Energia elettrica: maree e urina tra le fonti rinnovabili del futuro

13 Settembre 2019 103

L'energia proveniente da fonti rinnovabili è essenziale per rendere davvero le auto elettriche meno inquinanti: come sappiamo, infatti, questi veicoli possono contare sì sulle zero emissioni a livello locale - ed è questo che le rende essenziali per ridurre l'inquinamento dell'aria nelle città - ma non si può dire altrettanto sull'intero ciclo di vita.

Tra i fattori da considerare, infatti, non ci sono solamente aspetti quali la dismissione delle batterie, ma anche la natura dell'energia utilizzata per ricaricare queste stesse batterie. Quella prodotta da fonti rinnovabili è ovviamente preferibile per abbassare in modo sostanziale il bilancio delle emissioni "Well to wheel" (il riferimento è al pozzo di estrazione del petrolio, che nel caso delle auto elettriche indica la produzione dell'energia da centrali che fanno uso di combustibili fossili): a questo proposito, un articolo pubblicato sul portale Skoda Storyboard ci mostra alcune interessanti alternative alle comuni fonti rinnovabili (idroelettrico, eolico e solare).


La ricerca di soluzioni alternative non è una semplice curiosità, ma rappresenta la risposta ad un'esigenza futura: gli analisti, infatti, sostengono che la diffusione della mobilità elettrica porterà a una rapida fluttuazione della domanda di energia, soprattutto nei Paesi in cui si fa più uso di rinnovabili.

Così diventa sempre più importante trovare una soluzione per stoccare su larga scala l'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e per poterla reimmettere nel sistema quando i cambiamenti meteorologici ne diminuiscono la produzione. Attualmente questo compito è demandato principalmente agli impianti nucleari, ma la Commissione Europea intende spostare il mix energetico dell'Europa in favore di energie rinnovabili fino all'80%, lasciando solo il 20% alle centrali atomiche.


Come mostra l'infografica inserita nell'articolo, nel 2016 il 27,9% dell'energia consumata nei Paesi dell'Unione Europea proveniva da fonti rinnovabili. Di lavoro da fare, dunque, ce n'è a volontà. La Svezia è il Paese più virtuoso in questo senso, coprendo il 54,5% del suo consumo totale con questo tipo di energia (in particolare quella proveniente dalle pale eoliche). In Italia, nello stesso anno, la percentuale di energia rinnovabile consumata era il 17,4%, mentre al contrario la percentuale in termini di produzione ammontava al 37% del totale.

NUOVE SOLUZIONI

Due le alternative riportate nella ricerca: la prima riguarda la possibilità di produrre energia elettrica dalle sostanze organiche. Nel Regno Unito, all'Università di Bath, è infatti in corso una ricerca che studia la capacità di alcuni batteri di convertire sostanze organiche come l'urina umana o animale in energia elettrica. In particolare, lo sviluppo delle "MFC - Microbial Fuel Cells" ("pile a combustibile microbiologiche" dal costo contenuto e dalle dimensioni ridotte) permetterà di sfruttare i residui provenienti dalle toilette domestiche per produrre energia destinata alle abitazioni (anche per ricaricare le auto).

In Cina, invece, si sta sperimentando l'energia mareomotrice, ovvero quella ricavata dagli spostamenti d'acqua provocati dalle maree. Attraverso delle turbine subacquee è possibile sfruttare il moto dei flussi d'acqua per produrre energia pulita. Una sorta di Grande Muraglia subacquea lunga 30 km è in fase di studio nel Paese del Dragone, e i calcoli preliminari promettono bene: le stime, infatti, calcolano che dai flussi di acqua marina si potrebbe produrre quasi la stessa quantità di energia generata da tre reattori nucleari.


103

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Beh, dove potevano fare questa ricerca sull'urina se non all'università di Bath? :D

Lupo1

Magari se funzionasse il link almeno!!

fabbro

non l'ho letto perchè è teorico!! ahahahahahaha
ottima ideologia!!!

RIC 5 stelle

Ma no, caro...
I problemi esistenziali, li hai tu.
Sai così poco....

Lupo1

Infatti non l'ho letto perché è teorico, cmq bisogna guardare al male minore

fabbro

il tuo commento denota che tu non lo abbia letto, altrimenti non avresti risposto bene.

fabbro

ho mai detto quello???ho postato giorni fa uno studio, leggetelo e poi commentate.

Lupo1

Cavolo dici? Perché le pale eoliche cambiano la direzione dei venti?

Karellen

Probabilmente è la realizzazione del sistema che ne bloccherà la diffusione, bisognerebbe che ci fossero due reti distinte, e due pulsanti diversi non potrebbero decidere se fare andare "il prodotto appena fatto" di qua o di là, a meno di non avere una sorta di valvola a 3 vie motorizzata che lo fa. Sarebbe qualcosa dalle dimensioni abbastanza imponenti a dover essere integrato dietro al vaso, che probabilmente richiederà anche manutenzione (non ci passerebbe acqua cristallina di fonte, su un dispositivo meccanico). Per non parlare di altri due problemi, dovresti schiacciare il pulsante prima di decidere che cosa produrrai, e poi con lo sciacquone che si fa? Annacquiamo il tutto così serve anche dell'energia per far evaporare l'acqua di troppo? Già a far pipì direttamente nella cella forse ti viene fuori a malapena l'energia per far girare la valvola!

Aristarco.bis

Vabbe per 5 giorni utilizzo un altro account però é assurdo la prossima volta mi faccio gli azzi miei

Account Anniversario

Ti hanno fulminato? Che sfiga. Pure a me però ogni tanto mi capitano dei timeout di 24 o 12 ore così a random...

Francesco Renato

Se sei insoddisfatto del mondo in cui vivi pensi davvero di risolvere i tuoi problemi esistenziali insediandoti su Marte?

RIC 5 stelle

Perché?
Se lo facesse un macchinario all'interno del cesso, è tu dovessi solo schiacciare un bottone, faresti fatica?
Sulla ISS già si fa, e sui futuri insediamenti su luna e Marte, sarà d'obbligo.
Ma che brutto cambiare abitudini, vero?
Meglio il mondo dimmerda di adesso.

Account Anniversario

Ciao, dato che ci siamo approfitto, come mai ogni tanto mi ritrovo dei timeout di un giorno?

Aristarco.bis

Controlla bene perché il mio account risulta bannato per 7 giorni, invece lui continua a postare, infatti se guardi ha risposto al.mio commento

Freddy
Adriano
L0RE15

O non ha mai visto un vocabolario in vita sua o ha la tastiera rotta. O ha qualche neurone fuori posto. O tutte e tre le cose.

L0RE15

Non era una supercazzola e nemmeno una critica. Ma se la ha presa come tale, mi spiace per lei: con una camomilla fosse le passerá. Era semplicemente una constatazione che qualunque cosa non naturale creata dall'uomo molto difficilmente potrá essere 100% "green". Non ho detto che non vada fatto nulla. Alla fine, in buona sostanza, é il medesimo concetto che ha affermato anche lei nella seconda parte del suo testo.

Aristarco.bis

Non ho 13 anni, prendi per i fondelli quelli della tua età...

vincy

Sintesi: diviso la città in quartieri (mi sembra 9 zone) e alcune sono state inibite al traffico automobilistico.

Risultato?
-< incidenti
-> qualità della vita percepita
- > acquisti dei cittadini nei negozi di quartiere.

Probabilmente estenderànno la cosa ad altri quartieri.

Ripeto: I politici dovrebbero fare una guerra alle auto per vedere migliorata la qualità della vita in città.
Ma come possono farla se la lobby dell'auto è un colosso? (Bast vedere in Italia dove l'azienda olandese tiene a bacchetta tutti i politici)

Igi

Questo perché lo studio è sbagliato...

Alexv

Se bevi Rocchetta, tanta!

Emanuele

Quale esperimento?

Österreicher

Il giorno che riusciranno a sfruttare fagioli&scoregge avremo risolto il problema energetico

zdnko

Già mi vedo le fiat con l'imbuto integrato nel sedile e il frigo per le birre al posto del cassetto del cruscotto! :D

SalvaJu29ro

Beh l'urina non mancherà mai

Francesco Renato

Esatto, ogni medaglia ha il suo rovescio, ti sbagli solo sul supermercato che attualmente è la principale fonte di inquinamento per quanto riguarda la plastica.

Francesco Renato

Adesso ci manca che venga introdotta la raccolta differenziata anche dei... bisogni.

TheDukeMB

La tesi che hai postato (grazie per questo) è molto interessante, ma essendo appunto una tesi, sulla parte delle possibili implicazioni ambientali pone solo delle domande sul come potrebbe essere e offre ulteriori spunti per studi più approfonditi, tanto che la domanda sul possibile effetto rallentamento del moto ondoso non la sviluppa successivamente.
Gli efetti ambientali delle turbine marine ad immersione ci sono, e principalmente puntano il dito contro l'inquinamento acustico che può dare fastidio ad esempio ai cetacei (alcune frequenze delle turbina in movimento sono molto elevate), per contro sono un ottimo "catalizzatore" per i coralli e relativa fauna (come lo sono tutte le strutture antropiche sott'acqua daltronde).
Ad oggi pur impattando, è una soluzione migliore nel complesso rispetto ad altri metodi, poi è anche vero come dici tu che potremmo scoprire in futuro a seguito di un uso più massiccio, altre problematiche, ma questo vale per qualsiasi tecnologia e la preveggenza non fa parte delle materie scientifiche.

sgarbateLLo

Prima o poi accadrà

Ibenfeldan

Un D4 se provi a farlo rotolare si offende di sicuro...

fabbro

pensavo che la battuta sulla zuppa di pesce fosse sintomo della leggerezza del commento e non un'affermazione di verità.gli studi li ho postati poi dato che stavo parlando con dei nobel che pensano di sapere tutto.
Siccome a me piace informarmi ho approfondito la cosa e ho postato la tesi dell'università di padova e ho letto degli studi che stanno facendo su seagen, ma da parte di quelli che sanno tutto non ho visto citazioni.

fabbro

che dare per scontato che andrà tutto bene e che lo studio rispecchi la realtà non è cosi scontato.

Sandy Cohen

horrible bosses

Sandy Cohen

quindi io ogni mattina quanta corrente spreco???

TheDukeMB

Non distribuisci verità ma disquisisci di cose che tu stesso ammetti di non conoscere, e la cosa è un pelino arrogante secondo il mio personalissimo punto di vista.

"belle le turbine sottomarine, cosi cambiamo le correnti e ci facciamo la zuppa di pesce direttamente in spiaggia...." è un affermazione che presuppone sia supportata da dati tangibili, quindi siccome l'onere della prova spetta a chi fa l'affermazione, mi potresti indicare dove posso trovare studi/dati che dimostrano che un eventuale installazione di turbine sottomarine causi problemi alla fauna ittica?
Altrimenti fai filosofia, e in un certo senso si, anche tu sei qui a distribuire verità in pillole (le tue verità).

Ratchet

Ti piscio giù in testa

TheDukeMB

E alla fine di questa supercazzola quale è il senso? Che è meglio produrre energia dal nucleare/fossile perchè di soluzioni green al 100% come intendi te non esistono?
Raccontami quale immenso disastro porta un eolico (classico), un solare o un fotovoltaico, soprattutto paragonati alle controparti fossili.
Bisogna mettersi in testa che noi stessi siamo parte di un ecosistema e in qualsiasi direzione ci muoviamo, lo modifichiamo, poco o tanto, nel bene o nel male ma, interagendo con esso lo perturbiamo, la questione è di cercare di modificarlo il meno possibile. Non esistono soluzioni semplici da comprare al supermercato.

checo79

non vedo il nesso col mose sinceramente

Iena

"un lavoro bagnato" (cit.)

fabbro

come i piloni del mose che dovevano rimanere li per secoli...io delle cose cinesi non mi fido :)

Fandrea

ho sentito un discorso di ispettori del lavoro che preferiscono avere i dipendenti tutti nello stesso luogo di lavoro..

checo79

ma mica si usano turbine libere in acqua..

Fandrea

se ti mangi gli asparagi prima sì

Fandrea

potrebbe esistere un bar di ubriaconi dove il bar stesso viene alimentato dalla loro urina

fabbro
fabbro

tu hai un'eccellente cervello binario!!!degno di questo blog

fabbro

certo, in una riga io ho scritto con arroganza una verità assoluta...la battuta sulla zuppa di pesce non era abbastanza sintomatica della leggerezza del commento!!
Caro sapientone informati perchè di cavolate ne hai sparate parecchie anche tu!!!

E K

Ok prima o poi riceverai la mia risposta che é in moderazione..

posso solo consigliarti di digitare d10 su google e guardare cosa esce e poi pregare Gaigax.

Auto

Citroen Ami è piccolissima, elettrica e si guida a 14 anni: la nostra prova | Video

Auto

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Live con Hyundai Nexo

Elettriche

Recensione Xiaomi Mi Scooter Essential: piccolo, economico e meno stradale

HDBlog.it

Amazon sorprende: Telecamera drone, Fire TV, nuovi Echo, Ring Car e Eero 6