Autostrade Italia, abolizione caselli e tariffa unica: le proposte del Governo

15 Gennaio 2019 922

Il Governo - nella persona del Vicepresidente del Consiglio, nonché Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio - ritorna nuovamente sulla proposta di ripensare da zero la rete autostradale italiana. L'occasione è il transito in Svizzera nel viaggio che ha portato Luigi di Maio e Alessandro Di Battista a Strasburgo in vista delle elezioni europee di maggio.

Nella lunga diretta Facebook, i due esponenti di punta del Movimento 5 Stelle hanno nuovamente attaccato l'operato di Autostrade per l'Italia e degli altri due grandi enti concessionari incaricati di gestire la rete autostradale italiana, ribadendo la volontà del Governo gialloverde di revocare loro le concessioni, anche alla luce del recente disastro del Ponte Morandi, ritenuto dai due esponenti il simbolo di una cattiva gestione che ha anteposto gli utili agli investimenti sulla sicurezza.

Lanciata anche la proposta di un totale rinnovamento del sistema autostradale italiano, sull'esempio della rete Svizzera, dove per transitare per 14 mesi sulla rete autostradale è sufficiente acquistare una vignetta adesiva da 40 franchi (35 euro) da apporre sul parabrezza:

La rete autostradale deve essere europea, con una tariffa unica, il casello deve sparire e si fa un abbonamento 'flat' di 30-40 euro l'anno, i proventi vanno a una societa' statale per gli investimenti. Oggi abbiamo tre concessionari in Italia, che sono Benetton, Gavio e Toto e devono capire che si fara' una direttiva europea con una tariffa unica e i soldi che vanno tutti agli investimenti.

LA TARIFFA UNICA È DAVVERO APPLICABILE ALL'ITALIA?

Naturalmente, nel proporre l'abolizione dei caselli nel nostro Paese si deve tenere in considerazione - tra le altre cose - la rete enormemente più estesa, che comporterebbe non solo un aumento dell'abbonamento annuale (in Slovenia, Paese decisamente più piccolo dell'Italia, la vignetta annuale costa circa 110 euro) ma anche un dispiegamento di risorse non indifferente per verificare che tutti gli automobilisti che viaggiano in autostrada abbiano acquistato la vignetta.

E voi che ne pensate? Sareste favorevoli ad un sistema di vignette e, se sì, quanto sareste disposti a pagarle?

Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Techinshop a 286 euro oppure da Media World a 349 euro.

922

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
frenky991

bhe guarda su quello anche io concordo per carità però adesso come adesso penso che la cosa primaria sia dare respiro alle fasce più basse, guarda dopo se lo ritrovo te lo linko, c'è uno studio di Dany Rodrik che praticamente in momenti di forte recessione paradossalmente spesa per sussidi ha un moltiplicatore più alto della spesa per investimenti, l'unica cosa è aspettare e vedere ma penso che dovranno incominciare a mettere in conto di creare un exit perché non so quanto durerà ancora l'euro anche dopo i fatti di ieri.....

Michael Bello

Fai come fanno in Svizzera o in Slovenia, ti abboni oppure usi strada normale

gennaro di sarno

Il problema é che chi decide se la grave negligenza c'è stata o meno sarà un tribunale. L'esecutivo ancor prima della fine del processo (non è manco iniziato) , senza alcun diritto per farlo, si è sostituito al giudice di competenza e questo non lo può fare.

Tom Smith

Non sono del tutto contrario a quello che dici. Non sono un neoliberista ;) Aumentare le tasse serve solo a far scendere drasticamente la domanda interna e a far diminuire ancor di più le entrate fiscali. Vero gli interessi italiani sono aumentati molto con il divorzio da banca italia e ora con lo spread di questa moneta assurda. Soltanto che fare debito a pioggia è sbagliato. Io non sto dicendo di diminuire la spesa pubblica sto dicendo di dirottarla dal welfare e dalla burocrazia statale e indirizzarla verso l'industria. Questa è l'unica vera ricetta per la prosperità economica.

lui la plume

Le “autostrade” almeno quelle che casualmente in passato ho involontariamente percorso a sbafo nei grigioni fino al San Bernardino di certo assomigliano solo per caso ad una autostrada. Negli anni 70 la percorrevo spesso per raggiungere il lago di Costanza e ... la ho vista crescere a pezzetti ... ma solo come una doverosa strada alternativa a quella impossibile che passava in mezzo a stradine piccine in mezzo a case talvolta appiccicate attraversando di continuo i binari di un trenino ...... gli autogrill erano “grotti”

frenky991

essendo in una crisi di domanda eliminando la leva pubblica come fai a risollevarla? tagliando ancora di più la spesa? però la spesa dello stato è reddito dei cittadini...... il problema del debito italiano, se la vogliamo dire tutta, non è il debito ma gli interessi che si sono accumulati sul debito dal 1981 (dal divorzio tra tesoro e bankitalia) ad oggi..... detto ciò se pensi che sia stata una cattiva gestione mi dispiace ma la letteratura economica dice tutt'altro (e tu la dovresti conoscere bene se hai sostenuto l'esame di macroeconomia e politica economica)

Paolo Ernesto Blasucci

Quindi secondo te il pedaggio che i camion pagano alla società autostrade vengono poi versati allo stato?? Ahahah certo.... la società autostrade ha la concessione (nessuno sa quanto l'hanno pagata perchè il contratto è coperto dal segreto di stato) poi loro con il Gruppo Atlantia spostano gli utili dall'Italia al lussemburgo e pagano pochissime tasse in italia. L'unica cosa che fa il pedaggio tanto salato è strozzare un'economia già in difficoltà. In Germania le autostrade sono gratuite per gli automibilisti e a pagamento per i camion. Qui ci sta un sistema tipo "tutor" che monitora la distanza percorsa dai camion.
Volendo si possono trovare alternative, ma in uno stato serio l'ex primo ministro non si mette a sparare stronzate tipo: "levando la concessione si fa un regalo alla società autostrade"; in un paese serio si dice "quanti morti ci sono stati, 41? 1 miliardo di euro di multa per morto da pagare entro l'anno" come farebbero tranquillamente negli stati uniti.

seiserio

Scusa, forse non ho scritto bene, hai ragione. Se fai 15 km all'anno in autostrada non devi proprio parlare di autostrada o dire cosa si dovrebbe fare con le autostrade!! 15 km di autostrada all'anno....ma di cosa parliamo

Bauscia

Si va a spizzare la mia attività disqus per raccogliere informazioni per denigrarmi ulteriormente e io sono quello con bassa autostima.

Goditi il tuo stipendio impiegatizio e rosica di meno che fa male.

Io un iphone e un mac nuovo me li compro quando voglio... ;)

Kamgusta

Ti ripeto pensa un po' quel che ti pare... io continuerò a leggere i miei paper scientifici e a basare prevalentemente su di essi le mie opinioni, cercando di mantenere un minimo di obiettività.
Te fatti tutte le pippe che vuoi... e nessuno ti ha chiesto il tuo status sociale (ulteriore conferma della tua bassa autostima), che poi se c'hai il mac del 2010 che si impalla, un iphone 6s dell'età della pietra, una mini oramai da rottamare e ti fa un'ora e mezzo di metro per andare al lavoro a milano, quindi abiti periferia nebbiosa... evidentemente di speciale (purtroppo) hai ben poco, quindi consiglio un esamino di umiltà e ritornare fra la gente comune.

Bauscia
Kamgusta

Sembra proprio che tu stia cercando di convincere te stesso... Noto inoltre una tua certa mancanza di autostima. Cerchi disperatamente di aver ragione su qualcosa di cui a nessuno frega nulla.
Paga un po' come ti pare.
Sappi che c'è gente che studia i comportamenti dei consumatori da prima che tu nascessi e viene pagata (profumatamente) per modificarli a vantaggio delle aziende.
Ma ovviamente la tua "genialità" ti rende immune.
Goditi i tuoi 400 euro al mese che riesci a metterti da parte! WOW!

acca

I Benetton sono imprenditori, fanno i loro interessi. Piuttosto, i nostri interessi lì dovrebbe fare lo stato e i politicanti che lo amministrano come se fosse loro... gnis un cancar!

Alex Maso

Quando costruirono le autostrade lo stato istituii il pedaggio “fino a ripagare l’investimento”. La manutenzione era prevista nelle tasse, come è giusto che sia in modo che si paghi in base al reddito. Una volta ripagate, dovevano essere gratuite. Questo lo statuto costitutivo.
Poi la cosa è diventata incontrollabile grazie alla magnaria dei soloti ladri.
Oggi gli ottusi e limitati (la natura purtroppo non da a tutti) preferiscono che i poveri pendolari consumino un terzo del loro stipendio in autostrada mentre loro che hanno la fortuna di non doverla utilizzare non intendono minimamente che gli venga toccato il portafoglio. Questo è il problema: alla cosa pubblica si deve partecipare tutti in base al reddito come in qualsiasi paese civile, di cui l’italia sembra non farne parte.

Alex Maso

In realtà io sarei ben felice che i costi triplicassero almeno, così si toglierebbero dalle palle tutti quelli che possono usare la statale ma vengono ad intasare l’autostrada per chi lavora.

Danilo

Basta non usare l'autostrada quando si va in Svizzera.. In Austria fino ad Innsbruck Sud non si deve pagare la vignetta dopo si. Chi va in quelle zone esce a Insbruck Sud e si immette sulle strade statali austriache, chiaro che se devi andare a Monaco conviene acquistare la Vignetta e continuare in Autostrada, ma non parliamo più di pochi km..

boosook

Forse non hai capito che il fatto di pagare un fisso o a consumo non c'entra niente con chi prende i soldi. Vuoi togliere la concessione ai Benetton? Bene, lo stato si riprende autostrade, la gestisce in maniera più efficiente perché con gli incassi non deve mantenere la Villa dei Benetton e si continua a pagare in base ai chilometri, come è giusto. Tutti paghiamo di meno, e continuiamo a pagare in base a quanto le utilizziamo. La verità è che tu vuoi solo che altri paghino il servizio per te.

CastSimone

Si se fai il confronto diretto con una delle migliori città italiane con la loro peggiore, ma dire che in Italia, mediamente, abbiamo sempre e comunque dei servizi peggiori è vero purtroppo.

Bauscia

Ah ma hai citato il giornale delle casalinghe del finance? Sul serio? No dai.

Ciò detto ti faccio notare una cosa molto semplice, sai cosa cambia tra pagare con carta e pagare cash?
Il plafond a disposizione, con una carta hai tutto il tuo denaro sul conto, con il cash hai solo quello che c'è nel portafogli.

E' una questione di intelligenza capisci?
Se sei intelligente sai che non puoi spendere 100 euro al giorno tutti i giorni capito?
Quindi
magari se ieri ho speso 200 euro perchè ho comprato un paio di jeans e
cenato al ristorante i 3 giorni successivi sto schiscio e non spreco
soldi in giro.

Funziona così quando sei adulto, i tuoi ragionamenti valgono per chi è in pubertà e riceve la paghetta dai genitori... ;)

Bauscia

Nono non sto identificando, sto cercando di far capire a chi non è mai uscito di casa che ste leggende sull'estero sono appunto leggende, il servizio pubblico varia sempre in base alle zone in cui si vive.

Bauscia

Io ho vissuto in mezza europa in 30 anni di età.
Dipende sempre dove vivi, se vivi in centro certo, pure io che vivo in pieno centro a milano posso dire che ha i mezzi migliori del mondo, ma se parliamo di nazione mi sa che il discorso cambia un pelo. ;)

Bauscia

Esatto, parlano a vanvera e basta.

CastSimone

Ovviamente qui a Lipsia si sta molto meglio dato che è più piccola, organizzata e meta di molti meno stranieri di serie B (cioè quelli che emigrano per rubare, spacciare ecc..), ma io a Berlino essendoci stato più volte nelle periferie ho semplicemente visto le medesime problematiche delle zone fuori dal centro di tante altre capitali europee, come Londra o Parigi, anche li non mi sentivo sicuro come uscivo dal centro. E ancora peggio a Roma, li non ti senti sicuro nemmeno sotto il colosseo. Purtroppo le capitali europee sono un caso a parte e spesso non rispecchiano l'identità di un paese. Poi strano a dirsi ma io ho viaggiato anche ad Halle e Dresda negli ultimi mesi ed effettivamente i mezzi vecchi come a Berlino non li ho visti. Quindi non andare ad identificare la Germania solo con la loro capitale.
Un pò come voler far passare la pessima situazione di Roma come rappresentativa dell'intero nostro paese. Per fortuna non è così, non siamo messi come la Germania ma nemmeno così male.
Però se devo essere sincero, dopo essermi girato l'Italia in lungo e in largo, in una città italiana non ci metterei piede nemmeno se ci trovassi lavoro (cosa che comunque non avviene anche volendolo), si vive male purtroppo anche a Milano.

Claudiogbr

Ci ho vissuto un anno. È vero che gli orari sono scritti male, ma una volta capito come funziona sono puntualissimi. Forse tu sei rimasto alla prima fase

Bauscia

Mah io ho vissuto a berlino e per alcuni autobus nelle periferie la situazione era estremamente peggiore a quella italiana.
Lasciando gli altri limiti della germania, anche la metro di Berlino fatiscente e vergognosa per le condizioni in cui è tenuta e in cui si viaggia ogni giorno.

Bauscia

Si come no, tutto in mano a quello schifo di ALSA non si capiscono nemmeno gli orari nelle autolinee, leggi un'orario poi chiedi all'INFO point e ti dicono che è soppresso o altre cagate, andate nei posti solo per vacanza una settimana e parlate.

Spaccano il minuto dove? A siviglia? Esci vai nelle piccole cittadine di provincia dove per fare 20km tra attesa e viaggio ci puoi impiegare pure 2 ore.

Vaiii ;)

Alex Maso

Forse non hai capito che i miei 4000€ l’anno di autostrada vanno in manutenzione della villa dei benetton non a riparare le tue buche. Una vignetta invece andrebbe tutta in manutenzione. Per questo il costo sarebbe molto basso.
Però ormai vi hanno insegnato a non ragionare e come soluzione continuate a spalmere la crema invece di farli smettere di incul....vi!!

Alex Maso

E molta meno gente che paga, quindi alla fine la differenza sarebbe poca.

Alex Maso

Esatto.

Alex Maso

Scusa ma è una mentalità ottusa. Una vignetta da 80/100 euro porterebbe molti più soldi allo stato di quanti ne porti oggi il pedaggio sotto concessioni e ci sarebbero molti più soldi investiti nella manutenzione. Firenze Prato la puoi fare benissimo sulla statate per quelle 4 volte che ti serve. Le strade della Toscana in cui mi trovo oltretutto sono le più malmesse d’italia (ci ho già dpaccato 3 runflat 20” e due 19”) perlomeno fino alla campania e puglia. Sotto non le conosco. Quindi proprio i toscani dovrebbero volere autostrade pubbliche gestite a vignetta dove i soldi vanno in manutenzione e non in utili. Vivendo in Svizzera confermo che anche le stradine di campagna sono biliardi.

OlioDiCozza

dipende da dove vado

Riccardo Bruschi

La vignetta da noi sarebbe troppo cara... ed il controllo impossibile se non alle frontiere. Bisogna anche considerare l’enorme gettito che arriva dai camion e dalle vetture straniere che transitano dall’Italia del nord e che si ridurrebbe drasticamente. Tutti quelli che tornano nei balcani per le ferie per esempio passano da noi e ci lasciano un bell’obolo. Basterebbe togliere le licenze a chi se ne sta approfittando da anni con il benestare (interessato?) dei governi precedenti e si potrebbero ridurre le tariffe almeno agli italiani, allora si sotto forma di tassa fissa o di vignetta, ma solo per noi!!

Claudiogbr

In Andalusia gli autobus sono puntuali al minuto

Loris Piasit Sambinelli

ripeto e non vorrei focalizzar il problema all'estero. Il problema dell'italia siamo noi italiani . LE statistiche dicono che vengono pagate 4 multe su 10 emesse. facendo cosi il sistema autostrade non starebbe in piedi da solo

CastSimone

Onestamente ti do ragione solo sul prezzo. Per il resto ci devi vivere quotidianamente altrimenti è difficile dare un giudizio reale.
Tra l'altro se devi fare un paragone Milano va confrontata con Monaco e direi che le differenze ci sono eccome.
Io vivo a Lipsia da qualche mese che in teoria dovrebbe essere confrontata ad una città del sud Italia, perchè si trova in una regione povera, con uno dei più alti tassi di disoccupazione della Germania e a detta degli stessi tedeschi mi trovo in "una regione arretrata", i veri e propri terroni tedeschi. Eppure dal confronto escono con le ossa rotte tantissime città del nord Italia, quelle del sud neanche a paragonarle.
I tram e bus sono sempre puntuali e passano spesso, perfino di notte e ed inoltre le fermate sono capillari.
Se poi parliamo di lavoro lasciamo perdere, a confronto trovi lavoro prima qui che a Milano (ed a condizioni decisamente più vantaggiose), quindi stendiamo un velo pietoso su quella che è la nostra situazione.

realist

Speriamo, ma e preoccupante a tutt'oggi anche il tasso di ignoranza dei giovani. E il modo in cui usano la tecnologia. Speriamo dai

Bad Mad Lad™

Anche in Slovacchia c'è la vignetta elettronica (e lì non è nemmeno più possibile acquistare quella adesiva se non erro). Credo che verrà introdotta anche in Repubblica Ceca in tempi più o meno brevi.

Bad Mad Lad™

Forse perché allo stato attuale delle cose è la stessa cifra che spenderesti per quel singolo viaggio, se non addirittura di meno, mentre in quel caso potresti usufruirne anche più spesso....

Bad Mad Lad™

Come fanno? Allo stesso modo di come fanno nei Paesi in cui è già in vigore la vignetta: la comprano pure loro.

Bad Mad Lad™

Il sistema è già in vigore in molte nazioni UE e la gente paga, semplicemente perché adesso le multe arrivano anche all'estero. Una volta la gente se ne fregava dei limiti autostradali all'estero perché anche se non pagava la multa era lo stesso ma ora non è più così. All'interno dell'UE, si intende.

MacheteKowalski

Capisco perfettamente, ma come hanno fatto per la fatturazione elettronica obbligatoria per tutti si può fare lo stesso per molte altre cose. Prima o poi dovremo pur progredire.

Loris Piasit Sambinelli

si ma sistema di telecamera significa varchi liberi e quindi uno entra viene preso la targa e circola. Tutto bene se questa persona ha il bollino pagato. Meno bene se il bollino ovviamente non è stato pagato. Perchè tantissimi una volta ricevuta la multa quest'ultima non la pagheranno mai e poi mai. Mi immagino tutti quei camionisti bulgari/russi/polacchi che vengono da una nazione extraue che risate che si faranno una volta ricevuta la multa sapendo bene che lo stato italiano non può far nulla. Ripeto , abbiamo già i caselli? sfruttiamoli cosi chi entra vuol dire che ha pagato. altrimenti per le cose come funzionano in Italia e sopratutto per come siamo fatti noi italiani pagheranno i soliti noti

derapage

''perché no?''
perché vogliono continuare a spennare chi non può fare a meno di usare l'autostrada!

Teomondo Scrofalo

Cioè al sud solo uno su dieci paga l'assicurazione? Ma sei sicuro, fonte? link?

Teomondo Scrofalo

Veramente ora spendono solo il 5% delle entrate in manutenzione, quindi che stai dicendo, tutto il tuo ragionamento crolla miseramente! Ponte Morandi docet

Bad Mad Lad™

Con il costo di mantenimento dei caselli ci pagheresti tutti i sistemi e risparmiersti anche. Nessuno ha fatto i conti quando è stato introdotto il sistema tutor (la spesa sarà stata più o meno la stessa).

lui la plume

Presto avremo l’auto elettrica ... con il problema della ricarica e delle accise da pagare (nessuno si illuda di evitarle a lungo). Perchè non mettere in piedi un sistema tipo telepass con il quale pagare ricarica, accise, autostrada, parcheggio, ingresso in area c, e gabelle varie “in base ai km percorsi” e non con gabelle annuali?
La ricarica, un falso problema inesistente (che viene utilizzato per riportarci a considerare il nucleare che gli altri abbandonano) può avvenire mentre si guida o si sosta, in base alle necessità (in media 30 km al giorno).

lui la plume

Non sapevo della vignetta e per tanti anni mi sono recato una o due volte all’anno in Svizzera senza problemi, l’ingresso ad una autostrada non si differenzia molto dall’ingresso in una strada qualsiasi. Andando per la prima volta in Svizzera in autostrada da Milano una decina di anni fà ho appreso della vignetta ... presa, pagata usata un paio di volte e da allora ... non vi sono più andato, pagare un anno per fare pochi km un paio di volte è assurdo.

StefanoValota

L'ideale sarebbe riaprire un bando al libero mercato per capire nel 2019 quali sono offerte e proposte delle società.... non si possono avere società con accordi così lunghi.... ma accordi di 10-15 anni con verifiche approfondite di fine mandato.... bonus in caso di buona gestione e spesa, malus e risarcimenti in caso di malgestione.... poi togliendo tutti i caselli e le infrastrutture non necessarie si risparmierebbero parecchi soldi da riutilizzare per le strade. Infine invece del bollino si potrebbe tenere il telepass obbligatorio per tutti a costo fisso annuale agevolato dai 30 ai 50 euro. In questo modo abbiamo code quasi inesistenti alle uscite, un sistema di tracciamento di spesa effettiva, i soldi in ingresso sono immediati, in modo da poter pianificare spese manutenzioni ed interventi sul badget a disposizione. Che dite ?

Horatio

Non sto convincendo nessuno, per me puoi pagare come vuoi, io uso le carte.

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO