermi lasciano il tempo che trovano

TheAlabek

Ah apposto, tanto comunque la mia prossima auto sarà un diselone usato

77fabio

Infatti nell'articolo c'è scritto che verrà proposto in 3 versioni, una termica una ELETTRICA e una full hybrid. Ma leggere tutto l'articolo è troppo difficile?

MatitaNera

Intanto inside-ev ha tolto i commenti disqus... quando ci si c% sot*...

Gayantares

Nah non è razzista, è solo un po' ignoratelo

Gayantares

Fatti due domande del perché

Gayantares

Si di notizie, giusto per far creare flame... come al solito

ilariovs

Però dobbiamo deciderci o spendiamo per le macchine europee perché i cinesi sono cattivoni oppure non li spendiamo.

Non è che si può state in mezzo dicendo né l'uno è ne l'altro. Oppure devi dire "io vado in bici, non mi interessa".

Quindi sei a favore dei prezzi europei, bene compratele.
Personalmente ai 36000€ di una 600e o ai 41000€ di una iD3 preferisco prendere una MG4/Dolphin o una Model 3.

Ma ognuno coi suoi soldi... ci mancherebbe li spende come crede.

MatitaNera

A me del nazionalismo non importa nulla eh

ilariovs

Vedi IO non ho queste velleità nazionalistiche, a ME se mi proponi 30.000€ per un 1.0 tre cilindri... la prendo male, indipendentemente della nazionalità di chi lo fa.

Non è che se lo fa un europeo allora ci passo sopra... sono fatto così. Permaloso.

MatitaNera

Preferiamo farci inf%re dai cinesi, da veri polli.

ilariovs

Allora ridi e dai l'esempio... su sono pieni i listini di ottime occasioni A TRE CILINDRI ahahahahahahah

Meritate che li mettono 40.000 e senza manco la possibilità delle rate.
Fanno bene ad alzare i listini a tutto spiano.

A me basta che mi danno la possibilità di evitare di comprarle. Che lascino a VOI questo piacere.

MatitaNera

Preferiamo farci inchapp*are dai cinesi. Da ridere proprio.

ilariovs

NO, spndo 30.000€ per un 1.0 tre cilindri... andate avanti voi che a me vie da ridere.

Aster

Si anche si quelli con la smar diesel.

Aster

Si anche si quelli con la smar diesel.

Jotaro

Affè?

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video

Viaggio nella fabbrica di Brugola (OEB), le viti italiane fondamentali per il mondo auto