Nuova Suzuki S-CROSS, solo motori ibridi per il SUV

25 Novembre 2021 16

Suzuki ha portato al debutto la nuova generazione della S-CROSS che punta tutto sui motori elettrificati. Un modello che è stato rivisto profondamente a livello di contenuti e design. La nuova S-CROSS HYBRID sarà prodotta presso lo stabilimento di Magyar Suzuki in Ungheria, e sarà commercializzata, oltre che in Europa, anche in America Latina, Oceania e Asia, con l’inizio delle vendite a partire dalla fine del 2021.

DESIGN E INTERNI

Il nuovo modello misura 4.300 mm lunghezza x 1.785 mm larghezza x 1.580 mm altezza, con un passo di 2.600 mm. Il bagagliaio dispone di una capacità di 430 litri che possono salire fino a 1.230 litri abbattendo gli schienali dei sedili posteriori. Parlando del design, al livello del frontale spicca la nuova griglia con piano-black che presenta una dimensione maggiore rispetto a quella dell'attuale modello.

Il frontale e il posteriore sono caratterizzati da dettagli silver per gli skid-plate. Soluzioni che permettono di dare al look della nuova S-CROSS maggiore grinta. I gruppi ottici anteriori e posteriori dispongono della tecnologia LED. La nuova S-CROSS HYBRID è disponibile in otto colorazioni: Grigio Oslo, Nero Dubai, Arancione Grand Canyon, Bianco Artico, Rosso Siviglia, Blu Capri, Argento New York e Bianco Santorini.

Gli interni mostrano un design abbastanza tradizionale. Niente strumentazione digitale ma è comunque presente un infotainment con display da 9 pollici che dispone delle compatibilità con Apple CarPlay ed Android Auto. Al centro del tunnel centrale domina la presenza del selettore del sistema 4WD ALLGRIP (nella versione con trazione integrale). L’abitacolo è poi ricco di spazi di vani per riporre piccoli e grandi oggetti. Il nuovo SUV dispone anche di un tetto panoramico.

SOLO MOTORI IBRIDI

La nuova S-CROSS HYBRID sarà proposta solamente con motori elettrificati. All'inizio sarà offerta solo una versione dotata del motore 1.4 turbo BOOSTERJET abbinato al sistema Suzuki Hybrid a 48V. A disposizione ci saranno 95 kW (129 CV) con 235 Nm di coppia. La velocità massima raggiunge i 195 km/h. Per accelerare da 0 a 100 km/h serviranno 9,5 secondi o 10,2 secondi per la versione con trazione integrale.

Il cambio può essere un manuale a 6 rapporti o un automatico sempre a 6 marce. Nel corso del prossimo anno arriverà anche un'unità Full Hybrid le cui specifiche, però, non sono state comunicate. Questo powertrain sarà disponibile pure sulla Vitara HYBRID. Per il momento, sappiamo solamente che la nuova motorizzazione ibrida combinerà una nuova unità termica insieme con un motore elettrico (MGU) e un nuovo sistema di cambio robotizzato (AGS).

La nuova S-CROSS HYBRID è dotata di avanzati sistemi di sicurezza e guida assistita di livello 2, integrati con videocamere e sensori. Per esempio, avremo a disposizione il Cruise Control Adattativo con funzione Stop & Go, il Dual Sensor Brake Support, il Lane Departure Warning, il Lane Departure Prevention, il Traffic Sign Recognition, il Blind Spot Monitor e il Rear Cross Traffic Alert.

Il Samsung più equilibrato? Samsung Galaxy A52 5G, in offerta oggi da Evoluxion a 355 euro oppure da Amazon a 415 euro.

16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MatitaNera

Sono giapponesi

boosook

Gli interni a me piacciono, sono sobri e abbastanza eleganti come design e anche funzionali. Ho il modello attuale, che non è molto diverso negli interni se non per la parte del navigatore e il display in mezzo al cruscotto che ora è a colori, diciamo che non hanno voluto fare stravolgimenti.
Certo se uno cerca degli interni hi-tech non è il modello adatto. :) Mi sarei aspettato per un'auto di fascia media che esce nel 2021 un display full led.
Per i controlli del condizionatore, per me è un bene che abbiano mantenuto la strumentazione analogica.
Sicuramente non sono gli interni più moderni che puoi trovare. Però a me piace. La vedo più come un'auto adatta a persone adulte, che badano molto alla sostanza, affidabilità, spazio interno, praticità, e in quel senso è un'ottima auto e il design complessivo sono comunque riusciti a svecchiarlo.

Morpheus75

Io se penso che quello che decide per quel design è anche pagato, mi fa pensare che ho sbagliato mestiere! Ci sono mille possibilità di fare un'auto piacevole, ma la S-Cross riescono anche a peggiorarla!

alextask

Vero che si risparmia poco sulla benzina, ma la differenza di costo delle full hybrid si mangia tutto il risparmio fino a percorrenze importanti, per le qual, limiti di emissioni a parte, il diesel torna interessante (soprattutto per chi cambia l'auto spesso). Il mild hybrid inoltre ha dalla sua che in molte città viene trattato alla pari del full(a Roma ad esempio esenzione bollo 3 anni e esonero dal pagamento strisce blu, che vuoi dire parecchie centinaia di euro risparmiati). Insomma una buona soluzione di transizione per il momento

_PorcoDi3Lettere_

Muoro

lucas

Interni a parte non mi dispiace

MatitaNera

Chissà se faranno la versione bella

muchoman

Chissà se la faranno anche col GPL installato dalle concessionarie; Suzuki lo propone su diversi modelli e potrebbe essere un'ottima soluzione. Va bene i consumi inferiori ma il prezzo alla pompa fa veramente la differenza fino a che non faranno 30km/l

Aster

No figurati,anche io sono scettico e preferisco un 4 cilindri pero devo dire che usandoli random in questi 2-3 anni sono ottimi per la citta.

STAFF

Non era mica una critica. Motori a tre cilindri esistono da sempre, anche se stanno spopolando solo negli ultimi anni. Ho commentato giusto perché non c'è scritto nell'articolo questo dato, che hai fornito tu ora.

boosook

Il diesel è morto, ormai sempre più case lo stanno togliendo. Io ho la S-Cross attuale e il mild hybrid è comunque meglio averlo che non averlo. I costi del mild hybrid sono simili a un benzina normale, mentre per il full hybrid c'è un bello scalino di diverse migliaia di euro. In ogni caso non c'è alternativa perché (e vale per tutti i costruttori) serve a far rientrare l'auto nei parametri delle emissioni per l'euro 6d. Perlomeno, Suzuki lo fa con un bel motore 1.4 turbo 4 cilindri anche piuttosto brillante anziché con i 3 cilindri che usano molti altri, perché ai loro motori, per farli rientrare nelle emissioni, devono togliere un cilindro. Quindi il mild hybrid va visto semplicemente come un'aggiunta al motore a benzina, che a volte torna utile, e serve a omologare le auto per rispettare le emissioni. E' chiaro che se uno vuole una full hybrid deve orientarsi su altro, ma i costi salgono di conseguenza.
Fra l'altro, il full hybrid in futuro arriverà anche su questa, derivato dal Toyota.

Aster

A parte che cosa c'è di male nel 3 cilindri ormai da anni,ma 1.4 turbo BOOSTERJET e a 4. 1.0 ne ha 3

STAFF

Tre cilindri immagino.

Daniele Davide

infatti, tra l'altro la fanno pagare di più di una semplice benzina

Daniele Davide

fake hybrid

Andrearocca

praticamente a benzina perché é un ibrido farlocco che non fa risparmiare niente meglio un diesel su dei suv del genere

Auto

Kia UVO, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kia XCeed Plug-in Hybrid

Auto

Arrival Van: furgone elettrico che cambia tutto. Tesla dei veicoli commerciali? | Video

Auto

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Auto

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio