La Gazzetta del Motorsport, al Mugello in MotoGP vince Quartararo

31 Maggio 2021 0

In un weekend al Mugello funestato dalla terribile morte di Jason Dupasquier a seguito di un terribile incidente durante le qualifiche della Moto3, Fabio Quartararo si è aggiudicato il Gran Premio d'Italia di MotoGP. Una vittoria importante, la terza della stagione, che permette al pilota francese della Yamaha di allungare in classifica mondiale. Viste le caratteristiche del circuito, molti si aspettavano un dominio della Ducati ma Pecco Bagnaia, l'unico che poteva davvero impensierire il francese, è caduto al secondo giro.

LA GARA

Un vero peccato perché lo spettacolo del GP ne avrebbe giovato sicuramente. Infatti, caduto il pilota italiano, Fabio Quartararo ha dovuto solo liberarsi di Johann Zarco, su Ducati, per poi iniziare una corsa in solitaria. Infatti, il pilota della Yamaha ha dimostrato di avere un ritmo che nessuno è riuscito a mantenere. Una vittoria netta che è stata dedicata al giovane pilota svizzero morto nell'incidente.

Secondo posto per Joan Mir che ha corso una gara in rimonta, dimostrando che la Suzuki in gara c'è ma che soffre ancora molto nelle qualifiche. Terzo gradino del podio per Miguel Oliveira con la KTM al primo podio stagionale. Sesto, il vincitore dell'ultimo GP, Jack Miller. Buona la settima posizione di Aleix Espargaro che con un'Aprilia in costante crescita è riuscito a rimanere agganciato al trenino dei migliori. Fuori quasi subito Marc Marquez. Per la Honda continua il momento difficile. Al Mugello, il migliore dei piloti in sella alla moto giapponese è stato Pol Espargaro, dodicesimo.

Per Valentino Rossi un'altro GP non certamente positivo. Per l'Italiano, la gara si è chiusa in decima posizione. Come detto all'inizio, grazie a questa vittoria, Fabio Quartararo allunga in testa al Mondiale. Adesso, il francese ha 24 punti di vantaggio su Johann Zarco. Prossimo appuntamento per la MotoGP il 6 giugno al GP di Catalogna.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...