Northvolt, parte la produzione di celle nella fabbrica in Svezia da 60 GWh all'anno

29 Dicembre 2021 5

Northvolt ha avviato la produzione delle celle per le batterie all'interno della sua nuova fabbrica in Svezia. Per l'industria del Vecchio Continente si tratta di una notizia rilevante in quanto si tratta della prima cella ad essere stata completamente progettata, sviluppata e assemblata da un'azienda europea. Una notizia ancora più importante per realtà come BMW, Fluence, Scania, Volkswagen, Volvo Cars e Polestar che hanno già effettuato ordini di fornitura per circa 30 miliardi di dollari.

A questi clienti, Northvolt inizierà a fornire le celle nel corso del 2022, dopo che la produzione sarà andata a regime. La prima cella uscita dalla linea di produzione della fabbrica è del tipo prismatico ed è stata sviluppata presso i Northvolt Labs. Lo stabilimento si trova nella città di Skelleftea, nel principale distretto minerario della Svezia.


Attualmente, all'interno di questo sito produttivo lavorano circa 500 persone. L'obiettivo della società è quello di portare progressivamente la capacità produttiva dell'impianto a 60 GWh all'anno. Tra i clienti più importanti menzionati in precedenza c'è Volkswagen. Questa fabbrica, infatti, per il Gruppo tedesco è fondamentale per la sua strategia di elettrificazione.

Infatti, secondo quanto comunicato diversi mesi fa, dei 60 GWh della produzione, 40 GWh andranno al Gruppo tedesco a partire dal 2023. Altri 40 GWh saranno messi a disposizione ogni anno dal 2025 nella seconda fabbrica per le batterie della società svedese, che sarà ubicata a Salzgitter, nella Bassa Sassonia in Germania. Accanto alla nuova fabbrica a Skelleftea, chiamata esattamente Northvolt Ett, sorgerà anche un impianto dedicato al riciclo delle batterie che permetterà di recuperare materie prime essenziali per la costruzione di nuove celle. I lavori inizieranno nel corso del primo trimestre del 2022.

Peter Carlsson, CEO e co-fondatore di Northvolt, sull'inizio della produzione ha dichiarato:

Oggi è un grande traguardo per Northvolt, per il quale il team ha lavorato molto duramente. Naturalmente, questa prima cella è solo l'inizio. Nel corso dei prossimi anni, non vediamo l'ora che la fabbrica espanda notevolmente la sua capacità di produzione per consentire la transizione europea verso l'energia pulita.

Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da Pskmegastore a 274 euro oppure da eBay a 387 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gianluigi

Si, perché se non ci spicciamo a convertire, I cinesi ci mangiano tutto il mercato e i posti di lavoro saltano.
Ho letto che byd sta uscendo con un veicolo molto interessante, autonomia buona (400km) a 17-18k€. Se uscisse qua in EU, pur mettendo i dazi e i costi di trasporto, che fine farebbero le VW e le stellantis di taglia media? E se dovessero uscire con 500km di autonomia, il prezzo sarebbe 22k. Fanno e faranno leva sulle economie di scala e costi di manodopera bassi, come accade per molte altre cose.
Sarà meglio spicciarsi quindi qua da noi

Surak 2.04

E' anche per iniziative come queste che si impone anzitempo di passare all'elettrico (magari a suon di miliardi di incentivi a Debito, dove non c'è il guadagno)

1,21 Ghw https://media1.giphy.com/me...

T. P.

batteria prismatica!!! :)

https://media4.giphy.com/me...

Pippu

In Svezia fa freddo, si scaricheranno prima.
/s

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla