MotoE a rischio: tutte le moto elettriche in fiamme a Jerez

14 Marzo 2019 167

Notte difficile a Jerez de la Frontera, una delle piste simbolo per il mondo delle due ruote dove sono andate distrutte in un poche ore tutte le 16 nuovissime moto elettriche che si stavano mettendo a punto in vista del mondiale. Nessuno è fortunatamente rimasto ferito nell'incendio, ma del capannone che ospitava le Energica Ego Corsa è rimasto ben poco: mezzi inceneriti e rischi reali per l'intera kermesse, teoricamente al via il 5 maggio in concomitanza con il GP di Spagna e la Moto GP.

Si tratta della primissima stagione per la MotoE, la curiosità è tanta visto il successo che sta riscuotendo sulle quattro ruote la Formula E, ma i tempi potrebbero adesso cambiare e per le 5 tappe previste si pensa ad un inevitabile slittamento (di sicuro per le prime due in Spagna e Francia, 19 maggio). Il campionato è monomarca (QUI alcuni dettagli svelati a EICMA 2018) e la cosa complica la questione, Energica ha intanto fatto sapere che fra 10 giorni potrà stimare la tempistica necessaria per la produzione delle nuove moto Ego Corsa.

I motivi del rogo scoppiato poco dopo la mezzanotte sono ancora sconosciuti, si parla in rete di un non precisato cortocircuito ma non ci sono ancora conferme ufficiali.

Come appariva il capannone bruciato questa mattina - immagini di Motorsport.com

Purtroppo non si tratta soltanto di ricostruire le moto e renderle nuovamente disponibili a scuderie e piloti, ci vorrà del tempo per riprendere i test che erano in corso in questi giorni, così da mettere a punto i bolidi. Sono ben 12 i team che hanno aderito al nuovo progetto, tra questi anche alcuni impegnati in MotoGP come Tech 3, Pramac, LCR, Avintia, SIC Racing e Gresini. Importanti anche i nomi dei protagonisti lanciati in questo sogno elettrico, tra i piloti ricordiamo Sete Gibernau, Bradley Smith e Xavier Simeon.

Per tutti loro l'appuntamento sarà presumibilmente rinviato di qualche mese, ma di certo non sarà uno stop definitivo.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da Amazon a 578 euro.

167

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mauro morichetta

Meno male che me lo hai detto altrimenti non ci sarei mai arrivato...sarcasmo a parte ti propongo una riflessione, nelle province come quella dove abito io, posti dove la connessione a banda larga di ferma a 20 mega quando sei fortunato, spostarsi con i mezzi non è una opzione proponibile per il semplice fatto che non ci sono mezzi pubblici da raggiungere a piedi. Ad esempio se volessi raggiungere la capitale, per raggiungere una stazione devo per forza di cose prendere la macchina e farmi 16 KM su una distanza totale di circa 50, a quel punto vado con la macchina. Per il mio punti di vista l'unica alternativa per spostarsi è un mezzo che consumi poco, ingombri poco e che abbia una grande autonomia, quando scopriremo come fare l'umanità farà un grande passo in avanti.

wrg

No se i cavi si danneggiano perché hanno avuto sovraccarico di corrente per molto tempo.
Poi ci sono persone che pensano che si può ricaricare una vettura elettrica da una normale presa elettrica domestica....

Marco Sartori

lol

Desmond Hume

Si potrebbe anche introdurre un meccanismo a "prenotazione" della corsa per evitare le corse a vuoto.
Se so che domani mattina ho bisogno di fare una tratta di trasporto pubblico tramite app mi inserisco indicando la fermata e l'ora. Così gli schedulati verranno impostati di conseguenza.

wrg

Infatti bisogna cambiare abitudini, non pensare che le auto elettriche siano la soluzione all'inquinamento e al cambiamento climatico

SteDS

Inizialmente ho parlato del commento non della persona, tu l'hai messa sul personale

wrg

Il fatto che con le batterie non è che detto che spento l'incendio sia tutto risolto.
La reazione con l'aria va avanti e può ripartire l'incendio anche il giorno dopo e andare avanti così per giorni

hammyboy

" era difficile fare un commento più stupid0 del suo" -> "solita pseudo-battuta da ing0rantoni" pare che tu abbia iniziato diversi post prima senza che io abboccassi. Ma tranquillo hai sicuramente ragione tu.

_quadrifoglio_

Denigrare le batterie? Bhe se per produrle e smaltirle inquinano peggio della controparte liquida, considerando che sono pur sempre a rischio scoppio o incendio (come la controparte) considerando che ancora non ci sia una infrastruttura di coloninne degna per chiamarsi tale, considerando che quindi il loro "non inquinamento" è discutibile, perché non farlo? Se mi parlassi di mobilità elettrica come bici o scooter monopattini per città, ben venga.. ma su auto che utilizziamo per km e km.. Bho non vedo dove sia il loro vantaggio.

SteDS

Infatti, rivedi il tuo ultimo commento io ti ho solo risposto a tono

hammyboy

Tranquillo, passa agli insulti solo l'ignorante, lo sanno tutti.

SteDS

Ah ecco tu sei il ritard4to dei like, cervello da bimbo di 4 anni, come volevasi dimostrare. Nel mio caso è proprio il contrario, c'è chi dice quello che vuol dire fregandosene dei like. Non hai nemmeno capito che la mia era una domanda retorica, ora capisco perchè, non sai nemmeno cosa vuol dire.

multi.vac

Sia la benzina che l'elettrico hanno i loro problemi di sicurezza. Quale sia peggio non saprei.

Stefano

Con l'acqua non spegni nemmeno la benzina...

sgarbateLLo
hammyboy

Non è una pseudo battuta. Visti i likes a qualcuno è piaciuta, non mi aspetto che piaccia a tutti e non mi interessa. Poi ci sono i tristoni che per 2 minuti di notorietà rispondono come te dimostrando scarso intelletto.

rsMkII

In 10 anni non è affatto cambiata, sempre uguale e riconoscibile la devastazione.

iclaudio

scusate ma se c'è un corto ci sarà un fusibile che interviene no?

#ten iars cialleng
https://uploads.disquscdn.c...

escono dalle f0ttut3 paretihhh

DjMarvel

se disgraziatamente si rompe una batteria, si.... e con l'acqua non la spegni.

wrg

Ma se un pilota cade in una curva e si distrugge la moto, che succede alle batterie, iniziano a bruciare per giorni?

GOo

I mezzi pubblici sono ecologici. Per trasporto pubblico si intende principalmente quello elettrico su ferro e solo marginalmente ci si riferisce ai bus ma capisco che qua in Italia se non é su gomma viene percepito come antiquato.

Gianluca Scuzzarello

Sì ma sono casi limite dai, non si può paragonare l'inquinamento dal fattore "se bruciasse..."

matteventu

Non per niente é meglio Moto G.

Garrett

Qualcuno ha lasciato un Samsung da qualche parte

Grass

Chi usa il trasporto pubblico tutti i giorni in genere ha un abbonamento, quindi guadagnano su quello non su quante persone ci sono su una corsa, poi ci sono anche i passeggeri occasionali, quindi non è detto che se ci sono dei posti vuoti non ci stiano guadagnando

SteDS

Come se ci fosse chissà cosa da capire... solita pseudo-battuta da ing0rantoni, evidentemente ti diverti con poco

dodicix

Aggiungo: per tacere degli sponsor che porterebbe con sè nel mondo delle Elettriche...

Maurizio Mugelli

beh in quel caso e' stata una mezza apocalisse, nel 2015, nord della cina un deposito di esplosivi prese fuoco e rase al suolo tutto quanto nel giro di mezzo km

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

dodicix

Si, giusto essere precisi. O letteralmente allaghi (flood) lo spazio che contiene le batterie in fiamme, in modo da raffreddarle sommergendole, o è meglio non bagnarle affatto e aspettare che bruci la maggior parte del combustibile, e solo a quel punto riprovare a bagnarle ma sempre in quantità d'acqua abnormi. Come dire: non si spengono con una manichetta da giardino, ti servirebbe lanciarle in una piscina!

efremis

Azz, The Walking Dead sembra un Disney a confronto.

EttoreTurbodiesel

A ridateci le moto 2 tempi, quelle si che giravano in alto, su di giri, e portavano interesse anche nelle gare oltre la moto GP.

Struzzo40

Vedi cosa succede ad attaccare tutte le prese ad una ciabatta

Tony Musone
con le batterie al Litio è così, non puoi usare l'acqua,

Tesla non sembra condividere:
"...
In the case of burning lithium-ion fires,
generously and continuously flood the area
with water. The water may not extinguish the
fire, but will cool the adjacent battery cells,
control the spread of the fire, and prevent the
fire from being re-ignited.
..."

Jezuuz

Allora i love grandi città

Ginomoscerino

i campionati a motore tradizionale contribuiranno allo 0,000000001% dell'inquinamento globale

DjMarvel

Ci sono da anni autobus ad idrogeno che girano h18
non prendono fuoco così facilmente, non hanno pacchi batteria enormi da portarsi dietro, la ricarica avviene in pochi minuti. questo è il futuro. (anche se è già presente sottovalutato)

Aristarco

però vedere gibernau che corre di nuovo non ha prezzo

rsMkII

Tutti fanno attrito, ma lui ha peso specifico maggiore.

GeneralZod

Fa anche attrito con l'aria

vincy

E chi ha parlato di bus diesel?

Io guardo alle eccellenze, non di certo a Roma.

Svasatore

Si pubblico con la puzza di morti di fame.

hammyboy

no, è evidente che non l'hai capita. Hai letto Italiani e ti si è chiusa la vena :D hahahhaha

derapage

i mezzi pubblici sono i primi che andrebbero resi ecologici.

T. P.

ovviamente voleva solo essere una stupida battuta ma non ho resistito nel farla! :)

3DBoom

a sniffarla si, difficile sballare snasando batterie.

3DBoom

il trasporto pubblico ha un problema grossissimo: le corse "a vuoto" ovvero tutte quelle corse dove non riempie i mezzi ed è comunque obbligato ad erogare il servizio in perdita. Un bus diesel vuoto consuma e inquina più di due auto.

rsMkII

Vorrà dire che nelle discese (es. Laguna Seca) toccherà velocità improponibili!

rsMkII

Lui è il mandante! XD

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster