Lucid Motors taglia l'obiettivo di produzione. Arriva un secondo stabilimento

01 Marzo 2022 0

Per un nuovo marchio automobilistico mettere in produzione il primo modello è un processo non certamente facile. Lo ha capito in tempi recenti Rivian che sta ancora affrontando diverse difficoltà per portare a regime la produzione delle sue vetture e lo sta capendo, adesso, anche Lucid Motors. La casa automobilistica che sta portando sul mercato la nuova berlina elettrica Lucid Air ha fatto sapere di aver dovuto rivedere le sue previsioni di produzione per il 2022. Si passa dalle 20 mila unità stimate alle 12-14 mila vetture.

Il motivo? Il costruttore americano parla di "straordinarie sfide della catena di approvvigionamento e della logistica". Insomma, la casa automobilistica si sta scontrando con diverse difficoltà nel reperire le componentistiche necessarie per portare avanti la produzione della sua berlina elettrica.

Lucid Motors racconta di aver consegnato 125 auto ai clienti nel quarto trimestre, con una produzione totale che ha superato i 400 veicoli fino ad oggi (300 consegnati ai clienti). L'azienda mette comunque in evidenza di avere anche 25 mila prenotazioni per la sua vettura pari ad entrate potenziali fino a circa 2,4 miliardi di dollari. Il costruttore ha anche confermato che nel corso del 2022 sbarcherà in Europa e in Arabia Saudita. Il debutto del SUV elettrico Gravity è stato, invece, rimandato alla prima metà del 2024.

Parlando dei dati finanziari del quarto trimestre del 2021, il costruttore ha fatto registrare un fatturato di 26,4 milioni di dollari e una perdita di circa 1 miliardo di dollari. Nell'intero 2021, Lucid Motors ha perso 4,8 miliardi di dollari. Le prospettive della società rimangono, comunque, positive grazie al sostegno finanziario del Fondo Pubblico di Investimento dell’Arabia Saudita.

NUOVA FABBRICA IN ARABIA SAUDITA

Contestualmente, Lucid Motors ha anche annunciato ufficialmente il suo nuovo stabilimento che sarà costruito in Arabia Saudita e precisamente a Kaek, sul Mar Rosso. Il nuovo hub di produzione sarà interamente di proprietà di Lucid Motors e consentirà all'azienda di "soddisfare la crescente domanda internazionale di veicoli elettrici di lusso". La società conta di poter ottenere finanziamenti dal Paese per poter portare avanti il processo di costruzione dello stabilimento.

Una volta a regime, da questa fabbrica dovrebbero essere prodotte 150 mila vetture all'anno. La costruzione dell'impianto dovrebbe iniziare nella prima metà del 2022. Lucid Motors sta lavorando anche all'ampliamento del suo sito in Arizona per arrivare a disporre di una capacità produttiva di 365 mila vetture all'anno. L'azienda prevede che la sua capacità di produzione in Arizona e Arabia Saudita supererà complessivamente i 500.000 veicoli all'anno quando ciascuna struttura andrà a regime.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Stop endotermiche 2035: tra polemiche, dubbi e fazioni, facciamo il punto | Video

MiMo 2022: i numeri e le nostre interviste al pubblico | Video

Mercedes EQE 350+, ora facciamo sul serio e Tesla può iniziare a tremare | Video

Mazda CX-60: prova (su strada) di maturità per il SUV PHEV da 60 km elettrici | Video