Batterie allo stato solido, al via la produzione in Cina

21 Novembre 2018 89

Nei mesi scorsi il Giappone aveva annunciato di voler conseguire il primato nella tecnologia delle batterie allo stato solido per alimentare i veicoli elettrici dei prossimi anni, con l'obiettivo di riposizionarsi al vertice del settore come fino al 2013, anno in cui ricopriva il 70% del mercato globale. Ma il Giappone non è l'unico a voler portare avanti questa tecnologia.

Di chi stiamo parlando? Ovviamente della Cina, che attraverso la Qing Tao Energy Development ha dato il via libera alla prima linea produttiva di accumulatori allo stato solido. Ancora in fase di sviluppo, si tratta di un nuovo tipo di batterie che presto potrebbero rimpiazzare quelle agli ioni di litio, puntando a diminuire i tempi di ricarica e migliorare le prestazioni, oltre a disporre di una densità energetica superiore e una minor peso grazie all'assenza del sistema di raffreddamento.

L'azienda ha investito 1 miliardo di yuan per la costruzione del nuovo impianto di Kunshan, nella Cina orientale, e vanterà di linee di montaggio in grado di garantire una capacità produttiva annua di batterie per un totale di 100 MWh che, secondo stime, arriveranno a 700 MWh entro il 2020 quando la struttura sarà ampliata. Attualmente la startup ha raggiunto una densità energetica superiore ai 400 Wh/kg, contro i 300 Wh/kg delle batterie agli ioni di litio, e al momento utilizza gli accumulatori allo stato solido su attrezzature speciali e prodotti digitali di fascia alta, in attesa di trasferirli sulle future auto elettriche.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2, in offerta oggi da ASUS eShop a 699 euro oppure da Unieuro a 899 euro.

89

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Devil82

Se le batterie vengono portate a riciclo e riusate come storage di rete ( come da direttiva UE) , non solo non impattano l'ambiente ma dopo aver finito il primo utilizzo nelle auto, aiutano ad evitare altre emissioni come accumulo per le fonti rinnovabili che potrebbero coprire ancora più generazione elettrica di rete e quindi meno inquinamento e quando dopo 20-30 anni di servizio totale vengono smaltite e riciclate ( al 90% almeno dato che per allora la tecnologia di riciclo/recupero sarà migliorata ) si recuperano anche i metalli preziosi rendendoci meno dipendenti dai paesi produttori ed estrattori di minerali! È solo tutto a vantaggio delle economie che le adotteranno in modo saggio!

Devil82

In teoria non c'è più l'elettrolita organico liquidi infiammabile, ma i catodi restano gli stessi, semmai cambia l'anodo visto che sarà possibile utilizzare direttamente il litio metallico ad alta capacità di immagazzinanento degli ioni in sicurezza al posto dell'attuale grafite

Devil82

Se le batterie vengono portate a riciclo e riusate come storage di rete ( come da direttiva UE) , non solo non impattano l'ambiente ma dopo aver finito il primo utilizzo nelle auto, aiutano ad evitare altre emissioni come accumulo per le fonti rinnovabili che potrebbero coprire ancora più generazione elettrica di rete e quindi meno inquinamento e quando dopo 20-30 anni di servizio totale vengono smaltite e riciclate ( al 90% almeno dato che per allora la tecnologia di riciclo/recupero sarà migliorata ) si recuperano anche i metalli preziosi rendendoci meno dipendenti dai paesi produttori ed estrattori di minerali! È solo tutto a vabtaggio delle economie che le adotteranno in modo saggio!

zegalvis

Io lavoro a 3,5 km e ci vado in bici elettrica.

zegalvis

È per questo che è più sensata una bici elettrica di un'auto elettrica.
Per il resto, se resti con l'auto con la batteria scarica, resti lì dove sei e devi chiamare un carro attrezzi.
Se io resto con la batteria scarica, a casa ci torno con le mie gambe senza chiamare nessuno e col mio mezzo... Perché il mio mezzo pesa 36 kg, non 1200...

Tetsuro P12

Siamo ad un passo da una rivoluzione.

nemo

Parlare di terreno è la diretta conseguenza dato che i processi chimici di cui parli traggono sostanze reagenti anche da esso, non serve una laurea in botanica per sapere che le modifiche alle piantagioni hanno un impatto diretto sul loro terreno. Tutto il resto è fantascienza.

zegalvis

Io ho una bici elettrica, mi sposto solo con quella da un anno e mezzo a Genova...

zegalvis

La sola soluzione è quella delle bici elettriche...

zegalvis

La rete e le centrali elettriche nazionali non sarebbero mai in grado di sostenere un cospicuo aumento della mobilità elettrica?
Con cosa li ricarichi 10-15 milioni di veicoli privati?
Sarebbe da farla ai super ecologisti sta domandina...
Perché non si rendono conto del fatto che per sostenere una domanda elettrica del genere sarebbero necessarie le centrali a carbone...

zegalvis

Produrre meno batterie le farà costare di più...
:)

ste

Era solo un esempio, nin è detto che un essere vivente che assorbe più materie prime di un altro suo pari cresca alla stessa maniera, perché appunto sono geneticamente diversi, per limitare la crescita di una pianta si potrebbe fare in modo che produca più frutta, o semplicemente potrebbero creare un difetto per il quale le cellule hanno bisogno di più co2 per fare una reazione, magari massimizzando geneticamente il fabbisogno di acqua e altre sostanze. Ma comunque io non sono un biologo era solo una teoria fantasiosa, non serve mica scaldarsi così tanto. E in ogni caso non sono l'unico ad averci pensato se googli

Tony Musone

Guarda che non siamo messi così male come descrivi. Nel riciclo siamo solo dietro ai virtuosi Paesi del nord Europa e nel riutilizzo siamo secondi solo ai Paesi Bassi
https://www.politico.eu/article/ranking-how-eu-countries-do-with-the-circular-economy/

ste

Chi ha parlato di terreno? E se la modifica genetica consistesse nel fatto che la pianta abbia bisogno di molta più anidride carbonica per riuscire a produrre tot energia, magari massimizzando le reazioni fisiche e chimjche che avvengono nella pianta per far si che assorbabo invece meno acqua possibile

ste

Be si potrebbe sopperire a questo facendole fare più frutti oer esempio, oppure potrebbe essere un difetto genetico che prevede che la pianta per produrre tot energia ha bisogno di più anidride carbonica rispetto ad una sua pari normale

Bravo, ti è sfuggito solo un piccolo dettaglio, gli animali possono consumare quantità di energia diverse a seconda delle attività che compiono, i vegetali invece, di solito tendono ad essere un po' più immobili.

Unit-01

Ed è esattamente la conseguenza di quello che ho scritto sopra... Se continuate a pensarla così sarà sempre peggio. Auguri.

voodoonet

quella gente vive in città caotiche senza un qualsivoglia percorso che pullula di traffico piena di smog, inquinamento acustico, buche, cacate di cani, macchine parcheggiate a mo di assassino ovunque dove per farsi una passeggiata è un calvario. In palestra fai un percorso di allenamento con svariati strumenti ed infine puoi pure socializzare

nemo

Modificare il consumo significa aumentare esponenzialmente la crescita delle piante stesse che, molto probabilmente, avrebbero vita brevissima per via del consumo eccessivo del terreno. Per non parlare della crescita caotica delle radici, altro fattore che mina alla base la sopravvivenza delle piante e potrebbe rovinare i luoghi dove tali piante sono piantate (scusate il gioco di parole :P). E se poi proprio va male le piante geneticamente modificate potrebbero diventare "infestanti" e soffocare le piante normali, sottraendo loro terreno e luce. Giocare con la genetica è come fare il tiro al bersaglio con una bomba nucleare, hai infinitamente più probabilità di farti male che di beccare il punto giusto per disarmata.

Unit-01

C'è gente che ci va a lavoro in ufficio a 5km ,e poi paga l'abbonamento in palestra per fare cyclette e tapis roulant...

voodoonet

5 km per fare una piccola commissione di 5 minuti, aspettare il mezzo e tornare implica che invece di uscire per 10 minuti, torni dopo 1ora

DarkVenu

Ma stai delirando o trollando? Ma che razza di paragoni sono? Si sta parlando di usare alberi come accumulo co2 e tu mi paragoni il funzionamento di due esseri umani che fanno due attività diverse, oltretutto le calorie non sono un'unità di misura della massa. 2kg di grasso non hanno le stesse calorie di 2kg di carboidrati o proteine. Ma almeno fino alle medie hai frequentato la scuola?

Mauro B

Ma vedi, io sono d'accordissimo sui mezzi elettrici, probabilmente non c'è applicazione migliore. Ma il problema delle emissioni è molto minore dei rifiuti in mare e/o dell'inquinamento chimico.

ste

Quindi scusa secondo il tuo ragionamento una persona che mangia 4 mila calorie al giorno dovrebbe essere enorme, mentre uno che ne mangia 2500 essere normale, ma invece potrebbe essere che il primo è un nuotatore, l'altro un impiegato obeso

Squak9000

Ma mezzi pubblici elettrci? Puntuali, veloci e funzionanti?

Certo é che se le strade sono intasate... è difficile

ste

Si potrebbe creare un "difetto" genetico nel quale le cellule della pianta consumano molta più energia del normale per respirare, insomma una specie di "metabolismo basale" super accelerato, mentre in stato di riposo avere dei ritmi normali. Ovviamente è quasi fantascienza, ma ricordo degli articoli di geneetisti autorevoli che con ke giuste combinazioni di geni si potrebbero ottenere cose inimmaginabili

Francesco Renato

Il mondo Enterprise è una fabbrica di illusioni, come il mondo politico, viene detto al popolo ciò che il popolo desidera sentire, non quello che realisticamente si può fare; l'auto elettrica potrà veramente sostituire il motore a scoppio solo quando le fuel cell saranno veramente efficienti, ma è da quasi un secolo che si sperimentano senza arrivare alla produzione in serie.

Mauro B

No, la questione inquinamento non può partire dal consumatore che ragiona in piccolo. Si devono bandire determinati oggetti che al giorno d'oggi non possono più esistere.

Parlo di tutti i contenitori usa e getta in plastica, di cineserie da quattro soldi che vengono prodotti inquinando al massimo ed usati per 5 volte prima di rompersi, parlo delle batterie non ricaricabili, parlo dell'acqua e di tutti i detersivi che si acquistano ogni volta con un nuovo contenitore dopo aver viaggiato su camion per migliaia di km.... Potrei andare molto avanti.

Poi si può passare alle auto a combustibile, che di loro hanno sicuramente un ciclo molto più efficiente seppur sono molto inquinanti dato l'enorme numero.

Unit-01

Penso che si riferisca a chi ha la possibilità di farlo ,vedo gente che per 5km prende l'auto ogni giorno...

DefinitelyNotBruceWayne

Si fa della facile ironia, ma non sta scritto da nessuna parte che nostre città e infrastrutture siano basate sulla certezza che tutti hanno una macchina con cui scorrazzare.

sgru

attendere sì ma 5-8 mi pare troppo, poi tutto può cambiare, soprattutto il prezzo del carburante.

Francesco

Che ce ne frega, noi beviamo acqua minerale (cit.)

lastampa. it/2015/10/24/scienza/lo-schiaffo-dei-capoclan-della-camorra-i-pozzi-sono-inquinati-che-ce-ne-frega-noi-beviamo-acqua-minerale-UJGvbzKJWYe71oqNLuUEyL/amphtml/pagina.amp.html

sgarbateLLo

che equivale a dire rischi per la salute umana noti nello specifico per la cromatura dei metalli

voodoonet

ancora con la golf!! ancora con quella schifo di. macchina che sembra una lupo, ancora auto VW che hanno rovinato il sistema dal diesel gate se non fosse colpa di quelli della VW a quest'ora era molto diverso il caso diesel demonizato

voodoonet

si, pensavo domani mattina di andare a lavoro a piedi da Torvaianica a Spinaceto, poi durante il fine settimana di spostarmi a piedi in mezzo la strada senza marciapiedi con i miei bambini

DarkVenu

La materia se non la comprimi a pressioni elevatissime, allo stato solido a parità di volume come puoi farci stare 10 volte la massa? In un albero? Lol
Converrà sempre piantare 10 volte tanto. La scienza si evolve seguendo le leggi di fisica e chimica...

Akira Koga

Non è che per mezzi pubblici di intendono solo gli autobus, e comunque in molte località hanno corsie riservate. Più che altro le società che gestiscono questi servizi sono quasi sempre gestite mooolto male purtroppo.

Akira Koga

Le modifiche genetiche sono tutt'altro che fantascienza, men che meno fantascemenza. E comunque di solito prima di raggiungere un risultato bisogna immaginarlo, quindi non c'è proprio nulla da snobbare. In 10 anni il costo della mappatura del genoma umano è passato da 1 milione di dollari a poche migliaia, il mondo evolve molto in fretta.

Squak9000
Slartibartfast

Decisamente, io criticavo la contrapposizione usata nell'articolo ioni litio vs stato solido. Da un punto di vista della nomenclatura non ha molto senso.

Akira Koga

Beh non è detto, una modificazione genetica può impattare su una infinità di fattori. Non è detto che semplicemente venga utilizzata per ingrandire l'albero, altrimenti tanto vale piantare 10 alberi che si fa prima e costa meno ahahah

Akira Koga

Prima di pensare di usare meno l'automobile dobbiamo far funzionare efficacemente ed efficientemente i mezzi pubblici, perché non è che tutti lavorano a due passi da casa...

LaVeraVerità

Prendila, prendila; tutt'al più puoi andare a schiantarti contro un muro così non hai il problema di perderci a rivenderla.

LaVeraVerità

Fantascemenza, il genere letterario più in voga su HDBlog.

DarkVenu

Scusami ma per assorbire 10 volte la CO2 dovrebbero crescere fino a 10 volte tanto.
Hai presente l'albero di Avatar? Ecco...
Non è che la CO2 la fissano nel mantello terrestre...

Silvio Moser

Impossibile.
Un albero è già ottimizzato al massimo dall'evoluzione per produrre la quantità più alta possibile di energia dalla fotosintesi (durante la quale si assorbe CO2)

Silvio Moser

SSB

Maurizio Mugelli

grazie per aver argomentato la tua tesi dimostrando la mia.

asd555

Infatti criticavo il tuo analfabetismo funzionale, e quest'ulteriore commento ne è la prova, sia perché hai capito che secondo me criticavi la mia grammatica, sia perché perseveri.
Poverino non capisci. Ciao ciao.

Carlo

Ma fatti una bella serie 1 5p 320d msport

Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren