Lamborghini Urus Pearl Capsule: una nuova collezione di colori per il SUV

17 Giugno 2020 2

Lamborghini ha annunciato Urus Pearl Capsule cioè una nuova collezione di colori sviluppata appositamente, come fa ben intuire il nome, per il suo SUV. Disponibile come optional per il Model Year 2021 di Urus, è proposta insieme ad un'ampia gamma di nuovi colori e funzioni rispetto a quelli proposti nel 2019, il primo anno completo di produzione di Urus.

L'auto assume un look bicolore con i colori perlati ultra brillanti (Giallo Inti, Arancio Borealis e Verde Mantis) con vernice a 4 strati abbinati al nero lucido di tetto, diffusore posteriore, labbro dello spoiler e altri dettagli. Inoltre, i terminali di scarico sportivi in grigio opaco sono accompagnati dai cerchi da 23 pollici, sempre in nero lucido.

Ritocchi anche agli interni. Le finiture si caratterizzano per una combinazione bicromatica che riprende la caratteristica impuntura, detta Q-Citura, a motivo esagonale con logo ricamato sui sedili, a cui si aggiungono i dettagli in fibra di carbonio e alluminio nero anodizzato. Per la sola colorazione Pearl Capsule, il sedile opzionale interamente elettrico è rivestito in tessuto traforato in Alcantara.

L'apertura del reparto di verniciatura interno nel 2019 ha permesso a Lamborghini di ampliare il potenziale e la scelta di colori esclusivi. Tra le altre novità più significative di questo nuovo Model Year 2021, rientrano l’esclusivo design rinnovato della chiave, Parking Assistant Package opzionale aggiornato e Intelligent Parking Assist. A partire dal suo lancio, Urus è stato venduto in 8.300 esemplari in tutto il mondo.


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pablo Escodalbar

Non si puo' fare come con le cover dei cellulare vero?

Come rovinare un marchio che doveva rappresentare sportività...

Un po' come Porsche che ha creato una Cayenne (non riesce a competere nemmeno con vetture da 30.000€ in tenuta) e la Panamera... Giusto per metterci il marchio e rovinarlo...
Vista la quantità che vendono, la scelta era corretta, ma Porsche non é più sinonimo di sportività ora.

Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren