Volkswagen diventa un fornitore di energia: servizi di ricarica con il brand Elli

09 Gennaio 2019 20

Da costruttore di automobili a fornitore di [aggiungere termine a scelta tra] servizi/mobilità/energia. Quante volte sulle nostre pagine avete letto una di queste formule? Del resto, quasi tutti i grandi gruppi automobilistici stanno iniziando a orientare il proprio business dalla semplice vendita di veicoli alla fornitura di nuovi servizi di mobilità. Lo stiamo già vedendo negli ultimi anni con il boom dei noleggi a lungo termine e con la timida comparsa delle prime formule di "abbonamento" (la nuova frontiera soprattutto per i marchi premium). Il Gruppo Volkswagen non è certo nuovo a questo tipo di annunci, ma oggi qualcosa di nuovo c'è: con la creazione della nuova divisione Elli Group, con sede a Berlino, il Gruppo Volkswagen vuole diventare un fornitore di energia, ponendosi tra i provider leader di mobilità sostenibile.

Elli - crasi di Electric Life, "per promuovere uno stile di vita che integri pienamente l’auto elettrica nella quotidianità delle persone" - svilupperà prodotti e servizi legati al mondo dell'energia e delle soluzioni di ricarica per tutti i Brand del Gruppo, accelerando in questo modo la transizione alla mobilità elettrica a zero emissioni, basata su energia pulita proveniente da fonti 100% rinnovabili e dunque neutrale in termini di CO2. Non solo VAG, comunque: Elli si rivolgerà anche a clienti al di fuori del Gruppo, proponendo una gamma costituita da tariffe energetiche intelligenti, Wall Box e stazioni di ricarica, ma anche un sistema di gestione dell’energia basato sull’informatica.

I SERVIZI DI RICARICA ELLI
  • @home - ricaricare a casa: energia verde. Metà dei proprietari di vetture elettriche effettuno la ricarica a casa. Qui, Volkswagen proporrà tariffe specifiche per l'energia prodotta con fonti 100% rinnovabili (certificate TÜV) da Volkswagen Naturstrom.

  • @home - ricaricare a casa: Wall Box. I clienti potranno scegliere l’economica Wall Box - 11 kW a corrente alternata - è adatta per l’utilizzo durante la notte, che protegge la batteria e permette una ricarica in 5-8 ore. Stessa potenza per la versione comfort, che però offre anche modalità di pagamento interessanti e possibilità di aggiornamento tramite connessione.

  • @home - ricaricare a casa: gestione dell’energia intelligente e fotovoltaico. Una stazione di ricarica di lusso a corrente continua con 22 kW può fare della vettura elettrica un sistema di stoccaggio dell’energia e renderla parte della smart grid del futuro, grazie alla ricarica bidirezionale (vehicle to grid) e alla connessione al sistema di gestione dell’energia. Sarà quindi possibile immagazzinare nell’auto l’energia prodotta dal sistema fotovoltaico del cliente e usarla successivamente in casa, o immetterla nella rete elettrica per averne un guadagno. Una soluzione pensata per ridurre il carico sulla rete elettrica, ma anche per ottimizzare i costi dell’energia per la casa e gli spostamenti.

  • @destination – ricaricare alla destinazione. Attraverso partnership con strutture di parcheggio. Inizialmente, ciò includerà l’ingrandimento delle stazioni di ricarica nei parcheggi dei collaboratori Volkswagen dai 1.000 di oggi a più di 5.000 nel 2020, oltre all’equipaggiamento entro il 2020 anche di tutti i 4.000 dealer e service partner nell’Unione Europea con diverse possibilità di ricarica.

  • @destination – ricaricare alla destinazione. Clienti flotte e catene di negozi partner di Elli, con relativa consulenza relativa all’installazione, all’operazione e alla manutenzione.

  • On the road - ricaricare in viaggio. Ricarica nelle aree pubbliche agevolata grazie al pagamento digitale con una carta a tariffe personalizzate


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Horatio

Lo stavo per scrivere io.

Horatio

Ormai va tutto verso questa direzione, vedi i vari Spotify, Netflix, PS Now, Amazon Prime...

E sinceramente mi va benissimo così!

Mattia Alesi

"Electrife" sarebbe la crasi

~benzo

Das welt Strom

Edo

Si per aumentare il contatore devi mettere a norma l'impianto elettrico per la nuova potenza che vuoi e mandare un certificato dell'impianto a norma all'ente che ti fornisce la corrente poi ti alzano il contatore. Anche se costa non è sbagliato.. Mettere un contatore grosso su un impianto non idoneo è pericoloso..
Scusa intendo il piano cottura da 7kw. Whirlpool acm 938/ne

Tony Musone

Forse è come dici ma anche qui non è che sia così complicato. La prima voce si riferisce alla "materia energia" e il resto sono spese e tasse.

Se anche qui si facesse come ipotizzi si faccia in Germania, si griderebbe alla poca trasparenza ;)

MartinTech

beh ma nel tuo caso ti è convenuto assolutamente, dato che il costo l'ha già sostenuto il vecchio proprietario e tu hai fatto solo il subentro/voltura. Con tutta quella potenza vai alla grande. Il problema è che se non sbaglio, solo per richiedere il passaggio da 3 a 6kw costa oltre 200 euro. Ormai credo che i 3kw siano anacronistici e dovrebbero avere tutte le utenze residenziali domestiche almeno 4,5 se non addirittura 6kw di default.

ps. ma quando dici forno ad induzione intendi il piano cottura? o proprio forno? (non ne ho mai sentito parlare in ambito domestico)

Tony Musone

Mmm... No. La crasi è l'unione di due vocali, l'ultima di una parola con la prima di quella che segue. L'acronimo è una parola formata dalle lettere/sillabe iniziali (o più raramente quelle finali)

MartinTech

non ti so dire, forse hanno incluso tutte quelle voci nella "quota fissa" da 5/10€ al mese a seconda della zona in modo da rendere la bolletta (ed il calcolo della spesa) più semplice per il consumatore.

saccovr

Acronimo dato dalla crasi

Tony Musone

Anch'io penso che sarà come hai scritto. Anche il paragone calza a pennello, tanto che non credo si acquisterà un auto ma sarà proprio come molte offerte telefoniche, in cui l'auto è compresa nell'offerta, per la quale si paga un tot a seconda degli optional e del modello che si sceglie e la sostituzione ogni 18 o 24 mesi (oppure meno). Poi si aggiunge un costo per le ricariche a seconda di quanti km si presume di usarla (e un costo extra se si supera il chilometraggio), una serie di servizi aggiuntivi... Ed ecco servita l'auto del futuro ;)

Edo

Guarda io ho una casa grossa. Lho acquistata e il vecchio prioritario aveva un contatore 380 trifase da 10kw con un picco di 11kw max. Io ho semplicemente cambiato il contratto mantenendo tutto uguale tanto tra 10kw e 6kw oppure 4.5 kw cambia solo il fisso annuale
Ho forno ad induzione trifase 7kw e attacco quello che voglio. Spesso girano 2 lavatrici e lavastoviglie assieme più il resto Non salta mai. A conti fatti pago una media di 0.28 euro a kW finito tutto compreso

Tony Musone
la questione energetica in Germania, la cosa è ben fatta ed è molto conveniente per i cittadini.

Sarà ben fatta e conveniente dal punto di vista della salute (che alla fine è anche una questione economica) ma in Italia costa meno l'energia elettrica e non sembra nemmeno che la tariffa sia composta solo da due parti:
https://1-stromvergleich.com/power-price-germany-electricity/#electricity-price-germany

https://uploads.disquscdn.c...

https://1-stromvergleich.com/electricity-prices-europe/#

https://uploads.disquscdn.c...

rsMkII

Il futuro dell'auto sarà sempre più simile a quella di un servizio di telefonia, se mi passate il paragone. Si acquisterà un'auto e ci saranno le compagnie a fornire del credito per le ricariche, magari con offertone e ricaricabili. Fai pochi chilometri al mese, paghi un abbonamento da poco, altrimenti puoi anche avere le flat. Tutto questo per fidelizzare i clienti e avere una azienda con un fatturato più controllabile, potendo contare sugli abbonati piuttosto che sulle singole ricariche, molto aleatorie.

Tony Musone
Elli - crasi di Electric Life

Elli non è la crasi ma l'acronimo di Electric Life

Developer

ot devo cambiare fornitore energetico cosa consigliate in monoraria 3Kw residenziale 2800kw/anno?
purtroppo sorgenia dopo avermi trattato bene per 2 anni ha rimodulato l'offerta...che noia

deepdark

Da noi dovrebbero dare 6kwh gratuiti per tutti a prescindere ma purtroppo non è così.

Agente Smith

Di nascosto, la colonnina, erogherà bunker oil

Top Cat

La storia dei 3 Kw non la sapevo.
Incredibile.

MartinTech

Tutta un'altra cosa la questione energetica in Germania, la cosa è ben fatta ed è molto conveniente per i cittadini. Mi sono trovato di recente in una discussione relativamente al fatto che in Italia, con il vetusto sistema energetico che abbiamo, limitato a monte normalmente a 3 kw (eredità dai tempi della guerra quando le risorse erano limitate), non è possibile mai sfruttare insieme i numerosi elettrodomestici (e men che meno le future auto elettriche) senza far scattare immediatamente il contatore. Basta un forno acceso ed un asciugacapelli per rimanere al buio. In germania invece la cosa è diversa, non solo come potenza disponibile, ma anche come calcolo dei costi senza tutte quelle tasse e imposte più o meno incomprensibili che troviamo nelle bollette moderne (trasporto, distribuzione, quota fissa, oneri di sistema e così via). Avevo trovato a proposito:

E' la nazione con le tariffe più trasparenti e facili da calcolare. La tariffa è composta solo da 2 parti. Una quota fissa fra 60 e 120€ all'anno, a seconda dalla zona geografica e del fornitore, ed è quello che si paga se si consumano 0 kWh, e la la quota di consumo, composta solo dal costo al kWh pattuito (oggi intorno a 0,24€), moltiplicato per i kWh consumati.
La potenza di allacciamento non è elemento contrattuale e non ci sono scaglioni di consumo.
Gli allacciamenti usuali sono 11kW per le utenze normali e 35kW se si ha l'acqua calda elettrica prodotta con caldaie elettriche istantanee. Tutti gli allacciamenti sono trifase.

grazie che con una potenza del genere tutto diventa più fattibile, perfino un piano cottura ad induzione o l'allaccio di una wallbox per ricaricare l'auto senza particolari accorgimenti.

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente