Suzuki Misano, un concept "metà auto e metà moto"

30 Aprile 2021 0

Suzuki Misano è un concept che prova ad unire le due 2 anime di Suzuki, quella dell'auto e quella della moto. A realizzarlo gli studenti del Master in Transportation Design di IED Torino.

CARATTERISTICHE

Il concept è il frutto, nello specifico, di un progetto di tesi del Master portato avanti da 24 studenti in collaborazione con Suzuki. La casa automobilistica aveva chiesto di realizzare un modello che incarnasse il suo DNA le "suggestioni evocate dal titolo del capolavoro felliniano" La Dolce Vita. Il lavoro è iniziato lo scorso autunno e dall'impegno degli studenti è nato questo prototipo che racchiude al suo interno tecnologie all'avanguardia e le "emozioni" del ben noto capolavoro cinematografico.

Il nome scelto è un preciso richiamo al motorsport e all'impegno di Suzuki nelle competizioni motociclistiche. Questo concept misura 4.000 mm lunghezza x 1.750 mm larghezza x 1.000 mm altezza, con un passo di 2.600 mm. Si tratta di un mezzo sportivo dalle dimensioni compatte, caratterizzato da linee grintose, soprattutto sul frontale e dalla presenza di soluzioni aerodinamiche raffinate. In particolare, al posteriore troviamo due convogliatori d’aria trapezoidali ed un estrattore di grandi dimensioni.

L'abitacolo è particolare ed è chiaramente ispirato al mondo delle due ruote. Infatti, non troviamo un volante ma una sorta di manubrio. Solo due posti, con il passeggero che siederà dietro il conducente. Il concept è elettrico anche se non sono stati forniti dettagli per quanto riguarda le specifiche del powertrain. Tuttavia, il pacco batteria è stato collocato sotto il pianale per abbassare il baricentro dell'auto e quindi migliorare la dinamica di guida. Paola Zini, Direttore IED Torino, ha dichiarato:

Misano è il risultato del lavoro di squadra dei nostri studenti che, da tutto il mondo, hanno scelto Torino per prepararsi al loro futuro professionale. Trovano in IED il contesto fertile e internazionale che permette di acquisire nuove competenze, sviluppare provocazioni progettuali e sperimentare con la propria creatività e lo sguardo proiettato al futuro del settore. Il confronto e la collaborazione con aziende caratterizza i due anni del percorso formativo, che culmina con la progettazione di un modello in scala 1:1 secondo le dinamiche di un centro stile, preparando gli studenti a essere professionisti pronti ad affrontare le sfide del mercato.

Non è la prima volta che Suzuki e IED collaborano insieme. Già in passato, gli studenti avevano presentato i loro concept di veicoli a trazione integrale come parte di un altro progetto.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Auto

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio

Articolo

Decreto Infrastrutture, le principali novità per il Codice della strada | Video

Elettriche

Hyundai Bluelink, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kona Electric