In arrivo una colonnina per la ricarica che analizza lo stato di salute della batteria

29 Novembre 2022 9

Quando si parla di auto elettriche, spesso si discute sulla durata delle batterie e su quanta autonomia si va a perdere nel corso del tempo a causa della diminuzione della capacità degli accumulatori. Inoltre, lo stato di salute della batteria è un dato importante da conoscere quando si intende rivendere il proprio veicolo elettrico.

Per misurare le prestazioni di una batteria, come sappiamo, si usano soprattutto alcuni specifici software o app che dialogano con la vettura attraverso un dispositivo collegato alla presa OBD.

E se la diagnosi dello stato di salute della batteria fosse effettuata direttamente dalla colonnina da cui si ricarica? A quanto pare, presto sarà possibile, secondo quanto racconta SK Innovation, grazie al lavoro congiunto delle sue collegate SK On e SK Signet.

COME FUNZIONA?

SK On e SK Signet lavoreranno insieme per sviluppare delle speciali colonnine per la ricarica. Nello specifico, SK Signet realizzerà le colonnine in grado di raccogliere i dati delle batterie, mentre SK On si occuperà del software che andrà ad analizzare i dati ricevuti. Le due società prevedono di introdurre il nuovo servizio il prossimo anno, per consentire agli utenti di diagnosticare la capacità residua della batteria durante la ricarica dei propri veicoli elettrici effettuata attraverso una colonnina SK Signet.

Come funzionerà questo sistema di diagnosi? Secondo quanto raccontato, quando un utente collegherà la sua vettura elettrica ad una colonnina Fast di SK Signet, la tecnologia di analisi BaaS (Battery as a Service) di SK On andrà a misurare le condizioni della batteria. Tuttavia, per ottenere la diagnosi serviranno 30 minuti di attesa mentre si ricarica da una colonnina in corrente continua da 50 kW. I tempi si riducono in caso di ricariche a potenze superiori.

I risultati della diagnosi saranno visualizzati sullo schermo della colonnina e all'interno di una specifica app dedicata. Un progetto interessante che permetterà ai possessori di un'auto elettrica di poter scoprire lo stato di salute della batteria della loro vettura in maniera semplice. Al CES 2023 di Las Vegas sarà portata questa nuova colonnina. Dunque, tra non molto sarà possibile saperne di più.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Carlito

e rischiare di nuovo miliardi, oltretutto già ora ci sono app e strumenti per farlo.
Quel dato che sarà disponibile, da come ho intrepretato quello che c'è scritto, è un certificato vero è proprio.

stefanoc

Ma perchè si ostinano a non mettere le cover in silicone.

R_mzz

Da notare sul posteriore a sinistra:
https://uploads.disquscdn.c...
Secondo Hera: https://uploads.disquscdn.c...
Secondo SK Signet: https://uploads.disquscdn.c...

stefanoc

Si dai poi mi aspetto le gomme non removibili e aggiornamenti via ota per 3 anni.

=METTEK=

Bah una verifica anche esterna non mi dispiace. Il caos Diesel gate insegna a non fidarsi troppo del produttore.

Patrocinante in Cassazione

ottimo servizio, un check alla batterie serve

Carlito

Con l'entrata in vigore di Euro7 questo servirà solo alle vecchie auto.
EU7 prevede già un obbligo per le case di mettere a disposizione lo stato di salute delle batterie

Jotaro

Arriverà come le automobili renderizzate?

Manu

bella cosa

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla