Blocco traffico Milano 2 febbraio: regole, orari e deroghe

30 Gennaio 2020 32

Aggiornamento 30/01/2019

Il Comune di Milano ha finalmente emesso l'ordinanza con cui ufficializza il blocco del traffico a Milano per la giornata di domenica 2 febbraio.

L'ordinanza si applica a tutto il territorio del Comune di Milano. Lo stop della circolazione è programmato dalle ore 10 alle ore 18.

Ovviamente ci sono delle specifiche deroghe. Innanzitutto potranno comunque continuare a circolare i veicoli elettrici e quelli Plug-in a patto che si muovano in elettrico. Via libera anche alle biciclette e ai mezzi per la micromobilità come i monopattini elettrici.

Potranno muoversi pure gli elettroveicoli ultraleggeri, i veicoli delle forze dell'ordine e quelli dei corpi diplomatici e consolari. Nessun problema per i portatori di handicap che potranno continuare a muoversi liberamente con le loro auto.

Via libera anche al car sharing, ai taxi e alle auto dei servizi di noleggio.

Ci sono poi delle zone escluse dall'ordinanza, in particolare le strade per consentire l'arrivo allo stadio di San Siro.

Per consentire a chi arriva da fuori città di lasciare il mezzo privato e servirsi del trasporto pubblico locale, che sarà potenziato, sono esclusi dal divieto di circolazione i parcheggi di interscambio posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici (Cascina Gobba, Forlanini, San Donato 1 e 2, Bisceglie, Lampugnano, Molino Dorino e San Leonardo, Famagosta, e anche il tratto stradale di via Ripamonti tra il Comune di Opera e via Gagini in corrispondenza del capolinea tranviario, e il tratto stradale compreso tra le Cascine Guascona e Guasconcina ed il capolinea della linea automobilistica del trasporto pubblico locale in via Jemolo).

Inoltre, per facilitare l’accesso alle aree di sosta presso lo stadio ‘Meazza’, a partire dalle ore 12, saranno esclusi dal blocco i seguenti tratti stradali: via Sant’Elia - nel tratto compreso tra le vie Natta e Diomede; via Diomede - nel tratto compreso tra le vie Sant’Elia e Caprilli; via Natta; via Montale - nel tratto compreso tra le vie Natta e Ippodromo; via Patroclo - nel tratto compreso tra le vie Ippodromo e Achille; via Achille; viale Caprilli; piazzale dello Sport; via degli Aldobrandini; via Palatino; via Rospigliosi; piazza Axum; via Harar; via Tesio; via Novara - nel tratto compreso tra l’innesto alla tangenziale Ovest e via Harar.

A vigilare che l'ordinanza sia rispettata, 70 pattuglie della polizia.

Articolo originale - 28/01/2010

Il Comune di Milano ha deciso il blocco del traffico per il prossimo 2 febbraio 2020.

La notizia è stata data direttamente dal sindaco Beppe Sala attraverso il suo account su Facebook.

Il sindaco spiega che i valori di Pm10 dell'aria hanno nuovamente sforato i limiti di guardia. Ma sebbene la lotta contro l'inquinamento atmosferico sia di lungo periodo, Sala ha comunque deciso di intervenire con questa decisione.

Per questo, domenica 2 febbraio verrà dato lo stop alla circolazione delle auto.

I milanesi ed i turisti potranno circolare utilizzando mezzi alternativi come quelli elettrici o le biciclette.

Al momento, però, il Comune di Milano non ha ancora condiviso i dettagli del blocco del traffico. Sino ad allora non sarà chiaro chi potrà davvero circolare e chi no.

Il meteo, però, potrebbe dare una mano anche se le previsioni non sembrano dare troppe speranze che la pioggia possa lavare l'aria satura di Pm10.

E se le precipitazioni dovessero scarseggiare anche nelle prossime settimane, è anche possibile che questa iniziativa possa essere riproposta.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro è in offerta oggi su a 498 euro.

32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
qaandrav

non è questione di esser giovani o no, semplicemente hai standard bassissimi.

5 anni di milano e sei ancora paziente???
la pazienza non è nel dizionario milanese XD

Mattia Righetti

Bho, non mi pare... Abito a Milano da 5 anni ormai e non ho mai avuto problemi, forse perché sono giovane e sono più paziente...

qaandrav

quoto in toto, oltretutto come ogni cosa italiana ci sono ovviamente mille deroghe a caso, insomma è solo l'ennesima trovata inutile

MisterB
qaandrav

Che a milano alla domenica i mezzi fanno ridere, i bus e tram poi ancora peggio.

se non l'hai mai notato non sei milanese doc

Ale Jordan

Ma infatti... ma se non sbaglio hanno anche concesso l'utilizzo di auto car sharing (alcune sono benzina, credo anche diesel) insomma alla fine è il solito business. Comunque ho scritto al Sindaco di Milano... speriamo almeno in una risposta.

Aristarco

ti annusano lo scarico

Tony Musone

- A Milano, su circa 40 mila edifici, quelli con i riscaldamenti a gasolio sono circa 1.500. Ergo il 3,75% e saranno vietati dall'autunno 2023.
- Nel periodo invernale esiste un fenomeno che si chiama "inversione termica" che contribuisce a schiacciare a terra gli inquinanti. Il riscaldamento rappresenta solo la goccia che fa traboccare il vaso, infatti anche in altri periodi dell'anno arriviamo vicino alle soglie di allarme, le quali sono più alte di quelle suggerite dal OMS

Milano
http://www.inemar.eu/xwiki/bin/view/InemarDatiWeb/Milano

Lombardia
http://www.inemar.eu/xwiki/bin/view/InemarDatiWeb/Risultati+Regionali

Mattia Righetti

Ma che dici?

Davide

In giro in bici ci va lui, comunque questi blocchi diesel fanno ridere. A Roma nonostante il blocco il pm10 era aumentato ancora di più, quindi il problema non è delle auto, specialmente i diesel euro 6 che inquinano meno dei benza. Il problema sono i riscaldamenti e non le auto, perché allora in estete non si superano mai i valori del pm10? Suvvia

Desmond Hume

"e quelli Plug-in a patto che si muovano in elettrico"

poi mi diranno come fanno a verificarlo

RavishedBoy

Che discorsi. Così anche Bogotà, o Lagos.

RavishedBoy

"A piedi o con mezzi non inquinanti", non "A piedi" e basta.
C'è una bella differenza.

luca bandini

sull'elettrico sono tutti una manica di ipocriti che cavalcano le mode senza avere una benché minima conoscenza e visione a lungo termine

luca bandini

eh ma fa fico creare ingorghi "green", sono una manica di ipocriti che non sanno nemmeno l'italiano perchè "blocco della circolazione alla auto" implica tutte le auto eccetto mezzi d'ordinanza e pubblici

luca bandini

no ma questi sono fulminati nel cervello.
"domenica chiusa alla circolazione delle auto", nella lingua italiana, vuol dire senza nessun f0ttutissimo mezzo a 4 ruote con un motore che le faccia girare! i
Sala con i sui consiglieri sono una manica di cr3tini perchè dovrebbero bloccare TUTTI e favorire i mezzi pubblici, questo è progresso e abbattimenti dell'inquinamento mica creare ingorghi green!
comunque altra prova che le auto elettriche sono e saranno un mezzo per fare discriminazione e mero business alla faccia dell'ecologia e del vero rispetto ambientale, pagliacci che fanno pagliacciate

Ho_parlato!

se lo chiedi a un romano, milano è il paradiso! :-D

Ale Jordan

Non c'è correlazione tra grandezza e benessere. Il paesino che ti ho citato poc'anzi era efficiente. Diversamente, un paesino non troppo distante non lo era... entrambe sulle 3k anime .
Milano come tante città dovrebbero essere il fiore all'occhiello...

Ho_parlato!

vuoi paragonare un paesino a Milano?
allora mettiamola così, tra le grandi città (e ormai è la più grande in italia) è la meglio gestita ;)

Ale Jordan
Ho_parlato!

mai sentito uno che dice che la sua città è ben gestita...

Gabriele Moneta

buonasera, scrivo la mia:
- ma come si fa ad invitare ad andare in giro a piedii/bici? se l'aria è di cattiva qualità... rimanere a casa!
- che è un pò "agee" come me, si ricorda quando le strade di Milano le lavavano con l'acuq.. se vi sono plveri sottoli, qualsia veisolo

Ale Jordan

Così si pensa di migliorare? ...
1) A parte che 1 solo giorno non basta.
2) se non ho letto male(da più fonti) le auto del car sharing si possono usare. Eppure sono benzina/diesel... mah
3) il sindaco dovrebbe promuovere l'uso dei mezzi, siamo a Milano... l'auto "serve" poco.

Ale Jordan
Giordano Salvatori

Quando si parla di stop totale al traffico ci si riferisce sempre a macchine e veicoli alimentati con motore a scoppio. Gli altri che siano elettrici o a idrogeno (non responsabili delle polveri sottili) non sono contemplati
A piedi o con mezzi non inquinanti

Ho_parlato!

infatti è una delle città che vanno meglio in italia, come l'emilia romagna che per fortuna non si è abbassata ad ignoranti istinti fascioleghisti!

andrea55

Almeno è equo

paolo

Povera la mia Milano, sinistramente gestita.

RavishedBoy

"I milanesi ed i turisti potranno circolare utilizzando mezzi alternativi come quelli elettrici o le biciclette"
Ma allora perché nel titolo avete scritto "tutti a piedi"?
Soliti titoli falsi.

qaandrav

"Milanesi e turisti si preparino a trascorrere una giornata in città .........sui mezzi pubblici ....."

ecco allora aumentino i mezzi che alla domenica milano diventa terzo mondo per i mezzi pubblici (metro comprese)

qaandrav

solita ipo crisia.

c'è il pm10 troppo alto? chiudete alle auto la cerchia dentro la 90/91

e di norma 100€ di ingresso area C, 200€ per i furgoni così la gente la smette di usare l'auto per ogni cosa.

Ho_parlato!

sono già arrivati qualli con la macchina del 92 a dire che non serve il blocco degli euro 4?

Toyota, il nuovo B-SUV ibrido in anteprima mondiale al Salone di Ginevra

Honda e: prova su strada, autonomia e prezzo dell'elettrica tecnologica | Video

Honda CR-V Hybrid AWD: prova, consumi reali e come funziona l'ibrido serie | Video

Tutto sui Seggiolini Antiabbandono: quali acquistare, efficacia, regole | Nuova tassa?