Hyundai Kona Hybrid: prova su strada e consumi dell'ibrida | Video

28 Settembre 2019 120

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Aggiornamento del 28/09

Abbiamo provato sui colli bolognesi la nuova Hyundai Kona Hybrid: ecco le prime impressioni di guida, la prova dell'infotainment e i dati sui consumi reali.

COME VA? PROVA SU STRADA

Hyundai Kona Hybrid restituisce sensazioni di guida simili a quelle evidenziate nella prova su strada della versione elettrica (Recensione) o del modello benzina a trazione integrale in quanto l'ibrida mantiene lo schema con il Multi-link posteriore. Tra le curve resta un B-SUV interessante perché riesce ad unire comfort e divertimento di guida senza soffrire troppo il rollio, con un'anteriore capace di inserimenti rapidi, ottima stabilità anche nei curvoni veloci e uno sterzo abbastanza reattivo e progressivo.

Nel segmento si posiziona fra i B-SUV che puntano più su una guida dinamica e che cercano di avvicinarsi maggiormente al mondo della "ruota bassa" pur mantenendo una buona altezza da terra.

Kona Hybrid è poi una delle poche ibride a restituire una guida più tradizionale grazie al cambio doppia frizione, che abbandona l'effetto maxi-scooter tipico di altre concorrenti per amplificare le sensazioni di cui vi parlavo prima. Il DCT a sei rapporti non è il più immediato: in modalità automatica la cambiata non è fulminea ma migliora quando imparate ad utilizzare al momento giusto le palette al volante, la cui attivazione inserisce automaticamente la modalità Sport (selezionabile anche con la leva nel tunnel centrale).

Il sistema è semplice e intelligente: l'auto va sempre in modalità Eco quando è completamente automatica e lascia la Sport solo alla gestione manuale del cambio. In questa situazione l'elettrico lavora per massimizzare le prestazioni.

IBRIDO VS DIESEL, KONA VS JUKE

Trovandomi a Bologna per più prove consecutive, ho potuto percorrere lo stesso percorso di test di Kona Hybrid con la mia Juke diesel, scoprendo quindi le differenze di prestazioni tra il powertrain ibrido di Kona, con 265 Nm di coppia massima, e il dCi della Juke da 260 Nm.

Il piccolo diesel di origine Renault mi ha sempre dato molte soddisfazioni in contesti collinari con curve e salite. La prova a parità di percorso, però, ha evidenziato il vantaggio dell'ibrido in cui l'elettrico riusciva a sopperire perfettamente alle mancanze di coppia del benzina restituendo, a conti fatti, una guida più fluida.

Se si fosse trattato di un'ibrido tradizionale con il CVT le cose sarebbero andate diversamente. Con Kona Hybrid, il connubio tra cambio doppia frizione e ottima schiena (grazie alla combinazione dei due motori) è riuscito, quando ho affrontato lo stesso percorso con la mia Juke, a far emergere maggiormente i piccoli difetti del dCi a parità di guida: mancava una prontezza che l'elettrico è riuscito a restituire.

Entrambe le auto non sono fatte per le crono-scalate eppure entrambe rappresentano il compromesso giusto se vi serve l'altezza da terra ma non volete allontanarvi troppo dalle sensazioni di guida della ruota bassa. Solitamente serve un diesel o un benzina di alta gamma per avere una coppia simile, eppure Kona Hybrid riesce a restituire quel piacere di guida in salita dato da un buon diesel utilizzando bene elettrico e cambio per spingere fra le curve del misto stretto.

COMFORT E INFOTAINMENT

Inalterato il comfort, con una postazione di guida dall'ottima triangolazione e piena di regolazioni e un posteriore che in altezza non chiede sacrifici, anche ai più alti, e fa star comodi anche con le ginocchia quattro adulti fino a 1,8 m di altezza. Il bagagliaio è quello più sacrificato con i suoi 360 litri, frutto della scelta di privilegiare - su queste dimensioni - l'abitabilità con il passo di 2,6 metri. Difficile oggi confrontare con altri B-SUV perché le lunghezze nel segmento variano.

L'infotainment è il nuovo BlueLink, la prova che Hyundai ha ascoltato le richieste degli utenti proponendo nel segmento mass market un sistema fluido e reattivo nell'interfaccia e completo nelle funzioni. La SIM 4G è il cuore del sistema connesso che sfrutta la rete anche per ottimizzare il sistema ibrido con i dati sul traffico e abilita il controllo remoto tramite app, anticipando le caratteristiche che vedremo sul nuovo model year di Kona Electric e sul resto della gamma nei prossimi tempi.

Ottima la risposta con Android Auto (c'è anche Apple CarPlay) che restituisce una fluidità impeccabile di esecuzione, anche nel passaggio rapido da AA al sistema nativo di Hyundai e viceversa.

PROVA CONSUMI REALI

Il percorso di test ha visto la partenza da Bologna, passaggio in tangenziale ed extra-urbano, arrivo sui colli, loop intorno a Monte San Pietro e ritorno alla stazione. Da notare che l'auto non aveva mai la batteria completamente carica: in partenza lo stato di carica era più o meno del 50%, situazione che ha reso identici alla realtà i test.


La media dei percorsi di andata e ritorno ha fatto segnare circa 5 l/100 km (5,7 all'andata, 4,25 al ritorno) mentre nel secondo loop di Monte San Pietro ho registrato una media di poco meno di 6 litri ogni 100 chilometri con una guida affatto seduta. Il primo loop, per spremere l'auto al massimo, ha fatto registrare 8 litri ogni 100 chilometri: segnalo per completezza ma è chiaro che si tratta di una situazione in cui cercavo le massime prestazioni e il divertimento.

DOTAZIONE DI SERIE

Kona Hybrid XTECH è il livello d'ingresso che propone mantenimento corsia e monitoraggio stanchezza del conducente insieme a fendinebbia, cerchi in lega da 16", luci diurne LED, maniglie in tinta, retrovisori regolabili e riscaldabili elettricamente, clima automatico, cruise control, sedile regolabile in altezza, sensori luci, sensori di parcheggio posteriore, volante e pomello cambio in pelle, volante regolabile in altezza, Bluetooth, touchscreen da 7", retrocamera, Android Auto e Apple CarPlay.

XPRIME aggiunge cerchi da 18", keyless, retrovisori ripiegabili, sensore pioggia, sedili misto pelle/tessuto, caricatore wireless e retrovisore interno elettrocromico.

EXELLENCE include BlueLink da 10,25" e la strumentazione digitale da 4,2", HUD, sedili anteriori riscaldati e in pelle, sensori anteriori, Full LED, audio Krell, SIM e gli ADAS (monitoraggio angoli ciechi, abbaglianti automatici, anti-collisione e monitoraggio traffico in retromarcia).

Se non avete particolari esigenze, la versione consigliata è la XTECH che propone già una buona dotazione di serie con tutto quello che serve. L'optional da prendere? L'anti collisione (FCA) da 350€. Sulla EXELLENCE invece consiglio il Safety Plus Pack.

Configuratore Hyundai Kona Hybrid


Articolo originale del 25/09

Hyundai Kona Hybrid porta anche nella gamma SUV (o crossover) dei coreani la tecnologia ibrida e la filosofia inaugurata con Hyundai Ioniq. Arriva quindi una nuova alternativa dopo Hyundai Kona (Recensione) e Hyundai Kona Electric (Recensione e prova di viaggio) che propone un ibrido tradizionale con una piccola batteria agli ioni di litio.

Domande su Kona Hybrid? Fatele nei commenti e risponderemo approfittando della prova su strada

IL SISTEMA IBRIDO

L'ibrido tradizionale è una via di mezzo tra le mild hybrid e le ibride plug-in. Su Kona Hybrid debutta una batteria agli ioni di litio da 1,56 kWh ricaricabila tramite frenata o recupero dell'energia e utilizzata poi dal motore elettrico, una piccola unità a magneti permanenti da 43,5 CV e 170 Nm, per fornire supporto al motore a benzina, scelto nella versione da 1.6 litri, 105 CV e 147 Nm di coppia massima.

L'Atkinson viene quindi supportato dall'elettrico che può comunque consentire di viaggiare a zero emissioni per massimo quattro chilometri oppure venire impiegato per migliorare le prestazioni garantendo uno spunto in più. Combinando le due unità, la potenza complessiva di Kona Hybrid raggiunge i 141 CV e 256 Nm di coppia massima e la sfida di Kona alle concorrenti, CH-R in primis, si gioca anche sulla dinamica di guida, con il cambio DCT (doppia frizione) che farà la gioia di chi non sopporta l'effetto "scooterone".

La strumentazione cambia per far posto agli indicatori di guida che comunicano quando stiamo viaggiando al massimo dell'efficienza nella zona "eco" oppure quando recuperiamo energia o, ancora, quando interviene il solo motore elettrico con la spia "EV".

Anche il navigatore lavora in funzione dell'efficienza: impostata la destinazione, il sistema prende in considerazione i dati sul traffico o quelli orografici ottimizzando le fasi di carica e scarica della batteria e avvisando proattivamente il conducente sul comportamento di guida da adottare.

DIMENSIONI, PESO E CONSUMI

Hyundai Kona Hybrid sfoggia le stesse dimensioni del modello tradizionale: 4.165 mm lunghezza x 1.800 mm larghezza x 1.550 altezza con un passo di 2,6 metri e un peso di 1.453 chilogrammi. Il bagagliaio non è fra i migliori della categoria perché Kona predilige l'abitabilità posteriore (a parità di lunghezza): 361 litri in configurazione cinque posti.

I consumi dichiarati da Hyundai sono di 5,0/5,4 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato (WLTP), aggiorneremo questo dato dopo la prova su strada con i consumi reali.

ADAS E GUIDA AUTONOMA LVL 2

Hyundai Kona Hybrid XTECH propone di serie mantenimento della corsia (LKA) e monitoraggio stanchezza del conducente. Sulla top EXELLENCE arrivano il monitoraggio del traffico in retromarcia (RCCW), anticollisione frontale con frenata automatica e riconoscimento veicoli, pedoni e ciclisti, monitoraggio angoli ciechi (BSD) e abbaglianti automatici.

Resta optional anche sulla top di gamma il mantenimento al centro della corsia (LFA), Cruise Adattivo e riconoscimento segnali che portano al Livello 2 della guida autonoma (qui il nostro speciale) questa Kona ibrida. L'anticollisione è un optional da 350€ anche per XTECH ed è l'unico pacchetto che si può avere per la sicurezza attiva su questo livello. Su XPRIME, invece, si può acquistare il pacchetto da 700€ con RCCW, FCA e BSD ma non quello più evoluto che resta esclusiva della top di gamma.

BLUELINK: INFOTAINMENT CONNESSO E APP

BlueLink porta la connettività agli smartphone: non solo Apple CarPlay e Android Auto ma anche l'applicazione per Android e iOS che consente di controllare la vettura da remoto, sia gestendo l'apertura delle portiere, accensione motore, climatizzatore e riscaldamento vetri, sia scaricando i dati del computer di bordo, stato vettura e localizzazione.

Il merito è della SIM 4G integrata che serve anche a sfruttare i servizi connessi, inclusi per 5 anni nel prezzo, e visualizzare quindi informazioni su meteo, traffico e non solo sullo schermo da poco più di 10 pollici.

PREZZI E ALLESTIMENTI

L'offerta lancio di Hyundai Kona Hybrid prevede un prezzo di 23.400 euro per la XTECH (con permuta/rottamazione) che include di serie cerchi in lega da 16", clima automatico, infotainment con schermo da 7", Android Auto, Apple CarPlay, sensori di parcheggio anteriori, retrocamera, volante in pelle e ADAS base. La suite prevede frenata automatica d'emergenza con riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti, monitoraggio del traffico in retromarcia e mantenimento della corsia con correzione dello sterzo e monitoraggio dell'attenzione del conducente.

Il prezzo scende a 22.600€ (IPT e PFU esclusi) con il finanziamento che prevede 5.600€ di anticipo e quattro anni di rate da 199€ al mese, inclusi 3 anni di furto e incendio. Al termine del finanziamento (TAN 3,99% e TAEG 5,06%) di può scegliere se tenere l'auto (rata finale da 11.835€), sostituirla o restituirla.

Escludendo l'offerta lancio, il listino di Kona Hybrid parte da 26.300€ per la versione XTECH e prosegue con i 28.000€ di XPRIME e 32.000€ di EXELLENCE. Sulla top di gamma restano optional solamente il pacchetto Safety Plus, che aggiunge riconoscimento dei segnali, mantenimento al centro della corsia e Cruise Control Adattivo al prezzo di 600€, e il Premium Pack, con sedili anteriori elettrici e ventilati, tetto a contrasto e volante riscaldato a 1.500€ (prezzi riferiti alla Exellence).

BlueLink, l'infotainment da 10,25" con retrocamera, è disponibile dalla XPRIME con il Techno Pack da 1.200€ che include impianto krell con subwoofer e strumentazione con schermo da 4.2".

VIDEO

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 419 euro oppure da Coop Online a 499 euro.

120

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Grazie Luigi per l'interessamento ma si può dire che ormai le abbia tentate tutte. Sono in contatto con l'ultimo concessionario (dei 7 con cui ho avuto a che fare) ed è quello che mi ha fatto le condizioni migliori sulla Ioniq Prime ma anche in quest'ultimo caso non è arrivato al 12% di sconto ma ad un massimo di 3100€ e soprattutto non c'è traccia dei 1500€ di ecobonus statale (che sono quelli previsti nell'ipotesi in cui non si faccia rottamare il mezzo) che dovrebbero aggiungersi e portare lo "sconto" a 4600€. Il mezzo in permuta poi mi viene valutato per il valore che ha ma non è presente alcun ulteriore "sconto per permuta" ed il famigerato "vantaggio cliente" di 3950€ (per Ioniq) di cui hai parlato tu e presente sul sito è previsto solo nell'ipotesi di acquisto con finanziamento del modello Tech (ma io l'auto la pago cash perchè tra TAN e TAEG la cifra sale di altri 2000€+350€ di spese istruttorie+53€ di imposta sostitutiva + le spese per i vari cedolini e comunque io voglio la Prime).

Insomma mille cavilli che alla fine ti snervano perchè sembra quasi che l'auto non te la vogliano vendere e che facciano di tutto per tenere nascosti gli incentivi. Quello lombardo poi è impossibile da avere perchè dovrebbero rottamare l'auto oppure (ho provato anche questa strada) farsi convincere a venderla all'estero, ottenendo così il certificato di radiazione al PRA che è conditio sine qua non per accedere alla graduatoria. Ma non ne hanno voluto sapere.

In conclusione: una Hyundai Ioniq hybrid Prime (ma il discorso vale anche per la Kona hybrid Excellence) ti costa circa 32.000€ + 700€ tra IPT e servizi + 650€ di metallizzato per un totale di 33.350€. Con lo sconto di 3100€ si arriva a 30.250€ ma anche in caso di rottamazione di un veicolo diesel fino ad EURO5 non si avrà diritto ad accedere all'ecobonus lombardo perchè si richiede "almeno il 12% sul prezzo di listino" (che sono 3800€ circa).

Domani vado al concessionario per decidere se firmare o meno.

Luigi Melita

Ciao, è passato un po' di tempo ma mi hanno risposto:

Quanto alle promozioni, come ad esempio quella che vi abbiamo presentato a Bologna sulla Kona ibrida, Hyundai le pubblica puntualmente sul sito:

https://www.hyundai.it/prom...

Può sicuramente accadere che un venditore non sia aggiornato. In questo caso, il cliente può fargli presente quanto ha letto online (dal sito HDmotori o quello di Hyundai) o anche contattare lo Hyundai Customer Care Center al numero 800 359 127 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19).

Visto che la prima l'hai già tentata puoi provare con il customer care

Gabriele

Nel senso che un 'auto grande é un' altra cosa

dicolamiasisi

ma pesa di piu, è meno aerodinamica perche rialzata e quindi di conseguenza pesa di piu

Gabriele

Per dire la kona é lunga come una fiat punto

Eccomi, si parlo dello sconto base che nei preventivi che mi hanno fatto (sia per Kona che per Ioniq Plugin) non è stato applicato. In realtà c'è di più: per quanto riguarda la Plugin avrei voluto usufruire dell'ecobonus Lombardo (in aggiunta a quello statale) ma nonostante la mia insistenza, con tanto di articoli alla mano da mostrargli, non c'è stato verso di "convincerli" dell'esistenza di questo incentivo. Si sono messi a guardare tutte le mail ricevute sul loro computer ma non si faceva menzione di questo contributo e tantomeno dello sconto obbligatorio del 12% che mi hanno chiaramente fatto capire che nessun concessionario Hyundai lo prenderebbe mai in considerazione.

In pratica nel mio caso sarebbe più conveniente dar dentro la mia vecchia auto (valutata da loro circa 6500€) che usufruire del bonus statale (che secondo loro va da 1500€ a 2500€...altro che 6000€!). Tra l'altro anche questo presunto sconto per permuta è non pervenuto perché gli unici soldi che mi danno sono quelli pari al valore del mezzo che gli consegno (un diesel EURO5 con 80.000km).

Luigi Melita

Azz strana la questione dello sconto, provo a informarmi domani, grazie per il feedback. Per essere sicuri: parli dello sconto base giusto? O di quello per permuta o l'altro per il finanziamento?

Felipo

Ah ok, son d'accordissimo su questo, è al limite della pubblicità ingannevole.

La cosa più fastidiosa (comune a tutte le Hyundai) è che nella versione top di gamma, la Excellence, che costa la bellezza di 32.000€ non è incluso il pacchetto Safety Plus (600€) che è a mio avviso essenziale e che dovrebbe essere assolutamente incluso in un modello che si fregia di essere il top della linea. Quindi parliamo di 32.600€ a cui si dovranno aggiungere altri soldi per l'IPT e tutte le altre insulse sigle che vengono tenute fuori dai prezzi di listino. Inoltre lo sconto di cui si parla nel video sembra non esistere da nessuna parte perchè ho girato vari concessionari Hyundai negli scorsi due weekend e nessuno aveva intenzione di applicare alcuno sconto sul prezzo proposto.

fire_RS

in qualche parte devono pur risparmiare per mantenere questi prezzi...le kia invece sembrano fatte meglio come interni

Alt, la Ioniq consuma INFINITAMENTE meno della Kona a parità di motorizzazione. La versione Plug-in poi è l'auto con i migliori consumi mai concepiti, dato che arriva a fare anche i 31Km/l con guida in eco.

Io sono in procinto di cambiare auto e devo scegliere appunto tra Ioniq e Kona ma ho già girato diversi concessionari e nessuno vuole applicare lo sconto di cui si parla nel video, oltre al fatto che le uniche versioni degne di nota sono le top di gamma ma costano uno sproposito, anche dando dentro la mia EURO 5FAP che me l'hanno valutata circa 7000€.

Lo pensavo anch'io, poi l'ho vista dal vivo in concessionaria ed è stupenda (in colorazione grigio scuro).

0KiNal0

La cosa assurda è che gli Adas sono sistemi per la sicurezza che dovrebbero essere di serie già sulla versione base, non andando a salire di versione.
Questo vale per tutti, non solo per Hyundai.
Inoltre la versione elettrica ha un prezzo fuori dal mondo per la versione long range, l'unica che ha un senso a mio parere.

0KiNal0

E' un problema proprio del marchio, anche la Tucson sa molto di plasticosità e dovrebbe essere il loro modello migliore per il nostro mercato.

checo79

il sistema ibrido è lo stesso , la niro è più grande e spaziosa, poi a estetica va a gusti

sgarbateLLo

La cactus è veramente sorprendente da quel punto di vista, c’è da dire comunque che l’estetica è molto soggettiva e la piacevolezza di guida data dalla spinta elettrica manca... però come consumi è impressionante

Orlando De Vitis

Per me ci sono auto che fanno meglio a consumi e prestazioni tipo c4 cactus hdi potete dire tutto ma come efficienza quest ultima e meglio. Non so realmente questo ibrido quanto sia conveniente sopratutto nel tempo

fire_RS

Ho avuto modo di provare l'elettrica, una delle poche che ha davvero senso. L'unico grosso difetto di questa macchina secondo me sono gli interni, davvero poveri, come dissi nell'altro articolo sembra di stare su una punto del 99

andrewcai

Molto meglio la Kona Ev, io ho la 39 kWh è consuma pochissimo, arrivo anche a 360km di autonomia nel misto

Davide Moriello

la kona non è grande... Sembra grande, ma se guardi le misure non lo è.

Zlatan10

1.6 tdi

liuc

Lo so, ma comunque rende l'idea di come prendono la gente per pecoroni,,, e che motorizzazioni inutili stanno facendo, poi vedi prezzo. Guarda lo spot Audi e ti renderai conto del messaggio falso che fanno passare e bugie su emissioni zero, tutto per l'immagine di chi a contribuito a creare questi casini ed a inquinato e barato più di tutti, salvo mettere Blumotion sulle sue auto.

Felipo

E' una mild hybrid. Non c'entra niente con le vere ibride...

Galaverna

Quale motorizzazione hai preso?

liuc

Non mi serve, l'altro giorno è venuto a casa mia un parente con una nuova fiammante Kia Sportage diesel ibrida, fa 19/20 km/l, su stessi miei percorsi e traffico, 42.000 presa a rate. Sai che risparmio! in tutti i sensi…. o sei informato o te la mettono in quel posto.

liuc

Chi non può usare il diesel? è in vendita e lo usi, magari ci sarà una limitazione in certe situazioni fino euro4 , ma non credo in una nuova euro6

Zlatan10

Alla fine ho scelto T Roc, anche perché la Kona non è mai arrivata in concessionaria (flop commerciale o altro?).

Zlatan10

Questa

Felipo

La saturazione in discesa fa effettivamente incavolare perché è tutta energia sprecata. È comunque una situazione molto particolare, le toyota ne soffrono molto (rispetto alle Hyundai ad esempio). A me è successo su discese di molti km.

sgarbateLLo

Bagagliaio posso capire, mancanza di colonnine dipende: un mio collega con la auris hybrid avrebbe voluto una batteria con capacità da plugin per ricaricarla di più facendo spesso montagna.

ern89

Ah per vendite, non avevo afferrato. Grazie!

SommoPastore

Gpl può andare al -1 dal 2002 (non proprio ieri)

Felipo

Fatti un giro su spritmonitor e cerca i consumi reali di chi usa le ibride. I tester non le sanno usare e vengono fuori consumi del genere. YAris, chr, corolla, auris,Ioniq, Niro hanno tutte consumi molto più bassi registrati da chi le possiede. Siete tutti vittime di disinformazione....

Felipo

Non è assolutamente vero. Io ho scelto una ibrida al posto dello stesso modello Plug in per vari motivi, tra cui bagagliaio più capiente e mancanza di colonnine/possibilità di ricaricare in garage. E con la mia macchina ho una media di 3,5L/100km nell'uso normale.

Felipo

La Ioniq ha lo stesso powertrain, bagagliaio più capiente (431L) e abitabilità posteriore (solo in altezza) leggermente sacrificata per favorire aerodinamica.

ninuzzo

Dipende da quando è stata immatricolata. Vedi qui: aci . it/?id=1056

Per la questione delle auto bivalenti, nulla ti vieta di renderle monovalenti. Ovviamente la conversione conviene se l'auto è di grossa cilindrata e quindi paga tanto di bollo.

o u t a t i m e

Sulle ibride sono sicuro che non vi è riduzione perché ne abbiamo in famiglia, forse è solo per le plug-in. Le monovalenti praticamente sono solo qualche modello del gruppo VAG, quasi tutte le altre (poche) a metano in listino, sono bivalenti se non erro.

ninuzzo

E chi ti ha detto che in Umbria non fanno la riduzione del bollo?!
In Umbria le auto monovalenti pagano il bollo scontato del 75%.

sgarbateLLo

Ma infatti è per il prezzo che vendono di più gli ibridi dei plugin,

scrofalo
Dark Entries

Secondo voi meglio questa o Kia Niro Hybrid 2019?

Mauro B

Aspetta di trovare qualche occasione sulla nuova Serie 3. Adesso è troppo presto, ma già dall'anno prossimo si potrebbero trovare usate (con 10/20k km) ad un prezzo onesto.

acitre

Io un suv neanche morto. Dico sempre che se avessi voluto un furgone avrei fatto l'elettricista.

Oggi mi piace la classe c coupé o la classe e sempre coupé ma sarei obbligato a prenderle diesel e la cosa in prospettiva futura non mi entusiasma. Vedremo se uscirà qualche motorizzazione plug in o magari qualche model 3 usata l'anno prossimo.

Massimo

Ibrido Gpl. Top

o u t a t i m e

Umbria

SommoPastore

benzina da 200cv + gpl, non c'è altro per spendere poco ed avere tanto.

acitre

Si anch'io voglio qualcosa di divertente. Ho una BMW 320d che è divertente ma comunque fa i 18/20 litro in autostrada. Non vorrei un cassettone ma neanche un'auto da 16/18 a litro.

dicolamiasisi

solo 360 litri di bagagliaio...macchine grandi e pesanti con poco spazio interno...meglio un segmento C

Mauro B

Dipende che uso fai dell'auto. Secondo me anche facendo 50/50 tra autostrada e resto conviene ancora l'ibrido (normale o plug-in), se fai la maggior parte dei km in autostrada meglio metano o diesel.

acitre

Capito... Ma non sembrano anche a te abbiano consumi eccessivi le auto dotate di questa tecnologia? Io dovrei cambiare auto a breve ma le uniche che abbiano un senso mi sembrano le ibride plug in.

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti