NIO Power Day 2022, in arrivo nuove colonnine da 500 kW per la Cina e l'Europa

07 Luglio 2022 8

Durante l'evento NIO Power Day 2022, la casa automobilistica cinese ha presentato diverse novità in tema di ricarica e di battery swap. Ricordiamo che sebbene il costruttore punti moltissimo sulla tecnologia dello scambio delle batterie, sta anche realizzando una rete di ricarica rapida Cina. Rete che intende implementare anche in Europa dove ha iniziato un progetto di espansione partendo dalla Norvegia.

NUOVE COLONNINE PER LA RICARICA RAPIDA

Il primo annuncio riguarda il prossimo arrivo di nuove colonnine in grado di ricaricare in corrente continua ad una potenza massima di ben 500 kW (650 A). L'installazione dovrebbe iniziare entro la fine dell'anno sia in Cina e sia in Europa. Con queste nuove colonnine, NIO sembra voler "rispondere" a XPeng che aveva annunciato la creazione di una rete di ricarica con colonnine da 480 kW.

Vale la pena di notare che attualmente NIO non dispone di vetture in grado di sfruttare tutta questa potenza. Tuttavia, all'inizio di giugno, Reuters aveva riportato la notizia che dal 2024, NIO avrebbe iniziato a produrre pacchi batteria a 800 V in grado di poter essere ricaricati ad alta potenza. Possibile, dunque, che il costruttore cinese si stia iniziando a preparare, realizzando un'infrastruttura apposita per quando proporrà vetture dotate dei nuovi pacchi batteria che permetteranno ricariche ad alta potenza.

In ogni caso, l'infrastruttura di NIO è aperta a tutte le elettriche che quindi potranno sfruttare la maggiore potenza, sempre che possano supportarla.

NUOVE STAZIONI PER IL BATTERY SWAP

Non solo rete di ricarica perché al NIO Power Day 2022 si è parlato brevemente anche della terza generazione delle stazioni per il battery swap. Per il momento sono state fornite poche informazioni. Sappiamo che si stanno avvicinando alla fase finale di sviluppo e che il costruttore è già impegnato a testarle. Si prevede che saranno implementate verso la fine dell'anno o all'inizio del prossimo. Secondo quanto raccontato potranno contenere più batterie.

Sempre in tema di battery swap, NIO ha fatto sapere che sono state superate le 1.000 stazioni installate al cui interno troviamo complessivamente 8.961 batterie.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DjMarvel

che poi non vedo il problema della potenza delle colonnine.... ci sono trasformatori per impianti che erogano molto di più. Il problema sono i mezzi che possono andare a 500kW....

Tommers0050

meno male che ci sono i cinesi a innovare se stiamo a speranza dei dinosauri occidentali stiamo freschi

Signor Rossi

Guarda che se NIO e tutti gli altri, non importa chi, costruiscono qualche migliaio di stazioni con Supercharger da 480 o 500V e poi offrono persino vetture capaci di caricare così velocemente, non solo fanno la mia felicità ma anche quella di tutti gli altri.

Vorrei giusto che non fossero delle promesse ...

Carlito

LOL, NIO ha più o meno lo stesso numero di stazioni di ricarica e swap station.

Negli ultimi mesi molte case stanno mostrando stalli ad alta potenza perché ci sono un sacco di promesse sulle semisolide e su quelle ad alto contenuto di Nickel e Anodo di Silicio e da poco più di un anno c'è il ChaoJi ( Chademo 3.0)
BTW XPeng non è stata la prima, se non sbaglio la prima a mostrare uno stallo HPC da 480kW è stata GAC

T. P.

ottimo! :)

Signor Rossi

Con il battery-swap non arriverai mai a fare dei soldi, a parte i costi delle stazioni, solo le vetture prodotte da NIO possono utilizzare il sistema. NIO poi da un po’ è sotto al controllo delle autorità cinesi perché erano prossimi alla bancarotta e lo stato ha dovuto intervenire per salvarli. Perciò si devono dar da fare, sappiamo che il governo cinese non è molto tenero con chi non è in grado di gestire un attività in modo proficuo.

Le colonnine invece le possono utilizzare tutti, quello che ha capito anche Tesla e con queste ci puoi fare un sacco di grano. Analisti di Wall Streit hanno calcolato che Tesla può arrivare a circa 10 ~ 12 miliardi d’introiti annui solo con i Supercharger.

Antsm90

Secondo me stanno portando avanti entrambi i progetti per vedere quale dei 2 frutterà di più (per dire, è notizia dell'altro giorno la loro intenzione di aprire altri battery swap in Europa...)

Comunque 500Kw tanta roba, a quel punto i tempi diventano davvero paragonabili ad un rifornimento di benzina

Signor Rossi
Auto

Volkswagen Tiguan eHybrid, 2 settimane alla guida del SUV Plug-in

Auto

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla

Auto

Honda HR-V eHEV: spaziosa, pratica ed efficiente | Recensione e Video

Auto

La nostra avventura con un van camperizzato (e che van!) | Video